Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Nächste SlideShare
power point brescia
power point brescia
Wird geladen in …3
×

Hier ansehen

1 von 24 Anzeige
Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (19)

Anzeige

Ähnlich wie Pp brescia (20)

Aktuellste (20)

Anzeige

Pp brescia

  1. 1. L’Istituto Statale d‘Istruzione Superiore “Bonaldo Stringher” di Udine PRESENTA 4 GIORNI A BRESCIA E PROVINCIA “Alla scoperta di un territorio ricco di storia, arte, cultura, enogastronomia e di molte scoperte”.
  2. 2. Un giro per Brescia e nei suoi “dintorni” Brescia è una delle province più importanti della Lombardia. È situata al limite settentrionale della Pianura Padana,ai piedi delle Prealpi, presso lo sbocco della Val Trompia,sulla sinistra del fiume Mella.
  3. 3. 1° GIORNO BRESCIA Piazza Paolo VI Duomo Vecchio Duomo nuovo Castello Piazza della Loggia
  4. 4. Visita di Piazza Paolo VI che è una delle poche piazze in tutta Italia a possedere due cattedrali: l’antico Duomo vecchio dell’XI secolo chiamato anche Cattedrale della Rotonda e il Duomo nuovo del 1604.
  5. 5. Dopo di che si raggiunge il Castello che domina la città.
  6. 6. Arroccato sul Colle Cidneo, il Castello di Brescia, il “Falcone d’Italia”, è uno dei maggiori complessi fortificati del nostro Paese. Costruito tra il XII ed il XIII secolo – su una base rettangolare che risale all’epoca tardo-romana – il Castello è sempre stato il fulcro del sistema difensivo della città, una vera e propria cittadella militare. La struttura fu ampliata e rafforzata dai Visconti nel Quattrocento, con la costruzione del possente Mastio, e dalla Repubblica Veneta nel secolo successivo, quando furono erette le torri, i bastioni e i magazzini
  7. 7. Alla ''Trattoria Portieri'' si degusteranno i tipici Casoncelli accompagnati da un Garda Classico Groppello.
  8. 8. . Nel pomeriggio visita di Piazza della Loggia, è’ la piazza sicuramente più bella della città, con origini che vanno indietro al XV secolo, oggi sede del Comune, che si distingue per la particolare cupola in piombo.
  9. 9. 2° GIORNO BOTTICINO Visita a Botticino Degustazione all'azienda agricola Emilio Franzoni
  10. 10. Visita a Botticino.
  11. 11. Il Consorzio vinicolo del Botticino DOC ha sede nel comune di Botticino e comprende i vigneti di Botticino e in parte di Rezzato e Brescia. I vini Botticino Doc e Botticino Doc Riserva vengono prodotti con uve barbera, merzemino, schiava gentile e sangiovese; si presentano di colore rosso rubino carico, la gradazione alcoolica del vino varia dai 12 ai 14 gradi. Il sapore robusto si accompagna splendidamente a salumi tipici della zona, brasati, stracotti, arrosti e cacciagione, e in particolar modo allo spiedo bresciano piatto tipico della zona. Le principali cantine produttrici di Botticino Doc sono Antica Tesa di Noventa Pierangelo, Emilio Franzoni, Michelangelo Scarpari, Tognazzi, Pierino Franzoni, Goffi. Il percorso della Strada del vino Colli dei Longobardi promuove il Botticino Doc e il territorio con iniziative enogastronomiche periodiche.
  12. 12. Visita e degustazione del Botticino DOC all' Azienda agricola Emilio Franzoni.
  13. 13. Cena all' ''Apostoli Botticino'' in cui si mangerà agoni in carpione e si degusterà un Corte Franca DOC bianco.
  14. 14. 3° GIORNO FRANCIACORTA Borgo Del Miglio Castello del Capriolo
  15. 15. Proseguendo la scoperta attraverso alcune località in prossimità di Brescia si raggiunge la Franciacorta.
  16. 16. Borgo del Maglio.
  17. 17. Pranzo al ristorante ''Borgo Santa Giulia'' in cui si assaggerà il salame di monte isola, e la torta di rose accompagnata da un franciacorta DOCG.
  18. 18. Castello del Capriolo
  19. 19. 4° GIORNO SIRIMIONE Visita alle Grotte di Catullo Rocca Scaligera San Pietro in Mavino Santa Maria Maggiore
  20. 20. Un'altra cittadina da non sottovalutare è Sirmione con una forte vocazione turistica: le notevoli vestigia romane e medioevali rappresentano un'importante meta del turismo culturale. Grazie alla sua felice posizione naturale, le diverse epoche storiche hanno lasciato a Sirmione segni così cospicui da offrire tuttora materia di nuovi studi e di nuove scoperte agli archeologi e agli storici. Sirmione, il cui nome deriva da “syrma”, ossia “coda”, “strascico”, si sviluppa su una penisola sottile che si estende per 4 km nel cuore del Lago di Garda, i cui tratti naturali rappresentano motivo di ammirazione e rinomanza fin dall’antichità. La bellezza del paesaggio ha ispirato e affascinato nel corso della storia numerosi artisti, fino a guadagnarsi il soprannome di penisola dei poeti. Per citarne solo alcuni nominiamo il grande poeta latino Catullo che parlò della “Venusta Sirmio”, Giosuè Carducci nell'ode barbara, Ezra Pound, giovane poeta americano del '900 che tra l'altro incontrò proprio a Sirmione l'amico James Joyce, in “Studio di Estetica”, e altri ancora. Sirmione è oggi uno dei poli turistici più importanti del lago di Garda e dispone di una notevole rete di strutture alberghiere altamente qualificate, in grado di soddisfare le richieste della clientela più esigente. Gli ospiti di Sirmione possono infatti godere di tutte le alternative che il territorio offre: dalle terme, le cui proprietà curative sono note dall’antichità, alle bellezze dei parchi naturali del Monte Baldo e dell’Alto Garda Bresciano, dalle strutture ricreative di Gardaland e dell’Aquapark Canevaworld, ai rinomati prodotti dell’enogastronomia locale.
  21. 21. Un'altra cittadina da non sottovalutare è Sirmione con una forte vocazione turistica: le notevoli vestigia romane e medioevali rappresentano un'importante meta del turismo culturale.
  22. 22. Grotte di Catullo e Rocca Scaligera.
  23. 23. San Pietro in Mavino e Santa Maria Maggiore
  24. 24. Cena al ristornate ''Al Porticciolo'' dove si mangerà manzo all'olio accompagnato da un Garda Classico rosso.

×