Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Social listening per il crisis management

481 Aufrufe

Veröffentlicht am

Le slide del mio intervento al workshop Ferpi del 18 Dicembre 2019

Veröffentlicht in: Daten & Analysen
  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

Social listening per il crisis management

  1. 1. Ma che discorsi fai?
  2. 2. Ben Trovati & Buon Lavoro
  3. 3. Pier Luca Santoro Dal 1987 in poi é stato responsabile del marketing e dell’organizzazione commerciale di grandi imprese [Star, Giuliani, Bonomelli]. Dal 1998 opera come consulente per progetti di posizionamento strategico, organizzazione, comunicazione & formazione per aziende pubbliche e private, associazioni di categoria e amministrazioni pubbliche. @pedroelrey
  4. 4. Come nasce e come cresce l’indignazione online
  5. 5. Dai social a tutta la Rete
  6. 6. Da quotidiano online a tutta la Rete
  7. 7. Il «caso» Grande Fratello 15
  8. 8. Dati & Volumi delle conversazioni online su eventi di crisi o «epic fail»
  9. 9. Il «caso» Genova - Autostrade
  10. 10. Il «caso» Nike
  11. 11. Opinion Mining
  12. 12. La sentiment analysis, anche detta opinion mining o emotion AI, identifica l’utilizzo del natural language processing [NLP] per analizzare le conversazioni online e capire se si tratta di un messaggio positivo, negativo o neutro.
  13. 13. Il monitoraggio è uno dei più efficaci strumenti a disposizione per prevenire una crisi. Nel caso ci si trovasse nel bel mezzo di un “PR disaster”, misurare il sentiment e filtrare solo i commenti negativi può rivelarsi fondamentale per rispondere in modo mirato e tempestivo solo ad alcuni messaggi e amplificare invece la reach di quelli positivi
  14. 14. Partire dai commenti negativi per recuperare la relazione con le persone scontente e prevenire potenziali punti critici del servizio offerto, permette di ribaltare la situazione e guidare i consumatori verso la creazione di contenuti positivi
  15. 15. 1) Rispondi 2) Rispetta chi hai di fronte [«gentilissimo…» 3) Conosci te stesso [«contributi dell’editoria dal 2003 al 2012»] 4) Argomenta la tua risposta 5) Porta dati oggettivi, se possibile, a sostegno della tua affermazione [“a qs. link…”]6) Arricchisci la conoscenza di chi hai di fronte 7) Sii umano e non un bot [«le offro – a titolo personale – una cena»] 8) Coinvolgi: se stai sui social media è per quello [«grazie dell’attenzione»]
  16. 16. Conclusioni
  17. 17. Domande?

×