Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×

Digitale e sostenibilità per promuovere una vera economia circolare.

Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige

Hier ansehen

1 von 2 Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (19)

Ähnlich wie Digitale e sostenibilità per promuovere una vera economia circolare. (20)

Anzeige

Weitere von PwC Italy (13)

Aktuellste (20)

Anzeige

Digitale e sostenibilità per promuovere una vera economia circolare.

  1. 1. OTTOBRE/NOVEMBRE 2020 PAMBIANCO MAGAZINE54 PwC Digitale e sostenibilità per promuovere una vera economia circolare Digitale e sostenibilità al fine di promuovere una vera economia circolare. Il 2020 ha imposto una notevole accelerazione verso questi elementi, ormai imprescindibili per il settore della moda e del lusso. Come evidenziato da Erika Andreetta, partner PwC Italia, in occasione del Circular Fashion Summit 2020: “È possibile individuare 3 macro-trend sulla sostenibilità: i consumatori si aspettano buone pra- tiche da brand e retailer, porranno particolare atten- zione nelle scelte di acquisto e saranno sempre più responsabili nei comportamenti”. Nello specifico (Millennials e Gen Z in primis) si presterà sempre più attenzione alla sostanibilità lungo la filiera, dalle materie prime al prodotto finito, il quale è meglio che sia etico, naturale e animal free. Veronica Tonini, Chief Risk Officer & Sustainability Coordinator di Salvatore Ferragamo, racconta l’operato del brand nel campo della sostenibilità. Come si evince dalla ricerca di Pwc, mai come oggi i consumatori sono sensibili alle tematiche green. In che modo Ferragamo applica i principi di sostenibilità lungo la filiera? Per la Salvatore Ferragamo è di fondamentale importanza che la cultura della sostenibilità coin- volga l’intera catena del valore. Nel rispetto dei valori di qualità e Made in Italy, il Gruppo si affida ad un’ampia rete di fornitori e produttori italiani di Il 2020 ha accelerato la propensione alla sostenibilità di consumatori e aziende della moda. PwC Italia ha individuato tre macro-trend riguardanti questa tematica, la cui cartina tornasole si ritrova nell’operato dei brand, come qui raccontato da Salvatore Ferragamo. il Circular Fashion Summit 2020 in versione digitale Laproprietàintellettualeèriconducibileallafontespecificataintestaallapagina.Ilritagliostampaèdaintendersiperusoprivato 26/11/2020 Pag. 54 N.7 - ott/nov 2020 diffusione:65000
  2. 2. OTTOBRE/NOVEMBRE 2020 PAMBIANCO MAGAZINE 55 grande competenza artigiana e fidelizzati spesso da anni di collaborazione continuativa. Al fine di essere qualificati come fornitori, l’Azienda richiede appo- siti adempimenti, ad esempio: l’accettazione del Codice di Condotta Fornitori, la sottoscrizione della Restricted Substances List (RSL) e l’accettazione della Policy sull’Animal Welfare. Comunicare la sostenibilità è importante quanto ‘farla’. In che modo informate i vostri clienti? Negli anni l’azienda ha implementato numerose iniziative volte a comunicare le attività e la cultura aziendale della sostenibilità al pubblico. Nel 2014 abbiamo redatto il primo Bilancio di Sostenibilità interno al Gruppo che abbiamo poi reso pubbli- co dal 2015. Successivamente abbiamo creato un sito internet ad hoc dedicato alla promozione e alla pubblicazione di contenuti di sostenibilità dell’Azienda e, più recentemente, abbiamo iniziato a sviluppare contenuti inerenti la sostenibilità su piattaforme social quali LinkedIn e Instagram. Altre iniziative che abbiamo comunicato sono l’adesione al Fashion Pact, quella relativa al sandalo Rainbow Future, e la mostra Sustainable Thinking. In che modo il digitale vi supporta nel fare e comunicare la sostenibilità? L’integrazione del mondo digitale nelle modalità di comunicazione completa la brand experience del Gruppo e supporta la veicolazione dei messaggi di sostenibilità al pubblico. Un grande lavoro di comu- nicazione e sensibilizzazione in ambito di sostenibi- lità e responsabilità ambientale è stato fatto tramite la mostra Sustainable Thinking, che ha come obiet- tivo quello di fornire uno spunto di riflessione su un tema così importante per il futuro. Da luglio 2020, grazie a un Tour Virtuale con immagini a 360° in alta risoluzione, video e schede di approfondimento, è stato possibile rendere interamente digitali le 10 sezioni della mostra Sustainable Thinking. Millennials e Gen Z sono i più sensibili a queste tematiche. Che rapporto ha il brand con loro? Le nuove generazioni di consumatori hanno aspet- tative diverse da quelle passate; sono molto più attente e più informate, fanno domande sulla prove- nienza dei materiali, si interessano sulle certificazio- ni e danno molta importanza alla trasparenza e alla tracciabilità. La nostra Azienda sta abbracciando questo cambiamento, fornendo maggiore traspa- renza nella rendicontazione del proprio operato e Dall’alto, l’avatar di Erika Andreetta e quello di Veronica Tonini inserendo all’interno delle collezioni materiali inno- vativi e sostenibili. L’azienda collabora inoltre con numerose Accademie e Università a progetti legati alla sostenibilità e all’ economia circolare. Il Fashion Pact ha appena compiuto un anno. Che primo bilancio potete farne? Sicuramente positivo, sia a livello di commitment della nostra Azienda che di cooperazione di settore. Il Fashion Pact si ripropone di individuare e imple- mentare soluzioni concrete volte al raggiungimento di una serie di obiettivi condivisi, focalizzati su tre aree principali. Questo primo anno si è concentrato nel definire una struttura organizzativa del patto e nell’individuare una serie di obiettivi da raggiunge- re per ogni macroarea. Come Azienda, abbiamo cominciato a muovere i primi passi, definendo degli obiettivi Science Based ambiziosi, per la riduzione delle emissioni dirette e indirette di Co2, da raggiun- gere in dieci anni. Abbiamo inoltre individuato una serie di iniziative da mettere in atto, sempre volte al raggiungimento degli impegni presi con la sottoscri- zione del patto. Laproprietàintellettualeèriconducibileallafontespecificataintestaallapagina.Ilritagliostampaèdaintendersiperusoprivato 26/11/2020 Pag. 54 N.7 - ott/nov 2020 diffusione:65000

×