Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

017 - Assalti e attacchi demoniaci

138 Aufrufe

Veröffentlicht am

Assalti e attacchi demoniaci

Veröffentlicht in: Seele & Geist
  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

017 - Assalti e attacchi demoniaci

  1. 1. Assalti e attacchi demoniaci Sommario 1. Satana è una realtà della vita pagina 1 2. La Dualità o Polarità della vita sulla Terra “ 3 3. Il Signore Dio, il Creatore “ 5 4. La natura di Satana è odio “ 7 5. La situazione dell’umanità “ 8 6. La fecondità della meditazione “ 11 7. Invitiamo tutti a non aver paura di Satana e a meditare i Vangeli “ 11 Satana è una realtà della vita: con questa persona angelica e con suoi Demoni dobbiamo fare i conti tutti i giorni, anche se non ce ne rendiamo conto. In origine Satana era Lucifero, cioè colui che porta la Luce, ma dopo la ribellione divenne Satana, cioè colui che odia e porta le Tenebre. Lucifero “…. portava in Sé la luce della conoscenza e come primo essere spirituale era in grado di riconoscere con chiarezza i limiti delle polarità interiori spirituali. Egli provvisto della Mia piena potenza chiamò alla vita altri esseri in tutto simili a lui, e anch’essi avvertivano in sé la Divinità e vedevano brillare in sé stessi la medesima luce di conoscenza; essi furono parimenti auto creativi e provvisti di tutte le forze del Mio spirito…. Così inizia la descrizione che il Signore Gesù fa di Lucifero… che commise l’errore di ritenere di poter assumere in sé, come essere creato e quindi finito, l’infinito stesso… così nonostante ogni avvertimento Lucifero credette nella sua follia di poter assumere e tenere prigioniera la Divinità. In questo modo perse la sua posizione corretta, si allontanò dal centro del Mio cuore e fu preso sempre più dal falso desiderio di riunire intorno a sé le creature sorte da Me per opera sua, per dominare gli spazi popolati di esseri di ogni tipo. Sorse così un conflitto, cioè una separazione delle parti, che infine fece sì che il potere conferito a Lucifero fu da Me ritirato ed egli rimase con i suoi seguaci privo di potenza e di forza creativa 1 . Da quanto sopra emerge che Satana esiste e che è esistito come Lucifero e che dalla cacciata dal Cielo 2 in poi esiste come Satana. Egli è, quindi, una essere spirituale reale, cioè una persona dotata di qualità angeliche, ma senza poteri divini. Questa persona angelica vive nell’altro mondo, ma può intervenire nel nostro con la sua malvagità, così come emerge dagli episodi che narreremo dopo. La sua natura è angelica si è già detto, ma è estremamente pericoloso, poiché è intelligente come un Arcangelo e astuto come un Demonio e quindi è molto più forte di una 1 Jakob Lorber, IL Signore parla, pagina 160, Armenia 2 Giovanni apostolo, Apocalisse capitolo 12 1
  2. 2. persona umana. Ma non dobbiamo averne paura, poiché il Signore Gesù è sempre pronto a salvarci da Satana, basta chiederglielo con fiducia. Riteniamo che sia molto importante essere informati sugli assalti o attacchi satanici sia per essere in grado di poterci difendere con la preghiera quando siamo sotto attacco, che per comprendere meglio noi stessi, così come si dirà più avanti raccontando le esperienze di un uomo qualunque. Il Diavolo “incarna” il Male in tutte le sue manifestazioni ed è nemico dell’Umanità perché usa gli uomini per i suoi folli scopi: lottare contro Dio, l’Onnipotente, l’Onnisciente, il Trascendente. Satana usa miliardi di uomini – epoca dopo epoca – tutti succubi della schiavitù della Materia e quindi del peccato 3 poiché siamo anche inclini a trasgredire al Decalogo 4 e ai Comandamenti dell’amore 5 . Se Lucifero non si fosse separato da Dio, se Eva non si fosse lasciata ingannare da Satana e Adamo da lei, l’uomo non sarebbe uscito dall’Eden e non sarebbe stato costretto a condurre tante esistenze faticose e pericolose nei mondi della Materia. Da allora iniziano le responsabilità di Satana nei confronti di ogni uomo. Ma non sono le sole, come vedremo, perché i Demoni accentuano i nostri difetti con i loro assalti o attacchi diabolici per spingerci a comportarci male oltre la nostra propensione al Male 6 . Se Lucifero, l’Arcangelo di Luce, che fu tramutato in Satana non avesse commesso il suoi tragici errori - poi seguito da altri Angeli ribelli, nonché da Adamo ed Eva - la vita sulla Terra sarebbe stata del tutto diversa. La nascita degli uomini non sarebbe frutto di libidine, poiché anche noi saremmo stati tutti creati dalla volontà di Dio come Adamo e Eva 7 e avremmo vissuto nel Paradiso terrestre anziché in mezzo alle sofferenze di questa Terra, insozzata dalla superbia di Satana 8 . Dal momento in cui Satana commise l’errore di considerare la materia e lui stesso separati dal Creatore, il suo e il nostro Dio – la vita, diventò duale, come è e come la conosciamo ( ovvero si può scegliere tra il Bene e il Male ). Tuttavia, si può affermare che la Dualità della vita con tutti i suoi contrari testimonia ugualmente la sua unità; infatti, essendo la vita un sistema concepito nell’Uno, cioè Dio, l’Uno stesso unifica, spiega e trascende il Tutto perché è più della somma delle Sue parti 9 . 3 Vangelo di Giovanni 8, 31-59 ; Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 162, Armenia 4 Deuteronomio 5, 6-22 5 Levitico 19, 18 e Deuteronomio 6, 4-9 6 Maria di Nazareth, Messaggi ( da Medjugorje ), Messaggi del 25 Dicembre 1991 e 25 Febbraio 1992, MIR, Ancona 7 Il Corano, trad. L. Bonelli, sura III 52-53, U. Hoepli 8 Maria Valtorta, L’ Evangelo come mi è stato rivelato, volume I°, pagina 84, CEV srl, 03036 Isola del Liri (FR) 9 Cerchio Firenze 77, La Fonte Preziosa, pagine 266-267, Mediterranee 2
  3. 3. L’origine della vita sulla Terra non l’avremmo compresa se non ce l’avesse spiegata il Signore Gesù tramite il Suo scrivano Austriaco Jakob Lorber, avvolta com’era nel mito della Genesi 10 . Ma anche sapendo, l’uomo fà fatica a vivere evangelicamente, immerso com’è nella materialità della vita, ma è possibile vivere spiritualmente, se osserviamo al meglio delle nostre possibilità la Parola di Dio che il Messia Gesù, cioè il Rinnovatore di tutte le Sacre Scritture, con la Sua Dottrina fondata sul Decalogo 11 e sull’amore per Dio e per gli altri. La situazione in cui si trova la Terra tra conflitti e inquinamenti dimostra quanto difficile possa essere per gli uomini l’essere trasformati da egoisti in altruisti e ciò anche a causa degli attacchi/assalti demoniaci che descriveremo dopo. Le aggressioni che patiscono gli uomini sono opera dei Demoni ( e anche degli Dei del Male creati dalla mente dell’uomo, di cui parliamo in altro scritto di questo Catechismo); le aggressioni vengono fatte al momento in cui i Demoni lo ritengono opportuno per i loro fini perversi. Tutto si fonda sull’attrazione che esercitano su di noi i piaceri del mondo e della carne e sulla libertà di scelta che ci offre la polarità della vita in ogni vicenda del vivere quotidiano. Ciononostante la Salvezza è certa per ogni essere umano o demoniaco che sia, perché l’amore vince sempre 12 e perché nessuno può opporsi senza fine alla volontà di Dio, l’Onnipotente 13 , che inventa sempre nuove soluzioni adatte alla Salvezza dei singoli individui. Ma l’attrazione della vita materiale è tanto forte che l’uomo, per salvarsi, ha bisogno – nonostante l’aiuto del Cielo (a cominciare dall’Angelo Custode) – di molteplici esistenze terrene nell’arco di circa cinquantamila anni di sola vita umana 14 . 10 Jakob Lorber, il Signore parla, pagine 63-90 e 157-163, Armenia 11 Maria Valtorta, L’Evangelo come mi è stato rivelato, Vol.VII°, pagina 123, CEV srl, 03036 Isola del Liri (FR), Italia 12 Eileen Caddy, La voce di Dio a Findhorn, pagine 146-147, Mediterranee 13 Isaia 46, 9 – 13 ; Isaia 51, 4 – 8 ; Isaia 55, 6 – 11 ; Isaia 56 1 – 7 14 Cerchio Firenze 77, Oltre l’Illusione, pagina 185, Mediterranee 3
  4. 4. La dualità o polarità della vita sulla Terra: la vita terrena è duale, cioè polare e tutto esiste in funzione dell’esistenza del suo contrario, a cominciare dalla dualità Materia – Spirito. Oltre la Dualità e la molteplicità degli Esseri viventi c’è l’Unità dell’Essere Supremo, che unifica il Tutto, lo Spirito e la Materia e spiega i contrari 15 . L’Altissimo ha dato vita al Tutto entro se stesso e perciò niente può esistere realmente al di fuori di Dio poiché Egli è anche l’Assoluto e perciò il Perfetto con tutte le qualità positive; ma Egli è anche l’indefinibile poiché è infinito e quindi non delimitato da niente e nessuno 16 . La Materia, non è altro che una sostanza inventata dallo Spirito, lo sconosciuto del mondo 17 . La Materia è sostenuta dallo stesso Spirito 18 che la tiene in vita perfettamente ordinata dai Suoi Angeli con leggi immutabili. Satana non può ignorare tutto ciò 19 ; perciò riesce difficile comprendere per quale ragione non voglia ammettere la superiorità infinita di Dio e non deponga le armi, visto che deve essere molto intelligente. Forse – anche volendo non può ammetterlo - perché avendo costretto l’Altissimo a mettere in moto un meccanismo molto complesso ( la Vita come noi la conosciamo ) per la Salvezza dei demoni e degli uomini, ora deve subire 20 . Dio ama tutti gli Spiriti, anche quelli che si opposero a Lui schierandosi dalla parte di Satana, e perciò il Signore desidera ardentemente riaverli con Sé salvandoli per mezzo dell’uomo 21 ; perciò il Creatore ha previsto per loro altre possibilità di riconoscerlo, rispettarlo e amarlo come Dio. L’Altissimo li vuole riabbracciare tutti, ma per loro libera scelta, dopo i progressi e gli sviluppi necessari. Per tali ragioni i Piani di Salvezza di Dio si fondano su due principi cardine: il principio di libertà e il principio del perfezionamento 22 , chiamato da altri evoluzione << Processo per il quale la vita, attraverso a forme sempre più organizzate,esprime gradi sempre maggiori di Mente e di Spirito 23 >> . Ne deriva che tutti i disubbidienti, potranno tornare nella Casa di Dio quando lo cercheranno per loro libera scelta e conseguenti ascesi. Questo meccanismo di incredibile genialità, perfezione e complessità è il segno di una superiore intelligenza, volontà e potenza: si chiama Vita; essa, se da una parte dona la comprensione e quindi la Salvezza, dall’altra assoggetta tutti i Demoni e gli uomini a tale processo 15 Cerchio Firenze 77, La Fonte Preziosa, pagine 266-267, Mediterranee 16 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagine 71-72 (Dio)e 296 / 297 (Tutto ; Tutto è perfetto ; Tutto-Uno-Assoluto, Mediterranee 17 Tommaso Apostolo, Il Quinto Vangelo, trad. Mario Pincherle, pagina 101, Macroedizioni ; Jean E. Charon, Lo Spirito questo sconosciuto, Ed. Mediterranee 18 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 13 Febbraio e del 28 Marzo, Amrita 19 Libro di Giobbe 2, 1-10 20 Giobbe 2, 1 – 10 ; Zaccaria 3, 1 - 7 21 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 162, Armenia 22 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 162, Armenia 23 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 157-163, Armenia ; Cerchio Firenze 77, Per un mondo migliore, pagina 206 (Evoluzione), Mediterranee 4
  5. 5. fino al completamento del processo di purificazione della loro Anima ad opera amorevole della Madre Spirito Santo 24 e del Cristo Redentore 25 , ma con la libera collaborazione degli uomini, a cominciare dalla Madonna. Secondo i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77 la vita consiste: 1. In un << Processo atto a comporre un ciclo; episodio della evoluzione. Manifestazione della “ Natura esterna di Dio “>>; 2. << Vita Macrocosmica: Dal macrocosmo. Vita intrinseca delle materie tutte che sono nel cosmo, indipendentemente dalla organizzazione di queste in corpi atti alle manifestazioni individuali >>; 3. << Vita microcosmica. Dal microcosmo: Svolgersi di un ciclo atto a manifestare ed evolvere un microcosmo o individuo 26 . I Demoni sono stati costretti ad incarnarsi in uomini 27 , con i loro spiriti di Tenebra, in microcosmi o individui nel meccanismo della Vita nel pianeta Terra; diventati uomini essi diventano succubi dei piaceri del mondo e della carne. In altri termini, i Demoni - dopo la loro ribellione - rimasero schiavi della loro stessa rivolta 28 , sicché si può dire anche per loro, ciò che il Signore Gesù disse ai Giudei che lo interrogarono circa la Sua identità: “ ..conoscerete la verità e la verità vi farà liberi … voi che avete per padre il diavolo…29 . Il Signore Dio, il Creatore:I filosofi atei, più che gli scienziati negano l’esistenza della presenza dello Spirito di Dio 30 nella vita materiale, per poterlo fare chiamano il Signore col nome di Natura o in altri modi. Però non si accorgono che essi stessi riconoscono in tal modo l’esistenza di Dio, l’Uno, il Tutto 31 , poiché sanno che la Vita - così complessa e così perfettamente organizzata - non può essere frutto del Caso, ma di una Entità trascendente - che gli Atei chiamano Natura - la cui Presenza è testimoniata non soltanto dalla immensità della Creazione che gli scienziati non ancora saputo misurare, ma anche e soprattutto dalla sua Bellezza e perfezione. Uno dei Maestri del Cerchio Firenze 77 fece questo esempio per dimostrare che la Vita è opera di Dio: prendete un orologio - cioè uno dei capolavori dell’ingegno dell’uomo dei secoli scorsi - smontatelo completamente, mettetelo in un barattolo, rovesciatelo e muovetelo quante volte 24 Tommaso Apostolo, Il Quinto Vangelo, trad. Mario Pincherle, pagina 101/105, Macroedizioni 25 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggi del 24 e 25 Dicembre, Amrita ; Cerchio Firenze 77, Le grandi verità ricercate dall’uomo, pagine 160-161 (“Il ritorno” del Cristo, Mediterranee 26 Cerchio Firenze 77, Per un mondo migliore, pagine 216 e 217 ( Vita ; Vita Macrocosmica ; Vita Microcosmica), Mediterranee 27 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 157-163, Armenia 28 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 162, Armenia 29 Vangelo di Giovanni 8, 31-59 30 Il Vangelo di Giovanni 4,24 ; 31 Maria Valtorta, L’ Evangelo come mi è stato rivelato, volume VI°, pagina 231, CEV srl, 03036 Isola del Liri (FR) ; Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 28 Marzo, Amrita ; Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio pagine 296-297 (Tutto; Tutto è perfetto ; Tutto-Uno-Assoluto), Mediterranee 5
  6. 6. volete; poi aprite il barattolo e lì troverete ancora l’orologio a pezzi. Potete riprovare anche un milioni di volte o di più, ma il risultato sarà sempre lo stesso: non troverete mai un orologio. Ciò dimostra che il Caso non esiste nemmeno per un orologio; perciò - a maggior ragione - non può esistere per la vita, così complessa, così meravigliosa e piena di dettagli. Quella dell’orologio è una felice dimostrazione dell’esistenza di Dio per gli atei che non hanno pregiudizi. Perciò si può dire che l’esistenza dell’universo la cui Bellezza ammiriamo dimostra l’esistenza del Creatore della Bellezza, Dio stesso, come ben capì San Francesco D’Assisi 32 . Tornando a Satana: egli si innamorò della Materia e diventò prigioniero del suo peccato di superbia ritenendo di poter diventare l’antagonista di Dio. La vita nella Materia può essere bella e piacevole e perciò inganna tutti gli uomini, fino all’esistenza in cui la Vita stessa impartisce a ognuno l’insegnamento del dolore 33 . Ciò accade dopo molteplici esistenze quando il dolore ci fa scoprire la beltà dell’altruismo. Da allora gli uomini che comprendono la funzione del dolore si mettono al servizio del Signore; chi persevera nel vivere evangelicamente potrebbe crescere in coscienza tanto rapidamente da poter lasciare la ruota delle nascite e delle morti nella vita di conversione. È in tali esistenze terrene che gli uomini cominciano a nascere spiritualmente finché diventano quasi santi, quando, cioè, lo Spirito si manifesta “nella coscienza dell’individuo 34 ” . La vita materiale dà grandi sensazioni anche a noi uomini, ma chi, non vuol comprendere che la materia è un mezzo e non un fine ne resta schiavo finché non scopre che l’essenza della vita è l’amore. È allora che l’uomo comprende che lo scopo della sua esistenza terrena è quello di scoprire l’amore, di sentirlo palpitare dentro di sé e di metterlo in pratica attraverso l’altruismo fino al dono di sé stesso. La vita materiale è anche la causa di tutte le sofferenze del vivere quotidiano, le quali hanno lo scopo di educarci, di farci capire, cioè, che alla base della Materia c’è lo Spirito 35 e che la Materia è disciplinata da leggi immutabili che gli scienziati vanno scoprendo secolo dopo secolo. La vita è piena di misteri, molti dei quali sono stati rivelati dal Signore Gesù a Jakob Lorber, il Suo scrivano austriaco, nel diciannovesimo secolo 36 . Ma il Signore Dio è sempre pronto a spiegarceli tutti 37 . La fonte delle energie di questo universo è il sole, ma nessuno sa ancora chi è che alimenta le energie del sole. Noi pensiamo che il sole sia gestito da uno o più Angeli 38 . Sappiamo che gli Angeli sono creature di Dio, come noi, ma tutti - esseri e cose - hanno qualcosa in comune 32 Samuele Duranti, Le preghiere di San Francesco D’Assisi, pagine 115-116, Edizioni Porziuncola 33 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagine 75-77 (Dolore) ; Le grandi verità ricercate dall’uomo, pagine 43- 49, Mediterranee 34 Cerchio Firenze, Le grandi verità ricercate dall’uomo, pagina 161, Mediterranee 35 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagine 175 (Materia) e 278-279 (Spirito), Mediterranee 36 Si vedano i libri pubblicati da La Nuova Rivelazione, Via Vetrego 148 – 30035 Mirano (VE) 37 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 21 Luglio, Amrita ; La voce di Dio a Findhorn, page 61, Mediterranee 38 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 105, Mediterranee 6
  7. 7. che si chiama energia, anche se nessuno sa esattamente che cosa sia l’energia : “…persone, luoghi e cose hanno energia, ma osserviamo l’energia soltanto quando accade qualcosa, soltanto quando l’energia si converte o si trasforma in altra forma di energia” 39 . Tutti sappiamo cosa è il sole, perché lo vediamo e ne conosciamo i benefici, ma pochi sanno chi alimenta le sue energie: è stato detto che il sole è “un foro” che fa passare le energie di un altro universo nel nostro; le energie, dunque, passano dall’universo astrale a quello fisico, ma pensiamo che in ogni caso occorra il lavoro di uno o più Angeli. Il sole si può “ ......... paragonarlo a una sorta di foro nel piano fisico, che mette in comunicazione il piano fisico con quello astrale, dal punto di vista dell’emissione di energia non solo calorica. E poi sapete benissimo che il sole irradia, trasmette vari tipi di energia, la radiazione di onde elettromagnetiche, la radiazione dei neutrini ed altre emissioni che gli uomini hanno chiamato in varie maniere ........40 .” Tornando a parlare dell’Altissimo, possiamo dire che anch’Egli è una Energia 41 , l’energia Amore, la madre di tutte le energie, inclusa la luce e il suono e ogni tipo di vibrazione. Tutto vibra nell’universo; vibrano anche le cellule del nostro corpo. “Tutt’attorno a noi le cose oscillano e vibrano. Anche corpi troppo piccoli per poter essere visti, come gli atomi, sono soggetti a continue oscillazioni e vibrazioni 42 “ . Sappiamo che Dio esiste; la conferma ci è venuta anche dai cosiddetti figli di Luce; uno di essi disse : “ Sono felice e appagata tu mi potessi vedere mamma cara, conservo le sembianze terrene, ma irradio luce. Sono una piccola scintilla di Dio, Luce Suprema .....43 “. Un’altra stellina guarì il babbo di Daniela 44 . La natura di Satana è odio: la sua energia è diventata odio ed è l’energia delle Tenebre. Le Tenebre sono figlie dell’ignoranza, degli errori, del senso di separatività, dell’egoismo e dell’egocentrismo sviluppatesi in Lucifero quando decise di opporsi a Dio. In proposito Signore Gesù disse nel XIX° secolo a Jakob Lorber, il Suo scrivano austriaco: << …Lucifero, sapendo di rappresentare in sé il polo opposto di Dio, credette ora di essere in grado di assorbire in un certo senso la Divinità e commise l’errore di ritenere di potere assumere in sé, come essere creato e quindi finito, l’infinito stesso. Come ora l’essere finito non può comprendere l’infinito e mai lo comprenderà, e può quindi su questo punto cadere facilmente in errori e fissarsi in quelli con stupore e meraviglia crescente, così nonostante ogni avvertimento Lucifero credette nella sua follia di potere assumere e tenere prigioniera la Divinità. In questo modo perse la sua posizione corretta, si allontanò dal centro del Mio cuore e fu preso sempre più 39 Paul G. Hewitt, Fisica per concetti, pagina 101, Zanichelli 40 Cerchio Firenze 77, Maestro perché ?, pagina 190, Mediterranee 41 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 13 Febbraio, Amrita 42 Paul G. Hewitt, Fisica per concetti, pagina 350, Zanichelli 43 Paola Giovetti, I Messaggi della Speranza, pagine 96 e 97, Mediterranee 44 Paola Giovetti, I messaggi della speranza pagine 155-156, Mediterranee 7
  8. 8. dal falso desiderio di riunire intorno a sé le creature sorte da Me per opera sua, per dominare gli spazi popolati di esseri di ogni tipo. Sorse così un conflitto, cioè una separazione delle parti, che infine fece sì che il potere conferito a Lucifero fu da Me ritirato ed egli rimase con i suoi seguaci privo di potenza e di forza creativa 45 >> . L’energia delle Tenebre deriva dagli errori di Lucifero, dai suoi pensieri e comportamenti negativi, cattivi o malvagi perché frutti di ignoranza, egoismo, senso di separatività ed egocentrismo. Le Tenebre si svilupparono in Lucifero, poi diventato Satana, all’inizio dei tempi; di tali Tenebre Lucifero - Satana non riesce ancora a liberarsi; perciò da Satana può venirci soltanto male, perché il male è il suo scopo e la sua condanna allo stesso tempo perché lui ne è schiavo. Ma Satana è, allo stesso tempo, strumento di Salvezza 46 perché Dio è onnipotente. Oltre alle tentazioni le masse umane - tranne eccezioni – sembra che non sappiano nulla di come Satana e gli altri Demoni possono nuocere a ciascuno di noi, anche a coloro che si sforzano di viveri i Vangeli al meglio delle loro possibilità. Invece, le masse e i singoli individui che le compongono debbono sapere che Satana e i suoi Diavoli ci usano come strumenti per spargere il male o per aumentarlo. Perciò, nel mondo, sia per la strage di un terrorista che per un rimprovero troppo severo, c’è sempre all’origine un attacco satanico del quale ci avverte la Madonna da Medjugorje ( Croazia ) 47 . I Demoni lo possono fare perché sono in grado di spararci dall’Aldilà vibrazioni malevoli per accentuare le nostre propensioni alla superbia, all’ira, alla lussuria, all’avarizia, alla gola, all’invidia e all’accidia ( i vizi capitali). I Demoni possono accentuare i nostri difetti trasmettendoci anche pensieri negativi, cattivi o malvagi e possono nuocerci anche tramite i sogni; probabilmente gli incubi hanno questa origine e hanno lo scopo di fare star male le persone o di accentuarne i pensieri negativi, sempre allo scopo di farle soffrire e fare soffrire altre persone. Ne deriva che Satana, i Demoni e gli altri dei del Male 48 accentuano i vizi capitali dell’uomo, nonché le fragilità o altri difetti della psiche umana per fini maligni. A causa di certi assalti perversi dei Demoni, in certi momenti qualcuno di noi può anche diventare un uomo- demonio: è il caso delle persone un poco malvagie o un poco empie che non tengono in alcun conto i Comandamenti del Decalogo e le Leggi dell’amore. Chi non è malvagio o empio può, ad esempio, diventare temporaneamente cattivo o eccessivamente severo a seguito di tali assalti e attacchi satanici; anche le persone normali, cioè non troppo egoiste, né troppo aggressive, occasionalmente, subendo l’assalto o l’attacco satanico, 45 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 160, Mediterranee 46 Giobbe 2, 1-10 ; Zaccaria 3, 1-7 47 Maria di Nazareth, Messaggi da Medjugorje, Messaggi del 25 Dicembre 1991 e del 25 Febbraio 1992, MIR 48 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 102, Mediterranee 8
  9. 9. diventano peggiori, ancorché temporaneamente. La stessa cosa si può dire per tutti gli uomini, ognuno con i propri difetti o vizi capitali lievi o accentuati o gravi. I malvagi, gli empi, i terroristi, i dittatori, i crudeli e simili sono da considerarsi uomini – demoni in quanto immagini di Satana perché frequentemente o di regola hanno comportamenti satanici (ad esempio Stalin, Hitler, Saddam Hussein, Bin Laden e altri capi terroristi, tanto per fare esempi noti a tutti). Questi ultimi, naturalmente più delle persone normali, subiscono gli assalti o attacchi diabolici. La situazione dell’umanità: si può considerare precaria sotto l’aspetto dei buoni comportamenti perché tutti gli uomini – e ce lo dice Maria di Nazareth – possono essere oggetto di attacchi/assalti satanici. In tal caso possono chiedere l’aiuto di Dio, di Gesù. ma anche quello della Madonna 49 . Ora vi narriamo la storia di un uomo qualunque che non sapeva spiegarsi certe sue brutte reazioni, delle quali poi si dispiaceva, anche se il rimprovero che aveva fatto ad altri era giustificato o più che giustificato; tuttavia non c’era alcun motivo di farlo in modo duro o aspro, che dispiaceva a chi lo riceveva e a lui stesso un momento dopo. Queste “esplosioni” di asprezza avvenivano raramente e improvvisamente. Non c’era alcun nesso tra l’una e l’altra “esplosione”; esse avvenivano durante periodi di pace interiore. Mentre gli anni passavano l’uomo mise in relazione i severi rimproveri che faceva saltuariamente con strani punti neri, di forma circolare, che apparivano e sparivano, alla sua vista, finché un giorno si accorse che dentro tali cerchi neri, simili ad un minuscolo sole nero di circa due m/m di diametro, e con un lieve alone giallo c’era un movimento di contrazione-espansione ripetuto. Fu l’inizio della comprensione dopo che un oculista aveva trovato i suoi occhi senza difetti. Quindi non si trattava di macchie dell’occhio fisico, ma di qualcos’altro che appariva e spariva nell’occhio spirituale. Riflettendo successivamente sui micro soli neri l’uomo comprese che questi minuscoli soli neri, non essendo dell’occhio fisico dovevano rappresentare qualcosa che appariva nell’occhio spirituale, visto che era aperto, dato che egli meditava regolarmente. Poi lo stesso uomo ne dedusse che se le Scintille Divine che vedeva in meditazione erano micro soli di Luce, ovvero Anime del Paradiso, allora quei micro soli neri che si contraevano e si espandevano, dovevano essere Demoni. Non c’era altra spiegazione logica. L’uomo lesse successivamente, tre significativi messaggi della Madonna da Medjugorje sui quali rifletté per cercare di comprenderli: il primo parlava di assalti satanici (25-12-1991), il secondo di attacchi satanici (25-2-1992), il terzo diceva che Satana si prende gioco di noi e delle nostre anime e che Lei non poteva aiutarci perché eravamo lontani dal Suo cuore (25-3-1992). 49 Maria di Nazareth, Messaggi da Medjugorje, Messaggio del 25-3-1992, MIR 9
  10. 10. Allora, grazie alla Beata Vergine Maria, l’uomo di cui si parla comprese che i veri responsabili dei suoi esagerati rimbrotti o di certe sue arcane e immotivate insicurezze sul suo futuro, o altri tipi di pensieri pessimisti erano i Demoni. Quindi sia gli scatti d’ira che le insicurezze e i pensieri negativi non dipendevano che in parte dalla sua natura. I Demoni, con scariche maligne, approfittavano del vizio capitale che lui aveva o delle sue fragilità che riusciva a dominare con l’educazione ricevuta o con il ragionamento. Egli poi pensò che se tanto poteva accadere ad una persona normale, immaginiamoci quanto più poteva incidere un assalto o attacco satanico su di un uomo-demonio, un malvagio o un empio o anche su di una persona dalla psiche fragile. L’uomo comune di cui si parla non capiva ancora bene in che cosa potevano consistere gli attacchi/assalti satanici che eccitavano negativamente i suoi comportamenti o stati d’animo. Ma infine capì come potevano essere fatti tali assalti o attacchi demoniaci: con le vibrazioni, ovvero con i movimenti interni al micro sole nero di contrazioni-espansioni. È così che potevano essere trasmesse dai Diavoli delle vibrazioni maligne che aggravavano i difetti dell’uomo. Fantasie ? No, scienza poiché tutto intorno a noi vibra e ondeggia, incluso gli atomi della materia che ci circonda 50 ; anche l’uomo emette energie, anche a livello di pensiero. A questo punto è opportuno dire a coloro che si esercitano nella meditazione che con l’abitudine a meditare a loro viene aperto l’occhio spirituale ( il terzo occhio) ed io penso che ciò sia opera degli Angeli; in tal modo i meditanti possono scoprire sia questi che altri assalti o attacchi satanici dai quali il Signore Gesù e la Madonna possono difenderci, ma è importante che ciascuno se ne possa rendere conto e chieda aiuto a Loro. Da questo racconto possiamo dedurne che senza la presenza maligna di Satana e dei suoi Demoni noi uomini saremmo molto più buoni e tranquilli. In verità la nostra vita sarebbe molto meno travagliata se non ci fossero i Demoni che eccitano i nostri difetti, o quando ci trasmettano pensieri pessimisti o comunque negativi o vibrazioni maligne o quando ci fanno fare brutti sogni. Dunque, Satana e i suoi Demoni, non soltanto esistono e influenzano negativamente la vita di ciascun uomo, cattivo o buono che sia. Satana è perciò il nostro nemico perché è direttamente o indirettamente il suggeritore occulto di tutte le nostre azioni cattive o non buone, così come delle rinunce a fare opere buone. I Demoni, quindi sono i primi responsabili della malizia, della crudeltà e della malvagità degli esseri umani, se si diventa immagini di Satana 51 . Ciò, però, non diminuisce la nostra responsabilità se dopo aver saputo degli assalti/attacchi satanici non ci rivolgiamo al Signore Gesù o alla Madonna per essere aiutati, perché nella vita spirituale il primo passo deve essere fatto dall’uomo 52 . Noi pensiamo che i malvagi e gli empi siano poverissime creature con la coscienza piccola 53 , le quali sono nella mani di Satana che le usa come oggetti, cioè come armi, senza rispetto né 50 Paul G. Hewitt, Fisica per concetti, pagina 350 e ss, Zanichelli 51 Maria di Nazareth, Messaggi da Medjugorje, Messaggio del 30-1-1986, MIR 52 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 29 Agosto, Amrita 53 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 228 (Prime incarnazioni umane), Mediterranee 10
  11. 11. ritegno nella sua folle lotta contro Dio, senza rendersi conto o non volendo ammettere per superbia che anche lui potrebbe chiedere aiuto a Gesù contro se stesso e così semplificherebbe la vita a tutti. Purtroppo sembra che Satana non l’abbia ancora fatto, visto il Male che c’è nel mondo. Il principe del mondo continua dunque la sua temeraria lotta contro il Signore Gesù, il Re dei re che ha vinto il mondo, l’Uomo in cui Dio si fece uomo Lui stesso; i Cristiani lo sanno anche perché l’ha confermato la Madonna a Medjugorje 54 . Satana ostacola attraverso noi - miseri strumenti della sua diabolicità e a nostra insaputa - i piani di Gesù e di Maria per la Salvezza degli uomini 55 . Noi uomini non ne siamo stati finora consapevoli, finché non ce l’ha detto la Beata Vergine Maria da Medjugorje. La fecondità della meditazione interiore: in conclusione vogliamo dire a tutti coloro che non lo sanno, , che se essi vogliono accelerare la realizzazione di se stessi dovrebbero iniziare con la meditazione interiore 56 , quel viaggio sacro che porta all’autoconoscenza 57 per divenire in grado di liberarsi dalla malefica / tragica schiavitù del peccato, che è trasgressione alle leggi di Dio. Il Signore Gesù ci insegna anche ad aprire la porta della prigione/peccato dicendoci : “Se rimanete ben radicati nella mia parola, siete veramente miei discepoli. Così conoscerete la verità e la verità vi farà liberi. Quelli risposero: Noi siamo discendenti di Abramo, e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come fai a dire: diventeremo liberi ? Gesù replicò: Io vi dichiaro questo: chi pecca è schiavo del peccato. Uno schiavo non appartiene alla famiglia per sempre. Un figlio, invece, si. Dunque, se il Figlio vi renderà liberi, sarete veramente uomini liberi. Lo so che siete discendenti di Abramo. Eppure cercate di uccidermi perché la mia parola non trova posto in Voi…. Se Dio fosse vostro Padre, voi mi amereste, perché vengo da Dio. Infatti non sono venuto di mia volontà, ma Dio mi ha mandato. Perché non capite quello che vi dico? Perché siete incapaci di ascoltare la mia parola. Voi avete il Diavolo per padre e vi sforzate di fare ciò che egli desidera. Fin da principio egli vuole uccidere l’uomo, e non è mai stato dalla parte della verità, perché in lui non c’è verità. Quando dice il falso esprime veramente se stesso, perché è bugiardo e padre della menzogna. Io invece dico la verità; perché non mi credete ? Chi di voi può accusarmi di peccato? Dunque se dico la verità perché non mi credete? Ecco: chi appartiene a Dio ascolta le parole di Dio; Voi non le ascoltate perché non appartenete a Dio 58 . 54 Maria di Nazareth, Messaggi di Medjugorje, Messaggio del 25/4/1988 MIR Ancona 55 Maria di Nazareth, Messaggi da Medjugorje, Messaggio del 1-8-1985, MIR, Ancona 56 Eileen Caddy, La voce di Dio a Findhorn, page 61, Mediterranee 57 Tommaso Apostolo, Il Quinto Vangelo, trad. Mario Pincherle, pagine 17/19, Macroedizioni 58 Vangelo di Giovanni 8, 31-47 11
  12. 12. Invitiamo tutti a non aver paura di Satana e a meditare i Vangeli, che insegnano la fraternità, il perdono e l’amore per Dio e per gli altri. Dai Vangeli emerge in tutta chiarezza che Dio è Padre-Madre 59 che ci ama di amore paterno e materno. In particolare invitiamo gli Islamici a non frequentare le moschee dove iman guerrafondai insegnano a far del male agli altri, loro fratelli in Cristo, a qualunque religione appartengono o non appartengano, perché sono anch’essi amati figli dello stesso Dio, anche se fossero atei 60 . Chiunque legga quanto qui è stato scritto rifletta su quanto importante sia obbedire al Decalogo 61 e ai comandamenti di Gesù, in particolare a quello di amare i nostri nemici e di pregare per i nostri persecutori 62 . Quanto al vendicarsi e all’uccidere o a fare la guerra tenete bene presente che gli Iman o altri fedeli che guidano le preghiere nelle moschee islamiche sono con certezza uomini – demoni quando istigano i fedeli ad uccidere, anche se lo fanno in nome di Allah, Dio in arabo, in realtà lo fanno nel nome di Satana disubbidendo al Corano, che va integrato con il Decalogo 63 , con i Comandamenti dell’ amore 64 e gli insegnamenti evangelici del Signore Gesù. A tutti consigliamo la ricerca del Signore Dio dentro di loro 65 sia per non smarrirsi, sia per avere una guida 66 . La sacralità della vita è il valore che oggi dobbiamo scoprire, più che in altre epoche, immersi come siamo nella materialità dell’egoismo e nel disordine di questa epoca ( fine del secondo Millennio e inizi del terzo ). 59 Eileen Caddy, La Voce di Dio a Findhorn, pagine 103/104, Mediterranee 60 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggi del 16 Marzo e del 16 Maggio, Amrita 61 Deuteronomio 5, 6-22 62 Vangelo di Matteo, 5, 38 - 48 63 Il Corano, trad. L Bonelli, sura III 57 e V 50, Ulrico Hoepli 64 Levitico 18, 18 e Deuteronomio 6, 4-9 65 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggi del 29 Maggio e del 21 Luglio, Amrita 66 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 21 Luglio, Amrita 12
  13. 13. 13

×