Successfully reported this slideshow.
72° CONGRESSO NAZIONALE                                                 http://www2.sicardiologia.it/wsc2011/eabstract/htm...
Nächste SlideShare
Wird geladen in …5
×

La prevalenza dell’anemia nei pazienti con scompenso cardiaco

503 Aufrufe

Veröffentlicht am

  • Als Erste(r) kommentieren

La prevalenza dell’anemia nei pazienti con scompenso cardiaco

  1. 1. 72° CONGRESSO NAZIONALE http://www2.sicardiologia.it/wsc2011/eabstract/html/1009.htm 72° CONGRESSO NAZIONALE della Società Italiana di Cardiologia Roma, 10 – 12 dicembre 2011 La prevalenza dell’anemia nei pazienti con scompenso cardiaco. Dario Buccheri (a), Carmelo La Greca (b), Patrizia Carità (c), Rosario Russo (d), Pasquale Assennato (a), Salvatore Novo (e) (a) Dario Buccheri, (b) Carmelo La Greca , (c) Patrizia Carità, (d) Rosario Russo, (e) Salvatore Novo L’organizzazione mondiale della sanità (OMS) definisce l’anemia per valori di emoglobina (Hb) <13,0 g/dl nell’uomo e <12,0 g/dl nella donna. Partendo da questi parametri si è riscontrato, in diversi studi clinici di pazienti affetti da insufficienza cardiaca, che la prevalenza dell’anemia tra questi varia a seconda delle casistiche dal 15% al 61% per gli uomini e dal 14% al 70% per le donne. Di grande impatto è la constatazione di come la presenza dell’anemia in comorbilità con lo scompenso cardiaco è correlata con letà avanzata (anzianità), con il diabete mellito di tipo 2 (DM), con l’insufficienza renale cronica (CKD: Chronic Kidney Disease degli anglosassoni), con una classe funzionale NYHA maggiore (e quindi peggiore), con una minore capacità di esercizio fisico, con un peggioramento della qualità di vita (Quality of Life), con la presenza di edema più rilevante, con la riduzione della pressione arteriosa, con un maggiore uso di diuretici, ed in più si è registrato l’incremento dei livelli di neurormoni, di citochine pro-infiammatorie, e della proteina C-reattiva (CRP). Chiudi Stampa1 di 1 12/12/2011 12.51

×