Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Io lavo eco

3.301 Aufrufe

Veröffentlicht am

  • DOWNLOAD THAT BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book that can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer that is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story That Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money That the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths that Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Antworten 
    Sind Sie sicher, dass Sie …  Ja  Nein
    Ihre Nachricht erscheint hier
  • DOWNLOAD THAT BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { http://bit.ly/2m6jJ5M } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book that can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer that is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story That Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money That the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths that Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Antworten 
    Sind Sie sicher, dass Sie …  Ja  Nein
    Ihre Nachricht erscheint hier

Io lavo eco

  1. 1. Raccolta delle ricette per detersivi e detergenti che hanno aderito al contest . deodorante 100% naturale . dentifricio fai da te in polvere . profumatore e anticalcare per lavastoviglie . sapone bucato autoprodotto . Gel di sapone . Detersivo completo per bucato . Detergente in crema per sanitari . Detergente pavimenti . Deodorante per ambienti antizanzare . Detersivo in polvere per lavastoviglie . Come pulire vetri e specchi
  2. 2. Deodorante 100% naturale Da tantissimo volevo fare questo post e proporvi la "ricetta segreta" di un deodorante super natural che ho trovato molto tempo fa su Promiseland (e che forse non saprei più trovare) e approvata da Fabrizio Zago. Gli ingredienti sono semplicissimi e credetemi il risultato è garantito al 100%: -contenitore piccolo vuoto (va benissimo il barattolino di una crema che avete finito e ben lavato) -bicarbonato in polvere , lo trovate in qualsiasi supermercato a prezzo bassisimo (credo max 50 cent) -glicerolo (glicerina), io la acquisto in farmacia (un flaconcino a 90 cent) La sua creazione è immediata e velocissima: mettete due cucchiaini di bicarbonato nel barattolo e un po' di glicerina, quanto basta perchè il composto risulti cremoso e spalmabile. Mescolare bene il tutto e...voilà...tutto qua, semplice, economico, veloce, inodore, efficace e naturale! Provare per credere! Fatemi sapere! deodorante 100% naturale "Con questa ricetta partecipo al contest Io lavo eco, I love eco di GocceD'aria e VerdeVero" http://mammacuore.blogspot.it/2013/02/deodorante-100-naturale.html Il dentifricio fai-da-te in polvere Eccola qua finalmente, la mia ultima autoproduzione! Ho deciso che nella prossima vita, che sia il prossimo atto di questa o che sia la prossima eventuale reincarnazione in versione umana, farò l'erborista! Mi piace sempre di più documentarmi sulle proprietà delle erbe, cercare ricette, confrontarle, parlarne con il mio fidatissimo erborista che non si risparmia in spiegazioni e
  3. 3. notizie interessanti (è un pozzo di saggezza "green"), mettere a punto la mia, provarla e magari apprezzarne anche i risultati! Eh sì, perchè l'ultimo passaggio non è mica scontato, mica funziona sempre tutto al primo tentativo... Ma dell'attuale dentifricio, dopo prove, assaggi, aggiunte, sono proprio soddisfatta! Avevo già usato un dentifricio naturale in polvere, regalatomi per il mio compleanno di qualche anno fa. Ricordo che lo provai ma lo abbandonai perchè trovavo strana quella consistenza così nuova; poi ci riprovai, ci "feci amicizia" e usai tutto il barattolino. Ma la mia esperienza finì lì, ero ancora molto superficiale sul discorso del consumo critico e da allora sono cresciuta molto in questo senso. Ma magari vi chiederete cosa ho messo in questo dentifricio, allora basta chiacchiere e veniamo al sodo. Non essendo una chimica, un erborista nè una spacciatrice, sono sprovvista di bilancino di precisione, per cui le dosi ve le do a cucchiaiate, anzi a cucchiainate da caffè: 10 cucchiaini di argilla bianca, 3 cucchiaini di menta secca tritata, 3 cucchiaini di salvia secca tritata, 6 gocce di o.e. di tea tree L'argilla bianca è l'ingrediente base, è remineralizzante e aiuta a combattere la placca. La menta l'ho messa perchè è rinfrescante e profuma l'alito. La salvia per le sue eccellenti proprietà sbiancanti (inciso per i fumatori: provate a strofinare una foglia di salvia su eventuali macchie dei denti, è stupefacente il suo effetto immediato!) Il tea tree oil, tra le sue numerose proprietà, ha quella di essere un antibatterico, caratteristica fondamentale per un dentifricio. Leggendo le varie ricette proposte sul web, ho trovato spesso anche il bicarbonato tra gli ingredienti: è aggiunto per le sue qualità sbiancanti ma, essendo molto corrosivo (e anche su suggerimento dell'erborista), ho preferito ometterlo, visto che il mio dentifricio contiene
  4. 4. già la salvia allo stesso scopo. Se poi si fa proprio fatica a tollerare la formula in polvere si può aggiungere della glicerina vegetale che lo trasforma in pasta. Io ho preferito questa versione perchè in polvere si conserva per mesi e mesi, e anche perchè è una versione estremamente economica se consideriamo che mezzo etto di argilla costa un euro (e io ne ho usato meno della metà), la menta e la salvia le ho prese dal mio terrazzo e seccate e il tea tree oil ce l'avevo in casa perchè si presta a infiniti usi (ad ogni modo, una boccetta costa circa 7 euro ma dura una vita). Due accorgimenti sull'uso del dentifricio in polvere autoprodotto: - ha un sapore un po' salino a cui non si è abituati se si usa il dentifricio industriale, - non immergere lo spazzolino nel barattolo perchè se si inumidisce non si conserva bene (noi usiamo una palettina di quelle del gelato in coppetta). Tante sono le autoproduzioni che ho in mente, ma purtroppo al momento non ho un gran budget da spendere in erboristeria, che da un po' di tempo ormai si è affiancata alla libreria nei miei sogni di shopping folle, altro che scarpe e vestiti! Perchè è vero che alcune cose, come l'argilla, non costano niente, o, come la menta, le prendo dal mio terrazzo, ma altre, come gli oli, costicchiano e purtroppo non se ne possono acquistare 10 gocce per volta! Così ogni tanto compro un'ingrediente, che poi sicuramente userò per diverse produzioni, e prima o poi la mia scatola della piccola alchimista raggiungerà un riempimento almeno degno e io potrò dare sfogo alla mia voglia di autoproduzione e mettere a frutto le conoscenze che sto acquisendo in materia :) http://dovegirailsole.blogspot.it/2012/07/il-dentifricio-fai-da-te-in-polvere.html
  5. 5. Del limone non si butta via niente – profumo e anticalcare Da quando ho avuto problemi di gastrite sono rimasta parecchio affezionata all’acqua con il limone, senza ghiaccio, possibilmente tiepida. Per me è la cura a tutti i mali, probabilmente ve l’avrò detto mille volte. E mi è rimasta l’abitudine di iniziare la giornata con un bicchiere di acqua e succo di limone appena spremuto, è un ottimo modo per depurarsi ma ha tanti altri vantaggi che potete trovare su GreenMe. In tante preparazioni è possibile sfruttare anche la buccia del limone, come nello sciroppo, o nella preparazione di dolci, o per completare e insaporire piatti salati. Ma tante altre volte la buccia viene scartata, ed è un vero peccato! Allora, per prima cosa mi assicuro che non siano rimasti semi nel mezzo-limone. dopodiché come prima cosa ci strofino la rubinetteria della cucina (ha effetto anticalcare e lucida molto bene) e poi.. .. iniziamo dal fatto che purtroppo ho scoperto che esistono i deodoranti per lavastoviglie,
  6. 6. e l’ho scoperto perché avevo lasciato un mestolo di legno da mia suocera e lei lo aveva lavato proprio in lavastoviglie. Beh, fatto sta che sono passati mesi prima che quell’odore orribile venisse via dal mestolo! A dir la verità stenta a venir via anche dalle stoviglie, ma diciamo che con una bella lavata da quelle viene via. Beh, dopo questa esperienza sgradevole (oltre che il moroso l’ha convinta a non usarlo più perché praticamente questo profumo rimane sulle stoviglie e poi si sente pure mangiando..), ho iniziato a mettere i mezzi limoni in lavastoviglie durante il lavaggio proprio al posto del fatidico profumo. Beh, a termine ciclo sentirete che profumo fresco che uscirà! E soprattutto 100% naturale! http://latanadelriccio.wordpress.com/2013/07/07/del-limone-non-si-butta-via-niente-profumo-e- anticalcare/ Sapone bucato autoprodotto ...con olio di frittura usato ! Tra le varie ricette che si possono trovare nel web , vi propongo quella che io eseguo . Perche ?
  7. 7. Perche' ci permette di recuperare l'olio di frittuta ... Perche' e' un buon metodo per acquisire un po' di praticita' ... Perche' il sapone da bucato ... e' una grande conquista ... Perche' e' la materia prima per autoprodurci il detersivo/ lavatrice e altri detersivi ... Fare il sapone e' bellissimo e ti da' un senso di liberta' perche' non si dipende piu' dall' acquisto di questo prodotto ... ma... ... e' neccessario seguire delle rigide norme di sicurezza ! Per questo consiglio vivamente prima di prendere in mano la Soda Caustica ( idrossido di sodio ) leggere quanto ben riportato nel sito : il mio sapone naturale : sicurezza che troverete qui Se si commettera' delle imprudenze o leggerezze ci si assume la piena responsabilità! Non risponderò in nessun caso delle conseguenze di un uso scorretto o improprio delle sostanze chimiche che si utilizzera'. Detto questo , passo al metodo : Questo metodo " tutto a freddo " non abbisogna di termometro per misurare le temperature degli ingredienti , perche' si andra' ad usufruire del calore sprigionato dalla naturale reazione della soda caustica sciolta nell 'acqua per scaldare i grassi ( nel nostro caso olio d'oliva e olio misto usato ). Si raccomanda di non essere approssimativi nei pesi ...dovranno essere esatti al grammo ! Il materiale usato ( a parte la bilancia ) dovra' essere destianto solamente a questa funzione. Note sull' olio di frittura : Sconsiglio vivamente di usare olio di Palma in quanto purtoppo vengono devastate foreste vergini per la piantagione di palme da olio ... cerco di non essere complice di questo crimine ...purtoppo molte volte quest'olio si trova nei preparati per frittura che io in nessun caso acquisto. Altro olio da evitare e l' olio di Soia in quanto se non specificato (bio) probabilmente e' di coltivazione OGM ... Oramai bisogna stare attenti a tutto !!! :-( L' ambiente adatto : La cucina , con le finestre aperte oppure se possibile all ' aperto, Materiale di sicurezza : Guanti - mascherina - occhialini Dovranno essere indossati durante tutto il processo
  8. 8. Materiale neccessario : - Pentola ( da almeno 3 litri ) e cucchiai rigorosamenete in acciaio - 1 contenitore in vetro da almeno 500 ml (per la soluzione soda-acqua ) - 1 contenitore anche in plastica ( per pesare la soda caustica ) - Minipinner - Stampo per il sapone in materiale : silicone , anche vaschette di gelato , legno (ricoperto da carta forno ) NO polistirolo e alluminio ! ( in quanto l'alluminio fa reazione con la soda ) vedi le regole di sicurezza. - Inoltre una bilancia elettrica che misura i grammi. Ingredienti necessari : - Soda Caustica ( idrossido di sodio ) g. 140 - Acqua demineralizzata 300 g. - Olio di Oliva g. 700 - Olio di frittura usato g. 300 Procedura : - Pesare l ' acqua nel vaso di vetro - Pesare la soda caustica ... mi raccomando attenzione ! a contatto con la pelle e'
  9. 9. ustionante. -Sciogliere la S. Caustica nell 'acqua e con un cucchiaio d' acciaio mescolare fino allo scioglimento (attenzione ai fumi ) - Coprire il vaso con il coperchio. Il calore che raggiungera' la soluzione sara' molto alto attenzione a prendere in mano il vaso ! - Pesare gli oli direttamente sulla pentola
  10. 10. - Aggiungere la soluzione acqua-soda all' olio - Con il minipinner mixare bene fino al raggingimento del nastro ci vorranno circa 5 minuti .Non indugiare troppo con il minipinnere perche' se no' la pasta risultera' troppo densa. Fase del nastro : fare in cui estraendo il minipinner si notera' che " disegna " sulla pasta sottostante . Vedi foto - A questo punto velocemente ( non si deve troppo raffreddare ) si travasa tutto nella forma che abbiamo scelto. Se di silicone sara' necessario un vassoio sotto per il trasporto. - Si copre con carta da forno e poi con una coperta ( deve stare al calduccio ) e al riposo per circa 24 massimo 48 ore
  11. 11. Il giorno dopo - Indossando i guanti si strarre la forma di sapone che si sara' solidifica e si passa al taglio - Posare le saponette sopra un vassio anche di cartone coperto da carta e lasciare staginare il sapone in un posto all 'asiutto e aereato per almeno 1 mese , girando ogni tanto le saponete Attenzione : per i primi 14 giorni in sapone e' ancora caustico quindi maneggiare sempre con i guanti . Uso : il sapone da bucato va tenuto solo per il bucato in quanto e' piu' aggrassivo di sapone per corpo . Va molto bene per pretrattare le macchie . Si puo' farne un gel , che ci potra' servire per farci il Detersivo bucato lavatrice. http://langolodivali.blogspot.it/2013/06/sapone-bucato-autoprodotto.html Gel di Sapone
  12. 12. Dopo aver imparato a farci il Sapone di Marsiglia bucato in casa , ora vediamo come possiamo utilizzarlo. Il gel di sapone e' una variante del sapone solido in acqua , quindi e' un sapone liquido. Io lo utilizzo principalmente come base per farmi in detersivo liquido per bucato in lavatrice autoprodotto. Preparare il gel non e' affatto difficile e bastano pochi strumenti una pentola capiente di acciaio e un mini pinner ( non e' neccessario che siano destinati solo a tale scopo ) , oltre al nostro sapone di marsiglia stagionato da almeno un mese e mezzo. Ingredienti: - 300 g di sapone autoprodotto - 3000 g di acqua Il gel da bucato richiede una diluizione di 1:10, significa che per ogni parte di sapone serviranno 10 parti acqua. Procedimento:
  13. 13. - tagliare a fettine il sapone di marsiglia e metterlo in un pentola capiente - aggiungere la quantita' giusta di acqua e coprire con coperchio -portare ad ebollizione , mescolare un po' , chiudere la fiamma e coprire. -riposare per ciraca 3-4 ore oppure tutta la notte -passato il tempo di riposo passare il tutto con il mipinner finche' non sara' ben sciolti eventuali grumi di sapone ( se restano dei piccoli residui non importa, si scioglieranno poi ) -aspettare che il gel si intiepidisca ed imbottigliare. Se il sapone si presentera' piuttosto liquido all' inizio e' normale , solo quando sara' complete raffreddato raggiungera' la sua consistenza ideale. Note: Il gel non avrà sempre la stessa consistenza : in estate con il caldo, si presenterà molto liquido, mentre con il freddo in inverno avra' una consistenza densa e gelatinosa (tipo chiara d' uovo ). Per questo non significa che servirà più sapone per lavare la biancheria o per le altre pulizie se si presentera' piu' liquido perche' la percentuale di sapone e' sempre la stessa.
  14. 14. http://langolodivali.blogspot.it/2013/07/gel-di-sapone.html Detersivo completo per bucato Questo detersivo e' formato da una parte liquida ( sapone ) e una parte in polvere ( additivi ) che e' la formula che io preferisco perché mi permette di lavare a basse temperature ( 40° ) non lavo mai piu' basso , il gel non mi lascia residui eventuali di sapone ...Se preferite la variante in polvere qui troverete la ricetta ideata dalla La regina del sapone Ingredienti : - Gel di sapone autoprodotto ( vedi la ricetta ) - 400 g di bicarbonato di sodio - 250 g di soda da bucato (solvay per intenderci, non la caustica!!) - 200 g di amido di mais o riso o fecola di patate - 150 g Citrato di sodio Le polveri ( additivi ) vanno mescolate bene e tenute in un barattolo.   Dosi per un lavaggio di 4-5 kg :
  15. 15. 200-250 ml di sapone liquido + 2 cucchiai di additivo in polvere Se non abbiamo il citrato di sodio in polvere ( se non lo trovate mi potete contattare privatamente e vi daro' qualche indicazione ) possiamo usare quello liquido fatto da noi ma,Attenzione ! le polveri vanno bene insieme finche' restano polveri, mentre se abbiamo la soluzione liquida di citrato dovremo fare cosi' : Dosi per un lavaggio di 4-5 kg con citrato di sodio liquido 200-250 ml di sapone liquido + 2 cucchiai scarsi di additivo in polvere + 30 / 50 ml di soluzione liquida di citrato di sodio . Note Per capi bianchi Per completare il lavaggio noi aggiungiamo anche 1 cucchiaio di percarbonato di sodio, ma in questo caso occorre alzare la temperatura almeno a 40° Ammorbidente Al bando tutto quelle costosissime bottigliette dai mille colori,,semplicemente 1/2 bicchiere d'aceto bianco Oppure meglio ancora la soluzione di acido citrico la 10-15 % Dosi : 100ml Profumazione Basteranno 10-15 gocce di olio essenziale direttamente nella vaschetta dell' ammorbidente. Oppure nell'acqua del ferro da stiro ^_^   Forza provate anche voi ! se proprio non avete il sapone autoprodotto , si potra' usare quello commerciale fatto con grassi vegetali ( per etica ), sempre meglio di niente ! http://langolodivali.blogspot.it/2013/07/detersivo-bucato-lavartice-fai-da-te.html Sanitarisplendenti?Detergentein cremafacilefacile on Mercoledì, 24 Luglio 2013. Posted in in casa, bagno
  16. 16. Avete presente quel detergente per i sanitari del bagno in crema, molto pubblicizzato? Mia madre ci è sempre stata affezionata e in effetti il fatto che sia in crema è una bella comodità perchè non scivola via dalla spugna... però, come immaginerete lacomposizione non è delle migliori (provate a cercare gli ingredienti nel biodizionario...), oltre al fatto che viene prodotto da un'azienda che per il suo comportamento boicotto da anni ormai. Le alternative ci sono, ma tutte sono liquide, e allora mi sono abituata a usare una semplice crema autoprodotta al momento, non sevono neanche barattoli per conservarla, perchè va preparata al bisogno e gli ingredienti sono semplicissimi e sempre disponibili in casa: bicarbonato e liquido piatti ecologico (io uso quello VerdeVero oOfficinaNaturae). Prepararla è questione di un attimo: basta prendere una tazzina, versare un cucchiaio di bicarbonato, aggiungere a filo il liquido piatti, mescolando fino ad avere una crema della consistenza preferita. Versarlo direttamente sulla spugna bagnata con acqua calda e procedere a pulire. Lasciare agire per qualche minuto e sciacquare con acqua calda. Oltre che per i sanitari è un modo per migliorare l'efficienza del
  17. 17. liquido piatti in caso di stoviglie molto sporche. Vi rimando a DetersiviBioAllegri e aBicarbonato.it per ulteriori informazioni sul bicarbonato. Conoscevate questo uso semplice ed efficace? http://www.goccedaria.it/item/sanitari-splendenti-detergente-in-crema-facile-facile.html http://www.goccedaria.it/item/sanitari-splendenti-detergente-in-crema-facile-facile.html Detergente pavimenti di Elisa Oggi ospito una nuova amica, Elisa, appassionata di autoproduzione di cosmetici e detersivi, che racconta attraverso dei video su Youtube (trovate il link alla fine del post). Per il contest mi ha inviato una ricetta per un detergente pavimenti che provvedo a pubblicare io per lei. Mi sembra una proposta interessante... A lei la parola! ingredienti: • 1 litri d'acqua
  18. 18. • 7 noci del sapone • 150 gr di acido citrico • 10 gocce di tea tree oil Preparazione: 1)preparazione della miscela acqua/saponina: -1 litro di acqua a cui aggiungere 7 noci del sapone (Sapindus mukorossi) e lasciare in infusione una settimana -2 filtrare il liquido e separarlo dalla droga esausta 2) aggiungere al precedente preparato 150 grammi di acido citrico che lavorerà come anticalcare; 3) aggiungere 10 ggt di Tea tree oil che fungerà da conservante ed antimicotico
  19. 19. Ecco pronto da usare il vostro detergente! Vi invito a vedere i miei video su YouTube in cui trovate altre ricette per la detersione del corpo: http://www.youtube.com/channel/UCdeJtkA6eq4SH5IAkmEwJ7g/videos Riporto qui alcuni consigli per l'uso sul cotto e sulla pietra emersi nella discussione (vedete i commenti completi qui sotto): "Il cotto é un materiale vivo, perciò assorbe qualsiasi cosa. Il problema non sn le noci del sapone ma il tea tree oil che é un olio e, in quanto tale, viene assorbito e riaffiorerà sempre sul cotto. Di solito, quando preparo una cosa nuova, la provo prima su di un pezzetto, poi la estendo all'intera spp di applicazione, se ritengo sia funzionale. Per eliminare l'olio si una trielina o un alcolato- etanolo 90 gradi-. Però prima provalo su di un pezzetto di spp. Le noci del sapone sono idrosolubili, quindi non dovrebbero dare problemi di aloni. Il detergente, inoltre, va diluito: se se ne sciolgono in acqua alcuni misurini. Qui sotto potete vedere le foto con il risultato sul pavimento di Elisa. pavimento sporco
  20. 20. pavimento lavato con il prodotto della ricetta pavimento pulito e asciutto http://www.goccedaria.it/item/detergente-pavimenti.html Deodorante per ambienti antizanzare
  21. 21. Come ormai sa chi mi conosce, il mio armadietto dei prodotti di pulizia della casa non contiene praticamente quasi nessun prodotto industriale, se togliamo il detersivo per il bucato alla spina. Il resto è fondamentalmente costituito da aceto, bicarbonato, acido citrico, limone e oli essenziali. Perciò, quando su GocceD'aria ho letto del contest Io lavo eco, I love eco, indetto da Daria e daVerdeVero non ho potuto non partecipare! E per l'occasione ho messo a punto uno spray per ambienti in versione estiva. Io l'estate l'adoro, in ogni suo aspetto, adoro persino il canto delle cicale che va avanti dalla mattina alla sera diventando sottofondo musicale di intere giornate. Ma forse dire "in ogni suo aspetto" non è corretto: c'è una presenza, in estate, che non è che mi metta proprio di buonumore,: le zanzare! Da queste parti poi non ci facciamo mancare niente, non so se voi vi accontentiate di zanzarine qualunque; noi no, noi facciamo sul serio, noi solo zanzare tigre di razza, di quelle enormi e brutte che quando ti beccano hai prurito per una settimana. E io, che funziono da antizanzare umano perchè beccano tutte me, ne so qualcosa... E quindi mi sono attrezzata per la difesa e ho messo a punto il mio personale filtro magico antizanzare, rigorosamente naturale e autoprodotto :) La base è quella del deodorante per ambienti che uso ormai da qualche anno (ché mica stiamo a intossicarci con i deo-ambienti
  22. 22. industriali, che oltre ad essere tossici sono pure sgradevoli?!), ma la scelta degli oli essenziali è mirata a far girare al largo le malefiche bestioline. Semplicemente, mi procuro: 300 ml di acqua, 20 gocce di olio essenziale di tea tree oil, 20 gocce di o.e. di menta, 20 gocce di o.e. di lavanda. Inserisco tutto in uno spruzzino riciclato ben lavato e, all'occorrenza, agito e diffondo in giro per la casa. Gli oli essenziali in realtà sono liposolubili e non idrosolubili, per cui è fondamentale agitare il flacone prima di spruzzare (alcune persone, per ovviare a questo problema, sciolgono gli oli nell'alcool per dolci o nella vodka, ma io, appurato che funzionava anche così, oltre a non avere mai in casa nessuno dei due prodotti, ho preferito questa soluzione estremamente basic) Il profumo della lavanda, inoltre, ha potere rilassante e distensivo, per cui, usando il prodotto in camera da letto, ha anche l'effetto di "conciliatore di sonno" :) Gli oli che ho elencato sono quelli che ho preferito io, ma anche altre piante sono utili contro le zanzare, nello specifico: il geranio, la citronella, l'eucalipto e il basilico.
  23. 23. http://dovegirailsole.blogspot.it/2013/07/deodorante-per-ambienti-antizanzare.html Detersivo in polvere per lavastoviglie Era da un po' che stavo cercando un'alternativa al normale detergente in polvere per lavastoviglie che si trova in commercio. Anche se eco non sempre mi convincevano molto, un po' per il prezzo ma anche perché non lavavano come volevo. Poi l'anno scorso ho provato a fare il famoso detergente al limone che per l'uso a mano andava bene, ma in lavastoviglie non mi piaceva proprio. Così girando per la rete ho visto su alcuni blog di oltre oceano che preparavano una polvere che conteneva la borace. Interessante, ma non sapendo dove reperirla, ho provato a creare qualcosa con quello che avevo in casa e ne è uscito questo esperimento. Premetto che l'ho usato una decina di volte e per ora i risultati sono abbastanza buoni. Probabilmente può essere ancora migliorata, ma per il momento condivido con voi questa. So che per gli ingredienti usati spesso viene sconsigliato di mischiarli, ma per me funzionano bene, nel caso qualcuno vorrà darmi dei consigli sono sempre ben accetti. Detersivo in polvere per lavastoviglie 1 tazza di bicarbonato di sodio 1 tazza di sale marino 3/4 tazza di acido citrico 3 foglie di alloro Mettete gli ingredienti in un contenitore ermetico e mescolateli fra loro.
  24. 24. Io ne uso due cucchiaini nella vaschetta per il detersivo della lavastoviglie, ma sperimentate voi a dipendenza dello sporco e del ciclo di lavaggio che usate. Può capitare che con l'umidità il composto tenda ad agglomerarsi, in quel caso prima di usarlo lo rompo un po' con un cucchiaio. Ho usato le foglie di alloro, proprio perché non avevo nient'altro in casa, ma sarebbe interessante metterci qualche goccia di olio essenziale ad esempio di limone, aggiungendole al sale e mettendo dopo gli altri ingredienti. http://decrescerein365giorni.blogspot.ch/2013/07/detersivo-in-polvere-per-lavastoviglie.html Come pulire i vetri e gli specchi E infine in tema di pulizie vi lascio il mio metodo per pulire i vetri e gli specchi, facilissimo, come sempre! E' un metodo che ho sempre usato fin da piccola quando aiutavo mia madre, vi servono: •giornali vecchi (o panno in microfibra) •aceto •spruzzino •acqua •finestre sporche (come le mie... :-) ) Come fare? Diluire l'aceto nell'acqua al 20% (ovvero per 500 ml metto 100 ml di aceto e 400 di acqua), spruzzare sui vetri e passare con i giornali vecchi accartocciati fino ad asciugare la superficie. Se non avete giornali passate con uno straccio in microfibra. Vi assicuro che vengono perfetti! Http://www.goccedaria.it/io-lavo-eco-i-love-eco-il-contest-il-pdf-e-i-vincitori/

×