Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.
Ait Maksene Cassandra       Hrynova Nadia      Lamorte Micaela
I rapporti statistici sono rapporti fra due grandezze legate da unarelazione logica, di cui almeno una di natura statistic...
   Sono i rapporti tra l’intensità di un certo    fenomeno e l’intensità complessiva fra dati    omogenei. Nel caso di di...
Esempio:Rapporto di composizione:Parte del fenomeno÷totale fenomenola composizione percentuale della forza  lavoro rispet...
Confrontano due dati statistici il primo dei quali  deriva o è causato, dal secondo.Esempi di rapporti di derivazione sono...
Esempio: Tasso di natalità in Giappone: 7,31 nascite/1.000 popolazione (2011)1210 8 6 4 2 0     2003   2004   2005   2006 ...
 Sono rapporti tra la frequenza assoluta, o  l’intensità, di un fenomeno e l’intensità di un  altro fenomeno omogeneo o n...
Esempio:Il rapporto tra il numero degli abitanti e l’estensione delterritorio.FRANCIAAbitanti 62.793.432÷densità 115 km²  ...
 Esprime, in un dato periodo di tempo  (anno, mese, settimana, ecc..), la permanenza  media di un elemento in un sistema....
Esempio: In un negozio alle 8:30 si trovano 50   clienti,durante l’arco di tempo tra le 8:30 e le   12:30 ne escono 100 e...
 L’inverso del rapporto di durata è detto il  rapporto di ripetizione e indica quante volte, in  media si è rinnovato il ...
 Sono rapporti(espressi in percentuale)fra le  intensità di un certo fenomeno in tempi diversi  o in luoghi diversi. Poss...
Esempio a base fissa Oggi una Fiat 500 costa 10000 euro (base  fissa = 100). Un anno dopo, la stessa  macchina costa 1040...
Esempio a base mobile Due anni dopo la stessa auto costa 10800  euro (base mobile = 104). La proporzione da  svolgere ora...
Nächste SlideShare
Wird geladen in …5
×

I rapporti statistici

8.573 Aufrufe

Veröffentlicht am

Lavoro sui rapporti statistici a cura di un gruppo di alunni della mia 3AT

  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

I rapporti statistici

  1. 1. Ait Maksene Cassandra Hrynova Nadia Lamorte Micaela
  2. 2. I rapporti statistici sono rapporti fra due grandezze legate da unarelazione logica, di cui almeno una di natura statistica.Si dividono in: Rapporti di composizione  Rapporti di durata Rapporti di derivazione  Rapporti di ripetizione Rapporti di frequenza  Rapporti indici (o numeri indici) 2
  3. 3.  Sono i rapporti tra l’intensità di un certo fenomeno e l’intensità complessiva fra dati omogenei. Nel caso di distribuzione di frequenze, i rapporti di composizione coincidono con le frequenze relative. 3
  4. 4. Esempio:Rapporto di composizione:Parte del fenomeno÷totale fenomenola composizione percentuale della forza lavoro rispetto al sesso, alle fasce di età, al titolo di studio posseduto, etc.;la distribuzione della popolazione residente rispetto alle fasce di età;la tipologia dei clienti di una banca. 4
  5. 5. Confrontano due dati statistici il primo dei quali deriva o è causato, dal secondo.Esempi di rapporti di derivazione sono: il quoziente di natalità (rapporto tra il numero dei nati in un anno e la popolazione); quoziente di mortalità (rapporto tra il numero dei morti in un anno e la popolazione); il quoziente di nuzialità (rapporto tra il numero dei matrimoni e la popolazione). 5
  6. 6. Esempio: Tasso di natalità in Giappone: 7,31 nascite/1.000 popolazione (2011)1210 8 6 4 2 0 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 6
  7. 7.  Sono rapporti tra la frequenza assoluta, o l’intensità, di un fenomeno e l’intensità di un altro fenomeno omogeneo o non omogeneo con il primo. 7
  8. 8. Esempio:Il rapporto tra il numero degli abitanti e l’estensione delterritorio.FRANCIAAbitanti 62.793.432÷densità 115 km² 8
  9. 9.  Esprime, in un dato periodo di tempo (anno, mese, settimana, ecc..), la permanenza media di un elemento in un sistema. Per calcolare i rapporti di durata si considera il rapporto tra un dato statico (il numero degli elementi presenti nel sistema all’inizio e alla fine del periodo di tempo stabilito) e uno dinamico ( il numero degli elementi entrati e usciti dal sistema nello stesso periodo di tempo). 9
  10. 10. Esempio: In un negozio alle 8:30 si trovano 50 clienti,durante l’arco di tempo tra le 8:30 e le 12:30 ne escono 100 e ne rientrano 80. Sappiamo che alla fine(12:30 )si trovano ben 70 clienti. Il rapporto di durata si calcola nel seguente modo:(50+70)÷2=60(100+80)÷2=9060÷90=0,60,6×4(ore)=2,40 h di permanenza 10
  11. 11.  L’inverso del rapporto di durata è detto il rapporto di ripetizione e indica quante volte, in media si è rinnovato il fenomeno nel periodo di tempo preso in considerazione.Esempio: (Riferito all’esempio di durata) 90÷60=1,5 numero di volte in cui si è rinnovato totalmente il parco clienti 11
  12. 12.  Sono rapporti(espressi in percentuale)fra le intensità di un certo fenomeno in tempi diversi o in luoghi diversi. Possono essere: a base fissa: tengono sempre presente il valore della serie corrente; a base mobile: tengono presente il valore della serie immediatamente precedente. 12
  13. 13. Esempio a base fissa Oggi una Fiat 500 costa 10000 euro (base fissa = 100). Un anno dopo, la stessa macchina costa 10400. La proporzione da applicare è la seguente:10000:100=10400:xX = 104 13
  14. 14. Esempio a base mobile Due anni dopo la stessa auto costa 10800 euro (base mobile = 104). La proporzione da svolgere ora è la seguente:10400:104= 10800:xX = 108 14

×