Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Cross-Canalità: tra retail fisico e web

Cresce il “pdv connesso” e si intensifica il flusso dal negozio fisico al digitale: retailer e fornitori di soluzioni a confronto nel convegno Kiki Lab.

Ähnliche Bücher

Kostenlos mit einer 30-tägigen Testversion von Scribd

Alle anzeigen
  • Als Erste(r) kommentieren

Cross-Canalità: tra retail fisico e web

  1. 1. “Retail surf tra negozi e web” EstrattodaLargoConsumon.10/2014 Cresce il “pdv connesso” e si intensifica il flusso dal negozio fisico al digitale: retailer e fornitori di soluzioni a confronto nel convegno Kiki Lab. CROSS-CANALITÀ I CONVEGNI © Editoriale Largo Consumo srl
  2. 2. DISTRIBUZIONECROSS-CANALITÀ Retail surf tra negozi e web Cresce il “pdv connesso” e si intensifica il flusso dal negozio fisico al digitale: retailer e fornitori di soluzioni a confronto nel convegno Kiki Lab. di Marco Mancinelli o scorso 12 giugno, a Milano, si è svolto il convegno “Cross-Cana- lità 2. Retail surf fra negozi e web”, organizzato da Kiki Lab, società di consulenza e di ricerca specia- lizzata nel settore retail. Nel corso del- l’evento, moderato da Armando Garo- sci di Largo Consumo, sono stati pre- sentati i risultati della ricerca “Cross- Canalità 2”, realizzata da Kiki Lab in 16 Paesi e che ha coinvolto sia 132 mana- ger sia 146 catene del retail. Dalla se- conda edizione dell’indagine (la prima risale al 2012), emerge che la cross-ca- nalità vive una fase di significativa dif- fusione sia a livello internazionale (dal 35 al 41%) sia in Italia (dal 31 al 37%): il nostro Paese, in questa speciale classi- fica, passa dal dodicesimo al decimo po- sto, restando tuttavia dietro a Paesi co- me il Portogallo. Secondo Fabrizio Va- lente, partner fondatore di Kiki Lab - Ebeltoft Italy, considerando che il cam- pione strutturato per la ricerca è formato da leader e da catene fra le più attive, è più che lecito attendersi di più dal mon- do italiano del retail. Inoltre, proprio dall’in- dagine condotta sui mana- ger risulta che l’area che li soddisfa maggiormente è quella del cosiddetto “clic- ca e ritira”, mentre all’ulti- mo posto vengono indicati gli addetti alla vendita del negozio, addetti che risul- tano non sufficientemente formati in termini di cross- canalità. Nonostante il da- to che li riguarda, Fabrizio Valente ha dichiarato che proprio «gli addetti alla vendita possono diventare L alleati della cross-canalità. Uno stru- mento ad hoc potrebbe essere quello de- gli incentivi, stabilendo il riconoscimen- to di una percentuale delle vendite rea- lizzate on line anche agli stessi negozi fisici». Lo scenario è chiaro: anche nel nostro Paese, l’area che nel corso del- l’ultimo biennio è cresciuta di più è il “punto di vendita connesso”, che misura l’intensità dei flussi che dal negozio fisi- co conducono all’apparato digitale del retailer: nel mondo, tale valore passa dal 22 al 37% e, in Italia, dal 21 al 39%. Il trend, quindi, può dirsi certamente av- viato e in fase di sviluppo. Per quanto riguarda i settori, nel no- stro Paese, l’abbigliamento (dal 23 al 44%) ha superato l’elettronica (dal 43 al 41%) sotto il profilo della cross-ca- nalità, seguendo, di fatto, l’andamento del commercio elettronico registrato negli ultimi anni. Sull’argomento trat- tato dalla ricerca Kiki Lab, interessanti sono le testimonianze aziendali e le ri- flessioni da parte di diversi manager presenti al convegno. Il responsabile commerciale di Car- refour Market e Express, Gian Maria Gentile, ha illustrato il nuovo progetto “Clicca e Ritira” lanciato dall’insegna già attivo a Milano: «un dato interessan- te emerso in questi primi mesi è lo scon- trino medio di tre volte superiore a quel- lo del punto di vendita. I prossimi passi prevedono per la fine del 2014 l’esten- sione del servizio a tutta la Lombardia, oltre che a dei punti di vendita pilota a Napoli, Roma e Torino e, dal 2015, l’estensione a tutta Italia». In tema di scenario, Italo Bussoli, se- gretario generale di Assofranchising, ha sottolineato che il settore del franchi- sing è ormai «a pieno titolo tra quei si- stemi di distribuzione moderna che han- no saputo velocemente recepire e pro- porre soluzioni integrate tra negozi fisici e web, ottenendo importanti risultati e soddisfazioni tra i clienti e tra gli stessi affiliati alla rete». Enrico Amesso, direttore Italia di Carpigiani, ha illustrato come l’appli- cazione “MyGelato” sta sviluppando un nuovo modello di business per il ge- latiere, consentendogli di trarre vantag- gio dalla inarrestabile diffusione di smartphone e di tablet presso il grande pubblico. Monica Gagliardi, responsabile Crm ed e-commerce del gruppo Coin, ha il- lustrato le modalità del nuovo store Ovs milanese ubicato in Via Dante, «un pun- to di vendita Ovs che consente al cliente di vivere un’agevole digital shopping experience tramite una specifica app che diventa il passaporto stesso dello store». Franco Denari, ad Eataly Net, in te- ma di programmi e-commerce della so- cietà, ha dichiarato: «il nostro obiettivo è trasferire tutte e tre le anime di Eataly (mercato, didattica e ristorazione) al di- gitale. Inoltre, sul versante della cross- canalità, stiamo lanciando un progetto che, mediante l’uso dei tablet, permette- rà di avere informazioni sulla tracciabi- lità dei cibi». Marco Cuppini, direttore Ricerche e Comunicazione GS1 Italy - Indicod- Ecr, ha illustrato la soluzione GS1 Source: «si tratta di un’infrastruttura che raccoglie e mette a disposizione delle aziende che sviluppano app mo- bile le informazioni sui prodotti. Infor- mazioni dall’attendibilità garantita perché a fornirle sono le stesse aziende produttrici». Alessandro Modestino, amministratore delegato di Meloria, partner della ricerca, ha sottolineato l’innovatività dei due case study Arcaplanet e Visio- nOttica, aziende che, puntando sulla cross-ca- nalità, hanno attivato pro- getti in grado di generare traffico tanto in store quanto on line. I LARGO CONSUMO n. 10/2014 1 Percorso di lettura: www.largoconsumo.info/072013/PL-0713- 009.pdf (La multicanalità nel largo consumo) Guarda la sintesi video degli inter- venti dei partecipanti al convegno su: www.youtube.com/largoconsumo Scaricato da www.largoconsumo.info

    Als Erste(r) kommentieren

    Loggen Sie sich ein, um Kommentare anzuzeigen.

  • gidigio1161

    Feb. 10, 2018

Cresce il “pdv connesso” e si intensifica il flusso dal negozio fisico al digitale: retailer e fornitori di soluzioni a confronto nel convegno Kiki Lab.

Aufrufe

Aufrufe insgesamt

808

Auf Slideshare

0

Aus Einbettungen

0

Anzahl der Einbettungen

3

Befehle

Downloads

10

Geteilt

0

Kommentare

0

Likes

1

×