Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Zona sviluppo prossimale

26.437 Aufrufe

Veröffentlicht am

Il Momento Operatorio in didattica flip come zona di sviluppo prossimale

Veröffentlicht in: Bildung
  • Dating direct: ❤❤❤ http://bit.ly/2Q98JRS ❤❤❤
       Antworten 
    Sind Sie sicher, dass Sie …  Ja  Nein
    Ihre Nachricht erscheint hier
  • Sex in your area is here: ❶❶❶ http://bit.ly/2Q98JRS ❶❶❶
       Antworten 
    Sind Sie sicher, dass Sie …  Ja  Nein
    Ihre Nachricht erscheint hier

Zona sviluppo prossimale

  1. 1. ZONA DI SVILUPPO PROSSIMALE Vygotskij (1931-80) Momento operatorio di un EAS IL LAVORO DEI GRUPPI COMPETENZE PRESENTI COMPETENZE DA ACQUISIRE COME OBIETTIVO, IN CONTESTO TEMPORALMENTE VICINO IL GRUPPO MEDIATORE DI COMPETENZE NELLA ZONA DI SVILUPPO PROSSIMALE COME? ATTRAVERSO LE PRATICHE CONDIVISE DI PROBLEM SOLVING GENERANDO PRODOTTI DI APPRENDIMENTO AFFRONTANDO LE ZONE CRITICHE COME SFIDE COINVOLGENDO TUTTI I MEMBRI NELL’IMPRESA COMUNE CON SUPPORTO DOCENTE CON AUTONOMIA GRUPPO STUDENTI 1. Ribadisce il target e i comportamenti relazionali facilitanti di valorizzazione reciproca, che gli studenti devono mettere in atto (netiquette). 2. Media le competenze effettive di ciascuno chiedendo agli studenti di suddividersi i ruoli: ricercatore, editor, relatore … 3. Assegna, per risolvere il compito di gruppo Checklist, schede, liste, istruzioni …. 4. Decide di dare supporto individualizzato al gruppo (diretto e/o su richiesta). 5. Monitora costantemente e valuta. COSA FA IL DOCENTE COSA FANNO GLI STUDENTI NEL GRUPPO 1. Analisi del problema. 2. Brainstorming sulle soluzioni. 3. Decisione sul prodotto di apprendimento da realizzare. 4. Scelta degli strumenti operativi e di comunicazione. 5. Scelta delle tipologie di risorse da utilizzare e di come organizzarle. 6. Autocandidatura per i ruoli. TIPOLOGIE DI STRUMENTI NELLA ZONA DI SVILUPPO PROSSIMALE UNPLUGGED Nella dimensione dello spazio fisico dell’aula e presuppongono movimento. Uso di note, carte, schizzi, disegni usando materiale povero e di consultazione cartacea. DI PRODUTTIVITÀ DIGITALE USANDO BYOD, MOBILE (TABLET, SMARTPHONE), PC AMBIENTI DI COLLABORAZIONE Alcuni Esempi PADLET, LINOIT, TRICIDER, ANSWER GARDEN, SKYPE, EDMODO, GOOGLE CLASSROOM, FIDENIA, . … DOCUMENTI COLLABORATIVI (Google Docs, Titan Pad, …) E CONDIVISI (DropBox, Box, Google Drive, …) VIDEO (Bambuser, Wevideo, Educanon, Viber, VideoAnt, Vialogues, Animoto, Magisto…) MAPPE (Mindomo, Mindmeister, Popplet, Mind42, Mind Mup, Goconqr, Bubl.us, Pearltrees, …) PRESENTAZIONI (Emaze, Prezi, Presentazioni di Google, Powtoon, Sway, ThingLink, Blendspace, …) Alcuni esempi IL PRODOTTO DEL GRUPPO COME ATTUAZIONE DELLO SVILUPPO PROSSIMALE E AVVICINAMENTO AL LIVELLO POTENZIALE AUSPICATO Il prodotto viene presentato, pubblicato, valutato e discusso. È la risposta dell’esito formativo nelle Competenze http://www.facebook.com/lantichihttp://twitter.com/lantichi

×