Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Superbonus #8: esempio pratico di impianto fotovoltaico

2.476 Aufrufe

Veröffentlicht am

Slide sul Superbonus al 110%: la detrazione fiscale in edilizia, introdotta dalla Legge Rilancio, dedicata alla riqualificazione energetica e sismica degli edifici

Veröffentlicht in: Immobilien
  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

Superbonus #8: esempio pratico di impianto fotovoltaico

  1. 1. Episodio 8 ESEMPIO PROGETTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO 6 ottobre 2020 Nicola Furcolo Roberto Vozella 1
  2. 2. GERARCHIA DEGLI INTERVENTI GERARCHIAINTERVENTI 2
  3. 3. DEFINIZIONEEDIFICI EDIFICIO Art. 1 comma 1 - definizioni a) «edificio»: un sistema costituito da: • strutture edilizie esterne: delimitano uno spazio di volume definito • strutture interne: ripartiscono detto volume e da tutti gli impianti, dispositivi tecnologici ed arredi che si trovano al suo interno • superficie esterna: delimita un edificio può confinare con tutti o alcuni di questi elementi: l'ambiente esterno, il terreno, altri edifici b) «edificio di proprietà pubblica»: un edificio di proprietà dello Stato, delle Regioni, degli Enti Locali, nonché di altri Enti Pubblici, anche economici, destinato sia allo svolgimento delle attività dell'Ente, sia ad altre attività o usi, compreso quello di abitazione privata; c) «edificio adibito ad uso pubblico»: un edificio nel quale si svolge, in tutto o in parte, l'attività istituzionale di Enti pubblici; d) «edificio di nuova costruzione»: salvo quanto previsto dall'articolo 7 comma 3, un edificio per il quale la richiesta di concessione edilizia sia stata presentata successivamente alla data di entrata in vigore del regolamento stesso (ottobre 1993) DPR 412/1993 Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia ( in attuazione della L 10/91)
  4. 4. DETRAZIONEORDINARIA Art. 16-bis comma 1 Dall'imposta lorda si detrae un importo pari al 36 (50) % delle spese documentate, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 (96.000) euro per unità immobiliare, sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi: […] Lettera h) relativi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all'installazione di impianti basati sull'impiego delle fonti rinnovabili di energia. Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materi DPR 917/86 TESTO UNICO DELLE IMPOSTE SUI REDDITI
  5. 5. DETRAZIONE110% Art. 119 comma 5 - FOTOVOLTAICO Per l'installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici ai sensi dell'articolo 1, comma 1, lettere a) , b) , c) e d) del DPR 412/1993, la detrazione di cui all'articolo 16-bis comma 1 del DPR 917/86, spetta, per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, nella misura del 110% da ripartire in 5 anni, • fino ad un ammontare complessivo delle stesse spese non superiore a euro 48.000 • nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell'impianto solare fotovoltaico, • se l'installazione degli impianti sia eseguita congiuntamente ad uno degli interventi di cui ai commi 1 o 4 del presente articolo (interventi energetici trainanti o antisismici). In caso di interventi di cui all'articolo 3, comma 1, lettere d) , e) e f) , del testo unico di cui al decreto del DPR 380/2001, il limite di spesa è ridotto ad euro 1.600 per ogni kW di potenza nominale. DL 34/2020 DECRETO RILANCIO (CONVERTITO IN LEGGE 77/2020) 2.400 € /kW 1.600 €/kW/
  6. 6. INTERVENTIEDILI Art. 3 comma 1 – lettera a) b) c) a) «interventi di manutenzione ordinaria»: interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti; b) «interventi di manutenzione straordinaria»: le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva e non comportino modifiche delle destinazioni di uso e non comportino mutamenti urbanisticamente rilevanti delle destinazioni d’uso implicanti incremento del carico urbanistico. Nell'ambito degli interventi di manutenzione straordinaria sono ricompresi anche frazionamento o accorpamento […] Sono comprese anche le modifiche ai prospetti degli edifici legittimamente realizzati necessarie per mantenere o acquisire l’agibilità dell’edificio ovvero per l’accesso allo stesso, che non pregiudichino il decoro architettonico dell’edificio […] c) «interventi di restauro e di risanamento conservativo»: interventi edilizi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, […] ne consentano anche il mutamento delle destinazioni d'uso […]. Tali interventi comprendono il consolidamento, il ripristino e il rinnovo degli elementi costitutivi, l'inserimento degli elementi accessori e degli impianti, l'eliminazione degli elementi estranei all'organismo edilizio; DPR 380/2001 TESTO UNICO EDILIZIA 2.400 € /kW
  7. 7. INTERVENTIEDILI Art. 3 comma 1 – lettera d) e) f) d) «interventi di ristrutturazione edilizia», gli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l'eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi altresì gli interventi di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti con diversi sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche, con le innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica per l’applicazione della normativa sull’accessibilità, per l’istallazione di impianti tecnologici e per l’efficientamento energetico. […]. e) «interventi di nuova costruzione»: trasformazione edilizia e urbanistica del territorio non rientranti nelle categorie definite alle lettere precedenti. f) «interventi di ristrutturazione urbanistica»: rivolti a sostituire l'esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modificazione del disegno dei lotti, degli isolati e della rete stradale. DPR 380/2001 TESTO UNICO EDILIZIA 1.600 € /kW
  8. 8. ACCUMULO Art. 119 comma 6 - ACCUMULO La detrazione del 110% è riconosciuta anche per l'installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati, alle stesse condizioni, negli stessi limiti di importo e ammontare complessivo e comunque nel limite di spesa di euro 1.000 per ogni kWh di capacità di accumulo del sistema di accumulo. DL 34/2020 DECRETO RILANCIO (CONVERTITO IN LEGGE 77/2020) 1.000 €/kWh
  9. 9. LIMITIDISPESA L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che la spesa massima ammissibile sull'impianto fotovoltaico si somma in egual misura con quella del sistema di accumulo. Questo significa che nel caso di installazione di fotovoltaico e con contestuale o successiva installazione dell'accumulo si arriva a un limite di 96.000 euro (48.000 € per il fotovoltaico + 48.000 € per il sistema di accumulo) risoluzione 60/E del 28 settembre 2020. LIMITI DI SPESA 48.000 € 48.000 €+
  10. 10. CESSIONEGSE Art. 119 comma 7 – CESSIONE in favore del GSE La maggiore aliquota di detrazione del 110% è applicabile solo se si procede con la cessione in favore del GSE (con le modalità di cui all’art. 13, c. 3 dlgs 387/2003) dell’energia non auto-consumata in sito o non condivisa per l’autoconsumo (nell'ambito delle comunità energetiche). Inoltre non è contemplata la cumulabilità della detrazione con altri incentivi pubblici o altre agevolazioni e gli incentivi per lo scambio sul posto (art. 25-bis dl n. 91/2014, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 116/2014). DL 34/2020 DECRETO RILANCIO (CONVERTITO IN LEGGE 77/2020)
  11. 11. CESSIONEGSE Le Comunità energetiche rinnovabili Con la conversione in legge del Decreto Mille-proroghe (legge 8/2020) sono state introdotte in Italia le comunità energetiche rinnovabili, ovvero associazioni tra cittadini, attività commerciali o imprese che si dotano di impianti per la produzione e la condivisione di energia da fonti rinnovabili. In sostanza associazioni di cittadini, catene di negozi o aziende con uffici nello stesso stabile possono dotarsi di un impianto condiviso, con una potenza complessiva inferiore a 200 kW e condividere l’energia prodotta o per il consumo immediato oppure per stoccarla in sistemi di accumulo. In caso di installazione da parte delle comunità energetiche rinnovabili costituite in forma di enti non commerciali o di condomìni, di impianti fino a 200 kW, il Superbonus si applica alla quota di spesa corrispondente alla potenza massima di 20 kW. Per la quota di spesa eccedente i 20 kW spetta la detrazione ordinaria prevista dal Tuir, nel limite massimo di spesa complessivo di euro 96.000 riferito all'intero impianto. DL 34/2020 DECRETO RILANCIO (CONVERTITO IN LEGGE 77/2020)
  12. 12. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 12 SILICIO ED EFFETTO FOTOVOLTAICO L’effetto fotovoltaico è un fenomeno che si genera nel momento in cui la radiazione solare passa attraverso un materiale semiconduttore, come ad esempio il silicio cristallino. Quando il silicio trattato con opportuni materiali (drogato) viene colpito dalla luce del sole (radiazione elettromagnetica incidente), questa in parte viene riflessa, in parte si trasforma in calore e in parte è energia sufficiente per rompere legami nella struttura cristallina e produrre spostamento di carica (negativa elettroni e positiva lacune) al suo interno. L’energia del flusso di fotoni libera un certo numero di elettroni. Gli elettroni spostati nella struttura atomica del semiconduttore iniziano a scorrere, producendo una corrente elettrica nel corpo del semiconduttore. La corrente elettrica risulta proporzionale sia alla superficie della cella sia alla intensità della radiazione solare. In linea generale, una cella quadrata di lato 10 cm, esposta a raggi solari che la colpiscono perpendicolarmente, in condizioni di luce piena, è in grado di erogare: • una potenza elettrica di circa 1,3 W • una tensione di 0,5 V
  13. 13. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 13 GENERATORE FOTOVOLTAICO
  14. 14. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 14
  15. 15. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 15
  16. 16. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 16
  17. 17. CENNISUIMPIANTIFOTOVOLTAICI 17 Accumulo
  18. 18. IMPIANTOFOTOVOLTAICO 18 ESEMPIO PRATICO IMPIANTO FOTOVOLTAICO Unità immobiliare unifamiliare: unica unità immobiliare di proprietà esclusiva, funzionalmente indipendente, che disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno e destinato all’abitazione di un singolo nucleo familiare.
  19. 19. FINE Prossima puntata ESEMPIO CALCOLO COMPENSI 8 ottobre 2020 - ore 16:30 Nicola Furcolo 19

×