SlideShare ist ein Scribd-Unternehmen logo
1 von 8
GIORGIONE
VITA E OPERE
VITA
• Giorgione, all’anagrafe “Giorgio Barbatelli da Castelfranco”
(1477, Castelfranco Veneto – 1519, Venezia), è considerato uno
dei più importanti pittori del XV secolo e tra i padri fondatori
della pittura veneziana.
• Della sua vita non si sa molto. Sappiamo che la sua carriera non
durò più di quindici anni e che a lui possono essere attribuite
con certezza massimo sei, sette opere. Giorgio Vasari, il grande
storico dell’arte, disse di lui che era un uomo affascinante,
dotato di una geniale personalità e attento alle mode del
tempo.
• Da giovanissimo si trasferì a Venezia, per lavorare nella bottega
di Giovanni Bellini, uno dei più importanti esponenti del
Rinascimento italiano.
TECNICA
• Giorgione si concentra sul problema dell’imitazione della
natura e in particolare della resa della fusione atmosferica
delle forme, ma in una soluzione figurativa completamente
nuova, che interpreta la resa plastica e spaziale attraverso
l’uso del colore e non, come avveniva in Toscana, del
disegno.
• Giorgione definisce forme e chiaroscuri stendendo il colore
per velature successive, tono su tono: il contorno della
figure risulta così morbidamente fuso all’ambiente
circostante.
• La pittura così ottenuta, che sarà chiamata “TONALE”,
unifica la composizione attraverso la luce naturale, in
quanto definisce lo spazio attraverso le variazioni di
intensità cromatica e non esclusivamente attraverso la
gabbia prospettica.
OPERE
• Nel contesto della produzione di Giorgione le opere a soggetto sacro sono prevalentemente
collocate nei primi anni di attività. A questo periodo sono di solito riferite la Sacra Famiglia
Benson, l'Adorazione dei pastori Allendale, l'Adorazione dei Magi e la Madonna leggente,
mentre di attribuzione prevalentemente scartata è un frammento con la Maddalena, agli Uffizi.
In queste opere si notano differenze fondamentali con il principale pittore allora attivo a
Venezia, Giovanni Bellini: se per Bellini tutto è pervaso di sacralità e il creato appare come
manifestazione divina, per Giorgione tutto ha un aspetto laico, con la natura che sembra dotata
di una propria, innata norma interna, nella quale i personaggi sono immersi con sentimenti reali
e "terrestri".
• Al 1502 circa risale una delle poche opere certe di Giorgione, la pala di Castelfranco,
commissionata dal cavaliere Tuzio Costanzo per la cappella di famiglia nel Duomo dei Santa
Maria Assunta e Liberale a Castelfranco Veneto.
"LA TEMPESTA"
DIPINTO A OLIO E
TEMPERA SU TELA.
DIMENSIONI 82 X 73
CM.
REALIZZATO DA
GIORGIONE, TRA IL
1502- 1503.
TUTTORA
CONSERVATA NELLE
GALLERIE
DELL'ACCADEMIA DI
VENEZIA.
COMMISSIONATO
DA GABRIELE
VENDRAMIN.
DESCRIZIONE E
STILE
• Alcuni studiosi d'arte hanno definito l'opera come
la prima rappresentazione paesaggistica della
storia dell'arte occidentale. Però questo aspetto è
a lungo contestato, per i diversi personaggi che
l'opera presenta. Inevitabile è diventato però, per
certi poeti e artisti, affermare che la tempesta
raffiguri un paesaggio in cui sono inserite delle
figure umane e non viceversa: aspetto
estremamente rilevante.
IL MISTERO "TEMPESTA"...
Edgard Wind sostenne che la figura maschile
rappresenterebbe un soldato, simbolo di forza,
mentre quella femminile la carità.
Maurizio calvesi penso ad un'unione tra cielo e terra,
legato alle teorie neoplatoniche.
Salvatore Settis sostenne che le figure si potessero
interpretare come Adamo ed Eva ( con il piccolo
Caìno), dopo la cacciata dal paradiso terrestre.
Un'ulteriore interpretazione afferma che la donna
rappresenterebbe Venere, nelle vesti di una zingare
virgola e l'uomo Marte, nelle vesti di un soldato.
Alcuni studiosi sono arrivati però ad ipotizzare che
l'opera segna la nascita delle figure "senza
soggetto".
POWER POINT
REALIZZATO DA
STEFANO DELL'ELCE

Weitere ähnliche Inhalte

Was ist angesagt? (20)

Le Avanguardie Storiche
Le Avanguardie StoricheLe Avanguardie Storiche
Le Avanguardie Storiche
 
Filippo Brunelleschi
Filippo BrunelleschiFilippo Brunelleschi
Filippo Brunelleschi
 
Neoclassico
NeoclassicoNeoclassico
Neoclassico
 
filosofia Nietzsche
filosofia Nietzschefilosofia Nietzsche
filosofia Nietzsche
 
Postimpressionisme
PostimpressionismePostimpressionisme
Postimpressionisme
 
7.Artemisia Gentileschi: Judit i Holofernes
7.Artemisia Gentileschi: Judit i Holofernes7.Artemisia Gentileschi: Judit i Holofernes
7.Artemisia Gentileschi: Judit i Holofernes
 
Chillida.Elogi de l'aigua
Chillida.Elogi de l'aiguaChillida.Elogi de l'aigua
Chillida.Elogi de l'aigua
 
Frank Lloyd Wright: Casa Kaufmann
Frank Lloyd Wright: Casa KaufmannFrank Lloyd Wright: Casa Kaufmann
Frank Lloyd Wright: Casa Kaufmann
 
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecentoLa letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
 
Rodin
RodinRodin
Rodin
 
Post impressionismo
Post impressionismoPost impressionismo
Post impressionismo
 
Raffaello sanzio
Raffaello sanzioRaffaello sanzio
Raffaello sanzio
 
Dante Divina Commedia
Dante Divina CommediaDante Divina Commedia
Dante Divina Commedia
 
El dinar campestre
El dinar campestreEl dinar campestre
El dinar campestre
 
Munch
MunchMunch
Munch
 
Manet
ManetManet
Manet
 
Il Romanticismo in Foscolo, Leopardi, Manzoni
Il Romanticismo in Foscolo, Leopardi, ManzoniIl Romanticismo in Foscolo, Leopardi, Manzoni
Il Romanticismo in Foscolo, Leopardi, Manzoni
 
D'Annunzio
D'AnnunzioD'Annunzio
D'Annunzio
 
Neoclassicismo
NeoclassicismoNeoclassicismo
Neoclassicismo
 
I sepolcri
I sepolcriI sepolcri
I sepolcri
 

Ähnlich wie GIORGIONE SD.pptx

lavoro scolastico su Giorgione
lavoro scolastico su Giorgionelavoro scolastico su Giorgione
lavoro scolastico su GiorgioneBeatrice Guidolin
 
Progetto arte biondi
Progetto arte biondiProgetto arte biondi
Progetto arte biondiSimoneBiondi7
 
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e Seicento
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e SeicentoLe Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e Seicento
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e SeicentoMichele Ghiga
 
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polatiseminaire_venitien
 
Michelàngelo Vita opera
Michelàngelo Vita operaMichelàngelo Vita opera
Michelàngelo Vita operaMaruzells zells
 
Michelangelo chiara modificata
Michelangelo chiara modificataMichelangelo chiara modificata
Michelangelo chiara modificatamonumentiaperti17
 
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippaseminaire_venitien
 
Il Cinquecento Italiano in arte
Il Cinquecento Italiano in arteIl Cinquecento Italiano in arte
Il Cinquecento Italiano in arteAlessia Cuofano
 
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arte
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arteDa GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arte
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arteUmberto Giordano
 
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creature
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creatureGiotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creature
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creatureCristina Galizia
 

Ähnlich wie GIORGIONE SD.pptx (20)

lavoro scolastico su Giorgione
lavoro scolastico su Giorgionelavoro scolastico su Giorgione
lavoro scolastico su Giorgione
 
Antonio Pisano
Antonio PisanoAntonio Pisano
Antonio Pisano
 
OPERAZIONE BRERA
OPERAZIONE BRERA OPERAZIONE BRERA
OPERAZIONE BRERA
 
Progetto arte biondi
Progetto arte biondiProgetto arte biondi
Progetto arte biondi
 
Longhi
LonghiLonghi
Longhi
 
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e Seicento
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e SeicentoLe Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e Seicento
Le Sculture savonesi di Nostra Signora di Misericordia tra Cinque e Seicento
 
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati
11 giovanni badile polittico dell'aquila _ polati
 
C:\Fakepath\Tiziano
C:\Fakepath\TizianoC:\Fakepath\Tiziano
C:\Fakepath\Tiziano
 
Lorenzo Ghiberti
Lorenzo GhibertiLorenzo Ghiberti
Lorenzo Ghiberti
 
Silvestro lega
Silvestro legaSilvestro lega
Silvestro lega
 
Ambrogio Lorenzetti
Ambrogio LorenzettiAmbrogio Lorenzetti
Ambrogio Lorenzetti
 
I Macchiaioli
I MacchiaioliI Macchiaioli
I Macchiaioli
 
Michelàngelo Vita opera
Michelàngelo Vita operaMichelàngelo Vita opera
Michelàngelo Vita opera
 
Michelangelo chiara modificata
Michelangelo chiara modificataMichelangelo chiara modificata
Michelangelo chiara modificata
 
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa
3 crippa lorenzo veneziano, polittico dell’annunciazione e santi_crippa
 
Il Cinquecento Italiano in arte
Il Cinquecento Italiano in arteIl Cinquecento Italiano in arte
Il Cinquecento Italiano in arte
 
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arte
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arteDa GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arte
Da GIOTTO a CARAVAGGIO - Testimonianze di fede nell'arte
 
Antonio Pisano
Antonio PisanoAntonio Pisano
Antonio Pisano
 
Signorelli
SignorelliSignorelli
Signorelli
 
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creature
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creatureGiotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creature
Giotto ad Assisi: San Francesco e il Cantico delle creature
 

GIORGIONE SD.pptx

  • 2. VITA • Giorgione, all’anagrafe “Giorgio Barbatelli da Castelfranco” (1477, Castelfranco Veneto – 1519, Venezia), è considerato uno dei più importanti pittori del XV secolo e tra i padri fondatori della pittura veneziana. • Della sua vita non si sa molto. Sappiamo che la sua carriera non durò più di quindici anni e che a lui possono essere attribuite con certezza massimo sei, sette opere. Giorgio Vasari, il grande storico dell’arte, disse di lui che era un uomo affascinante, dotato di una geniale personalità e attento alle mode del tempo. • Da giovanissimo si trasferì a Venezia, per lavorare nella bottega di Giovanni Bellini, uno dei più importanti esponenti del Rinascimento italiano.
  • 3. TECNICA • Giorgione si concentra sul problema dell’imitazione della natura e in particolare della resa della fusione atmosferica delle forme, ma in una soluzione figurativa completamente nuova, che interpreta la resa plastica e spaziale attraverso l’uso del colore e non, come avveniva in Toscana, del disegno. • Giorgione definisce forme e chiaroscuri stendendo il colore per velature successive, tono su tono: il contorno della figure risulta così morbidamente fuso all’ambiente circostante. • La pittura così ottenuta, che sarà chiamata “TONALE”, unifica la composizione attraverso la luce naturale, in quanto definisce lo spazio attraverso le variazioni di intensità cromatica e non esclusivamente attraverso la gabbia prospettica.
  • 4. OPERE • Nel contesto della produzione di Giorgione le opere a soggetto sacro sono prevalentemente collocate nei primi anni di attività. A questo periodo sono di solito riferite la Sacra Famiglia Benson, l'Adorazione dei pastori Allendale, l'Adorazione dei Magi e la Madonna leggente, mentre di attribuzione prevalentemente scartata è un frammento con la Maddalena, agli Uffizi. In queste opere si notano differenze fondamentali con il principale pittore allora attivo a Venezia, Giovanni Bellini: se per Bellini tutto è pervaso di sacralità e il creato appare come manifestazione divina, per Giorgione tutto ha un aspetto laico, con la natura che sembra dotata di una propria, innata norma interna, nella quale i personaggi sono immersi con sentimenti reali e "terrestri". • Al 1502 circa risale una delle poche opere certe di Giorgione, la pala di Castelfranco, commissionata dal cavaliere Tuzio Costanzo per la cappella di famiglia nel Duomo dei Santa Maria Assunta e Liberale a Castelfranco Veneto.
  • 5. "LA TEMPESTA" DIPINTO A OLIO E TEMPERA SU TELA. DIMENSIONI 82 X 73 CM. REALIZZATO DA GIORGIONE, TRA IL 1502- 1503. TUTTORA CONSERVATA NELLE GALLERIE DELL'ACCADEMIA DI VENEZIA. COMMISSIONATO DA GABRIELE VENDRAMIN.
  • 6. DESCRIZIONE E STILE • Alcuni studiosi d'arte hanno definito l'opera come la prima rappresentazione paesaggistica della storia dell'arte occidentale. Però questo aspetto è a lungo contestato, per i diversi personaggi che l'opera presenta. Inevitabile è diventato però, per certi poeti e artisti, affermare che la tempesta raffiguri un paesaggio in cui sono inserite delle figure umane e non viceversa: aspetto estremamente rilevante.
  • 7. IL MISTERO "TEMPESTA"... Edgard Wind sostenne che la figura maschile rappresenterebbe un soldato, simbolo di forza, mentre quella femminile la carità. Maurizio calvesi penso ad un'unione tra cielo e terra, legato alle teorie neoplatoniche. Salvatore Settis sostenne che le figure si potessero interpretare come Adamo ed Eva ( con il piccolo Caìno), dopo la cacciata dal paradiso terrestre. Un'ulteriore interpretazione afferma che la donna rappresenterebbe Venere, nelle vesti di una zingare virgola e l'uomo Marte, nelle vesti di un soldato. Alcuni studiosi sono arrivati però ad ipotizzare che l'opera segna la nascita delle figure "senza soggetto".