Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×

130 - Il Veggente Cronache 2002, II° sem

Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Veniero Ceccarini
Cronache notturne di un’avventura spirituale
( II° semestre 2002 )
1-7-2002
CATARSI A SAN SIMONE – SEI S...
Seconde Immagini: nel piano astrale ho accompagnato Chica al pullman che l’avrebbe portata a
Roma per ragioni di culto. E’...
Terze Immagini: ho sentito un lamento e qualcuno che invocava “ Acqua, acqua “. E’ un Anima del
Purgatorio che soffre, ogg...
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Wird geladen in …3
×

Hier ansehen

1 von 82 Anzeige
Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (20)

Ähnlich wie 130 - Il Veggente Cronache 2002, II° sem (15)

Anzeige

Weitere von OrdineGesu (20)

Aktuellste (20)

Anzeige

130 - Il Veggente Cronache 2002, II° sem

  1. 1. Veniero Ceccarini Cronache notturne di un’avventura spirituale ( II° semestre 2002 ) 1-7-2002 CATARSI A SAN SIMONE – SEI SEMPRE UN PO’ CIECO Prime Immagini: ho visto il campanile di una Chiesa in fiamme, che somigliava a quello di San Simone; il campanile era completamente pieno di fiamme all’interno; all’esterno non c’era nemmeno una scintilla. Nella Parrocchia di Ardenza ci sarà un catarsi ad opera della Madre Spirito Santo. Seconde Immagini: ho frugato in un cassetto finché non ho trovato un giornale piegato in quattro; prima avevo ringraziato la Madre Spirito Santo per la purificazione che mi ha annunciato. Il giornale ripiegato significa che le passioni che erano esplose sono un fatto del passato. Grazie mille alla Madre Spirito Santo. Terze Immagini: sono entrato nella Chiesa di San Simone e dell’Immacolata Concezione dalla Sacrestia. I banchi visibili erano completamente occupati da persone, parte sedute e parte in piedi; ne deduco che tutta la Chiesa era occupata e che la situazione era tornata normale. Quarte Immagini: su di un paio di jeans piegati c’erano scritte alcune parole, ma non sono riuscito a leggerle nemmeno quando me le hanno fatte rivedere. Forse significa che sono sempre un po’ cieco. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 2-7-2002 “ ELEMOSINA “ – SAN PIETRO E L’UGUAGLIANZA DI FRONTE A GESÙ – CHICA VA A ROMA – DO’ FARMACI SPIRITUALI – LA REINCARNAZIONE DELL’ANIMA – SONO SEMPRE NELL’ISOLA Percezione: ho percepito queste parole: “ Una volta al mese posso fare quel che mi pare “. E poi ho percepito “ Elemosina “. E’ un insegnamento per tutti i non poveri. Molti scelgono di indebitarsi per comprare o rinnovare cose non necessarie. In tal modo non si hanno mai i soldi da condividere con i poveri. Prime Immagini: pensavo a San Pietro che era un po’ geloso delle aperture di Gesù verso i discepoli di seconda ora. A lui Gesù spiegò le ragioni dei Suoi metodi e San Pietro, che era umile e buono, Gli chiese perdono adducendo la sua ignoranza. Poi ho visto una serie di contenitori uniti, tipo sacchi a file di tre sacchi. Ogni fila era unita alle seguenti ( disegno ). Ciò significa che per il Signore Gesù siamo tutti uguali; vista dall’alto la struttura dei contenitori era così ( disegno ); vista dal basso era così ( disegno ); in questo caso ogni uomo avrebbe avuto le gambe dentro il sacco e il busto fuori. 1
  2. 2. Seconde Immagini: nel piano astrale ho accompagnato Chica al pullman che l’avrebbe portata a Roma per ragioni di culto. E’ molto importante per lei; qualche giorno fa l’ho vista con una grossa busta di plastica in mano. Poi sono entrato in un negozio molto grande dove c’erano bellissime Immagini religiose; un monsignore importante, che avevo conosciuto in passato, mi mostrava queste belle cose. Terze Immagini: ho dato una quantità non inferiore ad un chilo ad una persona che non ho visto; si trattava di polvere bianca in una busta di plastica larga che ho messo in una bella scatola, tipo di quello usate dalle pasticcerie per consegnare i dolci. A quella persona ho detto soltanto che erano per curare le sue intenzioni. Si tratta di un farmaco per la Purezza, insomma. Quarte Immagini: stavo pensando che avevo abbondato nel commento a molti versetti del capitolo terzo del Vangelo di Giovanni, quello dell’episodio di Nicodemo, ma sono stato confortato così: un uomo, a braccia aperte, mi ha detto “ … non la possiamo trattare così la reincarnazione delle anime… “. Ma è così che la trattano le Chiese Cristiane. Quinte Immagini: mentre stavo per aprire il computer si è accesa una piccola lampada rossa che nel mio computer non c’è. Il messaggio mi pare sia: non scrivere altro sulla reincarnazione; poi ho percepito un nome, Stefania. E’ Stefania che mi ha dato questo consiglio, ma per spiegare la vita dell’uomo le leggi sulla reincarnazione e sul karma, che spiegano le ragioni del dolore, sono fondamentali per comprendere la giustizia e la misericordia di Dio. E i peccati degli uomini. Seste Immagini: ho visto dall’alto le onde spumose che si frangevano nel fondo basso di un golfetto molto bello. Forse mi trovo ancora nell’isola. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 3-7-2002 LA MADONNA E GESU’ BAMBINO IN CIELO TRA IL COLLE DI MONTENERO E IL MARE Percezione: pensavo che la Parola di Dio non è contraddittoria; siamo noi che la interpretiamo male; allora ho percepito “ Oh che confusione, porca miseria “. Non è così fratello, la Parola di Dio è alterata dalla interpretazioni e dalle traduzioni. Prime Immagini: ho visto alcune Immagini, ma non le ricordo più; poi ho preso un evidenziatore giallo, ma non so che cosa volevo evidenziare. Seconde Immagini: una piccola auto di colore blu stava venendo dalla mia parte, ma poi ha girato a destra. Ieri non sono stato spiritualmente in forma, a causa di un dubbio che mi ha indotto al pessimismo. Ma è durato poco, grazie a Dio. Sono tornato ad essere molto tranquillo. Devo riflettere sulla fede in Dio per fare del mio meglio per rafforzarla, come pure la Speranza; ho perso una occasione. 2
  3. 3. Terze Immagini: ho sentito un lamento e qualcuno che invocava “ Acqua, acqua “. E’ un Anima del Purgatorio che soffre, oggi pregherò per lei. Il sogno o la scena astrale: mi trovavo con Costanzo Malloggi che aveva una eloquenza superiore assai a quella che normalmente ha. Mi parlava degli studi che aveva fatto come Terziario francescano; poi ha criticato con garbo un parrocchiano che aveva parlato bene di me o che mi aveva proposto per una carica parrocchiale, non ricordo bene. Ad un certo momento mi sono improvvisamente voltato, senza saperne la ragione e ho guardato in cielo. C’era la Madonna sopra il colle di Montenero, ma era spostata verso il mare con il Bambino piccolo in braccio, in trono; li vedevo come fossero vicini e molto grandi tra il colle e il cielo. E poi più in là, ancora la Madonna, ma con il Bambino Gesù più grande; aveva tre o quattro anni; lo teneva sulle ginocchia . Anche queste Immagini erano in cielo, ma erano più grandi delle precedenti e racchiuse in una cornice ovale celeste. Allora ho detto a Costanzo, guarda, guarda la Madonna con il Bambino; è lì e poi più in là con il Bambino Gesù, in cielo. Costanzo si è alzato e mi ha abbracciato e mentre io gli ridicevo guarda, guarda, la Madonna e il Bambino, gli ho passato un braccio sulle spalle, ma continuavo a guardare in cielo le due grandi e diverse Immagini viventi, specialmente quella con il Bambino grande; l’ho guardata a lungo. Anni fa Gesù Bambino mi è apparso più volte. Io l’ho definito sogno, ma penso che si tratti di una scena svoltasi nel piano astrale per la quale ringrazio sentitamente Mi pare che il sogno significhi questo: figlio, nelle avversità non temere, non preoccuparti; lascia fare e lascia dire perché noi siamo con te e dall’alto ti aiutiamo e ti proteggiamo. Grazie eterne, non so far altro, ma preferisco dir grazie che fare delle promesse. Quarte Immagini: sono entrato con due persone nell’ingresso di un appartamento; davanti c’era la stanza da pranzo e in un angolo, proprio davanti alla porta d’ingresso e a me c’era un uomo seduto ad un tavolo. L’uomo era abbastanza giovane e pensavo guardando nel piatto. Ho ripreso il mio cammino in mezzo alla gente grazie all’intervento della Madonna e del Bambin Gesù. Quinte Immagini: ho visto una donna in piedi, piuttosto seccata, ha alzato il braccio destro con il pollice e l’indice della mano uniti in cerchio e abbassando la mano imperiosamente ha detto “ Esigo “, probabilmente da me. Sorella non si può esigere nulla specialmente sul sentiero spirituale; stai calma e fai come quel giovane: rifletti. Non so che cosa potreste esigere da me, ma le possibilità sono tre: la prima è che devo fare qualcosa o ti devo dare qualcosa; nessuna delle due ipotesi è fondata perché io non aspetto che la gente esiga da me, perché faccio presto quel che devo fare. La terza ipotesi è che non ho obblighi verso di te e perciò qualunque cosa tu voglia la otterrai solo chiedendola gentilmente. 3
  4. 4. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna e a Gesù Bambino. 5-7-2002 LA PIANTA DA FIORI POTATA – LO ZIO ILIO E IL FARMACO SPIRITUALE – LA BONTA’ DI DIO Prime Immagini: ho visto, da sopra, una pianta in vaso che era stata potata; gli steli erano simili a quelli di una ortensia. Mi pare significhi che il Signore Dio Padre mi abbia potato. Grazie mille. Sogno o Immagini: Mio zio Ilio, zio paterno, mi ha fatto sapere ( perché non l’ho visto ) che mi era molto grato e che mi avrebbe mandato molti soldi. I soldi simbolizzano una ricompensa. Seconde Immagini: mi hanno dato una grossa busta fatta con foglio doppio, marrone. Ho guardato dentro: c’era un’altra busta, più piccola, assai piena e una siringa con una lettera e altre lettere. Ho preso la prima lettera: era molto luminosa, ma non ho letto una sola parola, ma ho saputo che c’era scritto che lo zio Ilio mi era molto grato. Io avevo soltanto pregato per lui e gli altri zii; per loro avevo fatto dire una Messa, anzi due. L’iniziativa partì dalla zia Cocca che me la chiese perché ne aveva proprio bisogno. La grossa siringa simbolizza che lo zio mi ha mandato una cura spirituale. Degli altri fogli scritti non so dire; sono scorsi davanti a me tutti luminosi, ma non ho letto nemmeno una parola e non ho intuito nulla. Ma ora sì che intuisco; non ho aperto la busta con i soldi, ma i soldi sono soltanto un simbolo di un dono che mi verrà fatto ad iniziativa dello Zio Ilio. Lo zio, Ilio Ceccarini si è salvato, cioè è stato ammesso in Paradiso, altrimenti la sua lettera non sarebbe stata tanto luminosa. Le mie preghiere e soprattutto le due Messe collettive ( a tutti gli zii ) gli sono state utili per andare dal Purgatorio al Paradiso. Sono molto felice per te, Zio Ilio, e spero che anche tutti gli altri zii, paterni e materni ti raggiungano. Io ringrazio Dio che ha accolto anche le mie preghiere. Io non valgo nulla, ma il Signore ha esaudito ugualmente le mie preghiere. Poi pensando alla bontà del Padre mi sono commosso. Gloria, lode e gratitudine al Signore Dio Padre. 6-7-2002 I DUBBI MI HANNO ISOLATO DALLA VITA – IL SIGNORE GESÙ MI AIUTA A FAR CRESCERE LE VIRTU’ TEOLOGALI – IL VOLTO DI GESÙ MORTO SULLA CROCE PER SALVARE LE ANIME DALL’INFERNO – LA PUREZZA E’ ALLA BASE DEL TUO EQUILIBRIO TRA RAZIONALITA’ E ISTINTO – IN ISAIA 51 TROVERAI PAROLE CHIARE SULLA SALVEZZA DI TUTTI I POPOLI Prime Immagini: ero in soffitta; sono uscito dalla porta e ho cominciato a scendere le scale; l’ultimo piano dei fabbricati rappresenta la mente dell’uomo, in special modo la soffitta. Forse significa che ho fatto ordine nella mia mente. 4
  5. 5. Seconde Immagini: mi sono trovato in strada, in bicicletta; altri ciclisti procedevano in senso contrario al mio. Ho ripreso il mio cammino spirituale. Terze Immagini: mi sono trovato in una piazza e ho svoltato a destra, in fondo. La tappa continua. Percezione: “ A lei possono dire sono persone per bene “. I miei dubbi erano infondati su una certa persona. Meglio così. Quarte Immagini: mi sono trovato all’aperto su di un bel prato; c’erano Chica e un’altra donna. La donna prendeva il sole sdraiata sull’erba. Chica era in piedi con me. Immagini di vita astrale. Quinte Immagini: da una piccola anfora di metallo bianco ho versato un pochino d’acqua per terra, intenzionalmente. Non so che dire. Seste Immagini: ho visto un uomo dalla gambe magrissime; le ha mosse avanti e dietro, ma è restato fermo. L’uomo rappresenta me stesso. Settime Immagini: ero vicino ad una tavola apparecchiata anche con dolci. Prima avevo chiesto al Signore Gesù di farmi crescere nelle virtù teologali e specialmente nella Speranza. Ne deriva che la tavola apparecchiata con cibi è segno di accoglienza della mia preghiera. Il Signore mi farà crescere nelle virtù teologali. Ottave Immagini: non ho mai sentito una Messa in suffragio delle Anime dell’Inferno. Ma forse mi sbaglio. In ogni caso ne farò dire una, perché è per loro che il Cristo si è fatto condannare e crocifiggere. La Madonna, a Fatima nel 1917, ci insegnò a pregare così: “ O mio Gesù! Perdonateci, liberateci dal fuoco dell’inferno, portate in cielo tutte le anime, specialmente quelle che hanno più bisogno 1 “. Dopodiché ho visto il volto di Gesù morto sulla croce. None Immagini: sopra un albero ho visto una tavola di plastica bianca sotto e arancione sopra. Il bianco rappresenta la Purezza e l’Arancione “ è il simbolo dell’equilibrio tra razionalità e istinto “. Ne deduco che ora il mio equilibrio ha alla base la Purezza e perciò non è né precario, né instabile. Grazie eterne alla Madre Spirito Santo. Decime Immagini: mi sono trovato per strada insieme a molte persone vicino ad un pullman vuoto. Penso che eravamo tutti in attesa di partire per una nuova tappa. Undicesime Immagini: ho visto una Bibbia aperta al capitolo 51, scritto in grande e con colore rosso. E’ un suggerimento della Madre Spirito Santo, il Maestro Interiore: mi dice per immagini, figlio, ciò che tu cerchi sulla Salvezza per tutti lo trovi con parole chiare nel 51mo capitolo del libro del profeta Isaia. Ho controllato: è proprio così. Grazie mille, Madre Spirito Santo. Dodicesime Immagini: mi sono trovato per strada mentre il pullman si allontanava dal marciapiede. Non so se sono sceso da solo o insieme con altri. Probabilmente ho accompagnato gli altri al pullman e io sono tornato alla mia casa astrale. 1 Lucia racconta Fatima, pagina 81, Queriniana 5
  6. 6. Gloria, lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 7-7-2002 GUARIRAI, MA CI VUOLE TEMPO – L’ANELLO DI BRILLANTI Prime Immagini: ho visto una tavola apparecchiata lunga e stretta; mangiavamo grosse scaglie di formaggio parmigiano. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. Seconde Immagini: constatavo che dopo sette mesi le mie ginocchia continuano a darmi qualche problema nonostante che stia meglio. Poi ho percepito “ Le cose si sistemeranno, ma ci vuole tempo “. Il messaggio è, figlio guarirai, ma ci vuole tempo. Nota: il verbo sistemeranno l’ho completato io in quanto del verbo ho percepito soltanto “ ranno “. Posso dire che la promessa è stata mantenuta. Terze Immagini: ho visto un anello a fascia larga con molti piccoli brillanti, oltre venti. Poi ho percepito queste due parole: “ Il libro “. Ne deduco che in Cielo hanno letto il libro sulle Azioni e strategie di Gesù in Palestina e hanno deciso di farmi un dono spirituale simbolizzato dall’anello di brillanti. Non appena possibile farò anche il capitolo o il libro sulla Devozione a Maria. Gloria, lode e gratitudine a Dio, alla Madonna, sempre pronta a sostenerci, e agli Angeli guaritori 8-7-2002 “ L’ANGELO CUSTODE AIUTA ANCHE NEL GIORNO DEL TRAPASSO “– “ È NECESSARIO ATTIVARSI SUBITO “ – “ HAN CHIESTO CHE A LEI SI FACCIA PRESENTE QUESTA NECESSITA’ “ – “ SEI TORNATO ALLA VITTORIA “ – “ COL LIMONE “ – “ COMPI VELOCEMENTE QUESTA MISSIONE “ Percezione: ho percepito “ L’Angelo Custode aiuta anche nel giorno del trapasso “. Eterne grazie, a Dio che ce lo dà e a tutti gli Angeli Custodi. Seconda Percezione: mentre riflettevo sui bambini africani ammalati di Aids ho percepito due frasi incomplete: a. la prima era soltanto l’inizio “ E’ necessario…”; l’ho completata così: “E’ necessario attivarsi subito “ b. b. seconda: “ Han chiesto che a lei…”; l’ho completata così: “ Han chiesto che a Lei si faccia presente questa necessità “. Terza Percezione: ho pensato che bisogna pregare per l’Africa con tutto il cuore, l’Anima e le nostre forze. La risposta è stata “ Sei tornato alla vittoria “. Quarta Percezione: pensavo al mio ginocchio sinistro che, tra l’altro, non piego bene, quando ho percepito questo suggerimento: “ Col limone “. Lo metterò. Prime Immagini: mi sono trovato per strada ad un incrocio; una motocicletta mi è sfrecciata veloce davanti. Bisogna far presto, questo è il Messaggio. Rossella ha avuto una bella idea, certamente suggerita dal Signore Gesù che l’ha presa sotto le Sue cure un paio di mesi fa. 6
  7. 7. Seconde Immagini: ho visto una macchina da scrivere di cinquanta anni fa. Il messaggio è figlio, scrivi; si Signore, penso che scriverò fin quando ce la farò. Quinta Percezione: ho percepito queste parole: “ Compi velocemente questa missione “. Non so ancora che cosa fare, ma comincerò a fare qualcosa. Nota: studiai la questione e decisi di costituire il Comitato promotore di una associazione senza scopo di lucro. Dal Comune ottenni il posto per un gazebo alla manifestazione Effetto Venezia che si tiene a Livorno ogni anno d’Estate e cominciai a raccogliere soldi con parenti e amici. A Settembre costituimmo l’associazione onlus, Amici dei Bambini Africani contagiati da Hiv/Aids con i miei familiari e qualche amico. Nei primi quattro anni la Provvidenza ci ha fatto raccogliere circa centomila euri che abbiamo rimesso al Cuamm, Medici con l’Africa di Padova. Terze Immagini: ho visto un foglio dattiloscritto piegato. Non so che dire. Gloria, lode e gratitudine alla Provvidenza, cioè a Dio. 9-7-2002 CON LE ADOZIONI SI POSSONO SALVARE I BAMBINI SIEROPOSITIVI Percezione: ho percepito “ Quel ragazzo fu adottato “. Ovvero con le adozioni si possono salvare i bambini sieropositivi; Questa mi pare un’attività da veri e propri missionari; i bambini contagiati in Africa sono già milioni; quali missionari e quali persone si presteranno per le adozioni ? Mi pare una cosa difficile, ma non mettiamo limiti alla Provvidenza. Quindi per i Bambini africani non si devono soltanto raccogliere soldi. Nota:L’esperienza dimostra che dell’Aids hanno paura tutti e i missionari non curano soltanto un bambino, ma tutti i bambini che si rivolgono a loro. E qui la gente fa adozioni a distanza di singoli bambini. Immagini: ero seduto e sulle gambe avevo un telo bianco. Non saprei che dire. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 10-7-2002 PREGARE PER LE ANIME DEL PURGATORIO E DELL’INFERNO Ho pregato per le Anime dell’Inferno e del Purgatorio. Poi mi sono trovato per strada, proprio accanto ad una moto molto bella colorata di rosso e di nero. Mi faranno fare una tappa veloce sulla via della Carità. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 11-7-2002 LA GIOIA – IL DUBBIO – “ TI SENTI BENE ? “ – GLI ANGELI GUARITORI Prime Immagini: “ Dopo questi avvenimenti voglio cantare le canzoni più belle e più piccole “. Questo era scritto in una lettera di due o tre righe; è il segno della benevolenza celeste per la gioia che ho sentito in me a lungo. 7
  8. 8. Seconde Immagini: mi sono trovato in una strada vicina ad un muro di cinta bianco, alto almeno quattro metri. La mia tappa continua, mi sono detto, mentre pensavo di parcheggiare il motorino davanti a quel muro. Terze immagini: in un water closet ho visto escrementi; il water closet simbolizza la coscienza; non mi pare di aver la coscienza sporca ( e le prime Immagini lo confermano ) e perciò penso che questa sia un inganno diabolico. Quarte Immagini: per strada, dietro un camioncino, c’era un pullman. Forse prenderò il pullman; mi pare l’inizio di una nuova tappa. Pensiero: ho imparato a vincere il dubbio che Satana instilla nelle menti degli uomini. Il dubbio si vince come le tentazioni rifiutandoci di coltivarlo col pensiero e volgendo gli occhi al cielo. Il dubbio ha lo scopo di toglierci non solo la pace interiore, ma anche la certezza della Fede. Quinte Immagini: mentre recitavo sulla base del Magnificat un canto di ringraziamento mi sono trovato su di un balcone, cioè alla luce. Secondo Pensiero: sono sicuro della mia Salvezza perché Dio l’ha promessa a tutti. L’Altissimo mantiene sempre la Sua parola e ci è sempre fedele, anche quando noi si vive come se Lui non esistesse. Seste Immagini: stavo per scrivere qualcosa su di un cartoncino rosso con molti numeri circondati da un cerchio bianco. L’uomo della Terra non sa che dire. Settime Immagini: una donna mi ha messo il dorso della sua mano destra sul collo mentre mi domandava: “ Ti senti bene ? “. Sulla Terra benissimo, ma nel piano astrale non so. Ottave Immagini: sul mio ginocchio sinistro ho visto una macchia, più scura della pelle circostante; la macchia era larga quanto quella parte della gamba interna. In effetti il ginocchio sinistro mi fa sempre un po’ male. Inizialmente ho pensato di andare dall’ortopedico, ma con il senno di poi ho concluso che le cartilagini interne del ginocchio e del menisco sono in cura presso gli angeli guaritori e perciò non vado dall’ortopedico. Nota dell’ 11-5-2007: in effetti il mio ginocchio è guarito; penso che gli Angeli guaritori abbiano fatto crescere le cartilagini usurate. Grazie a Dio e a Loro sto bene. Gloria, lode e gratitudine a Dio e ai Suoi Angeli. 12-7-2002 DIFFICOLTÀ DELLA TAPPA – LIBRI – PRENDI NOTA, CONSOLIDA LA TUA SPERANZA E ASPETTATI MIRACOLI Prime Immagini: per strada sono passato in uno stretto spazio tra un’auto e un marciapiede dove c’era un ciuffo d’erba seccato dal sole. In questa tappa ho qualche difficoltà, ma vado avanti ed è quel che conta. 8
  9. 9. Seconde Immagini: mi sono trovato ad un chiosco di libri; avevo confidenza con il libraio perché ho appoggiato i gomiti sui libri, mi sono chinato in avanti e ho infilato la testa nel vano che c’era tra i libri e il vetro che faceva da finestra. Forse il Cielo mi suggerisce di cercare qualche amico nell’editoria per pubblicare il libro sulle azioni e le strategie di Gesù in Palestina. Terze Immagini: mi sono trovato in un appartamento, in una stanza interna. Un uomo giovane mi ha consegnato un taccuino. Immagino che me lo abbia dato affinché lo leggessi, ma non ha detto nemmeno una parola. La consapevolezza dell’uomo della Terra non sa che dire. Quarte Immagini: ho rovesciato un vassoio di frutta secca su di un tavolo e subito dopo i frutti hanno cominciato a trasformarsi in pulcini sgambettanti. Il messaggio è: figlio, ora aspettati miracoli e a tale scopo consolida la tua Speranza. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 14-7-2002 “ ECCLESIA ERIGENDA EST SEMPER “ Prime Immagini: ho visto un leone con gli occhi molto grandi e lo sguardo intenso, come se fosse capace di ipnotizzare le persone; poi ho visto un gatto malformato nelle zampe posteriori. Il messaggio mi pare questo: figlio, se vivrai evangelicamente al meglio delle tue possibilità potrai diventare come quel leone, ma se non lo farai sarai come quel gatto. Percezione: ho percepito “ Ecclesia erigenda est semper “. Traduco questa frase così: la Chiesa è una istituzione sempre in costruzione. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 15-7-2002 IL MIO IO DIVINO SI E’ SVEGLIATO – LA MINACCIA DI UN DEMONIO – “ ANDIAMO “ – L’UFFICIO CHE SI TRASFORMA – FESTE DI BENEFICIENZA - “ MA TUTTO E’BONO QUI “ – ABBONDANZA DI OFFERTE PER I BAMBINI AFRICANI Prime Immagini: ho visto un neonato, ma in me. Ne ho visto soltanto il volto che posava sulla guancia destra. La piccolissima bocca ha accennato ad un movimento. Poi ho visto il mio nome Veniero e sotto un complimento che non riferisco e che riguarda la mia Anima che sta per svegliarsi. Mi pare un evento cosmico della cui importanza non so che dire. Il sogno: prima delle Immagini avevo fatto un sogno durante il quale il personaggio che mi aveva invitato mi ha chiesto una opinione che gli ho dato. Gli altri due personaggi che erano con lui hanno espresso anch’essi una opinione. Uno l’ha espressa conforme alla mia, ma quella dell’altro era difforme. A quest’ ultimo ho detto qualcosa, ma lui non ha gradito. Ne deduco che nel mondo in cui mi sveglierò per grazia di Dio sarò un infante; perciò dovrò parlare soltanto se interpellato. Se qualcuno avrà un’opinione diversa dalla mia non dovrò discutere perché ognuno ha diritto di tenersi 9
  10. 10. le proprie opinioni. Sulla Terra, a parte le discussioni legittime so stare al mio posto o almeno così mi pare; devo imparare come stare al mio posto nell’Aldilà con la mia Anima, ma forse Lei lo sa.. Ho già chiesto aiuto a Beniamino perché Lui sa certamente bene come ci si deve comportare in Cielo. Seconde Immagini: per pochi secondi ho riflettuto sulla pessima educazione che i bambini ricevono da noi, specialmente alla televisione, che è inguardabile. Poi, ho visto il dito della mano destra di un uomo, l’indice mi pare. Le altre dita erano chiuse a pugno, ma erano anch’esse dita diaboliche; infatti l’indice dell’uomo non aveva l’unghia, ma un unghiolo bene affilato e piuttosto grosso. I demoni spiano continuamente i miei pensieri e sono pronti ad approfittare di ogni occasione che io possa fornirgli; perciò devo stare molto attento. Stanotte mi hanno minacciato. Terze Immagini: Stavo pensando a come sviluppare l’iniziativa per assistere i figli di genitori africani ammalati di Aids. Poi mi sono trovato seduto ad un tavolo con altri; è stato detto “ Andiamo “. Uno degli uomini di fronte a me, ma spostato sulla sinistra, mi ha strizzato l’occhio mentre si alzava, come per dirmi, vieni anche tu; ma non era lui quello che aveva detto andiamo. Quarte Immagini: ho visto un ufficio moderno, sobrio, ma bello; improvvisamente si è trasformato in una stanza piena di fiori: erano dappertutto; poi si è trasformato di nuovo in un ufficio normale. I fiori erano tanti; si trattava di fiori piccoli su rami di albero, in vasi. Prima avevo pregato per i bimbi africani figli di genitori ammalati di Aids. Il messaggio delle Immagini mi pare il seguente: figlio, vai avanti organizza l’iniziativa che hai preso con i tuoi parenti e amici. Per mettere un gazebo alla festa di effetto Venezia, farsi conoscere e cominciare a raccogliere fondi occorre una associazione costituita. Siccome non c’è tempo materiale di farla mi appoggerò all’Agesc, l’organizzazione dei genitori cattolici tramite l’amico Roberto Lombardi; poi faremo una onlus che cercherò di espandere fuori Livorno; sceglieremo i Missionari a cui mandare i soldi che raccoglieremo, ma devono essere tra quelli che contrastano l’Aids in Africa e curano i bambini. Quinte Immagini: mi sono trovato in una grande sala dove, nel mezzo, c’erano due file di poltrone, l’una di fronte all’altra; c’erano sedute delle persone, tutte molto eleganti. Io ero nel mezzo, tra le due file, a chiusura di una u. Con me c’erano altre persone; quelle della fila di sinistra si sono alzate e si sono dirette verso i dirimpettai; anche loro si sono alzate. Quelle che si sono alzate per prime ( della fila di sinistra ) avevano banconote in mano di grosso taglio; le hanno date alle altre persone che avevano di fronte. Mi sono mosso anch’io con quelli che erano con me andando verso il centro dove erano tutti in piedi; forse siamo andati anche noi per ricevere l’offerta, ma non ne sono sicuro. Forse non eravamo disposti a u, ma in rettangolo con lati lunghi e due brevi, ma non ho visto i 10
  11. 11. nostri dirimpettai. Mi pare quindi che ci siamo mossi per fare gruppo. Il messaggio mi pare che sia figlio, per raccogliere fondi per i bambini africani fa delle feste di beneficenza. Seste Immagini: una ragazza mi ha mostrato un registro, nel quale c’erano anche dei tasti colorati, chiedendomi consiglio. Non so che dire. Settime Immagini: un uomo, entrando nella stanza dov’ero insieme ad una donna ha detto: “ Ma tutto è buono qui “. Grazie mille per il conforto fratello. Ottave Immagini: un uomo è entrato in una stanza con un vassoio grande contenente frutta secca di vari tipi. La frutta è simbolo di abbondanza. Probabilmente il messaggio si riferisce alle raccolte che faremo per bambini africani. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 16-7-2002 LA CHIAVE E UN DONO Prime Immagini: mi hanno dato una chiave tipo yale fortemente illuminata. Mi pare che il messaggio sia questo: figlio, ti daremo una nuova possibilità; io penso che sia in relazione con l’associazione che stiamo organizzando per i bambini africani. Grazie mille. Seconde Immagini: ho visto un bicchiere rovesciato e vuoto, senza stelo, dentro una coppetta ( disegno ). La coppetta aveva un rigo rosso sul bordo. Mi pare che simbolizzi uno strumento di lavoro che mi sarà dato allo stesso scopo delle prime immagini. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 17-7-2002 UN BIGLIETTO SPECIALE A DICEMBRE – IL BAMBINO SUL LETTO – BABBO SILVANO E’ FELICE – FONDA UNA RIVISTA Percezione: appena svegliato ho percepito queste parole: “ Dì…c’è la prova on line di un biglietto speciale a Dicembre “. Dovrebbe essere un biglietto per un viaggio. Grazie mille. Prime Immagini: ho visto da sopra un bambino molto piccolo con il petto sopra il letto e la testina fuori; il bambino aveva ciuffetti di capelli neri sparsi qua e là. E’ cresciuto rapidamente in due giorni soltanto; penso che sia il simbolo dell’Ordine Gesù Redentore. Il sogno: ho sognato babbo Silvano; era molto contento; era insieme ad un prete suo amico. Si è messo a fare l’equilibrista su di un tavolo. Il Babbo è felice, finalmente ! Seconde Immagini: Avevo in mano una rivista. Con una penna vi ho scritto sopra OK. Penso che sia un consiglio: figlio, per i bambini africani ammalati di Aids fai una rivista. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 18-7-2002 11
  12. 12. UNA GUIDA SPIRITUALE – SARAI AIUTATO PER I BAMBINI AFRICANI – “ …MI METTI IN IMBARAZZO. “ Prime Immagini: sono arrivato in vista di un paese sopra un colle; davanti a me c’erano due uomini, uno vestito normalmente mentre l’altro indossava una tunica bianca; quest’ultimo aveva un bastone di legno bianco nella mano sinistra alto quanto lui. Penso che questo secondo uomo sia una guida spirituale; nel piano astrale dovrebbero essercene molte, sacerdoti o meno. Io sono un po’ ripiegato su me stesso. Seconde Immagini: ho visto delle immagini che non ricordo più tranne l’ultima: era un pannello quadrato di oltre u metro di lato con moltissimi tappi di sughero chiaro e con un logo celeste con tre lettere che non ricordo più. Mi pare un pannello occorrente per una organizzazione; ne deduco che l’associazione dovrà avere una organizzazione. Il Comune ha rilasciato all’Agesc, e quindi a noi, uno spazio per un gazebo a Effetto Venezia: in tale occasione raccoglieremo fondi ( Ad Agosto ) per i bambini africani figli di genitori sieropositivi. Terza Immagine: ho visto un numero di quattro cifre, ma ora non lo ricordo più. Quarte Immagini: un uomo, da un banco addossato ad una parete ha preso tre o quattro piccoli oggetti; prendendo l’ultimo dei quali mi ha detto “ Tieni “. Nella iniziativa per i bambini africani sarete aiutati. Percezione: ho percepito queste due parole: “ Tra associazioni “. Il suggerimento che il Cielo mi da è di collaborare con altre associazioni per aiutare i bambini africani. Si Signore lo farò; avendo fatto parte della Caritas Diocesana ho qualche conoscenza e esperienze che mi saranno utili, ma si deve scegliere bene tra chi contrasta efficacemente l’Aids in Africa. Teofania: il Signore Gesù è il medico delle Anime e dei corpi; a Lui ho chiesto di guarirci affinché anche noi si possa aiutare gli altri a guarire. Poi ho visto un piccolo tavolo con alcune bottiglie di circa un litro di cui una verde; mi sembrano medicine naturali. La risposta del Signore mi pare quella di consigliare l’uso di medicine naturali. Poi ho percepito alcune parole che non ricordo più tra cui “ …Mi metti in imbarazzo. “. Hai ragione Signore, ritiro la preghiera e mi scuso, ciao. Seste Immagini: stavo percorrendo velocemente una strada, ma non so su quale veicolo mi trovavo, ma penso che fosse uno scooter o una moto. Concluderò presto questa tappa grazie alla Madre Spirito Santo. Gloria, lode, e gratitudine alla Madre Spirito Santo e al Signore Gesù. 19-7-2002 TOMMASO E FRANCO – LA PALMA Prime Immagini: Tommaso ha trovato una piccola moneta per strada e me l’ha mostrata; la moneta in parte era bianca e in parte minore gialla, ma era più piccola di un euro. La moneta significa 12
  13. 13. remunerazione; Tommaso sta attraversando un momento di difficoltà perché la sua squadra di calcio si è sciolta; in secondo luogo si rende conto che suo babbo sta lavorando troppo e perciò ha poco tempo per lui.. Spero che la moneta significhi che Tommy avrà sostegno dal suo Angelo Custode. Gloria, lode e gratitudine a Dio e ai Suoi Angeli Custodi. 20-7-2002 ACQUA, PRINCIPIO VITALE –LE STELLINE E LA LUCE BIANCA – UN MESSAGGIO Prime Immagini: da una pompa a mano mi sono accinto a versare qualche goccia d’acqua in un piatto giocattolo da bambine. Ne deriva che mi hanno dato la possibilità di utilizzare l’acqua, il principio vitale. Seconde Immagini: le Stelline che vedo ultimamente sono più frequenti, così come lo sono i raggi di luce che emanano; dovrebbe essere una forma di energia vitale del piano astrale. Grazie mille. Terze Immagini: ho cominciato a scrivere su di un foglio di carta da lettere, ma non era la mia calligrafia. E’ una delle tante prove di molteplici esistenze terrene che ogni uomo vive; in altri termini per me è una prova della esistenza della legge di reincarnazione delle Anime in più corpi terreni 2 . Quarte Immagini: ho visto una bottiglia galleggiare nell’acqua; forse significa che riceverò un messaggio. Quinte Immagini: ho visto un piatto di minestra di fagioli. Grazie per il cibo spirituale. Percezione: Non ricordo più a che cosa pensavo quando ho percepito queste parole “ Mi è proibito perfino di nominarlo “. Non so che dire. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 21-7-2002 UN CANE MI HA BACIATO SULLA BOCCA – UN VEICOLO DI PESCHE IN MOVIMENTO PER LA STRADA – “IMPARA AD AMARE DOLCEMENTE COME QUEL CANE “ – RILASCIA REGOLARI RICEVUTE PER LE SOMME CHE L’ASSOCIAZIONE INCASSERA’ Prime Immagini: un cane mi ha leccato prima la guancia e poi la bocca prima che potessi impedirglielo. La cosa mi fa schifo sulla Terra. A me pare che ognuno dovrebbe imparare a stare al suo posto. Certe confidenze sono per me incomprensibili anche sotto l’aspetto dell’igiene. Mi pare che ci sia molta confusione nell’educazione degli animali. 2 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 184, Armenia ; Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggi del 29 Maggio e del 24 Dicembre, Amrita ; Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 238, Mediterranee 13
  14. 14. Seconde Immagini: incredibili ma vere anche queste: alcune pesche, cinque mi pare di cui quattro piccole e una grande, per strada, in mezzo alla strada, in piano, mi venivano incontro ruotando velocemente su se stesse. Era come un veicolo fatto di pesche. La frutta è simbolo di abbondanza e fecondità; penso che la fecondità riguardi l’attività della associazione onlus che fonderemo dopo le ferie estive. Percezione: Ho percepito questa frase: “ Impara ad amare dolcemente come quel cane “. Sotto questo aspetto posso dire che mi piacerebbe amare così, fermo restando cosa ho detto sull’educazione dei cani e degli animali in genere. Terze Immagini: ho visto un cane piccolo, nero, molto bellino. Il cane è simbolo di fedeltà che il Cielo mi ricorda. Quel cane era simile a Fufi, ma non l’ho visto di fronte. Fufi era il cane di mio zio Ilio, zio paterno; durante la guerra ( 1942-1943 ) stava tutto il giorno con noi ragazzi e tornava a casa di mio zio solo alla sera; si era sfollati nel Paese di Sillicagnana in Garfagnana. Quarte Immagini: ho visto un blocco di ricevute con tagliandi a madre e figlia. Lo Spirito mi dice figlio, dai una ricevuta a chi ti da un contributo. Naturalmente. Il Signore Dio ama la precisione; io pure, nel mio piccolo e ho sempre sostenuto nella mia professione di ragioniere che chi maneggia soldi o beni ne deve dare ricevuta e deve tenere una regolare contabilità. Sarà fatto Signore. Quinte Immagini: qualcuno spazzava una stanza togliendo molta polvere simile a sabbia. Forse significa che mi aiutano a fare pulizia dentro di me. Gloria, lode e gratitudine a Dio e ai Suoi Angeli. 22-7-2002 IL PATTO DI FEDELTA’ Ho percepito queste parole e le ho interpretate come una proposta: “ Fedeltà, patto di fedeltà, fedeltà tutta la vita”. Ho risposto, accetto. Grazie mio Dio. 23-7-2002 STAI ATTENTO Da dietro ho visto una moto, nera; alla ruota c’era attaccato qualcosa che non ho identificato. Questa immagine non mi è piaciuta. Devo stare attento poiché il Nemico controlla i miei pensieri e le mie mosse. Ritengo che siano al corrente del patto di fedeltà di ieri. Se Dio è con me come so e credo non ho timori di nulla, ma deve far bene la mia parte poiché Satana fa la sua parte 24 ore al giorno. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 24-7-2002 UN DONO – UN DISASTRO AEREO EVITATO 14
  15. 15. Prime Immagini: mi è stato dato un piccolo oggetto composto da due sfere quasi complete; la più grande era gialla con una striscia di brillantini; la seconda, più piccola, non l’ho vista bene. Grazie mille del dono, anche se non ho ben capito di che cosa si tratta. Seconde Immagini: mentre ero in giardino su di una sedia a sdraio, vicino al muro di cinta, un enorme aereo, bassissimo, ha appena strusciato la punta della sua ala sinistra sul colmo del muro. Mi pare significhi che correrò un pericolo mortale, ma che non ne avrò nemmeno un graffio, grazie a Dio. Terze Immagini: ho visto un Tir grigio perla, con delle piccole finestre, due mi pare, girare nella strada dove ero io. Dovrebbe simbolizzare l’arrivo di colli di merce per me. Non so che dire. Gloria, lode e gratit6udine a Dio. 25-7-2002 LA PRIMA PARTE DELLA MIA ASCESI E’ FINITA – I SOLDATI DI CRISTO SFILANO IN PARATA IN PERFETTO ORDINE – “ AMICO “ Prime Immagini: mi sono trovato in auto per strada; questa strada era del tutto simile alla via del Mare di Ardenza. Davanti a me un’auto; dalla Via Sgarallino si è immessa nella Via Vinzio dove c’è il cancello del giardino di casa mia ( la casa sulla Terra ). Mi pare che sono giunto alla fine della prima parte della mia ascesi. Dopo tanti simbolici viaggi per terra, per mare e in aereo durati oltre dieci anni sono tornato a casa. Ma c’è così tanto da imparare per contribuire a migliorarmi che presto inizierò la seconda parte della mia Ascesi. Ringraziando di cuore il Padre, il Figlio, la Madre Spirito Santo, la Madonna, Beniamino e San Francesco D’Assisi; ringrazio tutti. Seconde Immagini: ho visto molte persone in fila per cinque, ma forse anche per sette. Tutti indossavano una veste sacerdotale nera con il cappuccio in testa. Impossibile dire se erano uomini o donne. Tutti avevano una grande croce bianca davanti. La veste cominciava sotto il mento e arrivava fino alle caviglie. Erano soldati di Cristo che sfilavano come in una rivista militare. Penso che sono o sarò presto ammesso a far parte di questo gruppo; è o sarà un grande onore per me; cercherò di dare il massimo. Terze Immagini: ho visto Franco sorridere; forse ha capito la ragione delle traversie di questi ultimi sette mesi. Quarte Immagini: mi sono trovato vicino ad una doccia; ne deriva che farò una doccia e laverò la mia coscienza, ammesso ma non concesso che si possa lavare con una doccia. Percezione: Qualcuno mi ha chiamato “ Amico “. Io spero che sia stato il Signore Gesù che ringrazio di cuore. Oppure ringrazio di cuore quella Persona del Cielo che mi ha chiamato così. Quinte Immagini: hanno portato del cibo cotto al forno, senza grassi. Chi l’ha portato, un uomo mi ha detto. “ …queste piccole cose qui …”. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. 15
  16. 16. Il sogno: ho fatto un sogno complesso e strano durante il quale cercavano di farmi fare delle imprudenze, ma io sono rimasto calmo e senza alcuna intenzione di farle. Penso che sia il Nemico che cerca di indurmi in errore. Spero di essere sempre candido come una colomba, ma astuto come un serpente. Sesta Immagine: ho visto un foglio dattiloscritto che iniziava con due righe scritte a mano. Non ho letto nemmeno una parola perché l’Immagine è sparita subito. Forse è una lettera scritta a tutti i soldati di Cristo che ho visto in parata. Settime Immagini: in un foglio di carta quadrotta era scritto in cima Elenco…, ma non ho fatto a tempo a leggere altro. Forse era l’elenco del plotone si soldati che ho visto sfilare. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 26-7-2002 UNA TAPPA VERSO LA PUREZZA – UN NOME PER L’ASSOCIAZIONE DEI BAMBINI AFRICANI – IL PALAZZO ANTICO – “ HO STRAPPATO UN AIUTO “ Prime Immagini: ho visto una splendida motocicletta bianca; anche i cerchioni, molto larghi, erano bianchi; ho visto la motocicletta davanti e di dietro. Era molto grande, bella comoda e moderna. Il bianco è il colore della Purezza, così apprezzata dal Signore Dio. Pensiero: il Cielo mi ha aiutato mentalmente a trovare la giusta denominazione dell’associazione. La Chiameremo Orfani di Aids con la sigla Ora. Nota: mi dimenticai di tale suggerimento e detti all’associazione un’altra denominazione. Seconde Immagini: ho pregato per l’Africa affinché possa ritrovare i suoi valori antichi e possibilmente migliori. Il Cristianesimo può fare molto. Ho subito visto il piano terra di un palazzo antico; il portone e le finestre erano chiusi e quasi privi di vernici. Il fabbricato era in evidente stato di abbandono. Se ci diamo da fare in molti il Signore Dio farà ritornare i valori nelle tribù africane e quel palazzo tornerà all’antica beltà. Terze Immagini: mi sono trovato a camminare in una piazza rettangolare, non grande con una bella pavimentazione in pietre levigate. Una donna vestita di verde mi precedeva di una ventina di metri. Non so che dire, tranne che non sono solo in questa tappa. Quarte Immagini: ho visto o percepito significative Immagini o parole, ma le ho dimenticate tranne le ultime Immagini: mi sono accomiatato affettuosamente con due persone. Percezione: Qualcuno ha detto “ Ho strappato un aiuto “. Penso che sia un aiuto che mi sarà dato per l’Associazione dei Bambini africani figli di genitori sieropositivi. Grazie mille. Il Santo che ha strappato un aiuto potrebbe essere San Pio da Pietrelcina. Pensiero: i mali dell’Africa sono molti, ma sono tanti gli africani colpevoli di tali mali; l’Aids si è così diffuso perché ci sono troppi viziosi. 16
  17. 17. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 27-7-2002 DUE DONI:“ LA VOLONTA’ DI SERVIRE DIO “ – PICCOLE MACCHIE BIANCHE SULLE MANI Mi sono svegliato stamani con questa frase in mente: “ La volontà di servire Dio “. Penso significhi che questa volontà è un dono che la Madre Spirito Santo mi ha fatto; è un dono importantissimo per me. Stasera comincia Effetto Venezia ( è un quartiere di Livorno ). Immagini: mi sono guardato una mano, ma non ricordo quale; nel palmo avevo due macchioline bianche unite da una linea. Forse si tratta del segno della Purezza nell’agire, un altro dono della Madre Spirito Santo. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 28-7-2002 COMINCIA A DIFFONDERE L’IDEALE DI SALVARE DALL’AIDS I FIGLI DEGLI AFRICANI Prime Immagini: ho visto una fotocopiatrice e articoli di cancelleria. La Madre Spirito Santo mi suggerisce di scrivere ad amici, parenti e conoscenti per stimolarli a costituire associazione come quella che abbiamo in mente di fare a Livorno. Nota: mi sono impegnato, in varie città italiane, ma non sono riuscito a nulla, purtroppo. Seconde Immagini: ho versato acqua da una manichetta su un tavolo bianco di plastica. Si tratta di una lavaggio, ma non capisco bene a che cosa si riferisca. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 29-7-2002 CIBO SPIRITUALE – RACCOLTA DI FONDI Immagini: mi hanno dato una minestra che a me piace tanto: riso in passato di fagioli,con in più alcune foglie di insalata rossa infilate nella minestra. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. Ho fatto tardi all’Effetto Venezia e sono andato a letto alle due, ma sono ben riposato. Sabato sera è iniziato la festa nel quartiere omonimo della mia città. Ieri sera abbiamo ricevuto molti più euri di Sabato, da parte di persone che si sono fermate al nostro gazebo. Erano quasi tutte amiche di Olga e di Miriana. Ma la raccolta più consistente è stata fatta da Rosy tra le sue amiche al mare. Sono molto fiducioso sui risultati che otterremo. Oggi andrò ad acquistare altri “ Ricordi di una buona azione “ per portarli a Beppe della Barcarola, il miglior ristorante della città; Beppe mi aiuterà a raccogliere fondi. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 31-7-2002 17
  18. 18. RIFLESSIONI – LA FEDE DI MADRE TERESA DI CALCUTTA Prime Immagini: mi è stato mostrato un piccolo barattolo; dentro c’era un congegno, ma non l’ho visto bene. Non so interpretare queste Immagini, anche perché non ricordo a che cosa pensavo. Seconde Immagini: da una finestra di una casa in zona collinare mi hanno fatto vedere il retro di un fabbricato moderno del paese. Mi pare che le Immagini simbolizzino la ricerca di una casa nel piano astrale; forse in tal casa avrò un periodo di riflessione. Terze Immagini: mi sono trovato in una via davanti ad alcune case ad un sole piano tutte chiuse. Ciò significa che non preso l’appartamento nel fabbricato moderno, ma ho preferito una casa unifamiliare, ma non solitaria. Sì, penso che vi avrò un periodo di riflessione. La Fede: a tutti suggerisco di leggere uno dei libri di Madre Teresa di Calcutta per imparare cos’è la fede in Dio. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 1-8-2002 HO VISTO IN SOGNO L’AMICO CLAUDIO MINI – LA DONNA AFRICANA VESTITA DI BIANCO – IL PROCESSO REDENTIVO E LA SALVEZZA Il sogno: mi stavo lavando le mani in una toilette; Claudio Mini era dietro di me ( è trapassato da poco tempo ); gli ho chiesto, guardandolo nello specchio: “ Stai bene vero ?. E lui: “ Ora si “. Prima, nel sogno Claudio mi aveva fatto visitare un ufficio con enormi stanze; l’ufficio era quasi finito ma era ancora senza mobili; i pavimenti erano in mattoni color rosso acceso. Dal corridoio, mentre stavo andando via, ho visto molte persone in una stanza, tutte in piedi, che ascoltavano un uomo che stava parlando. Due altri uomini, separatamente, mi hanno parlato nel corridoio come se mi conoscessero bene. Mi sono detto ora mi domandano perché ho smesso di lavorare; gli risponderò “ Ho ripreso in mano la mia vita “. Prime Immagini:pensavo all’Africa e al controllo da esercitare per assicurarsi che i soldi che raccoglieremo vadano proprio negli ospedali, quando mi sono trovato tra lunghe e basse costruzioni, di notte. Quando sono arrivato alla fine di un fabbricato ho visto una donna di colore, vestita di bianco che mi sorrideva. Sopra la veste aveva una blusa di stoffa bianca, leggera, quasi di garza. Simbolizza un medico o un’infermiera. Seconde Immagini: una bambina e due bambini venivano correndo verso di me. Nel mondo astrale si è sparsa la voce che aiuto i bambini africani figli di genitori sieropositivi e quindi contagiati da Hiv/Aids. Terze Immagini: stavo guardando un foglio di quaderno non scritto da me, ma non ricordo nemmeno una parola. Non so che dire 18
  19. 19. Pensiero sulla Salvezza: La Salvezza è comprensione dei nostri limiti, pazienza, benevolenza e continuo e amorevole aiuto divino, vita dopo vita, ma è anche pentimento, cambiamento, preghiera, perseveranza, riflessioni sulle Sacre Scritture, autoconoscenza e altro ancora. Il tutto si può sintetizzare in quattro parole. La Salvezza è un processo redentivo. Il Cielo fa la maggior parte, il Signore Gesù ci salva, ma anche noi dobbiamo impegnarci, facendo tutto quello che si può secondo le norme evangeliche. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. 2-8-2002 L’ENORME CAVALLONE SIMBOLO DI GRANDE POTENZA Riflessioni: in questi giorni ho riflettuto sugli orfani africani di genitori ammalati di Aids e su che cosa e come fare per evitare che i bambini si ammalino. Ho fatto anche programmi che cercherò di mettere a punto durante le ferie scrivendo lettere che spedirò a Settembre. Ieri non ho visto o percepito quasi nulla; lo Spirito mi ha fatto riposare perché ero stanco avendo cambiato orario; vado a letto verso l’una, quando torno da Effetto Venezia e anche dopo e perciò mi sveglio più tardi. Ho riflettuto anche sulle Immagini di quando versavo gocce d’acqua in piattino giocattolo per bambine. Ora ne deduco che il Cielo mi informa che le necessità dell’Africa sono così grandi che noi si può mandare solo gocce, ma anche quelle sono indispensabili. Ieri ho chiesto aiuto a Beniamino affinché mi insegni cosa fare o qualcosa di simile. Immagini: dopo il sonnellino pomeridiano ho visto un enorme cavallone venire da lontano. Era alto e lungo più di cento metri, Mai visto un cavallone così nel Mar Tirreno. Penso che simbolizzi la potente energia che sarà data all’associazione che costituiremo per aiutare i bambini africani contagiati da Hiv/Aids. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 3-8-2002 LE DUE MONETE – MEDITAZIONI ASTRALI – LA LUCE DELLA STELLA – FEDELTA’ RECIPROCA Prime Immagini: ho visto due monete simili a due euro; nella seconda c’era un quadrifoglio, che è segno di grande fortuna. Il messaggio è figlio, avrai grande fortuna con l’associazione per aiutare i bambini africani. Seconde Immagini: mi sono trovato in montagna in una zona pietrosa; ho deciso di lasciare il sentiero; ero insieme ad un’altra persona, ma non sapevo dove andare; siamo passati vicino ad un pietra molto grande, squadrata, di colore grigio chiaro. Forse la pietra indica la strada e forse andremo in un eremo per meditare. 19
  20. 20. Terze Immagini: mi sono intravisto tra i rami di un albero di susine della specie gocce d’oro. L’albero può essere simbolo di evoluzione e di rigenerazione. Prima avevo visto di sfuggita una grande stella. Mi ha trasmesso Luce con certezza; ne deduco che sono in una fase di rigenerazione spirituale per la quale ringrazio sentitamente. Quarte Immagini: ho visto un cane dal manto bianco, seduto accanto alla sua padrona, la quale gli teneva le braccia sulla schiena; in pratica lo abbracciava. Siccome il cane è simbolo di fedeltà queste immagini sono simbolo di fedeltà reciproca e rappresentano anche il Cielo. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 8-8-2002 “ ORDINE RELIGIOSO DEI SOLDATI DI CRISTO “ Mi sono svegliato con questa parole in testa: “ Ordine religioso dei soldati di Cristo “. Tenuto conto delle Immagini del 25-7-2002, accompagnate dalla parola “ amico “ spero fortemente anche se immodestamente di essere stato ammesso in tale Ordine come novizio. Grazie mille Signore Gesù; a Settembre costituirò l’associazione con i miei familiari ed alcuni amici. Poi cercherò di diffonderla in Italia e all’Estero. Nota: allora non avevo capito che il Signore voleva che fondassi io un Ordine religioso di soldati di Cristo. Immagini: ho visto un biglietto di banca da cinque euri per strada. Il denaro simbolizza la gratificazione per la quale ringrazio, ma è qualcosa di più perché sono già così contento ! Il sogno: dopo la pennichella mi sono sognato di aver svolto in una classe un compito su di un argomento biblico, ma siccome ho fatto presto, ho pensato che avrei fatto a tempo a fare anche il secondo tema. Allora mi sono alzato per andare verso i docenti che ci sorvegliavano al fine di chiedere loro il permesso di farlo, ma a questo punto mi sono svegliato. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. Capraia 9-8-2002 IL PANE Avevo un pezzo di pane di campagna in mano; era un quarto di pane In fondo, da una parte, c’era un punto più scuro e allora ho deciso di toglierlo tagliandolo. Il pane è simbolo di pace ed è di buon augurio. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù Capraia 10-8-2002 “ MA C’È GESÙ “ Il sogno: sognavo di fare sesso con una donna a letto; ma appena ne sono diventato consapevole non ho continuato nel rapporto perché ho percepito l’avvertimento “ Ma c’è Gesù “ 20
  21. 21. Non sono in grado di controllare i miei sogni, ma è importante che abbia smesso subito, anche se vorrei diventare più vigile anche durante il sogno poiché la castità è molto apprezzata in cielo. Mi viene in mente il Primo Libro dei Re, capitolo secondo o terzo con la relativa richiesta del discernimento. Allora chiedo al Signore Gesù di intervenire sulla mia psiche. La cosa importantissima di questa notte è che il Signore Gesù è in me. Eterne grazie. Percezione: ho percepito questa frase: “ Il Vescovo e i soldati di Cristo “. Un Ordine misto tra sacerdoti e laici, uguali per l’azione, diversi soltanto per il Sacrificio Eucaristico. Gloria, lode e gratitudine a Gesù, Redentore e Salvatore. Capraia, 11-8-2002 LE FORMELLE DELL’ANGELO CUSTODE E DEL SIGNORE GESÙ – “ NOZZE MISTICHE ? “ Prime Immagini: ho visto un uomo quasi nudo; aveva un aspetto primitivo; era seduto, di bassa statura, con una gamba alzata verso la sedia di un altro che stava esaminandogli il piede. Il piede rappresenta il movimento. Seconde Immagini: ho visto un campanile ; sono salito verso l’alto come se volassi parallelamente al campanile. Mi sono fermato davanti ad una formella grigia dov’era raffigurato il volto di un bambino; ho intuito che simbolizzava il mio Angelo Custode Beniamino. Poi ho ripreso a salire verso la cima ; prima di arrivare alla sommità del campanile ho visto, in rilievo, sempre grigie, delle foglie lunghe e strette che sembravano avvolgere la costruzione; tra di esse c’era un’altra formella, grigia come la prima e come le foglie. Ho aguzzato la vista; nella formella vi era raffigurato il volto del Signore Gesù con barba e baffi all’età di circa 25 anni. Terze Immagini: ho visto un bel libro aperto, ben stampato, con molte pagine. L’ho visto di lato, per cui mi era impossibile leggere le parole; forse mi sollecitano a stampare il libro sulle Azioni e le Strategie del Signore Gesù in Palestina. Quarte Immagini: in montagna ho visto un paese i cui edifici erano tutti piccoli grattacieli; ognuno era abbastanza vicino agli altri. Ho raggiunto un luogo di meditazione. Grazie mille Quinte Immagini: ho visto alcuni rami di un albero di limone e diversi limoni che vedevo tra le foglie. Il limone ha proprietà medicinali; forse significa che una cura di limoni mi farebbe bene. Percezione: qualcuno mi ha chiamato “ Revo “. A volte mi chiamano Veniero, altre volte signor Ceccarini; dal registro della Parrocchia di San Matteo risultano tre nomi in questo ordine: Revo, Veniero e Giovanni. A me piace pensare che la sia la Madonna a chiamarmi Revo o il Signore Gesù. Seste Immagini: ho visto una targa ovale con la superficie leggermente ovalizzata con scritto sopra “ Nozze “. Mi pare un avviso di Nozze mistiche; sarebbe un traguardo importantissimo, Dopo ci sarebbe soltanto l’identificazione in Dio, o almeno così mi pare. 21
  22. 22. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù, alla Madonna e all’Angelo Custode Beniamino. Capraia, 12-8-2002 UN’ASSOCIAZIONE AL SERVIZIO DELLA PROVVIDENZA Prime Immagini: ho dormito moltissimo in questi giorni; ne avevo bisogno Quando mi sono svegliato ho visto tre targhette di ottone ad una porta. Nella targhetta di mezzo c’era il nome di Paquini. Non conosco nessuno con questo nome, ma spero di incontrarlo, se è del Cielo. Seconde Immagini: un bambino mi ha offerto un gelato; grazie fratello perché il gelato mi piace molto. Poi mi sono addormentato. Terze Immagini: mi ha svegliato la vista di una lettera di due righe, che mi è stata letta: il tono era di comando; salvo eccezioni il Cielo propone; ciò che mi è stato detto è questo: “ Comunicate ai clienti il rapporto tra la banca “; la frase è poco indicativa. Inserirò una clausola statutaria nello statuto dell’associazione per aiutare i bambini africani che è vietata la tesaurizzazione e l’acquisto di beni mobili e immobili titoli o altro. Ciò che si riceverà si rimetterà celermente ai Missionari. L’attività amministrativa e di raccolta fondi sarà fatta esclusivamente tramite volontari. Gli associati verseranno quanto occorre annualmente per coprire le modestissime spese di gestione. In altri termini saremo al servizio della Provvidenza. Gloria, lode e gratitudine alla Provvidenza. Capraia, 13-8-2002 L’ARANCIA Avevo in mano un mezzo arancio rosso sangue. Forse simbolizza il sangue, uno degli elementi che donano la vita. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù che si immolò per la nostra Salvezza. Capraia, 15-8-2002. SENZA PAURA Prime Immagini: mi sono trovato su di un gommone in un canale; forse significa questo: figlio, ti occorre lo Spirito di avventura. Seconde Immagini: ho visto Tommaso piangere, ma non so il perché. Mi spiace molto. Terze Immagini: Accanto a me, nel gommone dove mi trovavo c’erano un uomo e una donna; l’uomo aveva in mano un binocolo. Le prime e le terze Immagini sono collegate. Significano che non sarò solo, come in effetti già non lo sono nell’iniziativa per i bambini africani, ma bisogna avventurarsi senza paura e saper guardare lontano. Quarte Immagini: avevo in mano uno strano apparecchio: aveva anche due piccoli fori per ricevere una spina, ma dentro c’era un liquido fino all’orlo. Anche queste Immagini mi pare significhino collegamento con il Cielo per aiutare i bambini africani da Hiv/Aids. 22
  23. 23. Quinte Immagini: una bambina ha domandato: “ Chi ha marito ?”. Non ho visto donne, ma evidentemente c’erano; forse è una bambina che cerca una famiglia per essere adottata. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. Capraia, 16-8-2002 LINGUE DI FUOCO NELLA TESTA DI UN UOMO Prime Immagini: ho visto un uomo con la testa in fiamme ( piccole lingue di fuoco alte circa cinque centimetri ); ma restava fermo come se non le sentisse. Mi ricorda la Pentecoste e la Sequenza dello Spirito Santo che risana, purifica e dona ciò che occorre per la vita spirituale. L’uomo indossava un maglione rosso fiamma, colore che simbolizza l’amore universale. Mi sembrano Immagini di splendido auspicio; se l’uomo simbolizzasse me, nemmeno io mi sarei accorto della purificazione della mia mente. In ogni caso eterna gratitudine alla Madre Spirito Santo. Seconde Immagini: ho visto un apparecchio con il monitor quadrato, così come la cassa; ma un attimo dopo è stato coperto da un panno; il Messaggio mi pare questo, figlio, ti ho dato nuove possibilità per collegarti con Me, ma non devi sapere quali. Terza Immagine: ho visto un manifesto, anzi la sua base, dove c’era scritta una frase che non ho fatto a tempo a leggere; il messaggio è: lo Spirito pubblicizzerà una notizia. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo che è Dio e che è amore 3 . Capraia, 17-8-2002 PRINCIPI DELL’ASSOCIAZIONE Prime Immagini: ho visto un uomo lavare i piedi ad un altro uomo; il messaggio mi pare questo: nello statuto dell’associazione per i bambini africani ognuno si faccia servo dell’altro. Seconde Immagini: ad un tavolo rotondo ho visto, tranquillamente seduti una decina di uomini. Penso che il messaggio sia questo: figli prendete decisioni in pace perché siete operai nel mio podere e per Me siete tutti uguali. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia 18-8-2002 IL LIBRO DEL SIGNORE GESU’ Ho visto un libro tascabile, di forma rettangolare; non c’era alcun titolo, ma soltanto un ritratto di Gesù che indossava una lunga tunica bianca. Questa sarà la copertina del mio libro, ma se vogliamo contraddistinguerlo dai molti che ci sono bisogna aggiungersi il titolo a cui ho pensato: Le azioni e le strategie di Gesù in Palestina. 3 Eileen Caddy, La Voce di Dio a Findhorn, pagina 42 e 65-67, Mediterranee 23
  24. 24. Seconde Immagini: in una borsa ho visto alcuni biglietti di banca sbiaditi, ma non ho visto né cifre, né lo Stato che le aveva emesse. Le interpreto come segno di buon auspicio. Terze Immagini: ho rovesciato, ma non so in quale recipiente uno strano bottiglione di alluminio contenente presumibilmente latte. In montagna ne hanno di simili; prima pensavo ai bambini africani, figli di genitori sieropositivi e ho detto “ Eccolo “ . Ne deduco che i Missionari cui daremo le somme da noi raccolte dovranno provvedere anche al latte. Quarta Immagine: Nel pomeriggio ho visto rapidamente una maglia sportiva tra le mie mani: era a strisce verticali bianche e blu, larghe due o tre dita. Mi pare significhi che sono entrato in un’altra squadra celeste. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. Capraia, 19-8-2002 IL BAMBINO – LA MADRE SPIRITO SANTO VI SUGGERIRA’ COSA DIRE - PROTEZIONE SPECIFICA PER IL SERVIZIO CHE PRESTERO’ Prime Immagini: ho visto un bambino davanti ad una persona; aveva il visino attento; poi si è voltato e se n’è andato. Forse il bambino simbolizza me che, in un altro piano di esistenza, sono andato a ricevere disposizioni per l’iniziativa in favore dei bambini africani contagiati da Hiv/Aids. Seconde Immagini: prima ho visto la bocca aperta di un uomo: l’ho vista pensando a che cosa dire alle persone dell’associazione che costituiranno a Settembre l’associazione onlus. Andrea Picchi mi ha detto che Domenica ai Bagni Lido si dovrà dire qualcosa per la raccolta di fondi. Ciò che dovremo dire lo dovrò comunicare a chi ci andrà. Quando ho finito le dieci frasi con cui esporrei concetti essenziali del programma dell’associazione ho visto una bocca aperta. Penso che significhi questo: figlio, non pensare a ciò che dovrà essere detto, lo Spirito Santo ve lo suggerirà, voi dovete solo prestarmi la vostra bocca. Terze Immagini: ho visto il tacco di una scarpa; era di gomma, era nuovo e con dei simboli. Penso significhi che per questa nuova associazione non avrò una protezione generica, bensì specifica per il servizio che presterò. Gloria, lode e gratitudine alla tre Persone della SS.,ma Trinità, alla Madonna e all’Angelo Beniamino. Capraia, 20-8-2002 PURIFICAZIONE DELLA MENTE Ho visto una finestra in fiamme; erano le fiamme della Madre Spirito Santo come quelle che ho visto tre o quattro giorni fa nella testa di un uomo. La casa simbolizza l’uomo. Ne deduco che la mia mente è stata purificata di nuovo, avendo io richiesta la purificazione in quanto non ero sicuro che l’uomo con la testa in fiamme simbolizzasse me. Feci questa preghiera perché nella mia mente 24
  25. 25. si insinuavano pensieri non miei, non voluti, né desiderati, anzi detestati. Questo accade perché il mondo mentale è un mondo aperto dove i Demoni fanno circolare i loro cattivi pensieri. Che il mentale è un mondo aperto lo ha dimostrato la scienza moderna; ad esempio dei ricercatori notarono che in due isole settentrionali del Giappone le scimmie cominciarono a fare il bagno nelle sorgenti calde a distanza di pochi giorni le une dalle altre. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. Capraia, 24-8-2002 SIATE BUONI STEWARDS DELLA PROVVIDENZA – LA FUSIONE CON IL SIGNORE GESU’ ( DUE PERSONE IN UNA ) Prime Immagini: stavo guardando le mani o la mano destra immersa nell’acqua; osservavo in special modo le dita i cui polpastrelli erano rivolti verso l’alto; acqua e dita erano perfettamente pulite. Forse le Immagini si riferiscono alle clausole statutarie che ho preparato per l’associazione onlus dei bambini africani figli di genitori sieropositivi allo scopo di esseri dei buoni cassieri della Provvidenza. Seconde Immagini: ho visto per terra due monete da due euri ciascuna; penso significhi ricompensa spirituale per i miei buoni propositi che dovrò tradurre in realtà. Grazie mille. Terze Immagini: ho visto una penna con il cappuccio d’oro. Penso significhi che mi aiuteranno a non commettere errori. Visione: per un attimo sono rimasto molto sorpreso perché mi è sembrato di vedere due persone in una; ho visto chiaramente che dentro il corpo di un uomo c’era un’altra persona, la cui spalla era contenuta nel corpo dell’Uomo più grande. E’ significativo che non ci sia stata la testa dell’uomo più piccolo, ma ciononostante in Cristo non ci annulliamo poiché la fusione avviene a livello di coscienza. E’ la conferma che il Signore Gesù, che era più alto di me, dimora in me ( Giovanni 14, 15-21 ) perché sono stato purificato e perdonato. Questo dono celeste della fusione o delle nozze mistiche deve essere meritato anche in futuro. Infatti, se non osserverò i Comandamenti evangelici del Signore, Egli non potrà rimanere in me. Ora più che mai devo chiedere al Cielo tutto di aiutarmi a comportarmi rettamente. Sarei il più folle dei folli se non lo mi comportassi bene, ma il Cielo mi guardi dalla natura carnale. Anche Chica ne beneficerà poiché la sua coscienza è una con la mia; infatti il Signore Dio disse nella Genesi che marito e moglie saranno una carne sola 4 . Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. Capraia, 24-8-2002 STUDIA, FIGLIOLO 4 Genesi 2, 24 25
  26. 26. Un uomo con una veste bianca mi ha dato due libri, uno più grande tipo Bibbia ( l’Antico Testamento ) e uno più piccolo, i Vangeli. Mi pare che le Immagini significhino questo: figlio, riprendi a studiare sistematicamente la Sacra Scrittura perché le ferie sono finite e hai potuto riposarti bene. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia 25-8-2002 “ SE L’UOMO, CHE NATURALMENTE POSA SU SÉ, POSSA SUSSISTERE “ Percezione: mi sono svegliato con questa frase in testa non mia: “ Se l’uomo, che naturalmente posa su sé, possa sussistere “. Non è vero che l’uomo possa sussistere in sé, naturalmente o meno 5 perché senza una mente superiore, fatta ad immagine e somiglianza di quella di Dio, ma soprattutto senza l’Anima e una coscienza, l’uomo stesso sarebbe un animale e nulla più. Dio, trae l’uomo dalla materia bruta dopo che la Sua Anima ha fatto le esperienze del mondo minerale, vegetale, animale e umano 6 . Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia 26 Agosto 2002 LA PREMIAZIONE – IL VESTITO PER CHICA Prime Immagini: ho assistito da vicino alla premiazione di una persona anziana. Ne deduco che ciascuna persona anziana, che abbia cercato di comportarsi bene al meglio delle sue possibilità, sarà premiata. Seconde Immagini:ho visto un vestito da donna a righe bianche e verdi steso su di un letto. Penso che sia un vestito di Chica; il verde è il colore della Speranza; la Madre Spirito Santo ha donato una dose di Speranza a Chica e a nome suo La ringrazio sentitamente. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo, che è Dio. Livorno, 27-8-2002 “ COME FAREI A VIVERE…” DA SOLO – “ E’ PIÙ FACILE “ Percezione: ho percepito queste parole “ Come farei a vivere…” da solo, ho aggiunto io. Altri hanno detto sorridendo “ E’più facile “. Questo collegamento con il Cielo è sostegno, incoraggiamento, stimolo, illuminazione. Sostanzialmente si tratta della cura amorevole di Dio per uno qualsiasi dei Suoi figli che si sforza di restare in contatto con le tre Persone della SS. ma Trinità, la Madonna e l’Angelo Custode Beniamino. Queste persone e altri fratelli più grandi di me mi aiutano in tanti modi diversi per far crescere la mia coscienza. 5 Cerchio Firenze 77, La fonte Preziosa, pagina 267, Mediterranee 6 Cerchio Firenze 77, La Fonte Preziosa, pagina 267, Mediterranee 26
  27. 27. Penso che se questo rapporto fosse interrotto potrei cadere in una terribile crisi. Ma siccome a loro basta la mia misera volontà di migliorarmi e di essere utile agli altri questo rapporto non cesserà mai più e potrà crescere. In Cielo conoscono la nostra fragilità e i nostri difetti meglio, molto meglio di noi; è perciò che sono tanto comprensivi e pazienti se ci impegniamo al meglio delle nostre possibilità. E’ importante però che si faccia sovente un esame di coscienza per capire se abbiamo fatto del nostro meglio per camminare sul sentiero spirituale. Gloria, lode e gratitudine a Dio e quindi a tutti. 28-8-2002 “ SI CRESCE COMINCIANDO A PARLARE CON L’ANGELO CUSTODE “ Ho percepito “ Si cresce cominciando a parlare con l’Angelo Custode “. Non ricordo più se mi sono svegliato con questa frase in testa o se l’ho percepita, ma non ha importanza perché è comunque una verità. Io parlo con il mio Angelo Custode Beniamino e Gli chiedo varie cose, anche di parlare con gli Angeli Custodi di altre persone ( quando non riesco a farle ragionare da solo ). Bisogna diffondere questa verità perché è utile a tutti. Gloria, lode e gratitudine agli Angeli Custodi. 29-8-2002 DUE NUMERI PER L’ASSOCIAZIONE Mi sono svegliato con in testa questi due numeri: tre e cinque. Penso che il suggerimento riguardi il numero degli amministratori dell’Associazione Amici dei Bambini Africani figli di genitori sieropositivi. Grazie, faremo così. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 2-9-2002 LA GIOVINETTA – “ HO GIÀ FATTO QUELLO CHE MI AVEVI CHIESTO “ Pensiero: pensavo che in questi ultimi giorni avevo un sottofondo ingiustificato di nervosismo; infatti dovrei essere una delle persone più felici del mondo, mentre non lo sono, forse per colpe ancestrali dalle quali emerge tale nervosismo. Prima Immagine: ho visto una giovinetta piccola, magra, con una tunica celeste; forse raffigura la mia Anima. Percezione: ho percepito una frase tipo questa: “ Ho già fatto ciò che mi avevi chiesto “. Avevo chiesto al Cielo, molto probabilmente al Signore Gesù, di eliminarmi il problema dei nervosismi ancestrali, che è riemerso anche durante la prima settimana di ferie in Capraia. Grazie Signore Gesù, sei molto gentile. 27
  28. 28. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. 3-9-2002 IL SANGUE DI CRISTO – LA MITRA – LA VESTE GIALLO ORO – IL QUADRETTO DI GESÙ E FORSE DELLA MADONNA Prime Immagini: ho guardato contro luce un bicchiere di vino del diametro di pochi centimetri ( una specie di flute. Il vino era talmente rosso da sembrare sangue e aveva un riflesso giallo, il colore della Divinità. Penso di aver bevuto, nel piano astrale, il sangue di Cristo simbolizzato da un vino del tutto particolare. Lo considero una Grazia e un privilegio. Grazie eterne. Seconde Immagini: una donna aveva in bocca le cinghie di cuoio di una specie di morsa ( la mordacchia usata per i cavalli che ho visto male. Ne deduco che questa donna simbolizza la donna che discende da Eva ed è perciò asservita a Satana. Poi ho percepito: “ Fino ad un certo punto “ della sua evoluzione spirituale. Dopo ho visto una scimmiotta: Forse significa che fino ad un certo punto la donna è come una scimmiotta che imita; secondo lo Zingarelli “ La scimmia simbolizza una persona dall’aspetto sgradevole ( nota: per le donne spesso è il contrario ) di maniera dispettosa d’animo, maligna e simile ). Terza Immagine: ho visto una mitra bianca, anzi candida con bei ricami a macchia di leopardo. Penso che questo copricapo simbolizzi il dono di una purezza mentale che non ho mai avuto prima e che desidero da anni. Quarta immagine: ancora un po’ scosso/commosso dal sangue di Cristo ho visto il volto di un uomo senza denti e a bocca aperta. E’ un demonio che è rimasto stupito delle immagini precedenti Gli ho subito detto vade retro Satana o Demonio. Quinte Immagini: una ragazza alta, ben vestita, di colore, ha abbassato la testa per uscire dalla stanza dove eravamo. Poi ho percepito queste parole da un’altra giovane che però non ho visto; mi ha detto “ Leva qualcosa a me “. Penso che riconosca i maggiori bisogni dell’Africa; la seconda ragazza – evidentemente non africana - mi ha autorizzato a dar meno a lei. Seste Immagini: ho visto una veste di color giallo oro, bellissima, con delle pagliuzze d’oro intessute nella stoffa del paramento, sulla sinistra; in corrispondenza del cuore c’era intessuta/attaccata una placca sottile d’oro a forma rotondeggiante: vi era raffigurato il volto sofferente del Cristo crocifisso. Penso che in un altro piano d’esistenza, il mondo astrale, parteciperò ad una cerimonia con la veste giallo oro e la mitra candida. Ricevo tante, enormi gratificazioni per Grazia divina. Il Signore e la Madonna, ma anche Beniamino mi aiuteranno a diventare un cristiano maturo nella fede. 28
  29. 29. Settime Immagini: ho visto due quadretti dai colori scuri, tipici di secoli fa. A destra era raffigurato il Signore Gesù, a sinistra la Madonna, ma non posso dirlo con sicurezza perché quando lo sguardo si è rivolto verso di lei, le Immagini sono sparite. Gloria, lode e gratitudine a Gesù, alla Madonna e a Beniamino. 4-9-2002 SATANA NON SI ARRENDE ANCORA Stamani mi sono svegliato mentre osservavo il piede sinistro di una donna, in piedi, accanto ad un’altra; non era un piede umano, bensì animale. Ciò significa che Satana non si arrende e che devo essere vigile in qualsiasi circostanza. Bisogna imparare ad osservare alla lettera i precetti evangelici. Gloria lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo alla Madonna e a Beniamino. Tutti mi aiuteranno. 5-9-2002 IL SIGNORE DIO NON HA POSTO LA FELICITA’ NEL POSSESSO DELLE COSE Prime Immagini: ho visto una donna per strada che mi ha mostrato una mano; la mano era quasi nera; il nero era circondato da un alone rosso. Prima pensavo che le famiglie per soddisfare l’assalto dei desideri materiali non hanno la possibilità di aiutare più nessuno, anche perché molti spendono più di quanto guadagnano cedendo alle lusinghe della pubblicità, dell’emulazione e dei pagamenti rateali. La donna, prima di sparire ha fatto un movimento con la sua mano nera per dirmi che ci posso fare ? Cambia vita sorella, perché le cose non ti daranno mai la felicità poiché Dio non è lì che l’ha posta, bensì nella morigeratezza e nell’altruismo. Seconde Immagini: ho visto un apparecchio piccolo, di forma quadrata ( circa 25/30 cm di base ); era alto circa due centimetri ed era fissato con delle strisce di stoffa ad una base. In una di queste strisce, larghe circa due cm era inserita perfettamente una lente d’ingrandimento di forma ovale, larga quanto la striscia. Dentro la lente mi è sembrato di leggere, su sfondo bianco, i segni di una graduazione e la parola inch, cioè pollice, che è pari a 2,54, cm. Si tratta dunque di un apparecchio per la misurazione. Ma che cosa misurano ? forse i lavori in corso nella mia testa; oggi ho avuto mal di testa e difficoltà a leggere. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 6-9-2002 “ POTREBBE ESSERE L’ULTIMO PASSO “ Ho percepito queste poche importantissime parole: “ Potrebbe essere l’ultimo passo “. Me lo auguro di cuore. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 29
  30. 30. 7-9-2002 DICE IL SIGNORE: “ LO VUOI DAVVERO IL MIO PAESE ? “ Prime Immagini: ho visto un cielo azzurro, bellissimo e sotto un paesaggio agreste. Seconde Immagini: ho visto un uomo con in mano alcune lanterne colorate, tipo vecchi lampioni, ma costruiti con materiale moderno tipo plastica. Penso che servissero per una festa. Teofania: Pregavo perché fosse fatta la volontà di Dio, così come faccio ogni giorno, ma stamani ho deciso di ripetere più spesso, durante il giorno, questa semplice preghiera: “ Venga il Tuo Regno, sia fatta la Tua volontà Padre Santo. Mi è stato detto “ Lo vuoi davvero il mio paese ? Dell’Uomo che l’ha detta ho visto soltanto la bocca molto rosata e con i denti bianchi. Penso di aver visto il sorriso del Padre Celeste del quale vidi la statua. Intorno alle labbra, all’attaccatura, la pelle era bianchissima e effondeva una tenue Luce bianca: ho visto uno o due millimetri di pelle soltanto. La Sacra Immagine è rimasta soltanto pochi secondi nella mia vista interiore. A parte la sorpresa non ho avuto il tempo di rispondere, ma ho detto “ Si, lo voglio “ appena la mia consapevolezza è rientrata nel mio corpo fisico. Poi ho continuato a ripetere tante volte Padre Santo venga il Tuo Regno, sia fatta la Tua volontà. Dopo un po’ ho guardato l’ora: erano le 5 e trenta circa. Avevo dormito circa sei ore ed ero riposato, ma ora sono stordito, tanta è l’energia che emana dal Signore Dio. Nota: sono stato bene, ma sono rimasto stordito per alcuni giorni. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 9-9-2002 UN DISASTRO AEREO – LA STELLA E LE STELLINE NEL MIO MONDO INTERIORE Il sogno: mentre ero insieme a due persone, un uomo e una donna al lavoro in un appartamento dell’ultimo piano, ho sentito un rumore assordante di motori d’aereo a bassissima quota e ne ho dedotto che l’aereo poteva cadere sul nostro palazzo per cui sono corso verso la porta dicendo agli altri due di seguirmi subito. Per le scale volavo più che camminare e, ad un certo punto, ho avuto l’impressione di scendere su uno scivolo di metallo. Quando sono uscito sono corso lontano in una piazza; ho guardato il fabbricato dov’ero e ho visto che soltanto l’ultimo piano era stato danneggiato, ma non molto. L’aereo è caduto nel palazzo di fronte a quello dove ero io. Quel che è strano è che non ho visto i detriti sotto il mio palazzo, né alcuna persona nella piazza, nemmeno vicino al palazzo su cui era caduto l’aeroplano, evidentemente piccolo, visto che aveva demolito soltanto la parte centrale degli ultimi due o tre piani. 30
  31. 31. Secondo Gea Barzaghi, Il Grande Libro dei Sogni, pagina 10, Confidenze, l’aereo è un simbolo sessuale. Non so che dire tranne che la caduta dell’aereo riguarda soltanto me; visto che nessuna persona è scappata per strada, penso significhi che ho superato l’attrazione sessuale del gentil sesso. Immagini: In quest’ultimo mese ( e forse di più ) il numero delle Stelline è aumentato e brillano più intensamente; a volte sono tre o quattro insieme, nel mio mondo interiore. In almeno un caso, invece di una stellina, ho visto una Stella. E una volta una Stella mi ha inviato un raggio grande e più intenso di Luce. Sono energie che il Cielo mi fa trasmettere. Grazie mille. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 10-9-2002 UN PACCO NOTEVOLE DI BANCONOTE Prime Immagini: una donna ha messo sul tavolo davanti al quale ero seduto un pacco notevole di banconote, ma non ho riconosciuto il Paese di emissione. A sinistra c’era il ritratto di un uomo con barba e baffi. Per me le monete significano remunerazione spirituale. Seconde Immagini: ho visto, vicinissimo, il volto di una donna semicoperto dai capelli neri; la donna era di profilo e aveva le sopracciglia molto fini: Non l’ho riconosciuta; dovrebbe essere una conoscenza del piano astrale. Terze Immagini: davanti a me, a mezz’aria, c’era un grosso filo fatto di materia che si è sgretolato quasi polverizzandosi. Non so che dire. In questi giorni sono nervoso e dormo poco; è un circolo negativo; non so perché sono così, non dovrei esserlo, ma probabilmente qualche demonio mi trasmette il nervosismo. Naturalmente Chica se ne è accorta; non mi preoccupo e non timori: Ho un po’ di mal di testa, segno che ci sono lavori in corso nella mia testa, ma forse non ho ancora smaltito l’energia che emanava dalla bocca di Dio Padre. Però, che onore, che evento straordinario per un tapino come me! Quarte Immagini: mi sono trovato in un grande andito di un vecchio palazzo. Il portone era chiuso, ma c’erano tavoli e mensole pieni di piccoli dolci, avvolti in carte coloratissime. Ne deduco che sono arrivato per primo ad una festa. Ringrazio per la Dolcezza che ci è stata preparata. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 13-9-2002 TI IMPEDIRANNO DI VEDERE DAVANTI A TE, DICE IL SIGNORE – IL SOLE NERO Prime Immagini: Mi sono trovato in una piazza piena di gente; sapevo che dovevo andare dritto in una certa direzione e vicino, ma la vista e il passaggio mi erano impediti; dovevo passare tra una persona e l’altra; c’erano tantissime persone che andavano in una direzione trasversale alla mia, mi 31
  32. 32. impedivano la visione e mi ostacolavano anche il cammino. Eppure sapevo che dovevo andare appena pochi metri più in là. ( disegno ). E’ la risposta del Signore Gesù alla domanda che gli avevo fatto ieri sera dopo che avevo finito una riunione con un amico che mi aveva chiesto di nominare lui Presidente dell’Associazione, dando a me come amministratore Delegato tutti i poteri di gestione dell’associazione per aiutare i bambini Africani; l’amico mi aveva anche chiesto di spostare a Roma la sede dell’associazione presso una nota associazione della Chiesa. Mi offrono vantaggi per l’associazione per l’Africa di livello nazionale, ma devo cambiare il programma che ho fatto insieme a Alessandro Orlandini e che è stato approvato dal medico pediatra di Collesalvetti esperto di Africa e devo spostare la sede a Roma. Tale programma è stato approvato da tutti gli altri amici che hanno condiviso con noi il lavoro di raccolta di fondi del comitato promotore, tranne quello che mi ha fatto la richiesta di cui sopra. I principi evangelici che reggono l’associazione e la rinuncia alla tesaurizzazione sono stati approvati. L’amico che vorrebbe la presidenza ha troppi timori che con il sistema dell’associazionismo orizzontale di cui sopra; dice che si possano trovare dei disonesti; su questo può avere ragione, ma sapremo difenderci; non ho fatto per niente la professione del ragioniere. E poi che timori dovrei avere volendo essere un pedina nelle mani della Provvidenza ? Io parto da un altro principio: per me il capo naturale di questa associazione è il Signore Gesù e perciò noi ne siamo uno strumento. Quindi nessun timore e preoccupazione nemmeno per le altre associazioni che saranno costituite sul nostro schema. L’Associazione Nazionale importante vorrebbe imporre le sue regole e i suoi uomini e io perderei sia tempo che pazienza, perché non ho qualità da uomo politico: E poi voglio che i soldi che si raccoglieranno passino esclusivamente per le mani e il cuore dei Missionari che operano negli ospedali africani. Le Immagini di stanotte sono chiarissime: Il Signore mi dice che non vedrei ad un metro dal mio naso con la sede dell’associazione a Roma e con tutte quelle persone fra mezzo . Facciamo questa associazione con cuore puro e perciò tutto sarà fatto all’impronta; e poi chi sono io per prendere accordi per favorire la nomina di un presidente che dipende da una associazione nazionale? Qui si deve dipendere solo da Dio. Seconda immagine: ho visto un sole nero con un piccolissimo alone chiaro. Ho intuito subito che era il sole di Lucifero, privato di quasi tutta la sua luce originaria perché l’Altissimo gliela ha tolta per impedirgli di fare altri danni. Satana, a parer mio, non potrebbe quasi niente su di noi se non cedessimo alle tentazioni. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e al Signore Gesù e alla Madonna. 14-9-2002 32
  33. 33. UNA MANIFESTAZIONE SPIRITUALE Ho visto una parte di una piazza, quella vicino ad un palco ( disegno ). La piazza era gremita di folla. Sul palcoscenico non c’era ancora nessuno e nessuna sedia, né microfono, né leggio. Nel passato ho visto il Signore Gesù sul palcoscenico di una piazza, ma quella volta ero semisdraiato ai Suoi piedi. Ero lontano dal palcoscenico; le teste degli spettatori erano piccole, le une vicine alle altre. In quella piazza non ci sarebbe entrato nessun altro. Ne deduco che si sta tutti aspettando il Signore e che perciò io andrò con Lui sul palco come l’altra volta; se mi ricordo bene il palco era posto nella stessa posizione. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. 15-9-2002 “ CERCATE DI FAR MEGLIO DI QUEL CHE FATE “ Pensavo a quella trasmissione di Rai tre nella quale venivano evidenziate le forti spese di talune grandi associazioni. Io mi sono proposto un’organizzazione fatta di soli volontari; per quanto riguarda il capitale lo Statuto prevede che sia dato ai Missionari del Cuamm di Padova man mano che si forma; le elargizioni saranno interamente versate ai Missionari almeno una volta al mese; le spese associative saranno sostenute dagli associati con una quota annuale e quanto avanzerà sarà versato ai Missionari man mano che si forma. All’associazione è fatto divieto di acquistare beni immobili, mobili, titoli o altro; e come uffici non spenderà niente perché sarà ospitata. Non è previsto alcun compenso per amministratori o Revisori. Quanto ai professionisti ci rivolgeremo a associati o a amici come nel caso della costituzione dell’Associazione: ci siamo rivolti al Notaio Francesco Alfieri, professionista molto stimato e sensibile ai bisogni dei poveri. Prime Immagini: Attraverso un tavolo mi hanno dato un foglio bianco e mi hanno detto: “ Cercate di far meglio di quel che fate “. Il tono era severo, ma fuori luogo perché meglio di così non siamo capaci di fare. Ma se c’è un modo insegnatemelo. Sul foglio c’era scritto in inglese “ More and better “ovvero “ Di più e meglio “. Pensiero: Nei Paesi poveri, Africa inclusa, i figli della miseria sono tanti, anzi troppi. Seconde Immagini: ricordo solo fogli bianchi su di un tavolo. Terze Immagini: Mi han dato un foglietto con istruzioni, ma non ho avuto il tempo di leggerle. Il gesto era cordiale, mentre il tono delle prime immagini era imperativo. Quarte Immagini: Avevo pregato la Madonna di Montenero di aiutare Romana Franchi, una buona cristiana che fa parte del Gruppo di Preghiera di Padre Pio, che deve operarsi d’urgenza. Il discorso che ho fatto alla Madonna delle Grazie si è ampliato ad argomenti personali. Dopo un po’ ho visto un arcolaio moderno che girava velocemente avvolgendo un filo bianco. Penso che l’arcolaio 33
  34. 34. simbolizzi l’attività soccorritrice della Madonna. Grazie mille Madre Santa. Ora si può sperare fortemente nella guarigione di Romana. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna. 15-9-02, sera LE DUE PICCOLE TROMBE D’ARIA Il sogno: ho visto due piccole trombe d’aria in giardino; ho cercato di avvisare Chica, ma poco dopo l’ho vista attraverso il vetro della porta; allora sono corso giù per avvisarla mentre sentivo il rumore dei fogli o delle foglie mosse dal vento. E mi sono svegliato. Mi ricordo che le trombe d’aria che ho visto in giardino erano cilindri perfetti, mentre le vere trombe d’aria non lo sono. Naturalmente mi son detto che se Dio è con me, come mi pare che sia, non devo temere nemmeno le trombe d’aria. Poi ho pensato che il Signor Satana mi voglia spaventare e quindi ho detto Vade retro Satana. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 16-9-2002 LA MIA COSCIENZA – L’ERTA SALITA ASFALTATA - LE DUE VIE – IL PAPERO Prime Immagini: ho visto un portaoggetti di cristallo; era molto bello; aveva le pareti molto spesse e incise, ma era piccolo. I due terzi inferiori erano blu e un terzo bianco. Era vuoto. Dovrebbe significare che mi sono svuotato di tutto ciò che di negativo avevo accumulato in questa e nelle precedenti vite vissute sulla terra 7 . L’aiuto del Cielo in questa opera è stato determinante. Ora la mia coscienza è stata ripulita e purificata o almeno così mi pare. Seconde Immagini: mi sono trovato ai piedi di un’erta salita asfaltata. E’ una salita dura, ma posso farcela, magari a piedi; dovrebbe simbolizzare la scelta che devo fare per l’associazione. Pensiero: I Vangeli sono densi d’insegnamenti, alcuni difficili, altri più facili. Vi sono tante vie, cominciando dall’amore e dalla Carità, tenendo presenti le Beatitudini che elencò il Signore Gesù 8 . In estrema sintesi nei Vangeli si possono individuare due vie di salvezza: a. la grande via è quella di coloro che sono dotati della capacità di amare: è quella indicata in Matteo 22, 37-40: “ Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua Anima e con tutta la tua mente “… “ Amerai il prossimo tuo come te stesso… “; b. la piccola via e quella che possiamo percorrere tutti, anche se non è molto facile: è quella indicata in Matteo 7, 12: “ Fate anche agli altri tutto quello che volete che essi facciano a voi: così comanda la legge di Mosè e così hanno insegnato i profeti “. Chi percorre la piccola via, diventa pian piano capace anche di percorrere la grande via insegnata dal Signore Gesù. 7 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 184, Armenia 8 Matteo 5 e Luca 6, 20-26 34
  35. 35. Terze Immagini: ho visto Ivetta, la moglie di mio zio Ilio paterno; si trovava in un ambiente luminoso. E’ un ottimo segno; era seduta, ma si è alzata guardando lontano; non mi ha visto. Quarte Immagini: mi sono trovato ancora in salita, ma ora era meno erta; poco più in là, sulla mia sinistra, iniziava una curva che portava a destra. La curva era stata fatta in cemento. Era un muro di contenimento alto oltre un metro ed era stato costruito recentemente. Dalle seconde Immagini potrebbe essere passata un’ora. Penso che avevo maturato la decisione di non spostare la sede a Roma e di lasciare la nomina del presidente dell’associazione al Comitato promotore; in tal caso sarebbe stato molto probabile che la presidenza fosse offerta a me essendo l’unico pensionato del gruppo ( e volendo servire sarà naturale che accetti se mi sarà offerta ). Quinte Immagini: ho visto un papero, molto più grande dei nostri; stava in piedi come un umano. Aveva due grandi zampe, tipo quelle degli struzzi, ma più corte e più tozze. Il papero aveva le ghette; penso che simbolizzi me e questo penso che sia uno scherzo di Gesù Bambino che mi definì “ Amabilis papero “. Gesù Bambino mi dice: se ti nomineranno presidente dell’associazione non darti troppe arie come quel papero che si è messo le ghette per sembrare un uomo. Seste Immagini: Pensavo e sentivo che il Signore Dio era il nostro Destino: ho visto alcune Immagini, ma non le ricordo più tranne che stavo per uscire da una stanza. Settime Immagini: mi sono visto per strada, in salita; un autobus mi stava passando davanti e senza fermarsi ha aperto la porta di dietro affinché vi salissi di corsa mentre era in movimento. Penso che le Immagini significhino che sarò aiutato dallo Spirito nelle difficoltà che emergeranno nell’associazione per aiutare i bambini Africani. Domani darò la risposta all’amico perché Martedì andremo dal notaio per la costituzione. L’associazione romana e il mio amico mi hanno chiesto di fare modifiche troppo radicali ai nostri progetti. Tenuto conto delle Immagini del 13 corr. avrei già scartato le modifiche se non ci fossero implicazioni personali. Mi dispiace dire di no alle persone, specialmente se capisco che sperano molto in un sì. Ottave Immagini: una mamma mi è passata vicinissimo con un bambino nel carrettino. Mi pare che il messaggio sia questo: nell’associazione comportati come un bambino. None Immagini: ho visto Chica, a piedi, su di una salita ripida, ma penso che la luce del sole le desse un po’ noia, perché ha fatto uno strano movimento con la testa. Io ero già sceso dal bus. Sono molto contento che sia arrivata in cima alla salita anche lei, che aveva difficoltà diverse da superare: anche quella di stendere la mano per chiedere anche se era per i bambini Africani. Decime Immagini: ho messo del liquido trasparente in una bottiglietta spray che tenevo rovesciata. Il fondo era color giallo oro ed era incavato. Provo ad interpretare queste Immagini: il liquido che ci ho messo era acqua che simbolizza anche l’umiltà. Il fondo oro simbolizza la 35
  36. 36. Divinità; ne deduco che se saremo umili otterremo il sostegno della Divinità; penso che le Immagini si riferiscano all’associazione e ai comportamenti di chi ci lavora. Nessuno di noi si dovrà attribuire alcun merito per la raccolta di fondi per i bambini africani. Il merito lo attribuiremo alla Provvidenza. Gloria, lode e gratitudine alla Provvidenza. 18-9-2002 IL CUORE DI GESÙ – FATEVI UNA CAPPINA – LA BARCHETTA Prime Immagini: ho visto un disegno a matita, fatto con trattini del quale vedevo soltanto una piccola parte: un cuore fuori dal petto, il cuore del Signore Gesù che si trasformava in un fiore e viceversa. Seconde Immagini: ho visto un uomo che indossava una cappina; all’altezza delle ascelle, sul petto, c’era un ricamo, da sinistra a destra; il ricamo consisteva in una scritta. Penso che chi lavorerà per l’associazione dovrà portare un cappina. L’associazione è stata costituita ieri dai miei familiari e da cinque amici.. Terze Immagini: su di un camino c’era una tavola di legno scolpita che aveva per soggetto una barchetta a vela. Penso si riferisca all’associazione che abbiamo costituito. Che il Signore Iddio ci protegga. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 20-9-2002 IL TELECOMANDO – IL CIELO MI HA RINGRAZIATO – IL FAZZOLETTO – LE PORTE DELLA MENTE – LA SFERA - DONATELLA Prima Immagine: avevo in mano un telecomando; penso che simbolizza possibilità di scelta per le quali ringrazio molto; cercherò di esserne degno. Seconde Immagini: avevo in mano un pieghevole, alto circa quindici centimetri; l’ho aperto: dentro c’era un’opera pittorica, ma non ho avuto il tempo di vederla. Percezione: ho percepito “ Noi ti lodiamo e ti ringraziamo. Hai capito ! “. Chi poteva immaginare una cosa del genere ? Sono io che devo lodare e ringraziare il Cielo tutto. Terze Immagini: ho piegato con cura un piccolo fazzoletto. Perché ? Ma era un fazzoletto ? Era il comportamento di un prete all’altare dopo aver pulito il sacro calice. Forse la mia Anima ha detto una Messa in Cielo; non per nulla pochi giorni fa ho visto un mitra e un paramento sacro, una magnifica veste dorata. Quarte Immagini: mi sono accorto che una porta finestra non era stata chiusa bene. Penso che simbolizzi un’apertura della mente attraverso la quale possono entrare – nella mia mente – 36
  37. 37. tentazioni e cattivi pensieri. Meglio stare molto attento poiché il Signore Dio ci dice nella Genesi che la tentazione è accucciata alla nostra porta: Genesi 4, 6-7. Quinte Immagini: stavo scegliendo una pietra grigio chiaro, come le altre per farne una sfera. La sfera ha anche il significato di perfezione e totalità; il grigio chiaro può essere sinonimo di completamento. In verità io cerco sempre di migliorarmi. Seste Immagini: ho visto Donatella che parlava con una sua amica; le ho dato un bacetto sui capelli. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 21-9-2002 COSTITUITE L’AVI – “ IO SARÒ LA VOSTRA STRADA “ – “ GROSSI PROBLEMI “ Prime Immagini: ho visto una frase della quale ho letto soltanto la parola scritta a lettere maiuscole, AVI. Dovrebbe essere l’acronimo di Associazione Volontari Italiani, il coordinamento cui ho pensato tra le associazioni come la nostra da fare costituire in tutte le città italiane e all’Estero. Il signore Gesù mi suggerisce il nome che va benissimo. Nota: scrissi a tutti i Presidenti dei Collegi italiani dei Ragionieri e ad altri personaggi della Categoria; parlai con diversi di loro, ma nessuno di essi fondò un’associazione come la nostra. Iniziai con il fare una succursale della nostra associazione nella quale sperai molto, ma nessun collega si impegnò come me nel farla funzionare, anche se riceviamo donazioni da quella zona, che – ovviamente – ci fanno piacere; ne deriva che l’AVI non è stata costituita per mancanza di pluralità di associazioni. Teofania: ho percepito questa frase “ Io sarò la vostra strada “; duemila anni fa disse “ Io sono la via, la verità e la vita 9 . E’ il Signore Gesù. Seconda percezione: prima ancora avevo percepito “ Grossi problemi “. Penso che sia il Nemico che parla. In ogni caso i problemi sono fatti per essere risolti. Ma siccome abbiamo un Capo che è il Signore Gesù di che cosa dovrei preoccuparmi? Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 23-9-2002 IL TESTAMENTO – GIRO D’ITALIA – IL BEL BAMBINO Prima Immagine: ho visto alcune sillabe scritte a lettere maiuscole. Ne mancavano due una N e una T per completare la parola Testamento: Lo farò; oggi stesso parlerò col notaio. Nel Testamento lascerò ai poveri la parte disponibile di tutti i diritti sui Diari che appartengano al Cielo e non a me. Le eventuali rendite degli altri libri le investirò per pubblicarne dei nuovi. Per pubblicare i Diari li devo prima trascrivere. Le bozze degli altri libri vanno corrette. Appena avrò tempo farò tutto. Seconda Immagine: sul giornale era scritto Giro d’Italia. Significa che devo diffondere l’associazione in Italia. Ho previsto di andare a Padova, poi a Roma, a Firenze e ovunque conosco 9 Giovanni 14, 6 37
  38. 38. un ragioniere del passato. Nota: ci sono andato e anche in altri posti, ma nessuno si è reso disponibile e lo stesso per le conoscenze all’Estero che ho interpellato direttamente o indirettamente. Stamane viene la signora Mike; le chiederò di aiutarmi a fondare un’associazione in Germania. Terza Immagine: ho visto un bussolotto bianco; aveva il colore dell’acciaio, ma era fatto come un barattolo di tinta di un tempo ( al massimo era un barattolo da un chilogrammo. Non so interpretare l’Immagine ). Quarte Immagini: a Chiara ho domandato, ma senza vederla ( sapevo che era accanto a me ) “ Tu ce l’hai ? “. Non ha risposto. Non so che cosa poteva avere Chiara, che ha quattordici anni ( non certo il testamento, ammesso, ma non concesso che sappia cosa sia ). Percezione: ho percepito “ Lo voglio vedere anch’io “. Non so che dire. Quinte Immagini: ho visto un bambino piccolo di circa un anno o due con gli occhi molto vispi e un nasetto ben pronunciato; non saprei dire chi fosse se non percepissi un dolcissimo sentire dentro di me; perciò penso che sia l’Angelo Custode Beniamino. Gloria lode e gratitudine agli Arcangeli e agli Angeli di Dio. 25-9-2002 NICLA È PRONTA - STRUMENTI DELLA PROVVIDENZA Prime Immagini: Nicla mi aspettava con le braccia stese in avanti per abbracciarmi. Ne deriva che comincia a capire meglio i miei comportamenti. Seconde Immagini: avevo in mano un piattino che osservavo accuratamente; il fondo era blu scuro; i bordi erano di un blu più chiaro con motivi floreali. Le Immagini confermano ciò che pensavo: l’Associazione diventerà un raccoglitore e distributore della Carità della Provvidenza. Gloria, lode e gratitudine alla Provvidenza. 27-9-2002 LE FIORIERE - L’AMORE – “ ANDIAMO “ Prime Immagini: ho visto all’aperto in grandi fioriere rettangolari tutte uguali e ben disposte piante rigogliose di stelo alto ( circa trenta cm ). Le piante erano molto folte e avevano i fiori appena sbocciati o da sbocciare, tipo margherite, ma con i petali verso l’alto di un colore simile al rosso pallido. Prima pensavo all’Associazione per i Bambini Africani e a come promuoverne la diffusione in tutta Italia tramite il Consiglio Nazionale dei ragionieri al quale riserveremo la nomina di un revisore nel Collegio dei Revisori delle singole associazioni. Farò una relazione e me la faranno pubblicare nella Rivista della categoria. I ragionieri commercialisti sono parecchie migliaia e perciò penso che qualcuno si farà vivo per fondare associazioni simili alla nostra. Nota: le nostre speranze, 38

×