Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×

128 - Il Veggente Cronache 2001,2° semestre

Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Veniero Ceccarini
Cronache notturne di un’avventura spirituale
( II° semestre 2001 )
1-7-2001
SAN NICOLA E GLI INDUMENTI P...
cui sto correggendo le bozze e che abbiano espresso un giudizio del quale sono molto contento
anche perché è un incoraggia...
Terze Immagini: per strada c’erano tre veicoli, un camioncino e due auto, che ostacolavano, anzi
rendevano impossibile il ...
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Wird geladen in …3
×

Hier ansehen

1 von 102 Anzeige
Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (19)

Andere mochten auch (20)

Anzeige

Ähnlich wie 128 - Il Veggente Cronache 2001,2° semestre (16)

Weitere von OrdineGesu (20)

Anzeige

Aktuellste (20)

128 - Il Veggente Cronache 2001,2° semestre

  1. 1. Veniero Ceccarini Cronache notturne di un’avventura spirituale ( II° semestre 2001 ) 1-7-2001 SAN NICOLA E GLI INDUMENTI PER UNA TAPPA DI MONTAGNA Prime Immagini: ho visto un libro dal titolo San Nicola. Andrò a comprare un libro su Santa Rita e su San Nicola. ( per Santa Rita da Cascia, vedi il 14-7-2001 ) Seconde Immagini: più tardi ho visto in successione un giaccone giallo invernale e poi due o tre maglie bianche come la neve e altri piccoli indumenti, forse anche una pancera. Erano tutti bianchissimi. Erano indumenti per alta montagna; un’altra tappa verso il Monte di Dio. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 2-7-2001 “ LA TRASFORMAZIONE E’EVIDENTE “ – RIVEDO LA LUCE Prime Immagini: ho visto partire un piccolo bus di color rosso, ma io l’ho seguito a piedi. Poi è arrivato e io ero ancora dietro, un po’ lontano, in un’area verde in lieve discesa. Il messaggio è: figlio, sei riuscito a perdere anche questo bus, ma hai avuto la buona volontà di venire a piedi. Ne deduco che sono cresciuto nell’amore, poiché il rosso lo simbolizza l’amore. Percezione: ho percepito, “ La trasformazione è evidente. “. Penso che si riferisca alla trasformazione di me stesso da uomo carnale a uomo più spirituale, che credo sia dimostrata dall’aura che ho attualmente. Questa percezione conferma Immagini e/o Percezioni dei giorni precedenti. Ciò è avvenuto per Grazia Divina. Grazie mille, eterne. Seconda Percezione: “ Ci sono più libri futuri che libri pubblicati “. Il Messaggio è chiarissimo; forse pensavo alla pubblicazione dei miei libri e soprattutto a quanti ce ne sono in circolazione. Seconde Immagini: dopo la pennichella la mia consapevolezza stava finendo di salire gli ultimi scalini di una scala per tornare a livello stradale. Una donna mi ha fatto un bel sorriso e si è fatta da parte per farmi passare. Il messaggio mi pare sia questo: figlio, dopo così tanti secoli di buio sei tornato finalmente alla Luce: Grazie mille, eterne Gloria, lode e gratitudine a Dio. 3-7-2001 “ CONTENUTI… SINTASSI “ Prime Immagini: ho frugato nella parte superiore di un armadio; non ho preso niente, ma non so cosa cercavo. Percezione: Ho percepito queste due parole, “ Contenuti…sintassi “. La percezione dovrebbe riferirsi al saggio che sto scrivendo sulle azioni e strategie del Signore Gesù in Palestina e quindi anche alle mie ricerche sui Vangeli e sui libri di scienza moderni. Penso che abbiano letto il libro di 1
  2. 2. cui sto correggendo le bozze e che abbiano espresso un giudizio del quale sono molto contento anche perché è un incoraggiamento. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 4-7-2001 CIBO SPIRITUALE Prime Immagini: ho visto un tegame con arselle; è cibo spirituale per il quale ringrazio. Seconde Immagini: ho visto una coperta bianca, rigonfia, ma non saprei che dire poiché non ricordo più a che cosa pensavo. Chi si nascondeva lì sotto ? Non era la sagoma di una persona. E allora ho detto, vade retro Satana. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 5-7-2001 IL TUO CAMMINO SARA’ PROTETTO Qualcuno mi ha fatto vedere un paio di scarpe nere, invernali. Secondo Gea Barzaghi, Il grande libro dei sogni, pagina 52, Confidenze, “ Le scarpe rappresentano una protezione del movimento “. Ne deduco che il mio futuro cammino sulla Terra sarà protetto dalla Madre Spirito Santo che è ovunque 1 . E’ importante perché il cammino spirituale può essere insidiato da molte tentazioni e ostacoli. Che dire ? Io posso dire soltanto grazie eterne. E quanto al fare, faccio del mio meglio, che è poco: mezza goccia di un oceano. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 7-7-2001 “CORAGGIO” – APPROFONDISCE SEMPRE GLI ARGOMENTI – RELAX – ABBONDANZA Prime Immagini: stavo leggendo un libro, ma mi sono fermato quando ho letto la parola “ coraggio “. Penso che dovrò affrontare una prova difficile, ma la supererò con l’aiuto della Madre Spirito Santo. Vi ringrazio tutti per il rapporto che avete stabilito con me; non saprei più farne a meno. Seconde Immagini: cercavo in una cartellina di cartone da archivio e l’ho trovato; era un piccolo foglio di carta e un pezzo di giornale. Penso che le Immagini significhino questo: figlio, fai bene ad approfondire sempre gli argomenti sui quali stai scrivendo. Negli anni tra libri e fotocopie di giornali, riviste e pagine di libri mi sono fatto un archivio abbastanza vasto di ogni argomento spirituale e sovente, mentre scrivo, ci faccio riferimento e/o mi rinfresco la memoria. Completo così i miei scritti, con molti riferimenti. 1 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 28 Marzo, Amrita 2
  3. 3. Terze Immagini: per strada c’erano tre veicoli, un camioncino e due auto, che ostacolavano, anzi rendevano impossibile il passaggio della mia auto verso l’angolo dove voleva andare. Anche sul sentiero spirituale occorre pazienza; prima o poi mi daranno strada! Quarte Immagini: nel pomeriggio, dopo la pennichella, mi sono trovato davanti ad una piscina rettangolare in mezzo agli alberi. Mi pare che le Immagini rappresentino un relax spirituale. Grazie mille. Quinte Immagini: poi ho visto davanti a me un campo pieno di una pianta alta circa 70/80 centimetri con le foglie piccole e lunghe; erano foglie simili a quelle delle piante di abete. Penso che le Immagini simbolizzino la mia crescita e l’abbondanza di doni spirituali. Grazie mille. Di tutto e per tutto ringrazio Dio. 8-7-2001 L’AEREO DI UN ALTRO MONDO Percezione: ho percepito “ …egoismo e prostituzione perché Satana …”. Penso che la frase possa essere completata così: perché Satana ha asservito l’uomo al peccato. Prime Immagini: ho visto un cartellino bianco sul quale era scritto a lettere maiuscole: “ SEBBENE VOLESSE “. Le due parole dovrebbero riguardare la frase precedente; molte volte l’uomo vorrebbe affrancarsi dal peccato, ma non ha abbastanza volontà. Seconde Immagini:una donna, di costituzione un po’ robusta ha detto ad un'altra persona e a me “ Io perdo tutto “; l’ha detto con un accento disperato. Non so che dire, mi dispiace per lei. Seconda Percezione: “ ho percepito queste parole “ …Poi ci risono …”. La percezione dovrebbe essere collegata con le Immagini precedenti, ma anche in questo caso non so che dire. Terze Immagini: mi sono trovato in auto fuori città mentre stavo per immettermi in una strada asfaltata alla mia sinistra. Non c’era nessuno, né veicoli, né uomini. Penso che le Immagini significhino che la tappa continua e che continuo ad essere solo. Il sogno: ho visto un piccolo aereo volare molto basso sulle case del quartiere o del paese. Aveva le dimensioni e la forma di un aereo da caccia. L’aereo si è messo a fare acrobazie tra le case finché il pilota ha posizionato un’ala verso terra e l’altra verso il cielo lungo una strada; poi è volato talmente basso da infilare un pezzo d’ala nell’asfalto della strada. L’aereo si è fermato senza che l’ala si rompesse, come se l’asfalto avesse la stessa consistenza dell’aria.. Poi l’aereo è ripartito, ha ripreso quota nella via e ha ripetuto la manovra, ma questa volta ha atterrato dopo essersi posto in posizione normale, con le ruote verso terra. Il pilota ha fatto cenno a Chica, Franco, Tommaso e a me di avvicinarsi. Io ci sono andato pur sapendo che quello era un aereo di un altro mondo. Il pilota mi ha parlato in inglese e mi ha proposto di fare un giro insieme a uno solo degli altri perché non poteva portare più di due 3
  4. 4. passeggeri. Ho accettato, ma non so chi ha poi deciso di venire con me, perché mi sono svegliato, ma Chica si era mossa, il che significa che è venuta lei con me. Penso che con questo sogno il Cielo mi voglia confermare che la materia di altri, mondi, ad esempio il mentale è molto diversa da quella della Terra. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 9-7-2001 IL PANE In fondo ad un contenitore - a forma di parallelepipedo, alto circa 60 centimetri e con i lati di circa 40 cm, di plastica bianca - c’erano due picce di pane ed alcuni filini. Ho preso una piccia di circa mezzo kilo. Secondo Serena Foglia, I simboli del Sogno, pagina 37, Tascabili Economici Newton, “..il pane…è di buon augurio: esprime pulsioni oblative, svela profonde e spesso nascoste disponibilità solidali. Per me è cibo spirituale di primaria importanza perché lo collego con l’Eucarestia. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 10-7-2001 NON DIMENTICARE Prime Immagini: mi sono trovato in un corridoio di fronte ad una porta chiusa: la porta era di metallo. Senza la chiave o qualcuno che mi aprisse era impossibile entrare, ma io non so che cosa ho fatto. La porta chiusa dovrebbe simbolizzare una difficoltà che supererò con l’aiuto della Madre Spirito Santo. Seconde Immagini: la mia consapevolezza frugava in una borsetta dove c’erano piccoli foglietti tipo quelli su cui scrivo per non dimenticare. Il messaggio mi pare che sia: figlio, nel completare il capitolo sullo Spirito Santo non dimenticare gli appunti che ti sei fatto. Grazie mille. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 11-7-2001 UNA SOLA LEGGE PER TUTTI, IL DECALOGO – LA CROCE – L’ENORME SCARPA D’ORO Prime Immagini: a parer mio il Signore Gesù non ha portato a compimento soltanto la Legge Mosaica, ma tutte le Sacre Scritture del mondo. Dopodiché ho visto una grande costruzione a semicerchio con persone accampate nel mezzo ( ma ho visto soltanto una parte del cortile ). Una di queste persone mi ha preso per un braccio, il destro, per chiedermi qualcosa, ma mentre parlavo con lei alcune persone sono passate rapidamente dietro di me e sono sparite verso la seconda metà del semicerchio. Ho visto soltanto una tenda che si chiudeva dietro di loro. Poi mi sono trovato all’interno del fabbricato, dove, nella stanza alla quale ero vicino, ho visto alcune persone con la 4
  5. 5. testa rasata sedute sul pavimento. Penso che le Immagini simbolizzano incontri interreligiosi che avvengono nel piano astrale, poiché le Leggi dell’amore, ama Dio e gli altri come te stesso, ma anche il Decalogo sono valide per tutti sia per gli uomini di ieri, che di oggi, che del futuro. Spero che la Legge morale che deriva dalle predette leggi sia impressa a fuoco dentro gli uomini di tutte le razze, popoli e religioni. Due ragazze mi hanno dato il buongiorno con voce squillante. Sono le tre e un quarto circa e sono sveglio da un’ora. Seconde Immagini: La mia consapevolezza si è avviata ad una costruzione antica, come se cercasse qualcosa. Infine ho visto, ad un metro da terra, una croce di marmo dentro al muro. Ne deriva che avrò una croce da sopportare. Lo farò con cristiana rassegnazione Terze Immagini: ho visto una bella pesca colorata. Penso significhi che le sofferenze simbolizzate dalla croce saranno spiritualmente feconde. Quarte Immagini: mentre riflettevo sul solito amico che ricade nei vecchi errori che gli ho segnalato da mesi, ho visto un’enorme scarpa d’oro, con la punta leggermente alzata e ne ho dedotto che l’insegnamento della vita sarà durissimo per lui. Allora ho pregato la Ss. ma Trinità di consentirmi di fare un altro tentativo da solo. E se ancora non capirà, allora proverò con la correzione fraterna 2 . Gloria, lode e gratitudine alla SS. ma Trinità. 13-7-2001 IL CURRICULUM – ERRORI E CONSIGLI – AMORE E TEMPERANZA Prime Immagini: Un amico mi ha chiesto il mio curriculum. E’ la persona a cui ho riferito, senza far cenno dell’incarico che ebbi, che sta commettendo ancora degli errori. E’ incapace di riconoscerli e allora gli ho mandato delle fotocopie di pagine di buoni libri per farlo riflettere Non potevo certo dirgli dei miei studi di autodidatta in Teologia e specialmente del rapporto che il Cielo tiene con me, misero tapino, sia perché è un segreto, almeno per ora, sia perché non voglio pubblicità e chiacchere parrocchiali su di me, perché detesto i chiacchiericci e i pettegolezzi. Tutto sarà palese quando verrà il suo tempo. Da quanto ho intuito l’amico non ha capito il significato delle pagine che gli ho mandato, anche perché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e cieco di chi non vuol vedere ( vedi le seconde Immagini ). Seconde Immagini: sono entrato in una stanza dove c’erano almeno dieci uccelli un po’ più piccoli dei piccioni, tutti di colore neutro, i quali sono volati via appena sono entrato nella stanza. Penso che le Immagini significhino questo: i piccioni simbolizzano gli errori dell’amico: sono volati via 2 Vangelo di Matteo 18, 15-18 5
  6. 6. quando gli ho scritto e parlato, il che significa che i consigli che gli ho dato sono validi. Sono contento perché avevo dei dubbi non tanto sugli argomenti, quanto per il tono, che infine, ho usato. Siccome l’amico è piuttosto presuntuoso, mi ha chiesto il curriculum perché non vuole darmela vinta, mentre io a vincere non ci penso nemmeno. Chi vince è sempre Dio. Questo lo so bene. Terze Immagini: mi sono trovato in una stanza dove una ragazza ha dato un pacchetto regalo ad una signora impellicciata; prima la signora era venuta verso di me per chiedermi qualcosa, ma è stata interrotta dalla ragazza che le ha dato il pacchetto attraverso il lungo e stretto tavolo con molte sedie. Eravamo in una sala riunioni; in fondo al tavolo c’era almeno un’altra donna. Non conoscendo la donna non so che dire, ma mi sembrano Immagini positive. Quarte Immagini: ho visto una pagina di giornale, ma non so che cosa c’era scritto. E’ un segno di notizie in arrivo. Speriamo che siano buone, ma – quali che siano – sia fatta la volontà di Dio. Dio dà, Dio toglie, sia benedetto il Signore, disse lo sventurato Giobbe. Tutti dovremmo fare come lui. Quinte Immagini: stavo andando dietro un vecchio pullman di colore verde scuro che procedeva lentamente sulla strada sconnessa e in salita. Si è fermato aldilà di un piccolo ponte dove penso che la strada in salita finisse. Ho notato che il pullman aveva subito un danno nella parte posteriore: nel centro la lamiera era rientrata come se un palo avesse spinto il veicolo. Il veicolo simbolizza l’uomo e allora penso che nel piano spirituale ho commesso un errore. Seste Immagini: ho visto molte ciliegie e altri frutti, la le ciliegie mi sono state avvicinate. Erano tutte unite per il gambo e formavano un festone; erano almeno cinquanta ciliegie. Il rosso simbolizza l’amore e perciò penso che il Signore Dio mi abbia donato un po’ del suo amore. Grazie mille, eterne. Settime Immagini: avevo in mano due lunghi rami di susine viola; erano molte, quante le foglie. Penso che la Madre Spirito Santo e il Signore Gesù mi abbiano donato un pò di Temperanza. Gloria, lode e gratitudine a Dio, Padre, Figlio e Madre Spirito Santo nell’unità della Ss. ma Trinità. Ma grazie anche alla B.V. Maria e al mio Angelo Custode. 14-7-2001 UNA CELLULA DELLA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO NELLA MIA MANO – LA MADONNA – SANTA RITA DA CASCIA – GLI ATOMI DELLA MATERIA FANNO FESTA Prime Immagini: avevo la mano destra dentro un bicchiere; dalla mano usciva con forza acqua che riempiva rapidamente il bicchiere anche di schiuma. Non ho visto da quale punto della mano sgorgava perché la mano era semichiusa; il pollice toccava l’ultima falange delle altre dita riunite. L’acqua simbolizza energia e perciò penso che la Madre Spirito Santo mi ha donato una parte cellulare di una Sua energia. L’acqua si collega al Principio vitale, cioè allo Spirito di Dio; 6
  7. 7. quell’acqua sembrava acqua viva di evangelica memoria. Penso che per acqua viva lo Spirito abbia voluto significare la Sapienza evangelica. Grazie mille, eterne. Seconde Immagini: ho visto un piatto di minestra, bombolotti di fagioli. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. Terze Immagini: mi trovavo in Chiesa; nella panca davanti a me una persona ha messo sul legno dove si appoggiano i gomiti tre o quattro libri; sulla copertina dell’edizione grande c’era il grande ritratto di una Santa a mezzo busto, ma non l’ho riconosciuta; Ella indossava un saio marrone con il cappuccio. Ho intuito che uno dei libri doveva essere regalato al Vescovo, forse proprio quello. Il libro della Santa sulla quale si è fermata la mia attenzione, era un’edizione pregiata. Bisogna che vada a cercare il libro di Santa Rita. Il messaggio mi pare chiaro: figlio, tra le cose che devi fare questa è importante. Quarte Immagini: all’interno di una stanza ho visto numerose piccole palle blu, come se fossero oggetti per l’albero di Natale; le palle danzavano nell’aria con altri piccoli oggetti che non ricordo più; sembrava un’esplosione di gioia di cose inanimate. Ce n’erano di piccolissime, molte delle quali formavano una leggera nebbiolina. Penso che la stanza simbolizzi la materia del mio corpo; anche gli atomi dell’aria facevano festa. Queste Immagini sono forse collegate con le prime Immagini dello Spirito Santo. Quinte Immagini: ho visto per strada, davanti a me, una cassa e un divano spostarsi senza che qualcuno li toccasse. Forse questa Immagini è collegata alle prime. Se non mi sbaglio ho avuto una grandissima Grazia e un grandissimo onore. Forse sono diventato Tempio dello Spirito Santo. Per questo – al Suo passaggio – la Materia ha fatto festa. Percezione: prima delle Immagini, non avendo ancora comprato il libro di Santa Rita ho deciso di guardare domani sull’enciclopedia sperando di trovare qualcosa sulla vita di Santa Rita e immediatamente dopo ho percepito “ da Cascia “. Devo quindi comprare un libro su Santa Rita da Cascia. Che dire ? Spero di comportarmi sempre meglio, altrimenti preferisco morire prima. Penso che Santa Rita da Cascia abbia partecipato alla pulizia-purificazione necessaria alla trasformazione del mio essere da uomo carnale a uomo spirituale. Grazie mille anche agli altri, cioè a tutti coloro, Angeli inclusi, che ci hanno partecipato. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo, alla Madonna e a Santa Rita da Cascia. 18-7-2001 IL SENTIERO LUMINOSO – CI SARÀ ATTENZIONE PER TE – L’AMORE NON SI IMPONE CON LA FORZA – I BAMBINI SONO PIÙ MATURI SPIRITUALMENTE DI QUEL 7
  8. 8. CHE VI SEMBRA – NON CI SONO MAESTRI TRA VOI – IL MAESTRO È LO SPIRITO SANTO Prime Immagini: mi trovavo su un sentiero di montagna in una gola tra due montagne che quasi si toccavano. Alla stessa altezza, sull’altra montagna, parallelo al nostro sentiero ce n’era un altro dove c’era una sola persona, un uomo, che camminava più velocemente di noi; poche centinaia di metri più avanti il sentiero dell’uomo solitario era pervaso da una striscia di Luce che si trovava sul sentiero stesso. La striscia era sospesa nell’aria, ma io la vedevo come se fosse inserita nella roccia. Non ho visto com’era il sentiero, avanti a noi, perciò non so se era anch’esso luminoso, ma immagino che lo sia stato. L’unica differenze tra i due sentieri dovrebbe essere questa: quello sul quale camminavo io con le altre persone è quello degli uomini comuni. L’altro è quello dei santi che procedono rapidamente verso il monte sacro di Dio. Seconde Immagini: mi sono trovato di notte nel mezzo di una strada; ero fermo e guardavo alla mia destra dove c’erano alcuni scooters con le luci accese che aspettavano che passassi. Terze immagini: mi sono trovato in una grande stanza con alcune persone. Una di queste, un uomo giovane, aveva in mano un coltello; tenendolo alzato con il braccio in alto ha parlato di ciliegie, ma non ho capito la parte finale del suo discorso. Le ciliegie sono rosse, il rosso è il colore dell’amore. Il messaggio mi pare questo: figlio, l’amore non si impone con la forza; ricorda sempre che vi ho dato libertà di scelta e perciò, così come Io non vi forzo, voi non dovere forzare gli altri. Me lo ricorderò Signore. Quarte Immagini: una bambina di circa quattro anni che indossava soltanto un paio di mutandine e una canottiera bianche, si è avvicinata ad una delle panche con schienale che erano all’aperto, ma i lineamenti del suo volto non erano infantili: era i lineamenti di una bambina di 14/15 anni. Il messaggio mi pare questo: figlio, i bambini sono molto più maturi di quanto vi sembri. Questa è una conferma di una realtà della quale sono diventato consapevole vivendo con i miei quattro nipoti. Quinte Immagini: mi sono trovato in una stanza: alla mia sinistra c’erano due scrivanie; in una c’era una persona, nell’altra c’era Chica, la quale mi ha detto qualcosa che ora non ricordo più. Forse il messaggio è questo: figlio, non ci sono maestri tra di voi, ma ciascuno insegna qualcosa agli altri. Il solo Maestro è lo Spirito Santo. Solo lo Spirito sa quando è il momento giusto per insegnare qualcosa agli uomini. Seste Immagini: ho visto tre numeri, ma ora non li ricordo più. Gloria, lode e gratitudine allo Spirito di Dio, la Madre 3 . 20-7-2001 MISTERI DI DIVINITA’ E DI PUREZZA 3 Tommaso Apostolo, Il Quinto Vangelo, trad. Mario Pincherle, pagine 101-105, MacroEdizioni 8
  9. 9. Prime Immagini: in un portaoggetti rotondo, una specie di bacinella dai bordi alti e ricurvi all’interno – piuttosto grande – c’erano molti oggetti. Alcuni - ad esempio dei fermacapelli per donne, tipo quelli che portano in casa - erano gialli, il colore della Divinità. La mia attenzione si è fermata su uno di questi fermacapelli; il messaggio silente forse è questo: figlio, sono disponibili, puoi prenderne uno. Lo prendo e lo indosserò, anche se i capelli che ho sono corti. Grazie mille. Seconde Immagini: ho visto un altro portaoggetti, anch’esso era pieno. In cima c’erano dei fermacapelli bianchi. Il bianco è il colore della purezza; anch’esso forse significa che mi aiuterà a purificarmi. Lo prendo e lo porterò, anch’esso, in un altro piano di esistenza, l’astrale. Terze Immagini: sono giunto, ma non so come sotto un grande palazzo. Al primo piano c’era una terrazza, lunga quanto il palazzo e completamente coperta da una tenda blu. Penso che sia una scuola. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 21-7-2001 IL MONDO DELLE TENEBRE E’ IN COMUNICAZIONE CON IL PIANO TERRENO – LE DONNE E LA CHIESA – SEI ANCORA PICCOLO – L’EUCARESTIA FA CRESCERE SPIRITUALMENTE – PERSEGUI LA PERFEZIONE PERCHÉ NON FAI ABBASTANZA Prime Immagini: mi sono trovato accanto ad un edificio mentre guardavo la crepa che era nel marciapiede; era larga circa dodici centimetri e lunga circa mezzo metro. Siccome le case simbolizzano l’uomo il messaggio mi pare questo: figlio, ricorda sempre che il mondo delle Tenebre comunica con quello terreno e con il sottosuolo ( il piano dell’inconscio ). Attraverso l’inconscio il Nemico e i suoi Demoni possono arrivare sino a voi.. E a me. Seconde Immagini: ho visto tre donne in fila davanti ad un'altra e un sacerdote dietro di loro. Il messaggio mi pare chiaro: le donne sono un pilastro della Chiesa perché sono più capaci di amare di quanto lo siano gli uomini. Terze Immagini: una donna ha preso con facilità un grosso vaso, con dentro un alberello del quale mi ha fatto vedere il fusto alla base. Il messaggio mi pare questo: figlio, sei appena agli inizi della tua vita spirituale. Sii sempre modesto e semplice perché è l’unico modo che hai - oltre all’impegno – di contribuire alla tua crescita spirituale; tal crescita avviene per Grazia di Dio, così come questo Diario dimostra. La Grazia è per tutti gli uomini di buona volontà, a qualunque religione appartengano 4 . Quarte Immagini: ho visto un pezzo di terreno con terra molto fine e scura. Penso che sia stata terra fertile, ben lavorata. Mi pare che il messaggio significhi questo: figlio, continua lavorare il campo 4 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggi del 24 e 25 Dicembre, Amrita – Cerchio Firenze 77, Le grandi Verità ricercate dall’uomo, pagina 160, Mediterranee 9
  10. 10. del tuo cuore, senza soste, in modo che Io possa seminarlo di virtù… ( Si veda la seguente Percezione ) Percezione: prima avevo percepito un comando: “ Prendete … “Penso che sia l’inizio della formula eucaristica 5 ovvero l’Istituzione dell’Eucarestia ; chissà se è stata proprio la voce del Signore che ho percepito duemila anni dopo. In ogni caso è Gesù che ara il nostro campo, cioè il nostro cuore. La partecipazione quotidiana all’Eucarestia, o almeno una frequente Comunione è un modo di cooperare con il Signore Gesù alla nostra Salvezza. Quinte Immagini: Mi sono trovato in fondo ad una Chiesa; ho guardato un uomo con una camicia rosa, a righe bianche verticali. Era in una delle prime file. Secondo Gea Barzaghi, Il grande libro dei sogni, pagina 77, Confidenze, il rosa è il colore della perfezione e se nel sogno appare predominante sta ad indicare la necessità di raggiungerla. Il Messaggio è quindi chiarissimo: figlio, quel che stai facendo non è sufficiente perché devi tendere alla perfezione. Seste Immagini: in bicicletta ho fatto un tratto di strada in salita lungo un muro, poi in discesa fino ad un semaforo, che era verde; là ho girato a sinistra dietro un’auto, mentre in salita ero solo. Significa che ho ripreso presto il mio cammino per una nuova tappa; la percorro con l’aiuto della bicicletta, che simbolizza un aiuto di Dio, e con le mie modeste forze, ma devo fare di più perché il messaggio della camicia rosa è chiarissimo. Cercherò di far meglio Padre Santissimo nonostante i miei limiti. Gloria, lode e gratitudine a Dio anche per questo rapporto quasi quotidiano. 22-7-2001 IL PREPOTENTE – LA FINE DELLA GUERRA IN AFGANISTAN NON E’ VICINA Il sogno: mi sono sognato che un uomo più basso e tarchiato di me è entrato a casa mia dalla porta aperta che dava su di una strada. Mi ha detto chiaro e tondo che lui abitava nella casa sopra la collina di fronte, ma voleva la mia casa perché ne aveva bisogno. Gli ho risposto che io non ci pensavo nemmeno a dargliela, ma lui insisteva. Allora gli ho detto che l’avrei denunciato, ma continuava ad insistere. Non so per colpa di chi perché sono un pacifico, fatto sta che abbiamo cominciato a lottare; l’ho steso sopra un tavolo dal quale ho preso un tagliacarte e gli ho fatto assaggiare la sua punta addosso. A questo punto mi sono svegliato. Quell’uomo era quantomeno un prepotente. Sul piano evangelico ho fallito un esame. Mi sono svegliato del tutto tranquillo come se non avessi lottato. Forse non sono così pacifico come credo, ma non sopporto le prepotenze. Prime Immagini: In un’auto ho visto da vicino un uomo e una donna in una grande berlina. Non so che dire. 5 Vangelo di Matteo 26, 26-29 10
  11. 11. Seconde Immagini: mi sono trovato in una stanza con molte persone; è stato annunciato un pericolo imminente. Poi in fondo ad un corridoio ho visto entrare una donna dentro una porta ad arco. Queste immagini non mi piacciono. Terze Immagini: Stavo pensando al futuro dell’Afganistan, quando ho visto in una grande stanza, intorno a tavoli per quattro persone, molti uomini intenti a parlare o a giocare. Ma prima, pregando per la fine della guerra, ho visto un grande fuoco in lontananza. Penso significhi che la guerra non finirà tanto presto. Signore, dona loro la pace al più presto secondo la Tua giustizia. Quarte Immagini: da una casa sono uscito per strada da solo e sono andato a sinistra. Sono in città, quindi, fra la gente. Ho iniziato un’altra tappa. Quinte Immagini: mi sono versato del vino rosso in una coppa con abbondanza. Probabilmente ho fatto un brindisi beneaugurante. Il vino per me ha poteri curativi anche sulla Terra, purché ci si limiti ad una coppa. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 23-7-2001 L’ACQUA – CHIEDI PERDONO PER I PECCATI CHE NON VUOI CONFESSARE Prime Immagini: sono entrato in una cucina moderna dove erano varie persone per restituire qualcosa che avevo in mano. Non so cosa dire. Seconde Immagini: mi sono versato un bicchiere d’acqua. L’acqua è un simbolo dello Spirito Santo e perciò sono più che contento. Terze Immagini: una donna, dall’atteggiamento confidenziale, ha finito il suo dire così: “ … di tutte le cose che non vuoi dire “. Penso significhi: chiedi perdono di tutti i peccati che non vuoi confessare. Grazie per il consiglio sorella, ma a livello consapevole non c’è cosa di cui non mi sia confessato. Comunque chiedo perdono per i peccati di cui non sono stato consapevole durante le confessioni, ma è una richiesta inutile perché fa parte della formula dell’assoluzione dopo le confessioni. Quarte Immagini: Durante una riunione l’uomo che la presiedeva alla scrivania ha detto: “ Questo è particolarmente bello… “, ma non so a che cosa si riferiva. Poi una persona ha detto“ Fammi parlare “. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità, alla Madonna e al mio Angelo Custode. 24-7-2001 UNA BIBITA SPIRITUALE – UNA BREVE SOSTA FORZATA – UN INGANNO SATANICO 11
  12. 12. Prime Immagini: dopo aver riflettuto sulle strategie del Signore Gesù in Palestina, oltre duemila anni fa, mi sono versato – in un bicchiere piuttosto grande – un liquido denso simile al latte, ma non così bianco. Penso che rappresenti un alimento spirituale molto potente per il quale ringrazio. Penso che mi aiuterà a perseguire la perfezione. Penso che il Signore abbia ripreso a seguirmi da vicino, o almeno così mi pare da tanti giorni. Seconde Immagini: per strada ho visto due file di macchine che viaggiavano in senso contrario al mio. Sulla mia destra c’era una fila di auto ferme o in sosta. Non avevo, quindi, lo spazio sufficiente per andare avanti anche perché un’auto, che viaggiava in senso contrario al mio, aveva invaso la mia corsia. In pratica le Immagini mi dicono che in questa tappa, nonostante agevolato dall’auto, avrò una battuta di arresto. Dovrebbe essere breve, almeno lo spero. Terze Immagini: ho detto qualcosa ad un uomo di almeno sessant’anni; l’uomo era corpulento e indossava una canottiera blu. Mi ha risposto: “ Segreto ? Che abbiamo detto noi ? “; mentre parlava esaminava un foglio di carta. Non so che cosa gli ho detto, ma non ho fatto domande, né ho domande da fare. Può essere stato un inganno e perciò gli ho detto Vade retro Satana. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 25-7-2001 FINE DI UNA TAPPA ED INIZIO DI UNA NUOVA, PER MARE Prime Immagini: sono arrivata in un luogo in moto. Poi ho visto alcune barche antiche, molto belle, tutte di legno bianco, mi pare; certamente lo era una grande barca tipo caravella, ma senza locali a poppa. Tutte le barche, anche le più piccole erano o sembravano nuove ed erano tutte in secco. Le Immagini mi pare che significhino questo: figlio il tuo prossimo viaggio sarà per mare, simbolicamente parlando. Amo il mare, ma amo anche il resto della Natura, la trovo splendida. In passato ho viaggiato spesso per mare, anche da solo. Mi piacerà anche il prossimo viaggio; forse il mare o l’oceano simbolizza il mondo della coscienza. La barca tipo caravella può portarmi lontano perché si può dormire bene anche in coperta. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 26-7-2001 ABBIAMO TRASFORMATO LA TUA MENTE COME CHIEDEVI Stamani ho visto l’ultimo piano di una casa nuova o completamente ristrutturata da sembrare nuova. L’appartamento aveva un bel terrazzo lungo tutta la facciata ed era pitturato di marrone chiaro. L’ultimo piano di una casa per me simbolizza la mente; in questo caso il terrazzo lo considero sia un ampliamento che un’apertura della mente. Io chiedevo da tanto tempo una trasformazione della mia mente e ora, grazie a Dio mi hanno accontentato. Avrò una mente più luminosa e così potrò far 12
  13. 13. meglio la volontà di Dio. Questo è ciò che intuisco e per questo ringrazio, anche se il significato fosse diverso, ma sento che è proprio questo. Immagini: in uno dei giorni scorsi, non ricordo più quando, ho visto una donna con uno strano orecchino. Non so che dire. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità, alla Madonna, al mio Angelo Custode e a San Francesco. 28-7-2001 IL CRISTALLO CITRINO E IL VENTO COSMICO DELLA CREAZIONE Ho visto un cristallo citrino spezzato in due; ho raccolto la parte più grossa e me la sono messa all’orecchio sinistro. Il rumore di un forte vento proveniva dal pezzo di cristallo. Ho pensato che fosse il vento cosmico della Creazione l’OM primordiale e sacro ( ma io ho udito soltanto il vento ). Dovrebbe essere il vento causato dal Big Bang che il cristallo ha registrato. Dopodiché, non so quanto tempo dopo, non escludo che siano stati soltanto secondi, il vento è calato d’intensità. Grazie mille; anche questa è stata una cosa bellissima, quella di avermi fatto ascoltare il vento della Creazione. Gloria, lode e gratitudine a Dio anche per la Creazione. 30-7-2001 “ TU AGISCI COME UN BAMBINO E PARLI QUASI LIMPIDO “ – LO SPIRITO DEVE ESSERE MERITATO ANCHE DOPO AVERLO RICEVUTO - MOLTI I COMANDAMENTI DI GESU’ Percezione: pensavo alla richiesta dello Spirito Santo che ho fatto quando ho percepito questa frase: “ Tu agisci come un bambino e parli quasi limpido “. Grazie mille per il conforto e lo sprone. Tornare come bambini è la condizione per ricevere lo Spirito Santo o almeno così mi pare.. Ieri alla Santa Messa hanno letto il brano di San Luca nel quale l’Evangelista riferisce che il Signore disse: “ “…A maggior ragione. il Padre che è in cielo, darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono 6 “. Siccome mi è stato annunciato per Immagini il giorno 14-7, io l’ho chiesto. Perché hanno detto che parlo quasi limpido ? Perché se posso non do notizie sgradevoli o dico innocenti bugie per non dar pensiero. Ma so di sbagliare poiché il Signore Gesù ci insegna a dir sempre le verità della vita; ne deduco che faccio più male che bene. Prime Immagini: ho visto due donne di cui una quasi obesa che stavano per scontrarsi, mentre rincorrevano, in salita, un uccellino che era scappato. Sapevo che l’uccellino era scappato pur non avendolo visto scappare sulla collina. L’uccellino simbolizza la Madre Spirito Santo. Il Messaggio è questo: figlio, dopo che sono state create le condizioni affinché l’IO SONO possa emergere in Voi 6 Vangelo di Luca 11, 9-13 13
  14. 14. 7 , dovete mantenere tali condizioni, poiché lo Spirito, così come è venuto se ne va, se vengono a mancare tali condizioni. Seconda Percezione: Qualcuno ha urlato, “Grigliaaa “, ma naturalmente non l’ho udito con l’orecchio del corpo fisico. Un altro ha risposto: “ Hai detto griglia ? “ Subito dopo il giovane che aveva fatto la domanda ha dato la mano ad un’altra persona, la quale ha detto: “ Me la dai Giovedì ? “ . Non so che dire di questa percezione, perché non mi pare di poterla mettere in relazione con lo Spirito Santo. Riflessione: finora ho creduto che i Comandamenti del Signore Gesù fossero quelli dell’amore, nonostante sapessi che sono contenuti in Deuteronomio 5 e 6 ( Ama Dio ) e in Levitico 19 ( Ama gli altri come te stesso ). Ma ora credo che tutti i precetti dei Vangeli siano Comandamenti. Tali Comandamenti nel loro complesso insegnano uno stile di vita che non è facile mettere in pratica, ma che creano le condizioni per far emergere L’IO SONO in noi 8 . Gloria, lode e gratitudine all’IO SONO. 31-7-2001 I DIECI COMANDAMENTI E LA CULTURA Prime Immagini: stavo mangiando un piatto di spaghetti con grandi pezzi di pomodoro. Tal minestra simbolizza cibo spirituale per il quale ringrazio. Seconda Immagine: ho visto un libro dal titolo “ I Dieci Comandamenti e la cultura “; è un invito a riflettere su quanto poco la cultura di questa epoca riflette sul Decalogo. Questa cultura è senza Dio e perciò è poverissima, nonostante tutte le arie che si danno gli intellettuali moderni. Terza Immagine: prima avevo in mano una scatoletta e avevo intuito che serviva per la depilazione. Forse le Immagini significano che non ci interroghiamo abbastanza sulla nostra natura intima. Infatti, secondo Gea Barzaghi, Il Grande libro dei sogni, pagina 65, Confidenze, “ Depilarsi indica che non volete tener conto della vostra istintività “. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 1-8-2001 AMORE E PUREZZA - UNA TAPPA SUL FIUME Prima Immagine: ho visto una grande farfalla con le ali bianche e rosse, ferma a terra. Le ali della farfalla non erano stondate, ma erano perfettamente diritte nei loro lati. La parte superiore era color rosso fuoco; la parte inferiore, di minore ampiezza, era bianca. Il Messaggio mi pare questo figlio, ti dono un po’ d’amore e di Purezza. Grazie mille, eterne. Percezione: ho percepito alcune parole, ma non le ricordo esattamente. 7 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 29 Maggio, Amrita 8 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 29 Maggio, Amrita 14
  15. 15. Seconde Immagini: Mi trovavo vicino ad una casa lungo la strada. Mi è stato detto: “ Una cassa non grande sarà imbarcata sul fiume domani mattina “; io intanto guardavo nella direzione del fiume, ma non ho visto nemmeno quello. Ma sapevo dove andare, oltre il costone della collina, una specie di piccolo picco tagliato a metà, distante circa un chilometro. Per me è l’inizio di una nuova tappa che avverrà sul fiume con la caravella che ho visto giorni fa. Tutte le tappe fatte sul sentiero spirituale che porta al Dio Trinitario sono importanti, ma alcune lo sono in modo particolare, come questa, ad esempio. Gloria, lode e gratitudine al Dio Trinitario. 2-8-2001 DIFFICOLTA’ Ho visto due giovani che si arrampicavano su di un muro alla cui sommità c’era una balaustra in cemento del tipo che c’è alla Terrazza Mascagni; la loro testa era già arrivata alla base della balaustra. Immagino che le Immagini significhino che in questa tappa avrò delle difficoltà da superare, ma mi sembrano un pò strane perché nel sentiero spirituale non si scalano muri altrui, ammenoché si sia trattato di un luogo pubblico come potrebbe essere la Terrazza Mascagni. Si vedano le difficoltà del prossimo cinque Agosto. Gloria, lode e gratitudine a Dio 5-8-2001 LA VETTA DELLA MONTAGNA – I TRE CAPPELLI DEL SOLO UNICO DIO - IL DIPINTO MURALE DELLA MADONNA Prime Immagini: la mia consapevolezza si è trovata alla base di una vetta che si stagliava contro il cielo di un bel colore celeste. E’ segno che la Madre Spirito Santo mi ha fatto già fatto terminare la tappa fluviale ed ora me ne ha fatta iniziare un’altra. La parete era quasi verticale, ma ricoperta di rocce atte a consentirne la conquista. Quindi una parete difficile, ma scalabile e alta appena qualche centinaio di metri. Queste sono Immagini dei piani alti del cielo. Mi pare che questa sia la vetta simbolica della Pazienza; la perdo facilmente e perciò ho chiesto aiuto alla Madonna delle Grazie perché Venerdì sera ho perso la pazienza senza ragione a causa di immotivata irritabilità. Tommy e Chicco hanno cenato con noi, ma quando siamo entrati in auto hanno cominciato a sintonizzare la radio a quattro mani mentre facevo manovra per partire. Gli ho ordinato seccamente di star fermi. Sono rimasti sorpresi dal tono e mi hanno guardato come per dirmi, ma sei matto ? Che abbiamo fatto di male ?. Gli ho chiesto scusa e poi ho cominciato a riflettere su questa immotivata irritabilità e ne ho dedotto che era di tipo ancestrale come certe inquietudini di circa un anno fa. Perciò ho chiesto alla Madonna di togliermi questo 15
  16. 16. difetto. Me lo ha quasi tolto in poco più di ventiquattro ore e simbolicamente sono stato portato ai piedi della vetta, ma ora devo fare la mia parte. Grazie Mamma. Seconde Immagini: Pensavo alla SS. ma Trinità, Padre, Figlio e Madre Spirito Santo e alla sequenza dello Spirito Santo. Poi mi è venuta in mente l’umiltà dello Spirito Santo. Infine ho ringraziato le tre Persone Divine della SS. ma Trinità per tutto quello che fanno per noi, per la Creazione e per le altre creature viventi. Dopodiché ho visto in alto, alla mia sinistra, alcuni cappelli infilati l’uno sull’altro. La mia attenzione si è fermata sull’ultimo, quello in cima alla pila, ma il significato delle Immagini, è che i “cappelli”rappresentano Entità del solo unico Dio, che ha manifestato tre Esseri Divini, il Padre, il Figlio e la Madre Spirito Santo per rendersi visibile agli uomini. Terze Immagini: mi sono trovato sotto un fabbricato d’epoca; guardavo in alto: all’ultimo piano c’era un dipinto murale; nella parte destra del dipinto, e quindi alla mia sinistra, era raffigurata la Madonna con la veste celeste. E’ una conferma che è la B.V. Maria che mi ha fatto la Grazia della Pazienza. ( Prima delle Immagini mi ero chiesto se l’avevo avuta per Sua intercessione o direttamente da Lei ). Si veda il giorno 7 c.m. Quarte Immagini: mi sono trovato in un negozio di pane, tra il forno e il banco. Nel piano davanti al forno c’era una cesta alta di pane ben cotto a fette che sporgevano dal bordo della cesta. Era così ben cotto da sembrare biscottato. Percezione: quando pregavo per la pace tra Ebrei e Arabi in Palestina, qualcuno che non era d’accordo, un uomo, mi ha detto qualcosa un po’ seccato. Gloria, lode e gratitudine a Dio, l’Essere Supremo e alle Sue Personificazioni, il Padre, Il Figlio e la Madre Spirito Santo. E alla Madonna. 7-8-2001 LA PAZIENZA NON SARA’ MERITO TUO – LA CALMA Stanotte ho visto un giocatore che ha tirato la palla in porta. Il portiere l’ha presa, ma se l’è lasciata sfuggire dentro la rete; il messaggio è figlio, con la pazienza tu hai fatto come quel portiere. La calma: stamane, mentre ero alla Messa ho sentito dentro di me una Calma mai provata prima. Le piccole avversità del giorno non l’hanno nemmeno scalfita. Ne deduco che la Madonna, per aumentare la Pazienza, ha aumentato la Calma. Capraia, 9-8-2001 PROTEZIONE – UNA NUOVA FASE DELLA MIA VITA – ENERGIA – “ RESPONSABILE DEL FIGLIO STESSO “ - SII PRUDENTE Prima Immagine: avevo in mano un bel sandalo nuovo. Penso significhi che il mio cammino sarà protetto. Grazie mille. 16
  17. 17. Seconde Immagini: ho avuto l’impressione di avere difficoltà a leggere un foglio. Penso significhi che avrò difficoltà nell’interpretare qualche Immagine o Percezione. Terze Immagini: ho cercato di svegliare un giovane che dormiva. L’uomo della Terra non lo conosce. Quarte Immagini: stavo per cancellare molti numeri telefonici. Ritengo significhi che sono definitivamente interrotte molte relazioni del passato riguardanti la mia attività professionale. Mi aspetta una nuova fase della vita. Quinte Immagini: su di un apparecchio a forma di cubo ho visto un avviamento a mano; ho pensato che fosse l’avviamento di un motore a scoppio, un carica batterie, ad esempio. Ne deduco che mi hanno dato la possibilità di ricaricare le mie energie, anche se non so come. Seste Immagini: davanti a me c’era una lunga discesa diritta e ghiaiosa. La ghiaia era tonda e ciascun pezzo aveva il diametro di tre o quattro centimetri. Su quelle pietre è passata tanta acqua; l’acqua è uno dei simboli dello Spirito. Ne deriva che la discesa ghiaiosa simbolizza l’uomo le cui angolosità vengono pian piano addolcite dalla Madre Spirito Santo, così come l’acqua fa con i sassi. Settime Immagini: ad una riunione mi è stato detto “ Responsabile del figlio stesso “; è una responsabilità che non mi è chiara, ammenoché si riferisca al fatto che tutti gli uomini, nel non tempo, sono responsabili della Passione e Crocefissione del Signore Gesù, poiché tutti sono peccatori; perciò anche i nati dopo Gesù Cristo hanno la loro responsabilità parcellare. Ottave Immagini: dopo la pennichella ho visto un’auto che è passata sopra una persona seduta su di una sedia a sdraio in mezzo ad un grande strada. Forse la donna rappresenta me e perciò mi pare che lo Spirito mi dica figlio non commettere mai imprudenze. None Immagini: ho visto a lungo un grande bosco dall’alto. Il bosco mi da un senso di pace e di tranquillità; mi ci trovo a mio agio, anche quando sento vicino i cinghiali che potrebbero spaventarsi e caricarmi. Nei boschi ho avuto sensazioni stupende e anni fa una bellissima visione: vidi il bosco come un solo albero in quanto gli alberi avevano tutti i rami intrecciati gli uni con gli altri. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 10-8-2001 FINE DI UNA TAPPA – DUE LIBRI – SONO SERENO – FARMACO PER LA PUREZZA Prima Immagine: mi sono trovato nella strada in discesa di una cittadina. Ne deduco che la tappa della Calma/Pazienza sia finita, grazie all’intervento della Madonna. Seconde Immagini: ho visto due libri la cui copertina in cima era celeste. Forse si tratta dei due libri su Gesù che penso di pubblicare. 17
  18. 18. Più tardi ho percepito questa frase che qualcuno ha detto ad un altro: “ Guarda che serenità quello “. Siccome nell’Aldilà possono vederci, qualcuno ha saputo leggere la mia aura, o almeno così mi pare. E’ vero, grazie a Dio sono sereno. Terze Immagini: Chica mi ha dato una boccetta bianca, rettangolare, con un tappo grande quanto la boccetta con motivi di color celeste ( disegno ). Il liquido della boccetta era bianco. Ne deduco che si tratta di un farmaco spirituale per la Purezza. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. Capraia, 13-8-2001 LA COLLINA DI LUCE – LA CURA – I CONSUMI FAMILIARI – LA GRAZIA – SANTA TERESA DEL GESU’ BAMBINO Prime Immagini: di notte, da una galleria predisposta per lo scolo delle acque mi sono calato fuori insieme ad altri. Immagino di essere stato in montagna o in collina e quindi dovrei avere iniziato una nuova tappa in compagnia. Seconda Immagine: ho visto una vasta collina di Luce che arrivava fino a metà di un’altra collina. E’ stata un’Immagine sola e breve, ma bellissima. Non so dire se si trattava di una sola luce o di molte luci, una accanto altra. La Luce è un simbolo di Dio, che è chiamato Luce dai cosiddetti Figli di Luce. La collina potrebbe essere un luogo di riunione di Anime purificate. Terze Immagini: di giorno sono sceso in una cava bianca, con scivoli simili a quelli delle piscine; anch’io mi sono immesso in uno degli scivoli. Poi mi sono ritrovato le gambe ricoperte da una sostanza gelatinosa, tipo gel trasparente. Le gambe rappresentano il cammino, il movimento; ma a parte questo penso che sono arrivato in un luogo di cura e di purificazione spirituale. Eterne grazie. Ho visto altre Immagini, ma ora non le ricordo più. Percezione: ho riflettuto sulla mia famiglia nel suo complesso, includendoci anche le famiglie di Rosy e Dony. Siamo famiglie europee di questa epoca e perciò facciamo parte del consumismo, chi più chi meno. Allora ho pregato per il cambiamento di mentalità di ciascuno. Dopodiché ho visto un fabbricato con un tetto in rifacimento con il primo strato di copertura di mattoni larghi e poco spessi già in opera. Mi pare che le Immagini significhino un cambiamento di mentalità già in atto. E’ allora che ho visto il calciatore Paolo Maldini, il grande difensore del Milan e della Nazionale. Ne ho dedotto che in Cielo ho avuto un grande intercessore. Ma chi ? Ho percepito un nome: “ Santa Teresa del Gesù Bambino “. Sono molto devoto a questa Santa, Dottore della Chiesa, della quale ho studiato gli scritti. Grazie mille Santa Teresa, anche perché avevo già avuto l’impressione che Tu mi proteggesse. 18
  19. 19. Quinte Immagini: ho visto per terra una gallina molto grossa; ho guardato le sue zampe: erano quattro! La gallina avrà maggiore stabilità; ne deduco che anche a me sarà donata maggiore stabilità; grazie mille, eterne. Gloria, lode e gratitudine a Dio, alla Madonna e a Santa Teresa del Gesù Bambino. Capraia, 14-8-2001 NON SONO CADUTO - SMOTTAMENTO – UN CONTATTO CON LA SS. MA TRINITA’ - UN SENTIRE QUASI DIVINO – UMBRIA SOAVE Prime Immagini: ho infilato la mano destra in uno sportello o simile chiusura; era fatto di tondini di ferro del diametro di circa un centimetro; l’ho fatto per agguantarmi, per non cadere. E infatti non sono caduto. Seconde Immagini: su di un prato in ripida discesa è successo qualcosa, ma non ho visto cosa perché lo vedevo dall’alto. Mi pare un avviso di pericolo. Terze Immagini: dopo la pennichella sul gommone mi sono trovato per strada, appena avanti una casa, forse l’ultima di una frazione di montagna. Ne deduco che ho iniziato un'altra tappa, ma che dovrò stare attento perché c’è pericolo di smottamento da qualche parte. Alla mia destra ho visto un monte con tre cime uguali, l’una accanto all’altra. Il Messaggio mi pare questo: figlio, avrai un contatto con la SS. ma Trinità, Padre, Figlio e Madre Spirito Santo. In effetti oggi mi sono sentito molto bene dentro, come non mai, per tutto il giorno. Tutto era immobile dentro di me, anche i miei pensieri. Era uno stato d’essere finora sconosciuto che avrei voluto comunicare a tutti. Ad una compagna, nella recita del Rosario in Capraia, Margherita di Monza, che mi ha chiesto come stavo, ho risposto “Bene, molto bene, grazie a Dio “. Troppo poco perché capisse, ma qualcosa ha intuito. Comunque non siamo tornati sull’argomento. Quarte Immagini: ho visto il tetto di una fabbrica e poi una bottiglia di spumante sulla quale era scritto “ Umbria Soave “. Ne deduco che è stato San Francesco che mi ha aiutato in questa circostanza benedetta. Sono molto riconoscente a San Francesco soprattutto perché è l’unica persona che ho riconosciuto sotto il trono di Dio il 5 o 6 Luglio del 1995 a Trieste. E’ Lui, penso, che mi disse “ Vieni presto a Medjugorje “. E io partii la sera stessa in pullman, poiché il treno non faceva servizio a causa della guerra Gloria lode e gratitudine alla SS. ma Trinità, alla Madonna e a San Francesco D’Assisi. Capraia, 15-8-2001 UNIONE NELLA SS. MA TRINITA’ 19
  20. 20. Prime Immagini: stavo esaminando la parte superiore di un indumento; sulle spalle, fin sopra la moviola, c’erano numerosi disegni di uova dorate. Le uova secondo Gea Barzaghi sono simbolo di unione e di concentrazione 9 . Seconde Immagini: avevo in mano un piccolo tegame da cucina per bambine, pieno d’acqua. Le immagini dovrebbero significare che ho un buon rapporto con i bambini. Ed è proprio così. Percezione: ho percepito questa parola “ Unione “, il che significa che nella SS. ma Trinità c’è Unione tra il Padre, il Figlio e la Madre Spirito Santo. Ciò significa che non c’è annullamento di una Persona nell’altra, mentre c’è Unità nell’unico Dio, Uno e Trino. Nell’unione, Ognuno è anche l’altro, pur essendo se stessi come non mai; questo è un insegnamento valido anche per tutti gli altri Esseri ( a livello di coscienza ) che si può trovare nei libri del Cerchio Firenze 77. Seconda Percezione: ho percepito un’altra parola, “ Sarno “, non salmo, ma non so che cosa significhi; Sarno è un paese della Campania dove c’è stata una alluvione. Terze Immagini: ho messo un piede in un ambiente entrando da una porta molto stretta e mi sono subito voltato per chiudere la porta; dell’ambiente non ho visto niente. Meditazione: mentre meditavo su Gesù nel Tabernacolo ho intuito che c’è una porta ancora più piccola ( di quella del Tabernacolo ) per entrare nel Regno dei Cieli. Penso che tal porta sia più piccola perché anche gli uomini sono molto più piccoli nella zona più alta del piano mentale, dalla quale si passa al piano della Coscienza ( piano akasico 10 ). Gli Esseri, in questo caso gli uomini, possono vivono nelle sottigliezze della materia; invece, per avere un’idea delle immense sottigliezze della materia, di cui parlano i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77, pensiamo alle particelle subnucleari. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità, Padre, Figlio e Madre Spirito Santo. E alla Madonna e al mio Angelo Custode. Capraia, 17-8-2001 IL LIBRO DELLA GENESI E LA CARTELLA Stamani ho visto la borsa nera a tracolla nella quale mettevo il commento alla Genesi, che ho iniziato perché il testo che ci è pervenuto non mi pare conforme – in diversi o molti punti – alla Carità Amore e alla Giustizia di Dio Padre e Madre. Ho interrotto tale commento perché voglio prima finire il saggio sulle Azioni e strategie di Gesù in Palestina, che è risultato più impegnativo di quanto pensassi all’inizio. Anch’io desidero finire il commento sulla Genesi per ragioni di giustizia e di rispetto della verità, ma se non porto a termine i due libri che ho scritto ( e poi devo trascrivere questo Diario dal 1997 in 9 Gea Barzaghi, Il grande libro dei sogni, pagina 91, Confidenze 10 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 217, Mediterranee 20
  21. 21. poi ) va a finire che non finisco nulla. Ma prometto: lo farò e poi, se avrò tempo di vita, farò anche il commento agli altri quattro libri del Pentateuco. Nota: prima che finissi la correzione dei due libri mi fu detto, per Immagini, di fondare l’Ordine Gesù Redentore; obbedii; lo statuto di questo Ordine religioso fu molto impegnativo perché, oltre alle normali clausole statutarie, feci una sintesi della mia cultura religiosa ritenendo che fosse necessario che i principi dell’Ordine fossero ben specificati. Questo lavoro mi impegnò per mesi, anche perché Vi inclusi una parte che riguardava l’Islam. Successivamente mi fu chiesto di pubblicare su Internet una sintesi della mia cultura religiosa che poi fu definita Catechismo dal Signore Gesù; questo lavoro mi impegnò per oltre tre anni anche perché vi inclusi una sintesi di Temi teologici del Corano per evidenziare gli errori di interpretazione del Fondamentalismo islamico; questo lavoro rese necessario uno studio del Corano. Infine il Signore Gesù, questa è la mia opinione, mi richiese di illustrare Buddha, per la qual cosa dovetti fare uno studio sul Buddha e ( e sulle fondamenta dei Buddismi ) che mi impegnò per circa un anno. Dopodiché, esaminati gli appunti del mio Diario, in gran parte scritti di notte e al buio, conclusi che solo io potevo decifrarli decentemente e decentemente trascriverli sul computer e perciò ho ritenuto necessario dare la precedenza al Diario, che ho chiamato Cronache notturne di un’avventura spirituale. I diari annuali sono corposi, ma ho già quasi finito il quinto anno, con questo 2001 ( dal 1997 ad oggi, mentre dal 1988 al 1996 i Diari erano già stati trascritti ). Completate le Cronache per le quali mi occorreranno almeno due anni, potrò riprendere in mano i due libri la cui correzione ho sospeso. Corretti quelli farò l’Indice tematico del sito web dell’Ordine Gesù Redentore. Dopodiché dedicherò mezza giornata alla traduzione in inglese del Catechismo di tale Ordine che il Signore Gesù, se ho capito bene, ha definito un Catechismo piacevole; l’altra mezza giornata la dedicherò a fare il commento al Libro della Genesi. Questo è il programma dei prossimi anni; spero di aver il tempo di commentare anche gli altri quattro libri del Pentateuco; dovrei farcela a Dio piacendo. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia 18-8-2001 LA CUFFIA E LA LUCE Prime Immagini: per strada ho visto sul marciapiede una cuffia da uomo di stoffa arancione. Quando ci sono passato davanti la cuffia si è illuminata. Mi è parso un segnale; forse significa questo: figlio, da tanto tempo mi chiedi la trasformazione della tua mentalità; presto la tua mente sarà illuminata. Grazie eterne . ( vedi il 24 c. m. per il berretto celeste ). Gloria, lode e gratitudine alla SS. ma Trinità. Capraia 19-8-2001 21
  22. 22. L’ACQUA SIMBOLIZZA LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO – LO SPIRITO E LA MATERIA – LA MIA PREPARAZIONE CULTURALE – LA LUCE E L’ENERGIA ELETTRICA – IL MIO STATO D’ESSERE - ALLO SPIRITO BASTA VOLERE PER FAR ACCADERE LE COSE – LUCE ED ENERGIA ELETTRICA ORIGINANO LA MATERIA Prime Immagini: mi sono trovato seduto su una sedia, con i piedi dentro una grande bacinella o catino che conteneva alcuni indumenti tra i quali un maglione color marrone. Ho versato un po’ d’acqua nella bacinella; quest’acqua ha mutato rapidamente il colore del maglione che è diventato rosso fiamma. Prima di questa scena stavo riflettendo sullo Spirito Santo. L’acqua è uno dei simboli dello Spirito di Dio. Mi si conferma il potere dello Spirito di trasformare facilmente la materia. Forse il messaggio di queste Immagini è duplice: il marrone simbolizza la realizzazione; il Signore Gesù mi realizzò qualche anno fa. Prima o poi lo Spirito mi donerà l’amore, rappresentato dal colore rosso fiamma. Percezione: Pensavo allo Spirito di Dio negli elettroni e mi sono domandato se poteva non essere dentro il nucleo dell’atomo e mi sono dato una risposta negativa perché il Signore Dio sostiene l’infinitamente grande come l’infinitamente piccolo, l’atomo, appunto. Pensavo a chi ha detto che lo Spirito è negli elettroni e cioè Jean E. Charon, un fisico teorico francese che ha scritto tre libri sullo Spirito Santo editi da Mediterranee. Allora ne ho dedotto che se lo Spirito non fosse anche nel nucleo, ciò sarebbe in contrasto con l’affermazione di Dio secondo la quale non c’è luogo dove Egli non sia 11 . Infatti, anche il nucleo è un luogo, per quanto ultraminuscolo e suddiviso in particelle subnucleari. Poi mi sono ricordato di ciò che insegnano in materia i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77 e cioè che dopo l’ultima particella di materia, l’uomo non sarebbe potuto andare, perché oltre c’è lo Spirito. E’ a questo punto che mi è stata fatta una obiezione e siccome io sono consapevole della mia pochezza ho detto a questa persona: “ Vuoi spiegarlo tu ? “. Lui ha risposto: “ No, hai detto bene “. L’Entità avrebbe potuto spiegarlo molto meglio, ma mi sembra di poter dire che i concetti fondamentali l’ho espressi, visto che l’Entità ha detto che vanno bene. Quel che dico non è frutto del mio sapere, ma del sapere di altri; io mi limito a ragionarci soltanto. E’ allora che mi sono visto come se guardassi un’altra persona Seconde Immagini: Camminavo in un “ corridoio “ largo circa un metro, fatto con lastre di cemento uguali e quindi prefabbricate e messe in opera in modo da poggiare su altre lastre di cemento delle stesse dimensioni. Mi pare che il messaggio delle Immagini sia questo: figlio, abbiamo predisposto la tua preparazione dal 1988 in poi; perciò i tuoi studi sono scelti dal Cielo ( infatti certi libri, come quelli del Cerchio Firenze 77, ad esempio, sembrava che mi dicessero comprami ). Ma il primo 11 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 28 Marzo, Amrita 22
  23. 23. libro sull’occulto – io, da ignorante in materia, dubitavo di tutti e non ne lessi alcuno fino ad allora - mi fu portato in studio da un avvocato della provincia d’Arezzo, la cui moglie è una sensitiva. Mi disse che aveva portato solo un libro a Livorno e che, uscito dal Tribunale, aveva camminato a caso nel centro della città per quasi un chilometro; entrò nel palazzo dove ho lo studio, scelse uno dei due ascensori, salì al quarto piano e scelse uno dei tre appartamenti che ci sono, il mio, e poi concluse, “ Se vuole lo chiami caso . Se non mi fossi fidato di un professionista che non aveva bisogno di raccontar frottole per vivere, non avrei letto nemmeno letto i celestiali libri del Cerchio Firenze 77 e mi mancherebbe l’insegnamento filosofico della vita. E’ leggendo il libro della moglie dell’avvocato – e soprattutto quelli del Cerchio - che compresi anche che avrei potuto capire eventuali esagerazioni di altri autori dell’occulto; perciò ne comprai alcuni tra cui significativi quelli dei cosiddetti Figli di Luce 12 e di Allan Kardec ( due libri sui Vangeli, Edizioni Mediterranee ). Io sono grato a Dio di tutto e se mi scopro a pensare che ho qualche merito, mi do subito dell’imbecille e penso ad altro. Posso ammettere soltanto che nella mia preparazione ci ho messo il mio tempo., tutto quello che ho potuto. Terze Immagini: ho visto un piccolo marciapiede, in fondo, lungo la scogliera che si dirigeva in profondità nel mare. Ho visto questo marciapiede accanto ad una scogliera simile a quella che c’è in certi punti della Mortola, a Capraia, ad esempio, sulla destra guardando il mare. Forse significa che presto mi sarà fatto fare un nuovo tipo di studi, scelto dal Cielo. E anche per questo ringrazio. Quarte Immagini: ho visto Tommy che nuotava verso il fondo, lui e Chicco sono diventati dei bei pesciolini. Quinte Immagini: ho visto un lavandino che si è riempito d’acqua pulitissima che proveniva dallo scarico. Penso significhi che lo Spirito di Dio può fare tutto quello che vuole. Seste Immagini: ho visto una casetta molto piccola, poco più di una stanza; la casetta era bianchissima; era circondata da piccole palme le cui foglie ondeggiavano al vento. Le palme avevano la stessa altezza della casetta. Le Immagini simbolizzano il mio stato d’essere: la Madre Spirito Santo mi ha donato Purezza; le palme simbolizzano la Pace che mi circonda come le palme la casetta. Grazie mille, eterne Madre Spirito Santo. Settime Immagini: ho visto una grossa sfera di roccia ( circa 40 cm di diametro ) sopra un masso. La sfera si trovava dentro un buco in un masso della stessa roccia. Nel buco c’era un po’ d’acqua.. Pian piano la sfera, un po’ irregolare nel senso di bitorzoluta, è stata sollevata dall’acqua e posta più in alto sulla stessa roccia. Ho riguardato più in basso nella buca; non c’era più acqua, né traccia 12 Ad esempio, quelli della Signora Agnese Moneta di Genova 23
  24. 24. d’acqua. Io penso che le Immagini significhino questo: allo Spirito basta volere e tutto si realizza secondo la Sua volontà. Trasformazione: alla Santa Messa ho intuito come lo Spirito trasforma la Luce in Materia: con l’energia elettrica, così come fece con il Corpo di Luce di Gesù Bambino. Nello stesso modo l’energia elettrica dovrebbe trasformare minuscoli frammenti di Luce in particelle subatomiche della Materia. Forse il giorno in cui il Signore deciderà che questo universo o addirittura il cosmo non sarà più utile all’evoluzione dell’uomo, toglierà l’energia elettrica e forse altre energie dalla materia e questa imploderà in se stessa. E’ necessario che aggiunga che questa è una mia modestissima ipotesi; in ogni caso aggiungo che anche allora al Signore Dio basterà volere e l’universo ridiventerà Sostanza Divina indifferenziata 13 . Gloria, lode e gratitudine allo Spirito di Dio. Capraia 20-8-2001 SEI AVIDO/VORACE – SII UMILE –ROSY ED IO ABBIAMO PERSO UN AUTOBUS – RIFLETTI SUL DOLORE – I BIANCHI NON HANNO PIETA’ Il Sogno: ero in bicicletta; mi si è afflosciata la gomma anteriore in poco più di un minuto. Quando mi sono fermato mi sono accorto che ero davanti ad un riparatore di biciclette. Sono entrato; c’era anche Claudio. Poi è venuto un uomo e Claudio mi ha detto di dare una grattatina con una moneta ad un mobile antico. L’ho data, ma poi ho visto che una parte del mobile non era di legno, ma di cemento fuso o qualcosa di simile. Ne ho preso un pezzetto, ma era troppo piccolo; tuttavia era molto di più di una grattatina, ma seguendo il mio impulso ne ho preso un altro pezzo, ma era troppo grosso, perciò l’ho spezzato e ne ho preso meno. L’uomo di prima, che stava guardandomi, mi ha fatto capire con gentilezza, ma con chiarezza, che ne avevo presa troppa di quella sostanza e che perciò gli dovevo un favore; gli ho risposto che ero d’accordo. Il Messaggio è questo: visto che il primo pezzetto era molto di più di una grattatina ti dovevi contentare di quello. Figlio, sei avido/vorace te ne sei reso conto da tempo, ma poi non approfondisci e credi di eliminare il difetto con qualche ragionamento. In tal modo non affronti il problema e quindi non lo risolvi. Ora è giunto il tempo che tu rifletta su questo lato della tua natura. Renditene conto costantemente ed io ti aiuterò a trasmutare questo tuo difetto nella corrispondente virtù, la Temperanza. Pian piano ti abituerai in tutto – non per ragionamento, ma per intima natura - prendendo per te soltanto il minimo, cioè una grattatina di qualunque cosa. Prime Immagini: tra diverse paia di costumi da bagno ho scelto un paio di calzoncini blu che, nella parte inferiore – appena sotto l’ombelico – avevano molte margherite bianche. La margherita è simbolo di umiltà, o almeno così penso. Non ne ho abbastanza quindi, ma mi sarà donata. 13 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 278, Mediterranee 24
  25. 25. Seconde Immagini: Rosy ed io abbiamo perso un autobus; non abbiamo approfondito un argomento come avrei voluto fare; il tema era il discorso del Signore Gesù sulle Beatitudini. Terze Immagini: ho visto una pagina di un vocabolario; la mia attenzione si è fermata sul sostantivo dolore, ma non ho letto la spiegazione. Penso significhi che dovrò meditare anche sul dolore che dona comprensione. Quarte Immagini: Riflettevo sullo sfruttamento che i popoli ricchi fanno delle risorse dei popoli del Sud del mondo e quanto poi sono esosi nel farsi pagare i prodotti finiti, i medicinali in particolare e tutto ciò che è coperto da brevetti. In proposito Claudio Paganelli, figlio dell’indimenticabile amico e medico Gianfranco, ieri sera a cena ci ha parlato del costo iperbolico di un componente di un apparecchio acustico coperto da brevetto USA. Bisogna smetterla di sfruttare i poveri e i deboli perché senza giustizia non ci può essere nemmeno la pace nel mondo. Dopo queste o simili conclusioni un uomo con gli occhi a mandorla e il viso rotondo mi ha detto che i bianchi non hanno pietà in affari, né senso della misura. Di regola vogliono troppo, sovente tutto. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 22-8-2001, mattino GUARIGIONE DALLA VORACITÀ – UN TENTATIVO DI INGANNO Prime Immagini: ho visto un banco di cibi, come nella vetrina di un ristorante self service. La mia attenzione è stata attratta da una cassetta di piccoli semi o chicchi fatti a sfera. Si tratta di un alimento mai visto prima per il quale ringrazio. Seconde Immagini: mentre ero sdraiato mi han dato delle patate in umido con un cucchiaio, ma mentre il cucchiaio stesso passava sopra il mio corpo, alcune gocce d’olio sono cadute nella zona del plesso solare/ventre. L’olio, lo sappiamo ha un forte significato di guarigione. Ne deduco che quanto ho chiesto al Signore Dio è già stato concesso: almeno la voracità sarà presto eliminata e perciò non dovrò più controllarla con la mente. Grazie mille, eterne. Percezione: ho percepito una frase alla quale non ho dato alcuna importanza. La frase era questa: “ Non ti sarà dato altro “. E’ impossibile perché l’amore di Dio è infinito. Un Demonio mi vuole confondere o ingannare. Gloria, lode e gratitudine al Dio Padre e Madre. Capraia, 22-8-2001, pomeriggio IL NUCLEO DELL’UOMO E’ D’ORO Immagini: mi sono trovato con altre persone in una strada di un paese di montagna; abbiamo svoltato a sinistra e la strada ha ripreso a salire. Uno di noi, l’uomo alla mia sinistra, ha detto 25
  26. 26. qualcosa, ma non ho capito quel che diceva. Poi ho percepito queste parole “ “… funzionerà (o simile verbo)…il nucleo è d’oro “. Penso che l’uomo si riferisse alla nostra Anima che è in Dio 14 . Gloria, lode e gratitudine a Dio Capraia, 24-8-2001 LA BARCA E LA NAVE – ENERGIA PERMANENTE – L’UOMO DALL’AURA NERA Prime Immagini: ho visto una barca molto larga a cavallo di un’onda. Ho osservato bene lo scafo, ma non ricordo più come erano fatte le vele spiegate al vento. Lo scafo era di colore scuro, ma brillava; forse era marrone, il colore della realizzazione, ma era attraversato da larghe bande longitudinali color giallo oro, colore associato alla Divinità. La barca aveva la tolda molto larga, mentre lo scafo era stondato come una enorme noce, molto larga, ma bassa. ( disegno ). Ho avuto l’impressione che fosse una barca da pesca ( da lago )dei tempi di Gesù. Dava l’impressione di una grande stabilità e galleggiabilità, quasi quanto una zattera considerata la larghezza e il bordo basso. Era stabile sull’onda, senza spostamenti. Le Bande longitudinali simbolizzano la presenza della Divinità. E’ come se mi fosse stato detto: se osserverai i Miei Comandamenti tu sarai come questa barca e sarai protetto da Me. Ti farò pescatore di anime. Signore, nel mio piccolo faccio sempre del mio meglio; parafrasando San Pietro Ti dico, Tu lo sai. Seconde Immagini: ho visto una nave a vela molto grande; le vele avevano forma quadrata ed erano al vento. Mi è parsa una nave da trasporto dei tempi antichi, ma era un po’ lontana. Lo scafo era alto di bordo e molto stretto. Tra la prima barca e questa scelgo la prima; il lago è più adatto del mare alle mie limitate possibilità, ma lascio scegliere il Signore Gesù. Terza Immagine: nel riquadro di un muro, simile a quello di un piccolo camino, ho visto, nel fondo, delle pietre stondate tra le quali scorreva acqua chiara. Era una fontana casalinga di acqua corrente dell’antichità ( disegno ). Penso che il messaggio sia questo: figlio, l’energia che ti serve te la porto fino a casa tua, cioè dentro di te in modo permanente. Grazie mille, eterne. Quarta Immagine: ho visto un berretto floscio color celeste. Penso significhi che i miei pensieri diverranno più spirituali ( vedi il 18 c.m. ). Quinte Immagini, ma sono di ieri: ieri ho visto per la prima volta che un uomo aveva un’aura nera. Dal comportamento sembrava una persona pia. Eravamo in Chiesa. Come in altri casi, quando vedo un’aura ( non accade frequentemente ) ho guardato con molta attenzione, per cui non c’è dubbio: quell’uomo si comporta come un agnello, ma in realtà è un lupo cattivo. 14 Cerchio Firenze 77, La Fonte Preziosa, pagina 267, Mediterranee 26
  27. 27. Seste Immagini: ho visto una torta molto grande, da comunità; era fatta con molta panna; la torta era alta in tutto circa 20 cm ed era larga sessanta cm e lunga più di un metro. Con le mani ne ho tagliato una fetta e l’ho buttata per terra. Non mangio di questi tipi di dolci, al massimo li assaggio. Non so che dire. Settime Immagini: mi sono trovato al buio sotto il piano di una casa dove c’erano altre persone che hanno gettato una corda e hanno detto Tiblis ( penso che sia il nome di una città antica ). Forse ho vissuto nella città di Tiblis qualche secolo fa. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Livorno, 25-8-2001 LA CATENA MONTUOSA Prima Immagine: ho visto il volto di un giovane sconosciuto, forse una conoscenza del piano astrale. Seconda Immagine: ho visto del cibo spirituale che non ricordo, ma per il quale ringrazio. Terza Immagine: ho visto in lontananza una catena montuosa innevata con relativi passi ( 5 o 6 ). Le montagne erano quasi l’una accanto all’altra a formare una gigantesca parete. Ma non ho visto il territorio antistante, forse era una pianura. Ecco la mia prossima meta ! P.S. ieri sera siamo tornati dalla Capraia. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 26-8-2001 L’ESAME Mi sono trovato nella sala di una barca soggetta ad un forte rollio, tantoché era difficile rimanere in piedi. La porta della sala ( non era un dinette, poiché era molto grande ) era aperta sicché ho potuto vedere la banchina. Ne deduco che la barca era saldamente ormeggiata in porto. Forse la barca simbolizza me stesso essendo un veicolo. E in tal caso penso che nella prossima tappa di montagna sarò sballottato assai, forse sarà un esame sulla Pazienza o sulla Tolleranza. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 30-8-2001 LE EMOZIONI DELLA BELLEZZA - “ DA OGGI AVRAI L’ORDINE IN TE “ Il sogno: ho fatto un sogno educativo – formativo, ma purtroppo non ho preso alcun appunto e ora non lo ricordo più. Mi sarebbe bastata qualche parola, peccato ! Sogno e Immagini: mi sono trovato in una piccola stanza con due donne per fare un esame, ma non sapevo che esame dovevo fare e quale era il compito che dovevo svolgere. E poi la stanza era quasi al buio; avevo qualcosa davanti a me, ma non vedevo quasi niente, mentre le due donne scrivevano. E’ entrata la Preside e un’altra donna e qualcuno ha aperto una finestra ed ha fatto luce. 27
  28. 28. Allora, e qui cominciano le Immagini, ho preso un pacco di grosse diapositive/schede o fotografie di straordinaria fedeltà al soggetto che riproducevano incluso ambienti naturali di rara bellezza. Allora ho detto che avrei espresso ciò che percepivo dalle foto che stavo esaminando; esponevo l’emozione che la Bellezza di quelle foto mi suscitava, quelle foto così perfette fin nei minimi dettagli. Allora la Preside ha detto all’altra donna di darmi il tempo di fare il compito. Anni fa ho fatto una relazione sulla Spiritualità della Bellezza. Siccome sono innamorato della Natura, straordinariamente bella, spero di essere riuscito a render bene nel compito che dovevo fare le emozioni che mi suscitavano quelle diapositive. Teofania: ho percepito questa frase: “ Da oggi avrai l’ordine in te “. Dire grazie mille è troppo poco; ma non so che altro dire se non un Grazie mille, eterne. Si tratta di un altro straordinario dono della Madre Spirito Santo; ordine significa anche armonia. Non sarò mai in grado di ringraziare abbastanza. Non so nemmeno che dire tante volte, ma so che la mia vita da oggi sarà diversa. Dopo la nascita questo mi pare il giorno più importante della mia vita. P.S. Stamani ho un dolce sentire interiore, perché Dio Madre è con me. 31-8-2001 IL TEMPO DELL’ORDINE E DELLA PACE INTERIORE Prima Immagine: ho visto un orologio rettangolare. Tenendo conto della percezione di ieri, “ Da oggi avrai l’ordine in te “, penso che sia iniziata una bellissima fase della mia vita terrena. Seconde Immagini: ho visto una grande palma, diversa da quelle che sono anche nella mia città; questa era proprio un grande albero: il tronco era del diametro di circa un metro e le foglie si dipartivano dalla metà del tronco alto ed erano lunghe e grandi. Si sporgevano dal tronco come per creare intorno riparo e ombra. Ho visto una creatura vegetale adulta, bellissima e grande. La palma simbolizza la pace e il premio. Grazie mille, eterne. 2-9-2001 “ GRAZIE PER IL PARADISO “ Percezione: avevo tra le mani uno strano bicchiere fatto così ( disegno ). La mia consapevolezza ha detto: “ Grazie per il Paradiso “. Indubbiamente ero ad una festa data per me. “L’Arrivederci in Paradiso “ che vidi scritto in cielo con un filo di nubi si è concretizzato. Il Paradiso, come L’Inferno e il Purgatorio, non sono luoghi, ma stati d’essere o condizioni di vita che ognuno porta seco 15 . Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù che mi ha redento e salvato. P.S. Penso che dovrò far riferimento a Gesù per la mia attività di servizio. 3-9-2001 “ GESU’ STASSENE IMMOTO “ 15 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 176, Armenia 28
  29. 29. Percezione: mi ha svegliato un discorso fatto alla mia consapevolezza ultraterrena, ma ricordo soltanto le ultime tre parole: “ Gesù stassene immoto “. Essere immoto dentro è un altro miracolo che ho percepito in Capraia il 14 Agosto. Ma per me è stata una condizione temporanea, mentre per il Signore è uno stato d’essere. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 4-9-2001 LA VITA DEL DIO DELL’AMORE Prime Immagini: ho visto alcuni veicoli speciali alti non più di un metro e mezzo, color beige chiaro ( immagino che questo tipo di veicoli sia usato in miniera; si trattava di un tipo di veicolo che non avevo mai visto ). Detti veicoli hanno cominciato ad accartocciarsi su se stessi senza che niente e nessuno facesse qualcosa. Poi la mia attenzione si è fissata su un veicolo che stava nel mezzo ed era abbastanza grande. Forse rappresentava la coscienza ed era l’unico rimasto intatto. I corpi dell’uomo sono chiamati anche veicoli; tutti i colori pastello significano completamento. Ciò premesso penso che le Immagini significhino che i miei corpi ( fisico, astrale e mentale ) hanno servito allo scopo spirituale per cui sono nato in questa Terra. Il veicolo rimasto intatto mi pare che simbolizzi la coscienza, che è un corpo eterno; naturalmente l’altro corpo eterno è l’Anima; la coscienza sta sempre con l’anima per l’eternità. In teoria, visto che il Paradiso si è affacciato dentro di me io potrei morire, cioè trapassare, ma non credo che sia indispensabile. Quindi posso vivere ancora per un periodo di tempo, che solo Dio sa, per crescere ancora e – allo stesso tempo – per rendermi utile agli altri. Grazie mille al Dio della vita e dell’amore e ai Suoi Angeli. Seconde Immagini: ho visto un marciapiede lungo un fabbricato; il marciapiede era stato recentemente riparato con asfalto. Significa che l’asfaltatura ha riempito le crepe e i buchi attraverso i quali, simbolicamente , potevano passare i demoni, visto che il sottoterra simbolizza l’inconscio. Ne deriva che se mi comporterò bene, ovvero vivrò evangelicamente, i Demoni non potranno più entrare a loro piacere nell’inconscio, che fa parte del mio corpo mentale, e recarmi disturbo. Starò attento perché è bello vivere così, anzi bellissimo. Poi la mia consapevolezza ha esaminato bene il resto del Marciapiede: non c’era alcuna crepa o buco; l’asfalto vecchio era perfetto. Spero di non romperlo mai più. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 5-9-2001 NUOVI COLLEGAMENTI A LIVELLO MENTALE Percezione: ho percepito queste parole: “ Ieri, contro il fratello di Dino Scialbi “. L’uomo della Terra non conosce nessun Scialbi e perciò non so che dire. 29
  30. 30. Immagini: ero in una stanza piccola al cui soffitto c’erano dei pezzi di tubo anche a gomito; era materiale prefabbricato usato nell’edilizia. I pezzi di tubo a gomito per i collegamenti erano molti, uno accanto all’altro; erano affogati in una malta. Penso che il piano superiore rappresenti la mia mente e quei gomiti sono le possibilità di connessione con il mondo spirituale. Grazie mille. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 6-9-2001 ANCHE L’AMORE E’ UN DONO Ricordo soltanto di aver visto una maglietta di lana o una camicia aperta sul collo di color rosso fiamma. Penso significhi che il mio amore sarà sviluppato e che quindi crescerò in amore. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e al Signore Gesù.. 7-9-2001 UN MONDO SENZA DENARO – IL PARADISO DEL CORANO – LA GIUSTIZIA VIENE PRIMA DELLA PACE – IL PARADISO E L’INFERNO SONO IN NOI - “ NUOVI VEDENTI “ – NON CI SONO POPOLI ELETTI Prime Immagini: ho visto un biglietto di Banca simile a quello da centomila lire, ma invece della cifra in lettere c’era scritto QUADERNO. Ne deriva che il denaro è stato inventato da Satana ( ma non ricordo più quando e dove l’ho saputo prima di stanotte ). Per eliminare le ingiustizie sulla Terra dovremmo essere pagati con la merce che ci serve; in tal modo non ci sarebbe più interesse ad accumulare ricchezza e quindi a praticare prezzi esosi; nell’esempio delle Immagini un lavoratore, invece dello stipendio in danaro, riceverebbe lo stipendio per mezzo di tanti assegni con scritto sopra gli articoli necessari alla vita della sua famiglia ( ad esempio articoli scolastici, il pane e gli altri alimenti, un assegno per un giocattolo ad un bambino, uno per l’abbonamento al treno o al bus, un paio di scarpe, indumenti e via e via ). Pensiero sulla Giustizia. Nelle Chiese si prega per la pace, ma per me sarebbe meglio pregare per la giustizia, poiché senza quella non può esserci pace. L’invidia e l’odio tenderebbe a diminuire drasticamente se ci fosse giustizia anche nella ripartizione delle risorse dei Paesi ricchi e di quelle dei poveri cristi del Sud del mondo. Se così fosse non ci sarebbero immigrati e in questi nostri Paesi di ammalati di materialità e tutti vivrebbero più felici e contenti. Percezione: il Paradiso che descrive il Corano è simbolico, ma è stato preso alla lettera da Maometto e naturalmente dagli Islamici, salvo le solite eccezioni. Il Paradiso non è un luogo, ma uno stato d’essere che ognuno porta seco 16 . Nell’Aldilà non c’è procreazione come sulla Terra; infatti il Signore Gesù disse che nell’Aldilà saremo come Angeli nel cielo, cioè asessuati ( Matteo 22, 23-33 ). 16 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 176, Armenia 30
  31. 31. E’ allora che ho percepito queste parole: “ Nuovi vedenti “. Due ne conosco sono Eileen Caddy e Dorothy Maclean della Comunità di Findhorn in Scozia. E sono ambedue eccezionali: consiglio a tutti di leggere le loro opere perché a Findhorn hanno parlato il Signore Dio e diversi Suoi Angeli nel XX° secolo. Ne verranno altri. Pensiero: per me non ci sono popoli eletti né sulla Terra né in altri universi. Il Signore Dio non è parziale, né vendicativo e tanto meno iracondo. Perciò l’Immagine che ne traiamo dall’Antico Testamento è sbagliata. Quanto agli Ebrei, al popolo eletto per antonomasia, ricordo che la Signora Dio Madre a La Salette in Francia, il 19-9-1846 definì suo popolo anche il popolo di quella zona della Francia 17 . Pensiero sulle malattie: i germi, i bacilli, i virus e simili sono creature, ormai mi sembra certo e se ricordo bene lo scrivono anche i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77. La loro evoluzione lo dimostra, poiché la scienza farmaceutica deve trovare sempre farmaci più efficaci. Ho ricordato ciò ieri all’improvviso ricordando ciò che accadde alla suocera di Simon Pietro ( Luca 4, 38-39 ). L’Altissimo ha creato anche le medicine naturali sui principi delle quali si basano i moderni farmaci. Il Signore Dio ha pensato a tutto, anche a curare le malattie dell’anima e della mente; le medicine dei corpi ultrafisici sono state scoperte da un medico inglese il dottor Bach. Seconde Immagini: ho visto una giacca a vento e sopra una camicia o una maglietta bianca; più in là c’era una camicia celeste, aperta sul petto, tipo Polo. Secondo Serena Foglia, I simboli del sogno, pagina 41, il Cielo mi darà una forte protezione morale e materiale, visto che c’era anche la giacca a vento, all’insegna della Spiritualità ( la camicia celeste ). Grazie mille. Terze Immagini: seduto a tavola ho restituito due piatti, evidentemente dopo aver finito di mangiare. Gloria lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità Padre, Figlio e Madre Spirito Santo. E alla Madonna. 8-9-2001 PACE E RICOMPENSA – UN AVVISO SATANICO UN FARMACO SPIRITUALE Prime Immagini: mentre salivo una scala ho visto una bottiglia d’olio d’oliva moderna e aperta e piena di olio; era sopra uno scalino, più avanti di quello dove ero io. Siccome l’olivo è associato alla pace e alla ricompensa, a maggior ragione penso che lo sia l’olio, che ha anche proprietà medicinali. Grazie tante. Seconde Immagini: qualcosa si muoveva sotto una coperta; si ingrossava e poi si rimpiccoliva. Penso significhi questo: non ti illudere di esserti liberato di me. Ti tengo d’occhio e alla prima occasione che mi dai tornerò ad importunarti. Era un Demonio secondo me. Cercherò di stare attento a non darti occasioni, signor Demonio ( si veda il 4 c.m. ). 17 Giuseppe Barbero, La Vergine a La Salette, pagine 26-27, San Paolo 31
  32. 32. Terze Immagini: avevo in mano un bicchiere che si è riempito per un quarto di un liquido giallo. E’ una medicina spirituale più efficace di altre, perché il giallo è associato alla Divinità. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 10-9-2001 GLI ANTIGLOBAL Immagini: pensavo alla politica italiana, quando ho visto alcune persone mettere dei grossi sassi, grandi il doppio o meglio il triplo di un pugno lungo una strada sovrastante un terreno. Una di queste persone mi ha detto: “ Ora vedrai “ o simile frase accompagnandola con un gesto significativo del braccio e della mano. Le pietre erano predisposte a circa un metro l’una dall’altra ed erano accanto alle persone schierate. Più che politici sembravano guerriglieri. C’è troppa violenza tra queste poco onorevoli persone e quindi poco rispetto per gli altri e le loro idee. Danno un cattivo esempio al Paese, e ai giovani in particolare, ma è chiaro chi sono gli aggressori tra loro e la Polizia, come a Genova ( salvo eccezioni per i poliziotti che poi abbiano ecceduto ). Quanto alla globalizzazione, a me pare che ci possano essere più vantaggi che svantaggi, specialmente se si tien conto che le risorse minerarie dei Paesi poveri sono di fatto possedute dalle multinazionali dei Paesi ricchi. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 12-9-2001 A GRANDE VELOCITA’ SENZA VEICOLI – ABBONDANZA E DOLCEZZA – UNA TRAGEDIA EPOCALE A NEW YORK Prime Immagini: a grande velocità ho percorso una tappa su di una strada diritta che andava verso il sole basso sull’orizzonte. Mi è sembrata l’alba, più che il tramonto. Il sole era tra le nubi, ma non era coperto; le nubi erano chiare. Non ero sopra alcun veicolo o almeno così mi è sembrato. Ero a circa un metro dal piano terra. La velocità era molto alta, ma non ho sentito il vento sul volto. La strada era lunghissima fino all’orizzonte; era una pianura desertica senza nessuno, senza montagne all’orizzonte, senza cose, persone o veicoli. Probabilmente queste sono Immagini del piano mentale. Seconde Immagini: ho visto una grossa pigna d’uva con acini piccoli. La frutta è simbolo di abbondanza, ma siccome l’uva contiene molto zucchero penso che rappresenti anche la Dolcezza. Per tutto ringrazio Dio. Terze Immagini: scorrendo con il pollice alcune carte riunite insieme, di costola, su di un supporto, che però non ho ben visto, ho sentito/percepito che un uomo mi ha detto “ Questa qui giudicherà, è vero ? “. Ne deduco che in quella cartella sono raccolti i fatti importanti della mia vita, le opere, penso. Non erano molte, ma siccome l’Altissimo è un Padre/Madre buono, dolce e comprensivo 32
  33. 33. penso che quelle opere siano sufficienti, anzi ne sono sicuro per misericordia, più che per scarsi meriti. Santa Teresa del Gesù Bambino lo insegna con la Sua “ Piccola via “. Percezione: “ Vorrei che voi disegnaste per Allah …”. Queste parole ho percepito mentre pensavo ai kamikaze islamici e a come possono essere stati convinti a fare l’orrendo massacro di New York. E’ Satana con certezza che ha parlato per bocca di un uomo/demonio, organizzatore dell’attentato terroristico alle torri gemelle che ha fatto migliaia di morti innocenti. Questi demoni o uomini- demoni promettono il paradiso ai terroristi perché non sanno o fanno finta di non sapere che il Paradiso è un simbolo e non un luogo per uomini buoni e pii e non un premio per uomini malvagi o imbecilli, quali sono i kamikaze. Le relazioni e la vita nel mondo cambieranno da ieri in poi, ma poi il Bene prevarrà sul Male, anche se non si può prevedere quando. Spero che tutti i popoli comprendano che non si debbono più usare armi, esplosivi e macchine da guerra perché si deve vivere secondo giustizia e misericordia, che sono le Madri della pace. Senza giustizia e misericordia scoppieranno sempre conflitti; ma quando capiranno tutto ciò i popoli belligeranti del mondo, a cominciare dalla Palestina, la terra del Signore Gesù e della Madonna ? Lavori in corso: da alcuni giorni mi sono ritornati certi dolori alla testa, che per me sono segno di nuovi lavori o di nuovi collegamenti con il mondo divino. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 13-9-2001 MI SONO SPORCATO UN GIACCHETTO – I SUPERSTITI DELLE TORRI GEMELLE E I LORO FAMILIARI – PERDONATO – RIPOSATI – E’ LA VOCE DI DIO CHE DOPO SCRITTA … Prime Immagini: mi sono trovato in una via larga di una città. Nella via c’era, su di un marciapiede, una specie di grande campana di plastica con un laccio di metallo in cima per il trasporto della stessa campana; penso che fosse un contenitore di rifiuti. Forse le Immagini significano che tutti i rifiuti della mia vita materiale sono stati messi in quel contenitore e ciò vuol direche tutti i peccati della mia vita sono stati dimenticati. Ritengo di aver finito un altra tappa, grazie a Dio, per il velocissimo viaggio nel deserto che ho fatto ieri. Seconde Immagini: mi sono accorto che il giacchetto che indossavo era sporco nel punto in cui si infila la cerniera per chiuderlo; ho cercato di pulirlo strofinandolo a qualcosa, ma non so quale risultato ho ottenuto. Non mi sembra di aver fatto qualcosa di male, almeno intenzionalmente. Percezione: ho percepito questa frase “ Lei no, non ho il coraggio “; forse la percezione si riferisce alle seconde Immagini. Meglio non fare ipotesi. 33
  34. 34. Terze Immagini: ho pregato per i morti, i feriti e i superstiti delle torri gemelle di New York. ( ma mi sono forse dimenticato dei loro familiari ). Poi ho letto su di un quaderno a righe – di quelli che si usavano ai miei tempi – queste due sole parole in una pagina interamente scritta: “ potranno soffrire “. Forse le due parole si riferiscono ai superstiti per sofferenze psichiche. Quanto ai terroristi la loro responsabilità è grandissima, anche in relazione alla strage, ma le loro sofferenze avranno luogo quando saranno in grado di comprendere l’ampiezza del male che hanno fatto e quindi, in vite successive a questa. Le Lezioni del dolore deriveranno dall’applicazione della legge karmica o di causa ad effetto; sarebbe stato meglio per i terroristi e i loro capi, viventi o meno, che non fossero mai nati. Quarte Immagini: poi ho pregato per gli autori del massacro, per i passeggeri e gli equipaggi degli aerei, ma anche per gli organizzatori dell’attentato e i loro aiutanti. Quinte Immagini: Dall’alto ho visto una donna seduta davanti ad un piccolo tavolo; indossava una corta minigonna, anzi cortissima; davanti a lei, in piedi, c’era una ragazza. Poi ho udito dire da una donna ad un bambino di un paio di anni “ Hai paura, hai paura ! “, mentre lui arretrava senza rispondere; la sua manina era tenuta nel braccio di una donna, forse la mamma, ma il volto del bambino era teso e impaurito. C’è troppa violenza nel mondo specialmente a carico degli innocenti. Seste Immagini: ho chiesto perdono per eventuali errori che posso aver commesso nel cercare di correggere un uomo. Dopodiché mi sono visto con una camicia e un accappatoio bianchi. La risposta mi pare sia che mi sono comportato bene e che sarò protetto. Anche la richiesta di perdono per eventuali errori anche di comportamento sarà stata valutata positivamente. E’ bene e bello essere umili perché a Dio piace. Settime Immagini: ho visto un grande letto, ma più che un letto era un giaciglio di lusso; non aveva spalliera. La grande coperta con un disegno a righe trasversali era inclinata, arrivava almeno un metro sopra i guanciali ed era attaccata al muro. Sopra la coperta c’erano alcuni asciugamani. Mi pare che il Cielo mi dica figlio, riposati. Percezione: forse ripensavo alle Sacre Scritture che non riportano fedelmente ciò che l’Altissimo disse esattamente. In questi giorni sto scrivendo qualcosa in proposito. Sia come sia la risposta è stata questa: “ E’ la voce di Dio che dopo scritta…”. E io aggiungo: non sempre risulta interpretata fedelmente. Le ragioni sono tante: gli interessi umani di bottega, gli errori, le traduzioni e così via. Gloria, lode e gratitudine allo Spirito di Dio. 14-9-2001 UNA PORTA PER LA PACE – VADE RETRO SATANA – LA STELLA D’ORO – LA CROCE BIANCA – IL CIELO ROSSO 34
  35. 35. Prime Immagini: mentre pregavo per una pace giusta nel mondo, ho visto una siepe fitta e alta nella quale era stato tagliato un varco con un taglio netto e preciso da terra fino alle dimensioni di una porta stretta. Anche una equilibrata reazione degli USA era inclusa nella preghiera. Il varco era largo poco meno di un metro. Non ho pregato per una rinuncia degli USA alla ritorsione, poiché non è nello stile degli uomini, Ma è importante che siano colpiti soltanto i terroristi che hanno organizzato l’attentato e i loro mandanti. Bisogna pregare molto per questo; intanto il Signore Dio ci ha aperto una porta. Seconde immagini: una giovane, della quale ho visto soltanto il volto, mi ha detto “ Nella nostra regione c’è una clinica che accoglie …”. Non so che dire perché non mi sembra di essere così malato da dovermi ricoverare in clinica e poi .. sono curato dalla Madre Spirito Santo e dalla Madonna e dagli Angeli. Terze immagini: ho visto in un largo corridoio una ragazza con una cortissima minigonna. Allora ho capito, altro che clinica ! Dopodiché ho detto, Vade retro Satana. Era lui sotto mentite spoglie oppure era una diavolessa anche la giovane delle seconde Immagini. Quarte Immagini: nel mio piccolo cielo interiore stamani non c’era una stella bianca, né le stelline consuete, ma c’era una luminosissima stella d’oro. Potrebbe essere l’Anima di San Nicola da Tolentino di cui ho cominciato a leggere la vita: fu un grande taumaturgo, semplice, discreto, umile, mite, sorridente immagine del Cristo. Fu un monaco esemplare, figlio di Sant’Agostino. In lui il Signore Dio “ dimostrò la Sua presenza in mezzo al popolo per ascoltarne le preghiere, sollevare gli afflitti e infondere speranza 18 “. Penso che questo Santo abbia pregato per me. Quinte Immagini: sono entrato in un garage con due o tre auto tra le quali un fuori strada. Sono andato avanti nella stanza seguente che non aveva parete alla mia destra. Un piano sotto, ma poco alto, c’era un banco da lavoro al muro. Il muro non era intonacato ed era stato fatto con pietre. In terra c’erano dei piccoli residui di lavorazione. Ho osservato a lungo il rustico banco da lavoro, il pavimento e il muro, ma non ho capito o intuito per quale ragione né cosa l’ambiente simbolizzava fino a che ho pensato che il sottosuolo simbolizza l’inconscio; la stanza dal lavoro dovrebbe simbolizzare il lavoro che sto facendo per conoscere me stesso. Il fuoristrada forse significa che sto per iniziare un’altra tappa verso la conoscenza di me stesso. Seste Immagini: In Chiesa, dai Cappuccini, mentre pregavo ho visto nel piccolo cielo del mio mondo interiore una grande croce bianca, dal limite più basso del mio orizzonte fino a quello più alto. La croce è uno dei simboli del Signore Gesù; “Il bianco è il simbolo della Purezza intesa tuttavia nel senso di un qualcosa non ancora compiuto 19 “ ; siccome il Cristo portò a buon fine la Sua missione di Redentore ne deriva che la redenzione degli uomini è tutt’ora in corso. 18 A. Trapè, San Nicolas da Tolentino, pagina 11, Paoline 19 Serena Foglia, I Simboli del Sogno, pagina 77, Tascabili Economici Newton. 35
  36. 36. Settime Immagini: dopo l’Eucarestia il mio piccolo cielo interiore si è completamente tinto di rosso, ma tra me e il rosso c’era un velo fatto di punti scuri in sospensione nell’aria. Il rosso è simbolo del Principio Vitale, lo Spirito Santo e dell’amore dal quale qualcosa, la mia materialità penso, mi divida dalla Madre Spirito Santo ( La materialità era simbolizzata dai punti scuri ). Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù, allo Spirito Santo e alla Madonna. 15-9-2001 VADE RETRO SATANA Prime immagini: lontano, nel cielo, danzavano molte persone seminude. Sono immagini con la i minuscola. Vade retro Satana. Seconde immagini: ho visto una porta d’acciaio fuori dai cardini. Vade retro Satana. percezione: ho percepito “Il libro “; forse Satana - non dimentichiamo che è un angelo e che ha poteri - ha letto il libro che sto scrivendo sulle azioni e le strategie del Signore Gesù in Palestina duemila anni fa. Del suo giudizio non mi importa un bel niente. Terze immagini: ho visto una motocicletta di quelle semplici che piacciono a me, una motocicletta di una volta, ma in questo caso non mi è piaciuta. E poi ho pensato: appena ieri ho iniziato una tappa con un fuoristrada. Anche questo è un inganno diabolico, Vade retro Satana. Quarte immagini: sono passato insieme ad altri davanti a molte persone sedute su di una fila di sedie. Non ho avuto sensazioni sgradevoli, come per la motocicletta, ad esempio. Ma non son convinto che vengano dal Cielo, viste le precedenti. Seste immagini: Mi hanno dato una giacca a vento di tipo invernale di vari colori, prevalentemente scuri. La giacca significherebbe protezione. Nel dubbio la rifiuto perché non voglio nulla da Satana, tranne che stia a casa sua, lontano da me. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 16-9-2001 LA STELLA D’ORO – NEW YORK E LA VOLONTÀ DEL PADRE CELESTE – CRESCETE E MOLTIPLICATEVI – POTRAI MANIFESTARTI Prima Immagine: ho visto una stella d’oro brillantissima, grande tre –quattro volte la capocchia di uno spillo. Era molto più grande delle stelline che mandano luce bianca che vedo frequentemente e che rappresentano gli uomini comuni del Paradiso. Questa stella appartiene ad un uomo o una donna che stanno per diventare santo o santa. O almeno così mi pare. Seconde Immagini: mi sono trovato in una grande arteria con traffico stradale immobilizzato. Mi pare che ho deciso di fare una manovra a U. Prima di queste Immagini mi son detto che non ho pregato abbastanza per la tragedia delle torri gemelle di New York, ma poi ho pensato – anzi mi rendevo conto – che la Carità Amore non ha bisogno di preghiere per fare tutto ciò che è necessario 36
  37. 37. per chi è nel bisogno. Anzi la Provvidenza fa di più, per cui la più grande preghiera è: Padre Santissimo, sia fatta la Tua volontà per aiutare i morti, i feriti, e i loro parenti e amici. Mentre pensavo alla straordinaria risposta del popolo di New York - veramente solidale e pietoso con le vittime e con chi è stato in qualche modo colpito dalla tragedia - una suora orientale mi ha detto: “ Abbiamo il nostro giorno nell’opera misericordiosa del Padre Celeste “. Ricordo il sacrificio di quasi trecento pompieri, dei veri eroi. La mano di Dio si vede anche nel comportamento delle polizie americane: nessun arresto di massa, ma soltanto indagini e per ora un solo arrestato perché hanno trovato le prove della appartenenza al gruppo terroristico. Giustizia, quindi, non vendetta. Pensiero sul comando biblico Crescete e moltiplicatevi : per me questo comando di migliaia di anni fa non è più vigente da parecchio tempo perché la Terra non può sostenere un gran numero di uomini; ora siamo già più di quattro miliardi. Ma c’è di più nei Paesi poveri i bambini vengono mandati a lavorare anche se in età scolare. In tal modo gli rubano anche la fanciullezza. A conferma faccio presente che nel Corano c’è scritto che gli uomini non possono fare figli se non hanno i mezzi di mantenerli bene ( questa è la mia interpretazione del versetto 7 della sura LXV del Corano e che i figli sono tentazioni 20 . Per me il comando di crescere e moltiplicarsi non è più in vigore da almeno centinaia di anni; in ogni caso, chi mette al mondo dei figli per farli soffrire la fame e la sete è peggio di un aguzzino. Nel mondo islamico se ne abusa in ogni caso perché mettono al mondo figli senza avere i mezzi per mantenerli, senza un minimo di discernimento e li fanno vivere nella miseria. I popoli islamici crescono a dismisura e con i loro fondamentalisti diventano erbe infestanti. Il Signore Dio non ha mai insegnato a nessuno di abusare del sesso o di far figli senza averne i mezzi e tantomeno a farli lavorare come adulti. Terze Immagini: ho visto molti disegni di bambini o per bambini. Tutti i colori erano pastello, i colori del completamento. Tutti erano parti di grandi disegni, ma gli ultimi due erano stati fatti in un normale foglio da disegno. Sul primo c’era scritto “ Potrai manifestarti “. Il messaggio mi sembra questo, bambino mio, ora potrai dare il meglio di te, ma ricorda tutti quei bei colori delicati nella tonalità. Devi agire con delicatezza in tutte le tue manifestazioni. Gloria lode e gratitudine al Padre Celeste. 17-9-2001 “ BEATO TE CHE NON HAI PAURA “ – LA FEDE Prime Immagini: stavo pensando che è più importante pregare affinché sia fatta la volontà di Dio piuttosto che fare tanti proponimenti o progetti senza poi realizzarli. Poi mi sono visto in un appartamento ed ho percepito che qualcuno ha detto, forse io, “ Apri la porta “. E sono uscito; 20 Alessandro Nangeroni, Dizionario del Corano, pagine 15 e 16, Xenia Tascabili 37

×