Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×

127 - Il Veggente Cronache 2001, I° sem

Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Veniero Ceccarini
Cronache notturne di un’avventura spirituale
( I° semestre 2001 )
1-1-2001
“ SODDISFATTO ? “ SI, MA SORP...
che la Madre Spirito Santo farà in modo che trovi sempre i semafori verdi e che tutto vada per il
meglio anche quando mi a...
Seconde Immagini: dall’alto ho visto un paese illuminato a festa. Il paese era ai piedi della
montagna e io ero sulla mont...
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Wird geladen in …3
×

Hier ansehen

1 von 76 Anzeige
Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (20)

Andere mochten auch (20)

Anzeige

Ähnlich wie 127 - Il Veggente Cronache 2001, I° sem (14)

Weitere von OrdineGesu (20)

Anzeige

Aktuellste (20)

127 - Il Veggente Cronache 2001, I° sem

  1. 1. Veniero Ceccarini Cronache notturne di un’avventura spirituale ( I° semestre 2001 ) 1-1-2001 “ SODDISFATTO ? “ SI, MA SORPRESO Ho visto un libro aperto; il mio sguardo si è diretto su di una frase e dopo sulla sua prima parola che era: “ Soddisfatto ? “ Il punto interrogativo non c’era, ma io ce l’ho aggiunto intuitivamente. Dopo l’impensabile comunicazione secondo la quale ci sono Persone nell’Aldilà che hanno il potere di far fare agli uomini il divino volere, ne sono rimasto tanto sorpreso che ho preferito non pensarci. Forse, in futuro farò anch’io parte di queste persone ? Chissà ? Sono tanto soddisfatto quanto stupito. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 2-1-2001 FIORELLA E CHICA – IL QUADRO DELLA MADONNA DI MONTENERO – SEMAFORI VERDI – IL NUMERO DI TELEFONO DEL CIELO – “ QUELLO E UN CRIMINE “ - “ INSOMMA, IL PUNTO FERMO È LA MADONNA, TUTTA LA VITA “ Prime Immagini: Fiorella ha detto a Chica “ … sto adducendo …mi batte il cuore…”. Addurre ha anche il senso di presentare. Penso che nel piano ultrafisico il luogo che ho visto sia corrispondente all’Ardenza, un quartiere di Livorno. Penso che Fiorella abbia presentato a Chica ad una Entità molto importante. Tante grazie Fiorella. Percezione: mi è stato detto: “ Venga tutti i giorni alle tre e mezzo “. Le tre e mezzo sono le 15,30; se fossero state quelle di notte, avrebbe detto tutte le notti. E’ un appuntamento per il mondo astrale, un lavoro per me nell’Aldilà. Mi è stato dato un depliant di quarta quadrotta lucida, piegato in tre a sfondo lucido. Le parole erano bianche e si leggevano bene. Mi è stato indicato un punto a metà di una delle pagine piegate. Ma non l’ho potuto leggere. Seconde Immagini: ho visto un quadro della Madonna di Montenero, con il Bambin Gesù in braccio; il quadro era attaccato al primo piano di un fabbricato moderno. Terze Immagini: mentre ero in un garage mi è stata mostrata una berlina grande, di colore argenteo metallizzato. Sarò trasportato dalla Madre Spirito Santo; mi pare che l’auto sia a mia disposizione per il nuovo lavoro che mi è stato assegnato. Seconda Percezione: ho percepito “ Il Paese è bello…eletto …”. La Persona che parlava si riferiva all’Aldilà, al luogo dove lavorerò ogni giorno dalle tre e mezza in poi. Quarte Immagini: per strada la mia consapevolezza ha passato alcuni semafori con il colore verde; non ho trovato un solo semaforo rosso. L’ultimo semaforo è rimasto verde a lungo, finché non sono passato. Mi ero fermato a causa di una persona, ma ora non ricordo altro. Le Immagini significano 1
  2. 2. che la Madre Spirito Santo farà in modo che trovi sempre i semafori verdi e che tutto vada per il meglio anche quando mi attarderò per aiutare una persona a fare il Divino Volere. Quinte Immagini: volevo dare ad una persona il numero di telefono del Cielo, ma non ho potuto farlo perché non l’ho ricordato più Ne deriva che nell’Aldilà la mia consapevolezza conosce questo numero, ma che non posso darlo; è giusto che sia così: è il Cielo che decide una cosa tanto riservata. Seste Immagini: poi ho detto: “ Quello è un crimine “, ma non ricordo più di che cosa si trattava, a chi parlavo e dov’ero. Penso che ogni violazione al Decalogo sia un crimine. Settime Immagini: per strada ho visto un giovane spettinato, forse un mendicante, che mi ha detto qualcosa, ma non ho capito. Poi mi è stato detto qualche cos’altro da un’altra persona, ma ora non lo ricordo più. Terza Percezione: Ho concluso: “ Insomma, il punto fermo è la Madonna “, dopodiché ho percepito queste parole: “ Tutta la vita “. Ho pensato che devo stare in contatto tutta la vita con la Madonna, che è Una con il Signore Gesù. Dopo, ho visto un piatto di spaghetti; mi pare significhi che la Madonna e Gesù Bambino provvederanno sempre alle mie necessità spirituali. Ecco perché vidi più volte il Bambin Gesù anche grandicello. Ottave Immagini: per strada ho incontrato un camion; l’autista, con l’indice della mano rivolto in alto mi ha fatto un cenno di fare una manovra a “ u “ alla prossima occasione per tornare indietro. None immagini: nella stanza dove mi trovavo è entrato un uomo con la testa e il volto coperti da un casco di carta bianca a strisce, tenuto insieme dallo scotch. Non so che dire tranne che la cosa mi pare sospetta. L’uomo si è seduto a vedere la televisione. Poi mi sono trovato in mano un libretto delle dimensioni della carta quadrotta piegato in tre parti. Questo libretto parlava della Signora. Non vorrei che questo fosse un inganno. Quarta percezione: qualcuno ha detto “ Ha perso il camion e io la via “ Non so spiegarmelo; forse è un inganno come quello delle precedenti immagini. Decime Immagini: ho visto due bambini che si sono abbracciati con forza. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 3-1-2001 UN SIMBOLO DEL SIGNORE DIO – UNA NUOVA VOCE NEI BILANCI DELLE IMPRESE Prima Immagine: ho visto una Uno; si dice che l’uno, come cifra, appaia raramente nei sogni. E’ uno dei simboli di Dio Creatore. E’ meglio che mi astenga dal commentare per non commettere errori. In ogni caso ringrazio sentitamente. 2
  3. 3. Seconde Immagini: dall’alto ho visto un paese illuminato a festa. Il paese era ai piedi della montagna e io ero sulla montagna, segno che la Madre Spirito Santo mi ha fatto fare una tappa, faticosa e forse difficile senza che me ne accorgessi. Grazie mille, eterne. Arriverò i paese e parteciperò ad una festa. Terze Immagini: ho cominciato a disegnare un parallelepipedo fatto così ( disegno ); forse significa che passerò ad una concezione più spirituale della vita ( tridimensionale ). Il Sogno: ho sognato di discutere un bilancio con altri, ma poi si è dato incarico ad un giovane di redarlo. Il giovane vi ha introdotto una novità/aggiornamento del quale non eravamo a conoscenza. Poi una giovane donna ha addobbato una scatola, anzi una piccola valigia a forma di parallelepipedo fatta così ( disegno ). Vi ha applicato anche degli strass. Io non so quale novità il giovane abbia introdotto, ma l’immagino: nella parte del conto destinata alla ripartizione degli utili ha introdotto una voce per attribuirne una porzione ai poveri. Questa sì che sarebbe una bella innovazione, soprattutto se non fosse intesa come beneficenza, ma come diritto per consentir loro di diventare autonomi creando micro imprese agricole e artigianali. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 4-1-2001 LA SAGGEZZA E LA PORTAEREI Pensiero: marinai e montanari hanno la saggezza antica della gente che va per mare o per la montagna. Sembra che abbiano innata la prudenza nei comportamenti, tutti i comportamenti. Secondo pensiero: pensavo, ma non so perché, che le portaerei sono costruite senza risparmi, con abbondanza di misure e di materiali. Sono obiettivamente molto grandi; forse si può dire che sono le navi più sicure per navigare. Ma poi la mia consapevolezza si è trovata a scendere delle scale con una valigia in mano. Sapevo di scendere al di sotto del livello del mare. Nelle portaerei l’altezza dell’opera viva, la parte immersa della nave, deve essere enorme. Il messaggio mi pare questo: figlio, nei tuoi viaggi sentiti sicuro come ti sentiresti su questa portaerei. Grazie mille, eterne. Prime Immagini: ho visto la parte superiore del libro di ENOCH, scritto in lettere maiuscole. Ho appena finito di leggerne l’introduzione. Penso si tratti di una Genesi apocrifa. Seconde Immagini: ho trovato delle posate per terra, oppure all’interno di una scrivania accanto alla parete di destra.. Forse queste Immagini sono collegate con le prime e significano che devo leggere il libro di Enoch, nonostante che a prima vista non mi sia piaciuto. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 5-1-2001 LE VIRTU’ SONO SORELLE – LA PACE IN PALESTINA 3
  4. 4. Pensiero: la sapienza senza carità e saggezza non è vera sapienza, cioè sapienza di origine divina. Le virtù, incluse la Fede e la Speranza, non sarebbero virtù se non fossero permeate di Carità Amore. Un esempio: la speranza di empi e malvagi non fa parte della Speranza, ma del regno delle Tenebre poiché manca di Carità amore. Anche la Giustizia deve essere permeata di Carità Amore, come lo è quella del Signore Dio. Le virtù sono sorelle e forse sono Una; in ogni caso derivano dall’amore di Dio Prime Immagini: mentre pregavo per la pace in Palestina, la mia consapevolezza è scesa in strada e ha detto “ Dimenticate …. “; forse ha aggiunto: i vostri rancori e fate la pace. Seconde Immagini: mi sono versato un bicchiere di vino rosso scuro; il bicchiere era stretto e abbastanza alto. La bottiglia era bella. Grazie mille, il vino come medicina. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 6-1-2001 LA COPERTINA DEL COMPACT DISK CON IL VOLTO DI GESÙ – MEDICINA SPIRITUALE - IL PENTATEUCO – CIBO SPIRITUALE - L’ANGELO CUSTODE Prime Immagini: ho visto quattro compact disks; uno di essi aveva sulla copertina il volto del Cristo. Penso si tratti di musica Sacra. Lo cercherò dalle Paoline. Seconde Immagini: ho girato un liquido bianco e denso con un cucchiaino dentro un bicchiere. Si tratta di medicina spirituale della quale ringrazio; probabilmente è per la Purezza. Ipotesi sul Pentateuco: Sappiamo che Dio è amore e che è giusto; perciò io dubito dell’autenticità dei passi del Pentateuco nei quali il Signore Dio ordinerebbe di annientare altri popoli tranne le vergini ( Medianiti e Cananei ). Ne deriva che per me ciò che non mi sembra logico e compatibile con l’amore di Dio sono modifiche apportate dalla Tradizione Orale ebraica, poiché Dio non interviene nelle guerre degli uomini, se non per farle cessare in seguito alle nostre preghiere. Solo Satana vuole le guerre. Di fronte a Dio tutte le anime sono uguali e Lui 1 e Lui ci ama con lo stesso amore, poiché è amore 2 . E con questo pensiero mi sono addormentato. Terze Immagini: appena svegliato ho visto un grande recipiente ( pentola o simile ) pieno di brodo fino all’orlo, di un brodo tipo quello di gallina con pezzi di cibo. Hanno alzato il ramaiolo dalla mia parte; dentro c’era un uovo fritto L’aiuto dell’Angelo Custode: verso le 5,30 ho detto all’Angelo Custode di aiutarmi a dormire subito, perché ero molto stanco. E così è avvenuto. Dovrei rivolgermi all’Angelo più spesso, ma a volte me lo dimentico, oppure non lo voglio disturbare, ma sbaglio, poiché penso che mi aiuti volentieri. Gloria, lode e gratitudine a Dio e ai Suoi Angeli custodi che tanto fanno per noi. 1 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 16 Maggio, Amrita 2 Eileen Caddy, La Voce di Dio a Findhorn, pagina 42 4
  5. 5. 7-1-2001 LA SQUADRA DELLA MADONNA – IL GRANDE SALONE - NON C’E’ PACE IN PALESTINA – LA RADIO Prime Immagini: dopo aver brevemente pregato per le intenzioni della Madonna, ho visto una squadra di calcio, il mio sport principale da ragazzo, in fotografia; i giocatori avevano una maglia blu. Penso significhi che sono entrato a far parete di un gruppo di persone che pregano per le intenzioni della B.V. Maria. Seconde Immagini: tra alcune piccole sculture ho preso quella di un neonato visto dalle spalle; penso che le Immagini significhino questo: figlio, non prendere di petto quella persona che cerchi di aiutare spiritualmente. Terze Immagini: la mia consapevolezza si è trovata in un immenso salone con colonne e pavimento di marmo. Una persona parlava ad un microfono, ma non ricordo che cosa diceva. Il salone non aveva il tetto, se non di vetro o simile materiale trasparente. Quarte Immagini: la mia consapevolezza si è trovata fuori del salone, circa due metri più sotto, accanto alle colonne di un lato del salone dove c’erano ampi divani alla parete del muretto dove terminava il salone. Io ero in piedi, stavo per fare qualcosa, ma non ricordo più che cosa. Prima delle Immagini pregavo per la pace di Palestina, fortemente desiderata in Cielo. Ma è dura convincere con le buone Palestinesi e Ebrei ! Quinte Immagini: ho visto una piccola tavola apparecchiata per due con molta cura. Tra bicchieri e posate ho intravisto una radio. Era un piccolo apparecchio radio di color nero o simile strumento. Era piccolo ( 20 cm x 10 x 2 ). Penso significhi cha a Chica e a me danno un nuovo sistema di ascolto. Seste Immagini: mi sono visto mentre pranzavo ad un tavolo con la stessa giacca e cravatta di ieri l’altro, quando, d’un tratto è apparsa sul tavolo, davanti a me, la testa di un porcellino illuminata dal di dentro. Il porcellino mi ricorda le tante novelle che invento per i miei tre nipotini – e a suoi tempo le inventai per Nicola, sempre sulla base delle cose che succedevano in quel momento e in dipendenza del luogo dove ci si trovava, ad esempio, in campagna o in città. Gloria, lode e gratitudine a Dio e alla Madonna. 8-1-2000, pomeriggio IL BUFFETTO SULLA GUANCIA Alle tre e un quarto mi sono fatto svegliare per pregare secondo le intenzioni della Madonna, ma mi sono riaddormentato poiché stanotte ho riposato male. Allora, Qualcuno mi ha svegliato con un buffetto su un altro piano di esistenza. 9-1-2001 5
  6. 6. DONATELLA Prime Immagini: mentre pregavo mi è stato dato un foglio, ma l’uomo della Terra non sa che cosa c’era scritto. Seconde Immagini: ho visto Donatella mentre puliva il pavimento sotto la finestra da dove entrava una luce di un colore latteo. Secondo Gea Barzaghi, Il grande libro dei sogni, pagina 44, Confidenze, lavare il pavimento significa voglia di eliminare ingiustizie che ci colpiscono. E in effetti una ingiustizia l’ha subita contro la quale non si può nemmeno ricorrere. Lavare può anche significare necessita di ordine interiore e di organizzazione. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 10-1-2001 TEMPERANZA – CIBO SPIRITUALE – SACERDOTI - FRUTTA Prime Immagini: ho visto un bel ramo di buganvillea con le foglie color viola, simbolo di Temperanza,che è un grande dono, mentre i fiori sono simbolo di amore e armonia. Seconde Immagini: ho visto un vassoio grande con agrumi e biscotti di varie specie. La frutta è simbolo di abbondanza, mentre i biscotti dovrebbero essere simbolo di Dolcezza. Per le quali ringrazio sentitamente. Terze Immagini: ho visto tre pesci da porzione cuocere nell’olio in un vassoio di cartone con il fondo argentato. L’olio bolliva, ma il vassoio non bruciava. E’ cibo spirituale del quale ringrazio. Quarte Immagini: immediatamente dopo ho visto dei sacerdoti tra la folla con paramenti argentei; la mia consapevolezza ha assisteva ad un servizio ecclesiale del mondo astrale. Quinte Immagini: ho visto alcuni tipi di frutta tra cui agrumi e banane, questa volta in un vassoio dal bordo alto. La frutta è segno di abbondanza, in questo caso di doni spirituali per i quali ringrazio sentitamente. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 11-1-2001 NICLA Ho visto Chica ben pettinata, ma con la testa piegata sul petto. E’ segno che sta riflettendo. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 12-1-2001 IN MONTAGNA Mi sono visto su di una strada asfaltata di montagna, assai tortuosa; procedevo a buona velocità; fatto trasportare dalla Madre Spirito Santo sto percorrendo un’altra tappa. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 13-1-2001 6
  7. 7. IL SIGNORE GESU’: “ PER LA TUA FEDE TI SONO STATI RIMESSI I TUOI PECCATI “ Prime Immagini: mentre ero seduto in un pullman ho visto salire un prete. Sto continuando una tappa fatto trasportare dalla Madre Spirito Santo. Grazie mille. Sono le tre e mezzo del mattino e sono sveglio da più di un’ora. Teofania: ho visto una cartolina con il Signore Gesù a mezzo busto. Indossava un manto rosso fuoco; poi ho percepito una frase che mi ha lasciato senza parole: “ Per la tua fede ti sono stati rimessi i tuoi peccati “. Grazie mille eterne. Terza Immagine: in una Chiesa ho visto, in alto, nella parte sinistra un grande rosone dal quale filtrava la luce. Forse significa che nelle Chiese gli uomini ottengono la luce che è Sapienza che deriva dalla Parola di Dio. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù.. 14-1-2001 IL VESCOVO DIEGO COLETTI E L’ARCIVESCOVO MARTINI Prime Immagini: ho visto arrivare di notte un’auto con i fanali accesi di color giallo; mi trovavo in una via di una città o cittadina dove la mia consapevolezza si è trovata. Mi pare segno che ho portato a termine una tappa fatto trasportare dalla Madre Spirito Santo e che ho iniziato una nuova tappa a piedi. Seconde Immagini: camminavo a piedi, di notte. Intorno a me vedevo i grandi palazzi di una città che sembrava deserta perché era l’ora in cui tutti sono a letto. Ieri sono stato a Milano con altre centinaia di fedeli per assistere alla cerimonia di ordinazione di monsignor Coletti di Milano a Vescovo, perché è stato nominato Vescovo di Livorno. Il principale celebrante della cerimonia era l’Arcivescovo Martini; il suo stile mi ha ricordato quello di Paolo VI, che fu arcivescovo di Milano e a Milano lo vidi per la prima volta; l’allora Arcivescovo Montini prese parte ad una riunione di professionisti. Mi parve un uomo riservato, ma poi si rivelò caldo dentro. Il vescovo Coletti mi ha fatto un’impressione più che buona; mi è sembrato un uomo semplice e gentile; ci ha salutati uno per uno stringendoci la mano. Dicono che sia una persona molto colta. Lo Spirito Santo ha scelto molto bene perché non è facile sostituire il vescovo Ablondi da decenni a Livorno; Ablondi è una persona sapiente, saggia, disponibile e autenticamente semplice. La celebrazione è stata molto bella. Terze Immagini: ho versato olio nell’incavo di una foglia grande di insalata. L’olio mi pare che simbolizzi una medicina spirituale. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 15-1-2001 7
  8. 8. IL PENTATEUCO Prime Immagini: la mia consapevolezza ha aperto le tende di una grande stanza e la Luce vi è entrata: era Luce bianca. Avevo finito di scrivere le premesse al libro che scriverò sul Pentateuco ( I primi cinque libri dell’Antico Testamento ) per scoprire ciò che il Signore Dio ha potuto dire a Mosè. La Luce bianca è per me un segno che ciò che ho scritto in linea generale nelle premesse è corretto, altrimenti non avrei visto la Luce bianca. Neppure i Vangeli, scritti non oltre 80 anni circa dalla Resurrezione del Signore riferiscono tutte le cose che Gesù Cristo disse, così come riferisce San Giovanni 3 . Mentre i capitoli 5,6,7, 15 e 16 del Vangelo di Matteo sono molto significativi circa la legge mosaica e le modifiche apportate dalla Tradizione Orale o da Mosè stesso al Pentateuco ( ad esempio in materia di divorzio ). Dopodiché la mia consapevolezza si è spostata rapidamente a sinistra per evitare che una bicicletta le cascasse addosso mentre stavo per entrare in un portone. Il Cielo mi avverte che devo stare bene attento a quello che scriverò. In pratica, brano per brano dei singoli libri rileverò soltanto ciò che mi sembra incompatibile con l’amore e la giustizia di Dio. Lo scriverò, prima o poi, per ragioni di giustizia, poiché il Signore Dio non ha bisogno di difensori. Seconde Immagini: ho dato un bacino sulla fronte ad un bambino. Percezione: ho percepito le seguenti parole: “ Come mai urli, urli, urli mi ha detto un uomo “. A me sembra di parlare e scrivere pacatamente. Se l’uomo si riferisce a ciò che ho scritto nelle premesse del libro che scriverò sul Pentateuco, anzi sulle distorsione del Pentateuco, faccio notare che le mie non sono urla, ma semplici constatazioni. Se a voi sembrano urla è un problema vostro. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 16-1-2001 “ IL SIGNORE E’PERFETTO “ – INDIPENDENZAAI PALESTINESI Prime Immagini: ho aperto la porta di una stanza a due o tre persone. Sono Immagini che riguardano la mia attività di servizio nel mondo astrale. Percezione: pensavo alla supremazia dell’uomo sulla donna nell’ambiente ebraico, così come negli altri popoli dell’antichità, ed ho concluso che non è stata un’investitura divina, ma una prepotenza maschile perché l’uomo è più forte fisicamente. A quel tempo, circa 2500 anni fa la forza fisica aveva molta più importanza di adesso; l’uomo ne ha approfittato per dominare la donna. Dopodiché ho percepito “ Il Signore è perfetto “. Questo è esattamente quello di cui sono convinto. Avendoci dato la liberta di agir bene o agir male, lui ci deve lasciar fare. Sta a noi comportarci bene; se non lo facciamo ciò che noi facciamo agli altri a noi sarà fatto per insegnarci a capire. La legge di causa ad 3 Vangelo di Giovanni 21,24-25 8
  9. 9. effetto e la legge di reincarnazione sono state promulgate allo scopo di far crescere in coscienza, e quindi in amore, coloro che si comportano male 4 . Seconde Immagini: la pace deriva dalla giustizia e su di essa si fonda ; quindi, se in Palestina non c’è pace significa che non c’è giustizia. La situazione è complessa, ma c’è un fatto che emerge: il popolo Palestinese non ha un territorio suo; quantomeno non è indipendente, poiché è soggetto ad Israele. Ciò posto quando due litigano, è difficile che la colpa sia da una parte sola e che una sia del tutto innocente, ma la premessa fa capire meglio la situazione. A questo punto la mia consapevolezza ha visto, dall’alto di un palazzo che un uomo, da un terrazzino di un palazzotto di stile arabo, ha messo fuori un tappeto, quasi che fosse una bandiera. Ne deriva che i Palestinesi hanno diritto alla loro indipendenza, così come sancisce, se non sbaglio una risoluzione dell’Onu o di un altro Organismo internazionale. . Che poi il terrorismo palestinese sia da condannare tutti si può essere d’accordo, così come sul fatto che i Palestinesi hanno diritto a vivere in uno Stato sovrano con un proprio territorio autonomo dagli Ebrei. Bisogna pregare per la Pace in Palestina e per la giustizia nel mondo. Da Medjugorje ci viene un messaggio importantissimo: la Madonna ci invita a digiunare per offrire qualche piccolo sacrificio al Signore Gesù per la venuta di un tempo di primavera. Terze Immagini: ho visto bollire sul fuoco l’acqua con dentro verdure di ogni tipo. Penso che le Immagini significhino che la questione della Pace in Palestina è ben presente e che stanno lavorando per far ragionare sia gli Ebrei che i Palestinesi. Quarte Immagini: dall’esterno la mia consapevolezza ha visto l’interno di una stanza attraverso i vetri di una finestra. Dentro la stanza c’era un uomo, magro e anziano, seduto ad una grande scrivania. L’ho visto dal lato sinistro; ero più indietro di lui naturalmente. Forse l’uomo rappresenta me: non smetterò mai di scrivere finché vivrò, a Dio piacendo. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 17-1-2001 FILMS IMMORALI E VIOLENTI – “ LA PAURA SPINGE UNA PERSONA SULL’ORLO DELLA PAZZIA “. Ieri sera ho guardato un film poco edificante per la spregiudicatezza sessuale di due donne, per non parlare degli uomini, ma ho continuato a vederlo per un po’ perché non capivo bene come sarebbe andata a finire l’incredibile avventura di un cinquantenne che si era fatto rimorchiare da una ragazzina in zona desertica. Poi sono cominciate le scene di paura e a quel punto ho lasciato perdere. Ma siccome la stranezza della trama era di per se stessa indicativa che avrei dovuto subito 4 Cerchio Firenze 77, Le grandi verità ricercate dall’uomo, pagina 35 e ss, Mediterranee 9
  10. 10. cambiare canale, come faccio di regola, era chiaro che avevo sbagliato a non farlo. E puntuale è venuto l’insegnamento notturno: Il sogno: mi sono sognato di vivere un’avventura nella quale un violento voleva prendere per forza una giovane donna. L’ho capito e per tempo l’ho fatta fuggire, facendole scudo, ma un’altra persona è riuscita a raggiungerla. E’ a quel punto che mi sono svegliato. Dopodiché ho percepito questa frase: “ La paura spinge una persona sull’orlo della pazzia “. Però molte paure sono frutto di colpe delle persone che poi si impauriscono. Ma l’insegnamento per me è questo: per nessuna ragione devo guardare films immorali. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 19-1-2001 REGALI DI NOZZE La mia consapevolezza ha visto esposti in una stanza, su alcuni tavoli, i modesti regali di nozze di una volta, tutti carini e ordinati. Allora il matrimonio era una unione seria e la famiglia una cellula ordinata della società civile. Allora non c’era la disponibilità finanziaria per comprare tutte le cose che compriamo oggi, perché allora la donna non lavorava, ma educava i figli a vivere bene. Allora erano poche le famiglie indebitate, ma ora lo sono quasi tutte nonostante il doppio stipendio. Allora le famiglie davano un’educazione e c’era più amore sia tra moglie e marito sia per i figli. Perdonatemi la digressione; torno nel merito delle Immagini: se non sbaglio le Immagini che ho visto sono beneauguranti perché mi pare che annuncino prossime nozze mistiche, cioè una fusione della coscienza mia e di quella di Chica, in quanto sposi, con quella di persone a noi sovraordinate. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 20-1-2001 CORREGGI SOLTANTO SE E’ NECESSARIO La mia consapevolezza ha cancellato alcune correzioni fatte da me a matita su di un foglio dattiloscritto. Il messaggio è chiaro: figlio, non correggere il saggio su Gesù se non è necessario, visto che vuoi scrivere al più presto un saggio sul Pentateuco. Anche se intendi limitarlo a ciò che il Dio giusto e buono ha potuto dire, o meno, certe cose, sarà un lavoro molto impegnativo. Obbedisco, anche se il lupo perde il pelo, ma non il vizio; tuttavia, farò del mio meglio. Grazie. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 21-1-2001 IL MALVAGIO E LA BARCHETTA ROSSA Il sogno: ho fatto un brutto sogno; mi sono trovato con Chica in un ambiente del quale ho chiuso in fretta la porta, che aveva due piccoli vetri fissi ( disegno ). Non era la porta di una abitazione, ma piuttosto di un garage. L’ho chiusa perché davanti c’era un brutto figuro che stava telefonando con 10
  11. 11. un cellulare. Aveva un volto sinistro, dall’espressione malvagia, con un cappuccio calato sulla fronte. Ho avuto l’impressione che fosse un diavolo. Immagini: al risveglio ho visto una barchetta da acque interne color rosso fiamma . Forse significa che Nicla ed io traghetteremo un fiume o un lago nella tappa che stiamo facendo e perciò quel brutto figuro non ci darà fastidio. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 22-1-2001 PALESTINA Mentre riflettevo sui negoziati tra Palestinesi ed Ebrei ho concluso che noi uomini non sappiamo far tacere la voce egoistica dell’IO umano ( l’Ego ) perché non vogliamo o sappiamo comprendere le ragioni dell’altro; e ancora più difficile ci è il perdonare. Per tali ragioni quasi sempre prevale lo scontro e negli scontri ha quasi sempre ragione chi urla o picchia più forte. Nel caso in esame l’unica cosa che le persone comuni possano fare è pregare perché il Bene prevalga e quindi prevalga la volontà di Dio che non ci impone che raramente la sua onnipotenza avendoci dato libertà di agire per insegnarci a scegliere volontariamente il bene 5 . Noi, a cominciare da me, si chiede troppo a Dio; infatti essendo la vita incentrata sul principio di liberta e su quello del perfezionamento l’Altissimo deve lasciarci fare come noi facciamo con i bambini quando imparano a camminare. Ciò posto: Immagini: ho visto un bicchiere stretto e lungo con una bibita color pastello e un pezzo di ghiaccio dentro. Il messaggio mi pare questo: figlio, anche per la Palestina non dimenticare che io vi ho dato libertà di agire, ancorché sia libertà relativa. In questo periodo ci sono tanti uomini di buona volontà che cercano di fare o far fare la pace in Terrasanta. Tu continua intanto a pregare per la pace mentre ti bevi una bibita ghiacciata per raffreddare il tuo zelo. E ricorda che senza questa libertà non crescereste in coscienza; se intervenissi sempre Io voi avreste la pace degli automi. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 26-1-2001 UNA RADIAZIONE INTERIORE In Cattedrale, durante il rito per l’arrivo del quadro della Madonna di Montenero, ho sentito nel petto, credo per la prima volta, “qualcosa “ che il mio cuore emanava, ma non so bene che cosa fosse. Questo “sentire” somigliava ad una radiazione che proveniva dal mio cuore. Mi pare uno dei tanti doni che ho ricevuto, su intercessione della Madonna, da quando sono andato in pellegrinaggio a Medjugorje ( 1995 ). 5 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 162, Armenia 11
  12. 12. Prime Immagini: mi sono trovato in motocicletta mentre facevo una curva in una piazza circondata da una strada ovale, tipo piazza della Repubblica a Livorno. Nella strada c’erano almeno tre corsie. Penso che sia l’inizio di una nuova tappa, perché il compimento della precedente è il nuovo “ sentire “ che ho chiamato radiazione. Seconde Immagini: ho visto un bimbo piccolo, ma con le sembianze di un adulto. Forse rappresenta me. Terze Immagini: mi sono versato del vino in un cucchiaio. Il vino, come medicina spirituale. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 27-1-2001 LA VISTA INTERIORE E LA LEGGE DI CAUSAAD EFFETTO Oggi, dopo la pennichella, mi hanno fatto uno scherzetto dimostrativo/educativo: ho visto un utensile da cucina che una volta si usava per far bollire il latte. Prima l’ho visto da vicino a grandezza normale e poi, con una rapida zoommata l’ho rivisto lontano, in un prato, con la stessa nitidezza di particolari. Mi pare che le Immagini significhino questo: figlio, da lontano o da vicino la vista dei corpi ultrafisici ha la stessa capacità di vedere i particolari sia da vicino come da lonttano. Seconde Immagini: la mia consapevolezza ha attraversato di corsa una strada asfaltata ( il piano stradale era bagnato ) non troppo larga. Quando sono arrivato al suo limite ho fatto un salto e sono atterrato accanto alle radici rialzate di un grosso albero. Anche le radici erano coperte di asfalto. No so come interpretare queste Immagini. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 28-1-2001 L’INSEGNAMENTO DEL DOLORE PER MALATTIE E TRAVERSIE E’ PRECISO Percezione: ho percepito queste parole “ Ci sono anche i disordini “. Non ricordo cosa pensavo; perciò non mi facile capire il significato della frase. Preghiera: ho pregato per riuscire a vivere secondo le regole evangeliche. Prime Immagini ( Riflessione sulle ragioni del dolore ): ho visto una tavola piena di strumenti. Ne deduco, dato che il dolore è un insegnamento fisico - psichico che a chi trasgredisce le leggi divine ( il Decalogo, con le sue implicazioni ) il Cielo impartisce una lezione con grande precisione. Seconde Immagini: sulla prima pagina di un giornale ho visto soltanto due parole su di un titolo, una mina. Non ricordando a che cosa pensavo non sono in grado di interpretare le parole. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 30-1-2001 LA CARNE BOVINA E LA CUPIDIGIA UMANA 12
  13. 13. Prime Immagini: mentre tagliavo una fetta di carne cotta, da sotto di essa è spuntata una sostanza nera, che ha cominciato a diffondersi nel piatto. Non so, però, se le Immagini si riferiscono alla carne delle mucche pazze oppure alla carne in generale per suggerirmi di diventare vegetariano. In Genesi 1,29 il Signore ci dette per cibo soltanto “ogni erba verde e i frutti degli alberi “. Sugli animali, sugli uccelli e sui pesci ci dette il dominio, ma non ci disse di usarli come nostro alimento. Tuttavia, dopo il Diluvio, il Signore Dio e disse “ ….Quanto si muove e ha vita vi servirà di cibo, vi do tutto questo come già le verdi erbe. Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè il suo sangue…6 . Forse le Immagini si riferiscono alla vita vegetariana. La mia dieta ha pochissima carne, un paio di volte la settimana, alla sera. Sarà dura convincere Chica a farne a meno. Quanto alla mucca pazza, la malattia che ne deriva si deve alla cupidigia umana, cupidigia inglese per prima. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 31-1-2001 IL SIGNORE DIO SIMBOLIZZATO DAL MONTE La Mia consapevolezza guardava da lontano un monte la cui base era completamente ricoperta d’alberi d’alto fusto ( abeti, forse ). A qualche centinaio di metri dalla base del monte c’erano alcuni lunghissimi tubi di color grigio perla alla stessa altezza orizzontale della base del monte. Da tali tubi emanava un fumo bianco che aveva completamente nascosto il resto del monte come fosse una nebbia densa. Siccome verso le cinque avevo letto un a bellissima pagina del libro di Dorothy Maclean dal titolo Spiriti di Natura, che riferivano di alcune esperienze dell’autrice con il Signore Dio; penso che lo Spirito di Dio mi abbia voluto dire per rinfrescarmi la memoria: figlio, ricorda che ti ho detto che nell’Aldilà “ Tutto è diverso “. Perciò anche in quel colloquio che ora riferisco il Signore si è espresso in modo stupendo per farsi capire da Dorothy: << Vieni più vicino, vieni più vicino, così piano, in punta di piedi. Silenziosamente come un topolino Sali lentamente verso di me. Lascia che ti attiri più vicino, lentamente per non disturbare nessuno, per non sollevare polvere. Avvicinati a me, invisibilmente, non udendo il male, non vedendo il male, non pronunciando il male. Solo la purezza può venire vicino a me. e non vogliamo che alcuna onda d’impurità ti faccia inciampare. Avvicinati, avvicinati con il movimento del tuo cuore. Lascia che si espanda in me, lascia che colmi ogni spazio fra di noi, finché non vi sia altro che un grande cuore colmo, così grande da sostenere l’universo… Sii parte del mio cuore, sangue del mio sangue, figlia mia… La voce interiore è delicata e amorevole, di un’incredibile gentilezza; le voci esterne sono dure, stridenti. Quella interna è piena d’amore per te e ogni cosa; le voci esterne sono piene di preoccupazione per il falso sé, i falsi valori, per le cose che riducono la Divinità nell’uomo. La voce interiore parla con unità di intenti; le voci esterne non sanno quello che cercano – prima una 6 Genesi 9, 1-4 13
  14. 14. cosa, poi l’altra, anche se tutte intaccano la dignità dell’uomo. La voce interiore attira l’anima verso la perfezione; le voci esterne portano ciecamente alla distruzione. La voce interiore parla di bellezza; quelle esterne freddamente di fatti. La voce interiore considera la verità come un’essenza di cui aver cura; quelle esterne distorcono la verità in un modello che esalterà ogni falsità. La voce interna si preoccupa del destino di tutti; quelle esterne sono completamente occupate con il progresso di una sola persona….7 >>. Le Immagini che ho descritto in principio hanno questo significato: figlio, di Dio voi potete avere soltanto la conoscenza basilare, ma la parte principale vi resta nascosta. Dio è un sentimento, l’Amore, ed è Padre e Madre 8 ; Egli è anche il Tutto, che Tutto comprende 9 . Gloria, lode e gratitudine a Dio. 2-2-2001 IL VOLTO DELL’UOMO MORTO Penso di aver visto il volto dell’uomo che qualche giorno fa era alla scrivania che scriveva, soltanto che ho visto il volto da vicino. Penso che lo Spirito mi abbia voluto dire: figlio non fare congetture su quanto tempo vivrai; l’unica cosa che abbiamo voluto dirti è che continuerai a scrivere; questo è il tuo compito. Spero di aver capito bene ora; grazie, mi è sempre piaciuto scrivere. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 5-2-2001 DIO DA’ ORDINI Prime Immagini: ho girato le pagine di un libro, la Bibbia, per cercare il n° 387.10, cioè, immagino, la pagina 387, versetto dieci. Alla pagina 387 della Bibbia di Gerusalemme e della Bibbia in lingua corrente non c’è il versetto dieci a pagina 387. Ci sarà in un testo diverso da quelle delle Bibbie che ho io; in esse non mi risulta che ci sia un paragrafo 387. 10. Seconde Immagini: su di un muretto avevo messo libri di varie dimensioni, tutti aperti a pagine diverse. Forse significa che in Cielo hanno visto che quando ho dubbi sul significato di versetti della Bibbia ( generalmente consulto quella di Gerusalemme ), controllo sugli altri sei testi che ho. Percezione: pensavo che Dio insegna, educa, ammonisce, ma non maledice nessuno. Dopodiché ho percepito due parole “ darmi ordini “. Grazie, tra le cose che Dio fa per farci crescere spiritualmente, cioè in coscienza, avevo dimenticato una cosa importantissima: Dio dà ordini. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 6-2-2001 EBREI, FRATELLI ANZIANI NELLA FEDE 7 Dorothy Maclean, Spiriti di natura, pagine 46-47, Mediterranee 8 Eileen Caddy, La Voce di Dio a Findhorn, pagine 103-104, Mediterranee 9 Eileen Caddy, La Voce di Dio a Findhorn, pagina 26, Mediterranee ; Le porte interiori, Messaggio del 29 Agosto, Amrita 14
  15. 15. Prime Immagini: ho visto da lontano una città; penso significhi che sto per finire una tappa caratterizzata da tanti piccoli inconvenienti. Uno solo è complesso; non so ancora quando lo risolverò e ho pregato per questo. Questa tappa è stato un esercizio di pazienza che ho cercato di svolgere al meglio. Seconde Immagini: pensavo che gli Ebrei sono nostri fratelli anziani nella fede nel Dio di Abramo e di tutti gli esseri viventi. Questo pensavo quando ho visto molti uomini vestiti all’antica, un centinaio circa. Erano sdraiati per terra, sull’addome, a faccia in giù; indossavano lunghe vesti bianche. Penso che le Immagini significhino che avrò un periodo di raccoglimento e di preghiera insieme con loro in un altro piano di esistenza, l’astrale. Ringrazio sentitamente. Terze Immagini: ho visto una donna con una bambina vicina che in un campo accudiva ad una tomba o almeno così mi è parso. Ai quattro angoli della tomba spuntavano quattro ferri tipo quelli utilizzati per i plinti in cemento armato. Immagino che fossero necessari per costruire un piccolo monumento funebre. Quarta Immagini: ho visto una ragazza alta, magra, con i capelli neri pettinati all’insù; era vestita di bianco con una tunica lunga fino ai piedi. La ragazza si è avvicinata ad una donna sdraiata su una branda o un lettino per aiutarla, immagino. Quinte Immagini: ho visto tre o quattro persone in movimento, l’una accanto all’altra. Ho visto soltanto due persone con cappelli bianchi. Poi ho percepito queste parole: “ La via della morte “. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 8-2-2001 CONTRARIETA’ E PAZIENZA In fondo ad un bicchiere il liquido era finito o si era seccato per cui non riuscivo più ad intingerci un pezzo di pane o un biscotto; la sostanza gelatinosa era rossastra. Non vivo bene questa tappa che si protrae da parecchi giorni perché ho accettato le continue contrarietà con qualche uffa. Ho finito per non sentirmi bene nemmeno fisicamente. Allora ieri ho chiesto perdono al Signore per la mia stupidità, poiché si deve accettare tutto con animo grato in quanto tutto ciò che ci capita è per insegnarci qualcosa e quindi per il nostro bene. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 9-2-2001 “ GESÙ SI RITIRÒ NEL DESERTO A PREGARE…” Prime Immagini: con un cucchiaio ho cercato di raccogliere il contenuto di un fondo di bicchiere; non ho visto la conclusione dell’azione, ma siccome la sostanza era gelatinosa ci dovrei essere riuscito. 15
  16. 16. Seconde Immagini: avevo in mano un pezzo di metallo dello spessore di un millimetro; lo muovevo da destra a sinistra e viceversa per spezzarlo. Spezzare il metallo è assai difficile con le mani, se non impossibile: ne deduco che cerco di incrementare la mia pazienza, ma ovviamente non ci riesco; è perciò necessario che mi rivolga a Dio o a Gesù o alla Madonna per crescere in pazienza. Rilevo che ho una innata insofferenza per tutto ciò che mi fa perdere tempo. Percezione: riflettendo sui miei difetti ho percepito queste parole: “ Gesù si ritirò nel deserto a pregare…”. Ne deduco che debbo pregare nel silenzio della notte per ottenere un incremento della pazienza. Percezione: ho percepito queste parole: “ Lamentati ora ”. Ovvero non lamentarti figlio della tua condizione. No, non mi lamento. Terze Immagini: ho visto un bel piatto di fagioli; dovrebbe essere la risposta alla mia preghiera; proteine vegetali per crescere in pazienza Quarte Immagini: ho visto per strada una donna dal fisico molto robusto, era a piedi. Un’auto non l’aveva aspettata e l’aveva lasciata lì. Io ero in auto, appena una ventina di metri dietro di lei, ma ero già vicino al marciapiede pronto ad aiutarla. Quinte Immagini: ieri sera Chica è andata a letto senza cena perché era stanca e dispiaciuta. Vorrei farle fare una vacanza, ma lei dice che non è possibile poiché Rosy e Dony lavorano e perciò lei supplisce alla loro mancanza in certe ore del giorno, specialmente al mattino perché sono insegnanti nella scuola media. Ho chiesto alla Madonna di aiutarla. Poi ho percepito queste parole: “ Un giorno ti sta bene ? “. Loro sanno che Chica è piuttosto forte per cui le basta poco per riposarsi; quindi basta la Domenica; non occorre andar via anche il Sabato. Ieri sera Donatella, Claudio, Chiara e Francesco sono andati ad abitare nella loro nuova casa. Chica sarà meno impegnata, almeno la sera, e potrà riprendere le sue abitudini. Siamo dispiaciuti che vadano via perché vivere con i giovani, e i bambini in particolare, è bello, specialmente per gli uomini, perché prendiamo il meglio della coabitazione, mentre le fatiche restano alle donne. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 12-2-2001 UN VEICOLO MALANDATO Immagini: girando l’angolo di una strada ho visto un autobus pieno di rattoppi prevalentemente di carta. Più che la carrozzeria si vedevano i rattoppi. Siccome prima ho fatto un sogno a sfondo sessuale e poi un altro sogno che riguardava un debito che non ho, ne deduco che il veicolo malandato simbolizza me, ma i sogni sono di provenienza diabolica quasi certamente. E forse anche le immagini, perché non mi sembra di essere in quello stato pietoso. Satana non mi deprimo siine sicuro 16
  17. 17. Percezione: ho percepito “ Il prossimo anno per Dante Alighieri ? “. Non so che dire. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 13-2-2001 UN OSPEDALE SPIRITUALE Prime Immagini: una parte della medicina da prendere per via endovenosa va per terra. L’averne sprecata un po’ significa che non ho beneficiato appieno di questo aiuto spirituale; scusatemi. Seconde Immagini: ho visto un’infermiera o una dottoressa seduta a controllare; ma chi era l’ammalato ? Io, naturalmente; ne deduco che mi sarò curato bene. Devo imparare ad accettare tranquillamente tutte le piccole avversità della vita senza stufarmi, anche se sono numerose. Probabilmente sono stato ricoverato per un incremento di Pazienza. Terze Immagini: ho visto larghe chiazze di liquido sul pavimento della stanza d’ospedale, simile a quelle dell’ospedale di Livorno. Il farmaco è andato per terra in parte, questa volta non ho colpa io, ma la dottoressa ha ristabilito il flusso del liquido verso l’ago e stava controllando che tutto andasse bene. Mi curano spiritualmente in ospedale per endovenosa. Grazie mille Quarte Immagini:ho visto un ampio spazio all’aperto; era pavimentato. Un terzo dello spazio era destinato a ristorante; c’erano lunghi tavoli con tante persone già sedute. Due terzi dello spazio erano destinati a zona di attesa e/o di riposo; c’erano tante persone in piedi e una parte sedute. Sembrava un ristorante per gruppi, forse si tratta di gruppi in pellegrinaggio del quale faccio parte. Quinte Immagini: una degente in una stanza di ospedale mi ha detto, signor Rosario scusi. Questa è la conferma che il mio nome spirituale è Rosario Raul, così come mi è stato detto circa due anni fa. Nell’Aldilà qualcuno mi chiama col mio nome e cognome, Veniero Ceccarini, qualcun altro con il nome di casa, Revo e qualcun altro ancora come Rosario Raul. Seste Immagini: da lontano, sopra i tetti di alcuni fabbricati, ho visto passare uno stormo di piccoli uccelli. Gli uccelli simbolizzano desiderio di libertà. Settime Immagini: sopra un tavolo c’erano due o tre piatti impilati. Sopra il primo hanno messo una busta con dentro una bottiglia piccola di olio di oliva e altri oggetti che non ho riconosciuto. L’olio si può associare alla pace e alla ricompensa. Penso che le Immagini che ho finora visto riguardino le cure spirituali di un luogo di cura. Ottave Immagini: pensavo alla vita che è un tutto meraviglioso per produrre coscienza del quale io posso vedere e capire soltanto una piccola parte. Dopodiché una donna mi ha sorriso come per dirmi, è proprio così. Poi ho cercato tra varie cose, ma non ricordo che cosa cercavo. None Immagini: mi sono trovato nel corridoio centrale di un autobus, accanto ad un amico che parlava con le signore che erano sedute. Ad una donna ho detto che si tratta di un ospedale spirituale. Un uomo mi ha detto “ Nella vita ho preso più botte di te “, volendo dire che ha avuto 17
  18. 18. molte traversie. Amico, ti direi con il senno di poi: non te ne dolere perché ognuna ti ha insegnato qualcosa, poiché il dolore è un balsamo per l’anima; così scrivono i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77. Decime Immagini: un uomo, sempre in autobus mi ha detto qualcosa, ma io ricordo soltanto che il suo dire iniziava così: “ Ma io …”. Undicesime Immagini: ancora in ospedale una degente ha domandato: “ E tutto il sangue addosso ?. Non so che dire e chi l’avesse addosso. Dodicesime Immagini: non ci capisco più bene a distanza di una settimana; forse negli appunti c’era scritto: ho visto la piazza Cappiello dalla parte di Via Vinzio. Uno dei fabbricati si era spaccato, ma sotto c’era un’altra strada nuova. Nella realtà terrena della Via Vinzio e di piazza Cappiello non è successo niente. Tredicesime Immagini: sono andato, insieme ad un’altra persona, in una piazzetta, davanti ad un negozio grande che aveva occupato anche il marciapiede e parte della strada con una transenna. L’uomo che era con me ha detto seccato che lui si sarebbe messo lì per….ma non ho capito il resto della frase. Quattordicesime Immagini: sono entrato in una stanza d’ospedale con qualcosa in mano, forse lenzuola. Dentro la stanza c’era una donna che con le mani toglieva briciole dalle lenzuola. Certi movimenti, come mettersi a posto le lenzuola sono tipici delle persone anziane. Li faceva anche il babbo. In questo ospedale sono, allo stesso tempo, un paziente e un aiutante. Quindicesime Immagini: con una forchetta ho preso un polpo fritto intero; l’ho diviso in due parti: gambe e sacco. Si tratta di proteine spirituali per le quali ringrazio. Gloria, lode e gratitudine a Dio, in particolare alla Madre Spirito Santo. 15-2-2001 LA PACE IN PALESTINA Prime Immagini: dall’alto ho visto una decina di uomini in maniche di camicia bianca camminare su di un piccolo sentiero tra l’erba lunga su uno dei lati di un torrente. Seconde Immagini: una bambina dagli occhi scuri, con il volto rivolto verso l’alto mi guardava. Era sotto di me, mentre dicevo una preghiera estemporanea alla Datrice dei doni, la Madre Spirito Santo. Terze Immagini: ho visto dall’alto, qualche centinaio di metri, un paese distante tre o quattro chilometri. Mi è sembrato un bel paese. Sto per completare un’altra tappa. Il paese era in una piccola radura ed era circondato da campi erbosi. 18
  19. 19. Quarte Immagini: mentre pregavo la SS. ma Trinità che donasse il Cristo a Ebrei e Palestinesi, ho visto un grande cortile con ragazzi di circa dieci anni raggruppati in squadre tipo boy scouts. Il loro capo, più in basso di me, vestito semplicemente, mi ha detto: “ Voi, con le vostre mani, starete sempre qua “. Tra le mani avevo la coroncina del Rosario. Ne deduco che le nuove leve di giovani Ebrei e Palestinesi saranno più cristiane o che i giovani, seguaci di Gesù saranno molti. Gloria, lode e gratitudine alla SS. ma Trinità. E alla Madonna. 17-2-2001 “ SE È VERO QUESTO SI CHIAMA PREMONIZIONE “ Prime Immagini: ho visto un paio di piedi scalzi e una veste nera, quasi di seta. Non so che dire. Seconde Immagini: mi sono affacciato ad una bella strada, non lunga, che in fondo faceva un angolo. Era una bella strada larga e con dei bei fabbricati alti uno o due piani. Sono arrivato al paese che ho visto ieri l’altro. Le tappe si succedono rapidamente perché l’andare sul sentiero spirituale, ad un certo punto, diventa veloce, così come insegnano i Maestri del Cerchio Firenze 77 in uno dei loro libri. E di tale andare ringrazio il Signore Dio. Terze Immagini: ho visto un cavallo sudato dal manto scuro, quasi nero. Il cavallo è una bestia che si doma; quindi, forse, le Immagini significano che il mio Io umano, si ribella, ma io sono più forte di lui poiché Dio è con me. Quarte Immagini: ho percepito una data: 22 – 2. Il 22 cade tra cinque giorni. Mi si avvisa perché sarà un giorno significativo. Nota: ho percepito la Voce di Dio. Quinte Immagini: ho, oppure hanno alzato, ad un cane o ad un gatto sdraiato la zampa posteriore destra; penso che l’abbiano fatto per controllarne il sesso. Non so interpretare queste Immagini. Seste Immagini: a circa metà delle scale interne di una casa una donna mi ha preceduto con secchio in mano. La donna mi ha detto qualcosa, ma non ho capito; forse mi ha detto che doveva finire di pulire la mia camera. Settime Immagini: ho visto un water closet con tanti pezzi di carta bianchi dentro; non era carta igienica, ma carta da scrivere. Su tale carta ho spruzzato un liquido da una bottiglia. Non so che dire, visto che il Water rappresenta la coscienza; per poter interpretare le Immagini bisognerebbe che sapessi la funzione del liquido spruzzato. Ottave Immagini: nel pomeriggio ho visto una sala da pranzo da dentro; sul fondo un mobile; Davanti a me c’erano sedie alte e tra le sedie e il tavolo delle belle piante, poste sui sedili; le piante mi sono sembrate di origine tropicale. Il tavolo era rettangolare. Questa era indubbiamente una bella sala; io penso che come il salotto, la sala simbolizza la coscienza. Ne deriva che la mia coscienza è stata ripulita. Dopodiché ho percepito queste parole: “ Se è vero questo si chiama premonizione “. Nota: Ritengo che la frase che ho percepito abbia collegamento con il giorno 22-2, quando 19
  20. 20. percepito la Voce di Dio Santissimo; per tale evento cosmico la mia coscienza è stata fatta più bella con le piante. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 18-2-2001 PULIZIE Ho visto il pavimento in pietra di un giardino pulito e lavato. Anche queste pulizie sono da mettersi in connessione con la Voce di Dio che mi ha parlato il 22 c.m. Gloria, lode e gratitudine agli Angeli di Dio. 19-2-2001 UNA SCULTURA DELLA MADONNA Prime Immagini: ho fatto una corsetta per prendere un autobus ancora fermo e con le porte aperte. Penso significhi che ho iniziato un’altra tappa, grazie a Dio. Seconde Immagini: in un viale, anzi in una strada larga, ho attraversato una corsia di marcia del traffico un po’ pericolosamente. Penso significhi che sto commettendo un errore, ma non so a che cosa si riferisca. Terze Immagini: mentre pregavo per la pace in Palestina la mia consapevolezza è uscita da un tunnel. Io stavo attento a non bagnarmi i piedi, mentre una bambina di cinque o sei anni vi è entrata di corsa; forse significa che la pace è ancora lontana e che la bambina si è venuta a riparare da bombe o proiettili. Quarte Immagini: ho visto una lastra di marmo bianco e grigio chiaro sulla quale era stata scolpita una donna con il volto e gli occhi rivolti al cielo; penso che sia stata una scultura della Madonna.. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna. 22-2-2001 LA VOCE CALMA E SOMMESSA DI DIO Prime Immagini: ho visto una bella pianta al limite di un vialetto, ai piedi di un albero, con quattro o cinque bei fiori a calice dal lungo stelo. La parte bassa del calice era gialla, mentre quella alta era rossa. Il giallo è il colore della Divinità e il rosso quello dell’Amore. Aldilà dell’albero c’era un prato e in fondo al prato c’era una pianta enorme della stessa specie era bellissima. Si tratta di un giardino che simbolizza il Paradiso. Forse l’accozzamento dei colori significa che l’amore nasce dalla Divinità e che amore e Divinità sono inseparabili in quanto colori dello stesso splendido fiore. E’ possibile che la grande pianta simbolizzi l’amore divino e la piccola pianta l’amore umano. Teofania: dopo diverse riflessione sull’evoluzione dei corpi concludevo che l’evoluzione dei corpi ( teoria di Darwin ) è in funzione dell’evoluzione delle coscienze. 20
  21. 21. Dopodiché una voce calma e sommessa mi ha detto: << Ecco, l’hai detto esattamente >>. La frase è stata pronunciata con pause tra una parola e l’altra in modo che la capissi esattamente. Penso che sia la Voce di Dio 10 . Questo è un giorno benedetto correlato con l’Eternità. Che dire ? Come sempre Grazie mille. Seconde Immagini: ai margini di una strada alberata un gruppo di persone si riposava all’ombra. Io ero vicino a loro, sulla strada o aldilà della strada. Oltre la strada un prato e aldilà del prato un bosco folto di conifere. Per me era un luogo idilliaco, degno coronamento di questa notte. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 23-2-2001 FINE DI UNA TAPPA Prime Immagini: mi sono trovato davanti ad un piccolo palazzo in una via di paese o di una città; penso che le Immagini significhino che ho finito un’altra tappa, grazie a Dio. Seconde Immagini: ho visto tre piccole pigne di uva bianca in un vassoio; in parte erano state mangiate, ma per me ce n’era più che a sufficienza. Si tratta di frutta, simbolo di abbondanza della quale ringrazio. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. E alla Madonna che intercede anche per me. 24-2-2001 ABBONDANZA DI CIBO SPIRITUALE Prima Immagine: ho visto un bel piatto di insalata mista Ne era caduta anche po’ fuori dal piatto tanto era abbondante; era verde e rossa. Seconda Immagine: in un altro piatto c’era un petto di pollo già spolpato e forse anche un po’ di patate ( Immagine troppo veloce ). Stanotte la Madre Spirito Santo ha abbondato con il cibo spirituale, del quale evidentemente ho bisogno. Terza Immagine: un autobus stava per arrivare alla fermata dove io attendevo. Penso significhi che ho subito iniziato un’altra tappa. Per strada il semaforo era verde: in questa tappa non dovrei avere noie. Di tutto ringrazio Dio. 25-2-2001 DOLCEZZA Ho spremuto in un recipiente, che era dentro un lavandino, qualcosa da un grosso tubo. L’acqua del recipiente è diventata color cioccolato. Da me stesso mi sono preparato una cioccolata e ciò ringrazio; penso che si tratti di Dolcezza. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 10 Eileen Caddy, God spoke to me, page 88, Findhorn Press, Morlay, Scotland 21
  22. 22. 26-2-2001 PREGHIERAA GESU’ Prime Immagini: mi sono trovato in autostrada vicino ad un bivio. La prima uscita era ad una distanza di 46 chilometri svoltando a destra. E’ in quella direzione che sono andato. La tappa è proprio iniziata. Pensiero: ho pensato che la Chiesa dovrebbe insegnare a vivere con la mentalità della vita comunitaria; perciò dovrebbero essere fondate molte Comunità come Nomadelfia. Percezione: ho detto come al solito la preghiera che ci insegnò la Madonna a Fatima: “ O Gesù mio, perdona le nostre colpe, liberaci dal fuoco dell’Inferno, porta in cielo tutte le anime specialmente quelle che hanno più bisogno “. Dopodiché per due volte mi è stato chiesto, forse perché ero rimasto sorpreso: “ A carico di chi ? “. A me sembrerebbe che avrebbero dovuto chiedermi “ A vantaggio di chi ? “. Per me questa è bellissima preghiera collettiva e io la dico per tutti, a vantaggio di tutti, poiché tutti ne abbiamo bisogno. Seconde Immagini: ho visto una lancetta riportata a zero su di un piccolissimo monitor. Forse è collegata con la percezione; in tal caso l’orologio sarebbe stato riportato a zero per me e sarebbe l’ora della mia liberazione. Ma il Signore Gesù il 13 Gennaio mi ha detto che tutti i miei peccati mi sono stati rimessi. E allora ? Non so a chi si riferisca l’orologio, forse alla donna delle terze Immagini Terze Immagini: ho visto una donna giovane piangere con la testa reclinata all’indietro ( aveva le mani sul volto ). Penso che piangesse dopo che ha capito che le sue preghiere sono state esaudite. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù: E alla Madonna, la Corredentrice. 28-2-2001 STUPENDE FOTOGRAFIE DI VOLTI DI NEONATI IN CORNICE, MA ERANO VIVENTI Prime Immagini: mi hanno chiamato formalmente, ragionier Ceccarini… e poi mi hanno dato una piccola casseruola di zuppa di verdure, ma non era per me, era per un’altra persona. Seconde Immagini: una donna in un letto mi ha dato un limone che aveva succhiato. Probabilmente le Immagini sono in connessione con il volontariato dell’Avo; ne deduco che c’è una simile organizzazione anche nel piano astrale per le malattie spirituali. Terze Immagini: mi han dato una busta di plastica trasparente con dentro alcune piccole spugne naturali ed altre di plastica. Penso che me le abbiamo date per i malati spirituali nella mia qualità di volontario. 22
  23. 23. Quarte Immagini: ho parcheggiato la mia Thema in un punto ristretto; in genere sulla Terra cerco un parcheggio migliore. Accanto a me c’era una persona che non ho visto. Mi sono visto da fuori della mia auto. Meraviglie della vita nello Spirito. Quinte Immagini: in una stanza dal soffitto molto alto ho visto molte fotografie attaccate al muro; anzi il muro ne era pieno fino al soffitto. Poi ho cominciato a guardare e ho visto un’autentica meraviglia: ogni fotografia aveva una cornice dorata e spessa. Erano tutte uguali. Ogni foto rappresentava il volto di un neonato. Ogni foto era la foto di un bel bambino neonato. Uno mi somigliava perfino. E’ la sensazione che ho avuto vedendo quelle tre o quattro fotografie viventi. E’ possibile che mi abbiano fatto vedere le foto delle mie prime immagini terrene. Ne deriva che in Cielo, il Padre e la Madre Celesti conservano di tutti noi foto di come eravamo da bambini neonati, in quella stanza stretta e lunga dagli alti soffitti.. Vengono conservate Immagini di come eravamo da piccolissimi, quando eravamo puri come Angeli. Visto che il Padre-Madre Dio conserva di ognuno di noi, queste foto significa, anzi ne è una prova, che ci ama di un amore tenero e dolce che si prova anche noi per i neonati. Seste Immagini: mi trovavo dietro ad una persona che teneva in braccio un bambino piccolo che aveva un cappuccio in testa; l’ambiente non era luminoso; perciò sia per il cappuccio che per la poca luce non ho visto il bambino in volto. Non ricordo più le parole che sono state pronunciate. Poi ho visto una agendina, stretta e alta quasi un palmo. Delle due pagine che ho visto non ho letto le parole stampate, ma penso che in ognuna di esse sia riassunta la storia di ogni bambino precedente alla sua nascita perché influenzerà la sua vita terrena per la legge di causa ad effetto. Settime Immagini: ho visto una donna a letto, seduta; un'altra era seduta su di una sedia. Una delle due ha detto. “ Deve entrare in un monumento “. Non so di chi parlavano e di qual monumento si trattasse. Ottave Immagini: ho visto un libro d’arte, aperto nella pagina dove era riportato il quadro di una dama d’alto rango, forse una regina. La gonna era amplissima e le arrivava ai piedi. Io penso che fosse un ritratto della Madonna, ma non posso affermarlo, anche perché non ho avuto alcuna intuizione. Gloria, lode e gratitudine a Dio, al quale si dà gioia soltanto da piccolissimi. 3-3-2001 REINCARNAZIONE E KARMA Prima Immagine: ho visto il numero 1988; è l’anno dell’infarto Penso che in cielo si siano accorti che mi sono affaticato perché ho lavorato su due fronti: per completare certi lavori del passato e per i libri che sto correggendo o scrivendo. Il Cielo mi dice figlio, evita di affaticarti. Grazie. 23
  24. 24. Percezione: E’ stato detto “ Hai fatto molto per l’Inghilterra “. Si riferisce all’olandese William Adams, un navigatore che fece una spedizione in Estremo Oriente per conto dell’Inghilterra. Due o tre secoli. Mi fu detto in meditazione che io fui William Adams in una mia precedente incarnazione. Forse mi suggeriscono di non cestinare il capitolo breve sulla reincarnazione che sto scrivendo sulla vita del Signore Gesù. Questo perché la nostra religione è blindata rispetto al nuovo, che poi in questo caso è vecchio poiché prima di un Concilio in Turchia, che ora non ricordo più, la Chiesa credeva che l’uomo vivesse più volte su questa terra. Infatti solo la legge di reincarnazione e la legge di causa ad effetto o karmica spiegano le ragioni del dolore e quindi la giustizia di Dio. Seconde Immagini: la mia consapevolezza ha aperto una grande porta in legno; per me queste Immagini sono una grande consolazione perché significa che i miei scritti apriranno una porta nel muro dell’indifferenza delle Chiese Cristiane in materia di reincarnazione. In uno dei miei due libri ho parlato anche delle intuizioni di un gesuita, padre Teilhard de Chardin, ignorate dalla Chiesa romana 11 . Tali intuizioni confermavano la validità della teoria di Darwin sull’evoluzione della specie. Papa Wojtyla ha ammesso, qualche anno fa, che anche gli animali hanno un’anima. Se feci molto per l’Inghilterra a maggior ragione spero di far molto anche per la Chiesa di Cristo. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 6-3-01 L’ANGELO DELLA SAPIENZA Percezione: riflettevo sul prologo del Vangelo di Giovanni e precisamente sui versetti che dicono: In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio, il Verbo era Dio. Siccome tutto e tutti siamo in Dio questa frase poteva significare anche che ad un Angelo era stata deputata la Sapienza e perciò anche in questo caso si poteva dire, oltre che per Gesù, che il Verbo era Dio, poiché gli Angeli sono Esseri o Forze spirituali o incarnazioni di Energie, Virtù o Qualità divine 12 . Non ci ho pensato molto, anche perché avevo lavorato ieri al saggio su Gesù e avevo letto qualcosa ieri sera sull’argomento, ma era tutto incentrato sul Signore Gesù. Quindi è stata un’intuizione. Immediatamente dopo ho percepito questo complimento: “ Bravo, il signor Ceccarini “; dovrebbe essere l’Angelo della Sapienza. Quindi, a parte che ringrazio per il complimento, che è anche un conforto, i primi tre versetti del Vangelo di Giovanni si possono interpretare anche così: Prima della Creazione il Verbo/Parola/Rivelazione esisteva a livello di pensiero nella mente infinita di Dio. Il Verbo era presso Dio anche perché il Signore deputò ad un Angelo la Sapienza, ma siccome l’Angelo è una creatura di Dio intelligente, pura, devota e obbediente si può ben continuare a dire che il Verbo era 11 Giancarlo Vigorelli, Il Gesuita proibito, Il Saggiatore 12 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 88, Mediterranee 24
  25. 25. Dio, perché niente esiste al di fuori di Lui in quanto è Assoluto. Poi il Verbo si incarnò nel Signore Gesù. Mi è sempre rimasta in mente questa frase che ho letto in uno dei libri dei Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77: “ Dio crea gli esseri e gli esseri creano i mondi “. All’inizio non riuscivo a spiegarmelo bene perché identificavo gli esseri con gli uomini, mentre per esseri si devono anche intendere quelli inferiori a cominciare dai cristalli della materia. Ciò posto, però, gli esseri cui i Maestri predetti facevano riferimento sono gli Angeli, incluso i ribelli. Il Signore Gesù ha detto, infatti a Jakob Lorber nel XIX° secolo: << … In che modo però Lucifero, la cui caduta era avvenuta solo a causa di un errore, si sarebbe in seguito conquistata la possibilità di rimediare a questo errore ? Per quale motivo gli spiriti rimasti fedeli avrebbero meritato l’annientamento ? E. infine: dove sarebbe la Mia saggezza se Io non avessi riconosciuto e previsto fin dall’inizio la possibilità di una caduta ? E soprattutto: dove sarebbe il Mio amore, se esso non avesse rinunciato alla distruzione, trovando anzi nella saggezza un mezzo per ricondurre gli esseri perduti alla luce della conoscenza e farli rimanere nel giusto equilibrio delle qualità polari ? Non rimaneva dunque che la seconda via, quella che voi vedete realizzata nella creazione materiale… Ora vi sarà anche chiaro come mai Lucifero creda di aver dovuto agire come ha agito, affinché la Materia potesse essere creata; un errore in ogni caso, perché il fine della mia creazione non è la materia, bensì soltanto la libera conoscenza, l’amore e la comprensione della Divinità da parte degli esseri usciti da Me: la materia è stata soltanto un mezzo. Lucifero insistette in questo suo secondo errore e si perse negli estremi delle sue qualità polari, ingannando se stesso nell’idea di dover conservare la materia. Egli volle regnare facendosi principe della materia, che egli considerava sua proprietà e oscurò quindi sempre più gli esseri umani che andavano formandosi, poiché la lotta con Dio gli sembrava grande, magnifica e conservatrice della vita. Questo spiega anche il mistero della Mia incarnazione, che doveva infrangere la materia, che altrimenti, perdendosi Lucifero sempre più nelle asperità del polo opposto, sarebbe divenuta via via più dura. La mia incarnazione significò quindi una sosta e mostrò come ci si poteva liberare dall’idolatria e dall’adorazione delle qualità polari; doveva dimostrare (e questo era il fine primo) come la morte che lega gli uomini alla materia e ai suoi piaceri possa essere superata e vinta, e anche che la vita non si svolge nella materia, ma nello spirito e che quella è solo una prigione di questo. Gli spiriti caduti che si erano volontariamente allontanati da Me e avevano intrapreso la via sbagliata, non potevano e non volevano saper niente di progresso, di perfezionamento; tuttavia, per non sbarrare loro completamente la strada, furono poste in condizioni in cui, ferma restando la loro libertà personale, possono tornare indietro quando vogliono. Per questo fu ora creato il mondo materiale, l’intero universo, l’uomo. In lui, a seconda del grado della loro malvagità, gli spiriti furono rivestiti di materia, esposti a lotte, tentazioni e dolori; in primo luogo per portarli gradualmente, attraverso queste condizioni 25
  26. 26. di vita, alla comprensione dei loro errori, e in secondo luogo per dare inizio in questo modo anche al loro volontario ritorno: perché ovunque per prima cosa c’è il principio di libertà, e il principio del perfezionamento viene come secondo… . Tutta la terra e gli innumerevoli altri corpi celesti sono formati dalla grande anima di Satana: tutta la creazione visibile consiste solo di particole del grande spirito di Lucifero e dl suo seguito bandito e caduto nella materia. Dio, che è eterno amore e compassione, non avrebbe mai potuto annientare Lucifero, perché ciò che Dio ha chiamato una volta alla vita può si cambiare forma e passare da una meno nobile a una più nobile, o viceversa, ma non può mai essere annientato 13 . >>. Il Signore Dio ha delegato agli Angeli fedeli innumerevoli compiti per la vita, tra cui quelli della fertilità della Terra, per la precisione delle orbite dei pianeti, per sovraintedere agli esseri minerali, vegetali, animali e a molte altre funzioni riguardanti la Natura 14 . Anche il Signore Gesù si è avvalso in Terra degli Angeli e ciò emerge da diversi episodi evangelici, tra cui quello in cui intimò all’Angelo del lago di Tiberiade e agli Angeli dei venti di calmare acque e venti. Gloria, lode e gratitudine agli Arcangeli e agli Angeli fedeli a Dio. 8-3-2001 GLI ANGELI E LA LORO LIBERTA’ Percezione: mentre ho immaginato la sommità del cielo con gli Angeli, uno accanto all’altro, tutti vestiti di bianco e innumerevoli, mi sono visto in mano tre fogli di un blocco notes, grande, a quadretti, parzialmente scritti. Penso che le Immagini significhino questo: figlio, nel saggio che stai scrivendo su Gesù amplia il paragrafo destinato agli Angeli. Più tardi, quando mi sono svegliato è apparso questo titolo nella mia mente “ La libertà degli Angeli “. Significa questo: siccome non hai ancora parlato della libertà degli Angeli parlane. Gloria, lode e gratitudine agli Arcangeli e agli Angeli. E grazie dei suggerimenti, anche se non ho intuito chi me li ha dati. Non credo che siano gli Angeli perché penso che siano più formali come dimostra, ad esempio, l’Angelo della Sapienza che mi chiama Signor Ceccarini ( 6-3-2001 ). 10-3-2001 “ PER TUTTA LA VITA “ – “ LA RISPOSTA DELL’ANGELO DELLA PACE “ Prime Immagini: mi sono trovato in una via di una città antica; era buio. La strada era illuminata dalla luce della luna. Non c’erano altre luci, nessun passante e nessun veicolo. La strada somigliava ad una parte, verso la metà, di quella che da Piazza della Stazione a Firenze porta a Piazza del Duomo. Pensiero: stavo ancora ripensando agli Angeli, a quanto sono numerosi e ne ho dedotto che il Creatore ha assegnato le Sue tantissime qualità a tantissimi Angeli, ad ognuno una qualità, così come le funzioni della natura ( ad Esempio l’Angelo della Pioggia ). Il Padre-Madre – Dio ha 13 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagine 161 e 162, Armenia 14 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 85 e ss, Mediterranee 26
  27. 27. assegnato agli Angeli anche le funzioni della Creazione, ad esempio i paesaggi all’Angelo del Paesaggio. E della vita ( ad esempio all’Angelo di ogni specie vegetale ). Seconde Immagini: mi sono ritrovato in mezzo alla strada delle prime Immagini; questa volta una donna con un scialle in testa, mi è passata davanti per attraversare la strada, dopodiché si è voltata e mi ha guardato. Mi è sembrata più spaventata che sorpresa. Percezione: subito dopo ho percepito questa frase “ Per tutta la vita “. Non l’ha detta la donna. Chi l’ha detta allora ? Forse un Angelo per i pensieri di prima sugli Angeli e sulle mansioni o funzioni assegnati loro dal Signore Dio. Mi piacerebbe proprio un patto con gli Angeli per tutta la vita. Lo accetto con gratitudine, anche se non so chi me l’ha proposto. Io farò del mio meglio per diffondere la conoscenza di quello che Voi Angeli fate per la Vita; accetterò volentieri i Vostri suggerimenti e insegnamenti, perché Voi conoscete i miei limiti. Da quando mi ha parlato l’Angelo della Sapienza mi sento sempre leggero nella zona del plesso solare, come se fosse stato alleggerito di qualcosa, forse un residui di inquietudini ancestrali. Grazie mille, eterne. Il sogno: ci hanno regalato, consegnandole a casa, una statua della Madonna e una di Gesù giovane, ambedue flessibili. La Madonna aveva anche una poltroncina moderna di color giallo chiaro. Poi mi hanno regalato anche una cialda con impressa la Madonna in trono con un abito regale di prevalente color celeste. Io ho mangiato la cialda, ma quando sono arrivato al volto mi sono detto, ma non ti vergogni a mangiare anche quello ? E così l’ho messo nel taschino. Non so bene che cosa significhi il sogno, tranne che Qualcuno, in Cielo, mi ha fatto dei doni per la mia devozione alla Madonna. Seconda Percezione: ore 5,30 circa . Ho percepito questa domanda: “ Volevi parlarmi ? “. E subito dopo: “ Parlarmi di cosa ? “. Stavo pregando. Non so di Chi si tratta. Non mi pare che volessi parlare con qualcuno. Terze Immagini: mi sono trovato per strada e ho incontrato una donna con l’ombrello aperto perché stava piovendo. Penso che la mia tappa in città prosegue. Teofania: ho chiesto all’Angelo della Pace a che punto sono le trattative in Palestina. La risposta è stata: “ Teppismo... esercito militare “. Mi pare significhi: dalla parte dei Palestinesi il teppismo e dalla parte degli Ebrei l’occupazione militare. La prima parte sbaglia nel difendere con il terrorismo i propri diritti, la seconda deve attribuire ai Palestinesi la piena libertà dei territori amministrati dall’OLP. E se le parti in conflitto si decidessero ad offrire l’altra guancia come insegna il Signore Gesù ? Ora chiedo ad Arafat di far smettere il teppismo, anzi lo chiedo al mio Angelo Custode affinché lo faccia chiedere ad Arafat dal suo Angelo Custode. Nessuna risposta. Ad Israele chiedo di riconoscere la sovranità dei Palestinesi nei Territori a loro assegnati. Quarte Immagini: sono uscito da una casa; poi, in auto, insieme ad altre due persone mi sono trovato in una zona collinosa; lì ho preso una strada parallela a quella che dovevo prendere. Sulla 27
  28. 28. strada c’erano grosse pietre, ma la macchina non le ha urtate come credevo. Poi ho rallentato ancora. La salita erra piena di pietre, ma più piccole; salivo a fatica mentre calava l’ombra tutt’intorno, ma vedevo sempre abbastanza. La strada diventava sempre più ripida e pietrosa; ormai era una mulattiera, ma andavo avanti lo stesso senza sentire alcun colpo alla carrozzeria ( ma ero stupito di non aver sbattuto contro le due prime pietre che sembravano massetti ). Mentre la velocità dell’auto decresceva le ombre si infittivano. Mi pare che le Immagini significhino questo: che sto commettendo uno sbaglio; appena mi sono accorto che quella che stavo percorrendo non era la strada giusta, avrei dovuto tornare indietro. Gli errori vanno corretti subito. Ho capito l’errore che ho commesso: alcuni mesi fa ho accettato un nuovo incarico professionale di breve durata per le insistenze di un vecchio amico, Direttore di banca, il quale non ha accettato un mio no come risposta. Questo lavoro mi ha impegnato più di quanto era presumibile, ma non troppo. Ma il Cielo non vuole che io lavori; qui sta l’errore. Il secondo sogno: prima di queste Immagini avevo sognato di trovarmi in una casa dove abitava una famiglia straniera la cui figlia si era sposata con un italiano. L’italiano era un drogato. Io gli stavo spiegando i pericoli che correva e come doveva comportarsi per risolvere i tanti problemi che aveva creato a quella famiglia, ma siccome non voleva capire – anzi ha detto che sarebbe andato a rubare duecento milioni, allora gli ho parlato severamente. Poi ho salutato tutti e me ne sono andato. Le quarte Immagini sono iniziate subito dopo il sogno; perciò possono essere collegate a questo. Gloria, lode e gratitudine a Dio e all’Angelo della Pace. 12-3-2001 “ I LATI ANOMALI DELLA NOSTRA NATURA “ Percezione: ho percepito questa frase: “ I lati anomali della nostra natura “. Tutti ne abbiamo, ma dovremmo rifletterci bene sopra al fine di conoscerli meglio; forse ogni lato anomalo simbolizza un difetto spirituale che dobbiamo superare. Per conseguire tale risultato abbiamo una via, quella di esercitare una costante attenzione a ciò che si fa e ai veri motivi per cui lo si fa; se ponessimo tale attenzione a ciò che si fa e si pensa avremmo la costante autoconsapevolezza della nostra vera natura e dei relativi lati anomali della nostra personalità. I Maestri del Cerchio Firenze 77 insistono particolarmente sul conoscere noi stessi 15 . E anch’io, nel mio piccolo, lo raccomando. Immagini: mi sono tolto dalla testa un pezzo di sostanza nera a forma di asola, spessa un dito, che andava dalla fronte alla nuca ( disegno ). Mi pare che le Immagini significhino questo: l’asola rappresenta l’egoismo, l’egocentrismo e il complesso istinti, sensi, bisogni e desideri che noi soddisfiamo finché non si comprende che Dio ha previsto un piano per ognuno di noi e che quel piano dobbiamo mettere in pratica. Quando si capisce che la materia e la carne sono strumentali allo 15 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 54, Mediterranee 28
  29. 29. Spirito che è in noi e che lo Spirito ha uno o più scopi da conseguire durante un’incarnazione terrena, allora si comincia ad agire secondo i desideri dello Spirito che si manifestano più chiaramente in noi, anche per effetto dell’aiuto che il Cielo ci dà, così come questo Diario dimostra. Se si cammina sul nostro sentiero spirituale ignorando gli istinti, i sensi e riducendo i bisogni all’essenziale, allora arriva anche il giorno che si comprende la ragione della nostra incarnazione e che si fa parte di un tutto. Così facendo possiamo capire ed eliminare uno più lati anomali della nostra natura. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 13-3-2001 DIO, GLI ANGELI E NOI Riflessioni: Gli Angeli sono figli di Dio, come lo siamo noi. Essi hanno molta libertà e ne godono e ne apprezzano il valore. Essi sono consapevoli della felicità che loro deriva dal buon uso della loro libertà. Essi hanno una precisa individualità, anche se diversa dalla nostra, così come la loro intelligenza e conoscenza degli scopi della loro vita.. Gli Angeli della natura conoscono e sviluppano gli schemi di luce che provengono dal Creatore 16 . Essi hanno innato il senso dell’obbedienza, ma non per questo sono automi poiché hanno anche una loro precisa volontà e perciò non sono automi. Tutt’altro; infatti sappiamo che molti Angeli si ribellarono a Dio e divennero Demoni, così come Lucifero, ribellandosi, divenne Satana; costoro furono cacciati dal Paradiso e confinati nella materia 17 . Prime Immagini: ho visto un uomo impellicciato che aveva la neve fino all’inguine; avanzava con fatica imprecando. Quest’uomo simbolizza la differenza tra Angeli e uomini rispetto alla vita. Gli Angeli fanno qualunque cosa con gioia, anche la più difficile 18 , e perciò tutto riesce Loro facile anche perché lavorano per Dio e per la Vita. Al contrario noi facciamo qualunque cosa controvoglia, imprecando e perciò tutto ci riesce penoso, anche perché noi si fa tutto per egoismo e egocentrismo. Seconde Immagini: ho visto uomini che urlavano nel buio: prima uno, poi l’altro. Al secondo ho mostrato la croce del corona del Rosario che avevo con me. Uomini che urlano in tal modo sono uomini che vogliono spaventare o prevaricare qualcuno. Ecco una delle differenze tra uomini e Angeli; i primi son tutti gentili e disponibili; si sentono a disposizione della vita e quindi a disposizione del Tutto. Fanno sempre il loro dovere e lo fanno con gioia poiché collaborano tutti per fare la volontà di Dio. Gli uomini sono diversi, pensano soprattutto a se stessi. Alcuni cercano di imporre la loro forza e la loro volontà per asservire o spaventare gli altri. I Demoni sono peggiori di noi. 16 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 93, Mediterranee 17 Jakob Lorber, Il Signore parla, pagina 157 e ss, Armenia 18 Dorothy Maclean, Spiriti di Natura, pagina 95, Mediterranee 29
  30. 30. Terze Immagini: riflettevo sulla vita delle persone, quando una donna di mezza età, con i capelli biondi, gli occhi celesti e il viso rotondo mi ha chiesto con un dolce sorriso: “ La gente sa dove si va ? “. Molta gente, la maggior parte, non crede che tutti si stia andando, chi pianissimo, chi piano e chi più velocemente verso la stessa meta, l’unione con Dio. Molti lo sanno e non ci credono. Credo che siano pochi quelli che camminano sulle vie del Signore, cioè osservano i Suoi comandamenti al meglio delle loro possibilità umane, consapevoli delle loro povertà. Gli Angeli, invece, fanno la volontà di Dio e perciò sono tutti pieni di gioia. In effetti molti uomini, troppi, non sono consapevoli che momento per momento, ora per ora, giorno per giorno siamo in marcia incalzati dal tempo per conseguire gli scopi della nostra incarnazione terrena. Ciononostante siamo tutti in cammino verso l’unica meta per tutti. Siamo tutti in cammino fino all’ultimo respiro, vita dopo vita 19 , verso la meta divina, la riunione consapevole con il Padre-Madre-Dio 20 . Quarte Immagini: ho visto un uomo giovane dal sorriso aperto e con uno scintillio negli occhi blu che ha detto “ Molti lo fanno “. Queste Immagini sono collegate con le precedenti. Quinte Immagini: ho visto una bottiglia di champagne su di un vassoio scivolare da un piccolo pendio; sull’etichetta c’era scritto “ Le grand blanc…”, cioè le grand blanc, con le sillabe e le consonanti grosse. Il significato mi sembra chiaro brindiamo in onore dei molti che vivono il Vangelo al meglio delle loro possibilità per fare la volontà di Dio. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 15-3-2001 UNITI AL FIGLIO - PIETA’ PER GLI ANIMALI Prime Immagini: ho visto un piccolo tubo di materiale trasparente; era pieno di un liquido bianco che dovrebbe simbolizzare la Purezza. Poi ho visto una piccola croce, sempre di materiale trasparente. Io stavo pregando con il Rosario in mano. Penso che quando si prega ci si unisce al Figlio. Seconde Immagini: ho visto una vacca uscire da un fabbricato; la porta era simile a quella davanti a casa nostra, a Sillicagnana durante la guerra. Fuori c’era un grande prato con un’erba verde splendente. Il prato era chiuso da una staccionata di rete metallica. Il Cielo mi fa rilevare come le vacche devono essere allevate. Oggi le povere bestie sono carcerate, costrette da barre di ferro a vivere nei capannoni, quasi immobili, mangiando cibi artificiali. E’ una grande colpa alla quale seguirà una correzione per chi le fa vivere così. A questi animali l’uomo ha cambiato la vita: pietà per loro. 19 Thorwald Dethlefsen, Vita dopo vita, Mediterranee 20 Cerchio Firenze 77, La Fonte Preziosa, pagina 267, Mediterranee 30
  31. 31. Terze Immagini: ho visto un quadratino di stoffa blu ( 3 cm x 3 cm ) con due parole che non ho fatto a tempo a leggere. Gloria, lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo. E alla Madonna. 16-3-2001 LA MADRE SPIRITO SANTO MI MANDA A PRENDERE IN AUTO – I FRATELLI CON I QUALI VIVO NELLO SPIRITO – “ COMPRENDI BENE QUESTI ESSERI, REVO “ Prime Immagini: mi trovavo per strada, a piedi; era notte; ho girato a sinistra e ho visto un auto a circa cento metri di distanza; aveva i fari rotondi accesi. Era un’auto di anni fa. Dov’ero ? In una via simile ad altre che ci sono a Livorno o in qualsiasi altra città italiana nelle vie vecchie con case basse. Io penso che la Madre Spirito Santo mi abbia mandato a prendere dopo che ho finito il lavoro professionale. Le Immagini della strada accidentata e ripida erano state chiare. Ma ora, grazie a Dio riprendo il mio cammino. In qualche modo mi sono separato dal mio servizio, e in un certo senso dal Cielo. La strada parallela, ma pietrosa e in salita non dovevo prenderla. E dovevo tornare indietro prima. Seconde Immagini: sempre di sera ho visto cinque o sei persone in bicicletta con i faretti accesi venire dalla mia parte. Sembrava che facessero una volata. Erano i miei fratelli più vicini, quelli con i quali condivido una coscienza. Mi sono venuti incontro per farmi festa. Teofania: Pensavo agli Angeli che sono intorno a noi. Poi mi son detto o mi hanno detto: “ Comprendi bene questi esseri, Revo “. Dovrebbe essere il Signore Gesù ad avermelo detto. Nota: in questi giorni sto leggendo un bel libro sugli Angeli di Paola Giovetti, ma quello che li supera tutti è il libro di Dorothy Maclean della Comunità di Findhorn, Spiriti di Natura, edito da Mediterranee. Terze Immagini: mi sono detto: “ Veramente, chi può saperlo ? “. Una donna giovane con capelli scuri mi ha risposto: “ Saperlo ? Sì, senz’altro “. Ma io ora non ricordo più che cosa si doveva sapere. Gloria, lode e gratitudine alla Grande Madre Spirito Santo. 18-3-2001 “ TI AMO TANTO “ Percezione: Qualcuno mi ha detto “ Ti amo tanto “. Sono stupito come al solito. Non faccio ipotesi, non mi pare corretto. Ma ringrazio, questo sì che posso farlo. Prime Immagini: ho visto una casseruola con olive nere cotte nell’olio. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. Seconde Immagini: ho versato in una tanica quadrata di plastica una bottiglia di liquido rosso, probabilmente vino. Forse significa che mi sto formando una riserva di energia. Gloria, lode e gratitudine all’Amore. 31
  32. 32. 19-3-2001 IL SIGNORE APPENA DEPOSTO DALLA CROCE Visione: pensavo ad un amico troppo rigido che non vuol capire e alle difficoltà che abbiamo a vivere il Vangelo, a confrontarsi con il Vangelo, quando ho visto il Signore Gesù appena deposto dalla croce. L’ho visto per un attimo. Immaginiamoci la Sua Mamma, San Giovanni e le pie donne. Il messaggio mi pare sia confronta figlio le vostre difficoltà con quelle che dovette affrontare il Signore sulla Croce. Per molti di noi sembra a volte che il Signore sia vissuto e morto per nulla. Molti di noi sono anche presuntuosi. Ho portato all’amico che presume di insegnare agli altri un libretto di Don Zeno di Nomadelfia, che insegna molto, ma da quanto mi ha detto l’ha letto come se fosse una novella, senza cercare di imparare qualcosa. Seconde Immagini:Pensavo ancora all’amico che non vuol rendersi conto delle difficoltà di interpretazione dell’Antico Testamento quando ho visto un grosso coltello con il quale è stato tagliato il nervo, o non so che cosa, che univa due ossa lunghe scarnite. Il messaggio mi pare che occorre essere molto chiari con lui. Recentemente ha discusso con due diverse persone che probabilmente avevano ragione, ma a me lui ha detto che ha scosso la polvere dai piedi dopo che loro non hanno dato ascolto alle sue parole 21 . Io mi sono limitato a dirgli che il Signore l’ha detto ai Suoi apostoli di scuotere la polvere dei piedi quando i Giudei non li accoglievano o non ascoltavano le loro parole. Ma non mi risulta che l’abbia detto mai più detto a qualcuno. Terze Immagini: ho dato da bere ad un uomo una medicina contenuta in un bicchiere a stelo tipo vino; io tenevo il bicchiere in mano e lo facevo bere. Spero vivamente che ciò che gli ho detto con decisione, ma con rispetto, sia la medicina di queste Immagini. In tal caso l’ha presa ed io sono contento per lui. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù che tanto soffrì per noi. E non solo sulla croce. 20-3-2001 IL BAMBIN GESU’ Prime Immagini: pensavo alla libertà e concludevo che dobbiamo guadagnarcela anche sotto l’aspetto spirituale. Stavo dicendo questo a qualcuno che non ricordo. Dopodiché ho visto scendere gli scalini diseguali di una casa molto modesta da una donna vestita di nero come ai tempi di mia nonna Armida ( e che ora si possono vedere in alcuni paesi della ex Jugoslavia ). Forse la donna è uscita di casa perché non era d’accordo con me. Visione: ho visto da lontano un bambino che indossava una tunica rossa. Il bambino aveva in testa un cappellino che sembrava il cocuzzolo di una montagna, dato che era stondato in cima; indossava 21 Vangelo di Matteo 10, 11-15 32
  33. 33. una tunica rosso sangue, ma era strano il colore della pelle. La pelle era gialla , ma molto più gialla di quella dei popoli orientali. La pelle del bambino era talmente gialla, da potersi definire luminosa, tanto da impedire di vedere le fattezze del Suo volto. Ne deduco che era Gesù Bambino perché il giallo simbolizza la Divinità. Gesù era troppo lontano per poterlo riconoscere – e poi con quella pelle – ma io penso che fosse Lui; avrà avuto una decina di anni; io l’ho visto anche a quell’età, anni fa. Ieri riflettevo sulla Divinità del Signore Gesù. Il Bambino ha fatto pochi passi prima di sedersi su una sedia con lo schienale alto. La pelle del suo viso emanava tal Luce gialla che offuscava i lineamenti del Suo volto anche in questa occasione Gloria, lode e gratitudine al Bambino Gesù. 21-3-2001 ENERGIA Mi sono versato in un bicchiere fatto a goccia, tagliata con il gambo lungo, un liquido simile al marsala; me ne sono versato mezzo bicchiere. Dovrebbe significare che mi è stato consentito di attingere direttamente alle Energie. Grazie mille, eterne. 23-3-2001 L’ANNO DELLA SUA BENEDIZIONE Prime Immagini: ho scritto su di un foglio di questa misura ( circa la metà di un foglio di carta quadrotta: “ Dio disse: sin da bambini traccino ….” . Mi pare che la frase possa completarsi con “ il loro cammino spirituale “. Naturalmente sarebbe una bella cosa, anzi bellissima, ma i bambini debbono nascere nella famiglia giusta, come certi sacerdoti che hanno avuto genitori santi. Seconde Immagini: pensavo a chi interpreta la Bibbia secondo la carne, quando ho visto una mano sinistra arrossata dal sangue che usciva da una setola aperta nel palmo, sotto il pollice. In altri termini chi interpreta la Bibbia deve farlo tenendo presenti gli scopi dello Spirito di Dio, altrimenti ci saranno conseguenze sulla sua salute poiché il dolore dona comprensione. Percezione: ho percepito “ L’anno della sua benedizione “ ( da parte di Gesù). Riguarda una donna, ma non so chi sia. Terze Immagini: ho visto una striscia di quattro santini, ma ho visto bene solo i primi due. Erano santini della Madonna: uno era celeste, l’altro rosso; non avendolo scritto, immagino che il colore riguardi i vestiti che indossava la B.V. Maria. Quarte Immagini: ho visto un bollettino di c/c postale. Ho capito, provvederò. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna. 24-3-2001 ALIMENTAZIONE UMANA 33
  34. 34. Ho visto alcuni locali arredati con mobili nuovi e ho intuito che erano predisposi per l’alimentazione umana. Poi ho visto un’area all’esterno, ma non la ricordo più. Penso che le Immagini significhino che l’umanità deve ripensare la catena alimentare e ritornare alla natura, perché ci sono troppe sofisticazioni, per non dire veri e propri attentati alla salute umana. Ne deduco anche che l’umanità deve portare giustizia nella distribuzione delle risorse alimentari. E’ intollerabile che ci siano milioni di persone che soffrano fame e sete, mentre nel Nord del mondo si spreca anche il cibo. Bisogna tornare a camminare sulle vie del Signore, vivendo, cioè, i Suoi comandamenti. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 25-3-2001 LA PALLA E’ ENTRATA IN BUCA Prime Immagini: ho visto una palla da biliardo entrare in buca. Il mio volto era all’altezza del piano del biliardo, nel punto opposto alla buca. Penso significhi che la palla l’ho tirata io e soprattutto significa che l’amico testardo che fa troppi sbagli ha beneficiato dei miei consigli. Questo è importante, poiché è un incarico che mi è stato dato; averlo assolto per me è molto importante. Seconde Immagini: ho spezzato un pezzo di pane; c’erano anche pomodoro e olio d’oliva. E’ cibo spirituale del quale ringrazio. Terze Immagini: ho visto una piccola pigna di uva bianca, con acini piccoli. L’ho presa scegliendola tra altri frutti. Siccome associo l’uva e il vino allo Spirito mi pare che le Immagini significhino che ho assunto Spiritualità. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e all’Angelo della Spiritualità. 26-3-2001 IL CAMPANILE BOMBARDATO – CRIMINI CONTRO GLI ANIMALI Prime Immagini: pensavo ad una Parrocchia dove un tempo non lontano i fedeli erano presenti e numerosi per la recita del Rosario, ma ora la maggior parte va a pregare altrove. Poi ho visto due sole Immagini sopra ai tetti di un quartiere o di un paese; nella prima Immagine il campanile si ergeva su tutte le case. Nella seconda Immagine il campanile era ridotto ad un moncherino sopra i tetti, come se fosse stato bombardato. Le persone che hanno causato questa situazione non si immaginano la responsabilità che si sono prese. Mi dispiace anche per loro. Queste due Immagini mi hanno ricordato le lettere di Gesù alle sette chiese. Seconde Immagini: su di una gradinata ho visto, in mezzo a tanti adulti un bel gruppo di persone che indossavano indumenti sportivi e quindi immagino che erano giovani. I giovani indossavano in prevalenza giacconi a vento bianchi, con alcune piccole strisce celesti sulle maniche. Mi pare che la speranza di quella Parrocchia si fondi sui giovani. 34
  35. 35. Percezione: prima delle seconde Immagini alla mia mente era arrivato l’inizio di una frase: “ Bisogna affermare il principio …”. Penso che la frase debba essere completata così: che la Parrocchia è un’istituzione alla quale si deve obbedienza e rispetto indipendentemente dalle persone che la guidano. Terze Immagini: pensavo agli animali degli allevamenti moderni ridotti in schiavitù e alimentati contro natura. Dopodiché ho visto su di un lenzuolo dei fili sottilissimi, lunghi e neri, che si muovevano quasi attaccati l’uno all’altro. Li ho presi ed allora ho visto di che cosa si trattava: in cima ai fili c’era un mazzetto di piccoli fogli di plastica trasparente, attaccati a due a due, dove avevano rinchiuso una formica; ognuna separata dalle altre, ma in qualche modo unite in quei lavori forzati. ( il trasporto di quei lunghi fili ). Ecco uno dei tanti crimini dell’uomo. Tutti gli allevamenti di animali tenuti in stato di costrizione e alimentati contro natura sono delitti dei quali gli allevatori, i commercianti e altri, ognuno secondo la sua responsabilità, dovranno rispondere. Ci sono anche coloro che si limitano a mangiarne, ma anche questi hanno un parte di responsabilità perché non dovrebbero comprare gli animali di cui sopra, siano essi bovini o galline. Per me il Signore Dio ci ha affidato gli animali affinché ne avessimo cura e in cambio ne traessimo vantaggi onesti: il latte, le uova, un aiuto sul lavoro e simili, ma non ha certo inteso che ci comportassimo barbaramente facendo loro del male e facendoli vivere contro natura. Quarte Immagini: ho visto un bambino di cinque o sei anni al quale ho chiesto se aveva fatto ciò che gli avevo detto di fare. Mi sono abbassato e gli ho chiesto “ Perché non mi hai fatto il favore che ti ho chiesto ? “. Il bambino è rimasto zitto, ma la sua bella bocca si è modificata: in pochi istanti le sue labbra sono diventate leporine. Nel giorno del nostro Giudizio personale ci sarà fatta la stessa domanda. E anche a noi sarà data una correzione per non aver capito che con Genesi 9.3 il Signore ci ha chiesto un favore, dandoci in cambio i frutti onesti degli animali. Quinte Immagini: ho visto il triciclo di un venditore ambulante di bambole. Era fatto come una scala: su ogni scalino erano esposte le bambole. Mi pare significhi: figli, tornate innocenti come bambini. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 28-3-2001 Prime Immagini: ho visto una bottiglietta con il tappo celeste. Penso che sia una medicina spirituale per la quale ringrazio sentitamente. Seconde Immagini: avevo un depliant in mano o un libretto e stavo leggendolo. Il messaggio mi pare sia: figlio, continua ad approfondire la conoscenza della vita. Terze Immagini: Prima avevo controllato i miei denti fino a quello del giudizio, che era stato riparato. Il Messaggio è figlio, abbi giudizio, comportati sempre bene e ricordati che non si può 35
  36. 36. pensare alle cose del cielo e della terra insieme perché o si trascura le une o le altre. Tu devi dedicare il tuo tempo al tuo servizio. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 30-3-2001 ENERGIA E DOLCEZZA Prime Immagini: ho visto una cannella dalla quale usciva un filo d’acqua. Penso che sia Energia alla quale posso attingere e per la quale ringrazio moltissimo. Seconde Immagini: ho visto alcune piccole uova di Pasqua di cioccolato in un soprammobile formato da due mani congiunte. Le uova non erano poche perché riempivano il soprammobile. Penso che si tratti di Dolcezza per la quale ringrazio sentitamente. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 6-4-2001 GLI SPRECHI DELLA SANITA’ – NON DIMENTICARTI LE CINQUANTAMILA LIRE Pensavo allo stato della Sanità in Italia e nella mia ingenuità speravo che il passaggio alle Regioni non fosse motivata da motivi egoistici, quando una parola è entrata nella mia mente: “ Invidia “. Poi ho visto una grande stanza con le grandi finestre tutte aperte; c’era molta luce, ma nel mezzo della stanza c’era una cancellata di ferro alta un metro che circondava una scala che portava ad un piano inferiore. Il messaggio mi pare questo: figlio, non farti ingannare dalle apparenze. I politici, a livello regionale, vogliono appropriarsi, regione per regione, di una gallina d’oro del pollaio romano della sanità. Le spese aumenteranno. La ricchissima torta se la spartiranno in tanti, invece che in pochi, ma i costi aumenteranno sulle spalle del popolo italiano. Percezione: questa è proprio bella ! : Ho percepito “ Cinquantamila lire, non te le scordare eh, che poi ce l’hai in tasca ! “. Ho capito a chi si riferiscono; ho, sulla scrivania, la busta dell’associazione Mir I Dobro di Viggiù (VA) che fa capo a Padre Jozo ( che ho conosciuto in un convento di frati francescani vicino a Medjugorje ). Da quanto percepii quando lo conobbi ne dedussi che era un sant’uomo. E’ il frate che aiutò i bambini di Medjugorje contro il regime comunista. Tornando al versamento che volevo fare da alcuni giorni, Qualcuno in Cielo, non so come, ha guardato nel mio portafoglio. Effettivamente c’era un biglietto da cinquantamila lire 22 ! Gloria, lode e gratitudine a Dio. 7-4-2001 LA FERRARI – “ LA SALVEZZA E’BATTAGLIA “ Prime Immagini: ho visto la parte anteriore di una Ferrari muoversi lentamente verso di me. Il marchio con il cavallino rampante era del solito color rosso vivo. La carrozzeria era color celeste. 22 I maestri invisibili del Cerchio Firenze 77 insegnano che dal piano astrale molte Entità possono vedere nel piano fisico. 36
  37. 37. Nei giorni scorsi, siccome non ho il mio Io umano ancora domato e i miei limiti sono sempre rilevanti ho chiesto al Signore che mi aiutasse a migliorarmi perché da solo non ce la facevo. La risposta è chiara: Il Signore potenzierà velocemente la mia spiritualità in modo che possa dominare il mio Io umano o piccolo sé. Se ricordo bene la richiesta l’ho fatta alla Madonna e a Gesù Bambino. Percezione: pensavo alla riunione di ieri sera del Consiglio Pastorale della Parrocchia di San Simone e dell’Immacolata Concezione perché non mi era piaciuta l’animosità di alcuni, da una parte e dall’altra nel difendere le proprie tesi. Dopodiché ho percepito “ La Salvezza è battaglia “. Il messaggio è chiaro ed è multiplo: ogni vicenda della vostra vita è per voi occasione di contrasto per difendere, ognuno, i propri punti di vista. E’ del tutto normale che sia così purché non si ecceda. Perciò tu partecipa, ascolta, esponi le tue opinioni per aiutare chi è troppo rigido a riflettere sulle sue posizioni, ma non estraniarti come volevi fare. Ogni vicenda è utile per imparare, anche quando ti piacerebbe che si svolgesse diversamente. E per quanto di riguarda non lasciarti mai coinvolgere in un diverbio e non criticare perché vorresti che qualcuno fosse meno aspro nell’esporre le sue idee. Qualcuno crede di far bene così e qualche altro perde la pazienza, come capita anche a te. Va bene, grazie Gloria, lode e gratitudine alla Madonna e a Gesù Bambino. 10-4-2001 L’ESALTAZIONE DELLA CROCE – DOMINARE SE STESSI Percezione: ho percepito tre parole. “ L’esaltazione della croce “. Bisogna elogiare la croce, poiché il Signore Gesù soffrì insopportabili dolori. I nostri dolori sono raramente insopportabili e in ogni caso sono la correzione dei nostri comportamenti. Il Signore invece nacque puro, senza peccato; i Suoi dolori furono tutti a nostro beneficio. La sua, a parte la Passione, non fu certamente una vita felice. E nemmeno quella della Madonna. Per saperlo bene bisogna leggere “ L’Evangelo come mi è stato rivelato “, di Maria Valtorta. Bisogna diventare consapevoli delle colpe che abbiamo accumulato durante le precedenti incarnazioni per sostenere le prove della presente esistenza terrena, anche se non si conoscono i peccati che commettemmo. E’ bravo colui che riesce a superare le difficoltà della vita, senza adirarsi, senza lamentarsi, senza cadere nella depressione o nella delusione rimanendo sereno. Chi riesce a comportarsi così, nonostante i suoi limiti umani continua l’evangelizzazione. E’ anche così, penso, che si esalta la Croce, perché non bastano lodi e preghiere, se non si cerca di fare, nel nostro piccolissimo, come Cristo, offrendo a Dio le nostre sofferenze. Pensiero: chi accetta la vita come si presenta, anche le tribolazioni, e rimette tutto nelle mani del Padre Celeste ha vinto se stesso. 37

×