Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Die SlideShare-Präsentation wird heruntergeladen. ×

126 - Il Veggente Cronache 2000, II°sem

Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Veniero Ceccarini
Cronache notturne di un’avventura spirituale
( II° semestre 2000 )
1-7-2000
IL LIBRO E LA CAMICIA
Prime ...
non sono fedele abbastanza ? La fedeltà è molto apprezzata in Cielo; spero di crescere anche in
questa qualità.
Prime Imma...
Prime Immagini: la mia consapevolezza ha scritto “ Dei delitti e delle pene “. Mi pare che sia il
celebre titolo del libro...
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Anzeige
Wird geladen in …3
×

Hier ansehen

1 von 83 Anzeige
Anzeige

Weitere Verwandte Inhalte

Diashows für Sie (20)

Andere mochten auch (20)

Anzeige

Weitere von OrdineGesu (20)

Anzeige

Aktuellste (20)

126 - Il Veggente Cronache 2000, II°sem

  1. 1. Veniero Ceccarini Cronache notturne di un’avventura spirituale ( II° semestre 2000 ) 1-7-2000 IL LIBRO E LA CAMICIA Prime Immagini: mentre riflettevo sugli esordi pubblici di Gesù per il saggio che sto scrivendo sulle Sue azioni e strategie in Palestina 2000 anni fa, la mia consapevolezza teneva un libro tra le palme delle mani. Mi pare significhi che sarà pubblicato e di ciò ringrazio perché è per questo che lo sto scrivendo. Ma non è semplice nonostante che l’abbia già sostanzialmente scritto perché le sole citazioni mi prendono molto tempo. Seconda Immagine: Mi sono visto con una camicia a quadretti piccoli, di vari colori. Non saprei come interpretare questa Immagine se prima non avessi pensato ad un sogno che avevo fatto, durante il quale mi si chiedeva il pagamento di un debito ( ho visto uno scritto sopra la parte esterna di un avviso di una scadenza di una banca ). Nella realtà terrena non ho debiti verso alcuno, grazie a Dio. Siccome ho pensato a quale traversia economica mi potesse portare a far debiti ho concluso che stavo sbagliando a fare simili pensieri negativi. E non mi sono piaciuto sia perché non si deve pensare negativamente, sia perché non si deve cadere negli inganni di Satana. Le Immagini rispecchiano le mie valutazioni su me stesso perché secondo Serena Foglia, i Simboli del sogno, pagina 41, Tascabili Economici Newton, la camicia può rappresentare il rifiuto di intimità con se stesso, quando penso negativamente. Gloria, lode e gratitudine alla SS. Trinità e alla Madonna. 2-7-2000 Prime immagini: ho preso due o tre frutti nella penombra; forse erano mele. Percezione: ho percepito due parole. “ Non sapeva “ Chi non sapeva e che cosa ? Io non stavo pensando a nulla. Nessuna risposta. Terze immagini: ho visto uno spicchio d’arancio tagliato con il coltello; il coltello aveva la punta rivolta verso di me e aveva uno strano colore. Non mi ha convinto; era stato intinto in qualcosa. Penso che stanotte il Nemico tenti di confondermi. Gloria, lode e gratitudine a Dio che mi fa intuire gli inganni diabolici. 3-7-2000 “ SEI TU FEDELE A ME ? “ Percezione: stavo pensando alla comunione spirituale quando ho percepito questa domanda : “ Sei tu fedele a me ? “. Questa domanda mi ha fatto venire a mente la domanda che il Signore fece a Simon Pietro: “ Mi ami tu ? “. Ho risposto subito dopo di si, ma se mi fai la domanda significa che 1
  2. 2. non sono fedele abbastanza ? La fedeltà è molto apprezzata in Cielo; spero di crescere anche in questa qualità. Prime Immagini: in fondo ad una piccola discesa una donna teneva con le mani una bicicletta. Ringrazio per l’aiuto che mi vien dato con la bicicletta. Seconde Immagini: ho visto una donna con al braccio un braccialetto bianco con grosse pietre rosse. Era di costruzione artigianale e quindi antica. Forse la donna era mia figlia Rossella. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 5-7-2000 CIBO SPIRITUALE Ho visto una pentola colma fin quasi all’orlo di brodo di pollo; il pollo galleggiava a pezzi. L’immagine rappresenta cibo spirituale che incrementa un dono dello Spirito ( una virtù o una qualità ); forse si tratta della fedeltà. Ringrazio sentitamente la Madre Spirito Santo. Stamani mi sento particolarmente bene e ringrazio. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo della quale ci dimentichiamo troppo spesso e di ciò mi dolgo. 6-7-2000 “ UNA RIUNIONE ASTRALE “ Ho visto Chica, anzi il suo volto; mi ha detto “ Ci siamo giustificati “. Mi pare uno dei soliti straordinari avvenimenti della mia vita interiore. Ieri sera abbiamo esaminato una certa questione di famiglia, ma come la solito la vediamo da un punto di vista diverso. Lei la vede da un punto di vista pragmatico. Io la vedo da quello della fiducia nella perfezione della vita. E perciò tutto quello che ci accade di bello o di brutto per me accade certissimamente per il nostro vero bene, ovvero per l’ampliamento della nostra coscienza, perché Dio è amore e l’amore persegue il nostro bene. In verità di cose negative in questi ultimi quindici anni ce ne sono capitate parecchie, ma anche di positive e perciò io sono soddisfatto o quanto meno accetto tranquillamente anche le cose negative ( più o meno ). Ciò posto, quel “ Ci siamo giustificati “ significa che su di un piano di esistenza ultrafisico sia Chica che io abbiamo parlato con Qualcuno a noi sovraordinato e a questo Qualcuno ognuno di noi ha spiegato le sue ragioni. Ma di questo colloquio io non ne ho avuto consapevolezza. Gloria, lode e gratitudine al Cielo che non fa quello che vorremmo facesse, ma quello che è bene che faccia. 7-7-2000 PECCATI, PENE E FEDE 2
  3. 3. Prime Immagini: la mia consapevolezza ha scritto “ Dei delitti e delle pene “. Mi pare che sia il celebre titolo del libro di Beccaria. Stavo pensando al peccati degli uomini e alle bestemmie. La risposta è che si è liberi di commettere i peccati e di bestemmiare, ma poi non bisogna lamentarsi delle pene perché per ogni delitto è prevista l’irrogazione di una pena in base alla legge di causa ad effetto, che gli Orientali definiscono karmica. Quindi ogni peccato è un delitto, cioè un crimine per il quale è prevista una pena. La mente del mio corpo astrale è indipendente dalla mente del corpo fisico, oppure e meglio la mente serve indipendentemente tutti e due i corpi ( e ciò che vale per me, vale per tutti gli uomini ). Seconde Immagini: Pensando agli ideogrammi della memoria ho chiesto alla Madonna che chiedesse al Figlio di cancellare tutte le cose negative della mia mente, perché so che Gesù può farlo; infatti nel passato Gli ho già chiesto cose simili e Lui me le ha fatte. Dopodiché ho visto in fondo ad un mobiletto alcune bottiglie di spumante, ma senza etichetta. Il messaggio mi pare chiaro: brinda perché quello che mi hai chiesto sarà fatto. Gli ideogrammi corrispondono a ciò che è scolpito nella nostra memoria. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. 8-7-2000 INCENDIO E PULIZIA DI COSCIENZA Ho visto nell’ombra di alberi o frasche verdissime e alte uscire molto fumo. Il fuoco era alla base, ma non l’ho visto. Chiedo agli angeli del vento e della pioggia di attivarsi per spengerlo. Seconde Immagini: in un recipiente grande, di plastica blu, ho visto due recipienti di alluminio con dentro acqua sporca di rigovernatura. Vi ho buttato acqua pulita per poi buttar via l’acqua sporca. Penso che l’Immagine si riferisca alla mia coscienza; che il Signore mi perdoni per un comportamento irriguardoso di due giorni fa che ho già confessato a Don Carlo. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 9-7-2000 “ LA NOSTRA CASA E’ CASA TUA “ – “ LA PACE SIA CON TE “ – “ SI E’ DATA PACE “ - ASCOLTA Percezione: ho percepito queste parole: “ La nostra casa è casa tua “. Me l’ha detta un sacerdote. Stavo pensando a quando compresi che non avrei dovuto dir più “ Lassù qualcuno mi ama “, ma “ Lassù qualcuno ci ama “, perché in Dio non c’è parzialità. E se questa frase, anzi consapevolezza mi aveva dato tanta sicurezza camminando nelle vie dell’uomo, dal momento che avevo compreso la grande differenza tra le due frasi per intime sensazioni, non era più il caso di dirlo. Il sacerdote mi ha detto una frase molto importante per quanto ne possa essere indegno. Forse significa che potrò essere ammesso in una Casa più vicina a Dio. Questa casa del sacerdote 3
  4. 4. rappresenta uno stato d’essere, o meglio uno stato di coscienza superiore a quello che ho attualmente; ne deriva che presto avrà luogo la fusione della coscienza del sacerdote e di altre persone con la mia e con quella di Chica, poiché, in quanto coniugi la nostra coscienza è una, in qualche straordinaria maniera . La frase conferma ciò che ho visto scritto nel cielo ( a Medjugorje, mi pare, con un filo di nubi: Arrivederci in Paradiso perché avanzo nel mio cammino. Seconda percezione: stavo pensando alla Madonna, mamma, maestra e guida non soltanto di Gesù e di San Giovanni, ma anche di ognuno di noi, ma va detto con gratitudine, poiché non è un diritto ma un dono. A questo punto ho percepito questa frase: “ Mi ha mentito “. Siccome non è possibile che Gesù e la Madonna possano mentire questa frase è di provenienza diabolica. Il Nemico mi vuol confondere perciò non terrò in alcun conto di ciò che mi si vuol far credere, che io abbia detto a me stesso che la Madonna e Gesù mi abbiano mentito. La Pace: la Pace è uno stato d’essere; da anni, alla Santa Messa, ho notato che quando il sacerdote ci invita a scambiare un segno di pace, il viso della maggior parte delle persone si illumina di un sorriso. E così conclusi che la pace dà gioia; la gioia scaturisce dal reciproco augurarsi “ La Pace sia con te “. Prime Immagini: mentre leggevo sulla pagina di un libro quattro cifre 1956, ho percepito queste parole: “ Si è data pace “. Probabilmente si riferisce a Nicla, ma – in ogni caso – il messaggio sottinteso è questo: la pace non è soltanto un dono, ma anche una conquista. Perciò chi non è in pace con se stesso deve autoanalizzarsi per capire le ragioni della sua infelicità, delle sue preoccupazioni o insoddisfazioni. Seconde Immagini: ho visto una gamba piegarsi come per mettersi nella posizione meditativa del loto. Si può meditare anche in altre posizioni; ad esempio semplicemente seduti o sdraiati addirittura. Forse, mi si ricorda la meditazione, che in effetti trascuro da un po’ di tempo per varie ragioni, una delle quali è che mi addormento presto; quando mi sveglio di notte penso o rifletto sull’argomento che mi preme o faccio silenzio; poi lo Spirito mi fa dono delle Sue risposte. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 10-7-2000 “ C’E’ BISOGNO DI TE “ Prima Immagine: Ho visto due foglie di insalata, ma una era fatta a forma di foglia d’edera. Mi pare significhi figlio, stati attaccato a me come l’edera al muro. Percezione: ho percepito questa frase: “ C’è bisogno di te “. Io penso che sia un conforto e un incoraggiamento per i quali ringrazio sentitamente. Come accade in certi casi sono rimasto allibito, ma ora dico Ti ringrazio Signore. 4
  5. 5. Seconda Percezione: ho percepito un numero: 59. Secondo Anna Laura Ricci, I Segreti della Numerologia, pagina 80 tal numero significa: “ Bisogna frenare l’emotività: si potrebbero commettere atti non ponderati “. Sono fatto così Signore e Tu lo sai; cercherò di non far nulla se non sento l’ispirazione a farlo o rifletterò di più. Certo è che se tu potesse cambiare in meglio la mia natura impulsiva sarei più contento e più certo di non commettere errori. Seconde Immagini: un uomo mi ha indicato due numeri scritti su di un foglio, il sette e il due, tra il sette e il due c’era qualcosa di cancellato. a. il sette simbolizza la virtù e ha altri significati belli: amore, affinità, possesso dei mezzi per riuscire…vittoria sulle passioni 1 . b. il due significa … Immobilismo, materia….creatività. …unione... Il due corrisponde alla Papessa…E’ la madre Saggia e benevola. Il Salmo 2 dice: “… Tu sei mio figlio. Ti ho generato oggi…chiedimi e ti farò padrone delle genti… 2 . Troppo bello, meglio tacere per tutti e due i numeri.. Terza Immagine: ho visto una ciabatta celeste: E’ un segno di protezione per la quale ringrazio, ma ringrazio anche per il conforto. Quarte Immagini: ci hanno dato un bicchiere ciascuno; eravamo tre o quattro seduti per terra. Presumo che ci daranno acqua da bere, cioè energie vitali per le quali ringrazio a nome di tutti. Questa mi pare una tappa che faccio insieme con altri. Gloria lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 11-7-2000 UNA NUOVA TAPPA – VITA COMUNITARIA – “ SI PUÒ FARE ?SI PUÒ FARE ? “ - “REVO, IO HO I MIEI ANNI “ Prime Immagini: ho visto una o due tavole di plastica lucente; una era blu. Le tavole non erano diritte, ma curve e lavorate; forse erano di materiale sintetico. Non so che dire Seconda Immagine: ho visto l’alluce del piede di un bambino appena nato. Potrebbe significare che sono entrato in un piano di esistenza più elevato grazie al Padre, al Figlio e alla Madre Spirito Santo che sono Dio, l’unico Dio. E alla Madonna. Penso che sia Gesù che ha deciso della mia vita, essendo il Redentore, ma allo stesso tempo le tre Persone sono Una, l’Unico Dio, e quindi fanno tutto insieme. Terza Immagine: avevo in mano un pezzetto di schiacciata, che a me piace molto; era bassa, croccante e oliosa ; più un dessert, per me, che una schiacciata da antipasto o da merenda. Ringrazio per il cibo spirituale. 1 Anna Laura Ricci, I Segreti della numerologia, pagina 26, Mediterranee 2 Anna Laura Ricci, I segreti della numerologia, pagina 21, Mediterranee 5
  6. 6. Quarte Immagini:Ero seduto ad una tavola dove avevo mangiati insieme ad alcuni altri, ma gli altri si erano già alzati. Avevamo finito di mangiare, ma era rimasta ancora frutta nella fruttiera a stelo, del tipo che usava negli anni quaranta e prima. Ringrazio per il pranzo spirituale. Quinte Immagini: Su di una tavola apparecchiata, forse la precedente, c’era un piccolo utensile, con un corto manico; sembrava una specie di cacciavite cortissimo; forse era un aprifrutta secca. Seste Immagini: Ho tirato la catenella dell’acqua ad un piccolo bagno alla turca. L’acqua ha portato via i residui di feci. Ciò significa che in qualche modo espio i miei peccati; però ringrazio Dio. Settime Immagini: ho aperto, senza bussare,la porta di una camera a due letti. Sopra c’erano due uomini in canottiera che non si sono nemmeno mossi; ne deduco che mi conoscevano, come io conoscevo loro, altrimenti non sarei entrato senza bussare in camera loro. Sono conoscenze del mondo astrale ed episodi di vita in Comunità. Forse si tratta delle persone che facevano parte di una coscienza sovraordinata alla mia e che ora è diventata anche la mia. L’invito implicito contenuto nella frase “ La nostra casa è la tua casa “ è diventata una realtà. Nell’aldilà le cose avvengono rapidamente. Di ciò ringrazio il Signore Dio Padre, il Signore Gesù Redentore e la Signora Madre Spirito Santo, l’Unico Dio. Ottave Immagini: Mentre pregavo ho visto il volto di due uomini con atteggiamento compiaciuto e poi il muso di un gatto che scuoteva la testa; Il gatto chi rappresentava ? Un demonio direi. None Immagini: avevo in mano un vassoio pieno di fette di pane con prosciutto crudo. Chica ne ha presa una fetta. E’ cibo spirituale che distribuivo. Chica fa parte con me di questo nuovo livello di coscienza o casa comunitaria. Decime Immagini: mentre pensavo all’unità nella SS. Trinità, una ragazza con i capelli corti, il viso rotondo e un sorriso dolcissimo mi domandava ? “ Si può fare ?”, Si può fare ? “. Certamente Rispondo ora che ho capito la fusione della Loro coscienza con la nostra è solo una questione di tempo. Nell’Eterno Presente tale fusione di coscienze è una realtà. Qui sulla Terra la riunione con Dio è una Meta sublime. Allora ameremo tutto e tutti, ma nessuno in particolare, come Dio, perché saremo come Dio pur non essendo Lui, ma noi stessi nel modo più splendido. Undicesime Immagini: Poi un’altra ragazza vestita elegantemente, con un rossetto rosso fiamma, mi ha detto “ Revo, io ho i miei anni “. La ragazza, una buona conoscenza del mondo astrale perché mi ha chiamato con il nome di casa, era un po’ triste, pur così giovane, ma io non so che cosa temeva. In pratica l’uomo della Terra l’ha vista per la prima volta. Ma nel piano astrale conoscendola sapevo anche ciò che temeva e perché, pur essendo così giovane, ha fatto cenno ai suoi anni. Dodicesime Immagini: ho visto un portacenere di vetro molto bello fatto a forma di fiore ( petali ) con dentro fagioli bianchi e diamanti grezzi. I diamanti sono scomparsi prima che prendessi i 6
  7. 7. fagioli. La scelta mi è stata proposta da una donna. Ne deduco che nel piano astrale sono più importanti i fagioli dei diamanti. Tredicesime Immagini: su di un tavolo ho visto una penna biro dorata marca Caran D’Ache. E’ una bella penna e spero che sia connessa con il mio scrivere. Quattordicesime immagini: una ragazza in un auto era insieme a me; eravamo fermi; ad un tratto si è semialzata e poi si è semisdraiata addosso a me. Sono rimasto molto sorpreso. Premesso che non ho rapporti extraconiugali, quel rapporto e queste immagini le rifiuto in quanto provengano dal mondo delle Tenebre. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 12-7-2000 TUTTO SI PAGA NELLA VITA – LA LEGGE DELLA GRATITUDINE – Il NEMICO: “ SICCOME VAI IN CARCERE…” – I PIACERI DELLA VITA SPIRITUALE Prime Immagini: stavo pensando al saggio che sto scrivendo sulle azioni di Gesù in Palestina quando mi sono trovato in una stanza divisa da un mobile, sopra il quale c’erano molti piatti di minestra con brodo di verdure o simili, quando ho percepito queste parole: “ Lo faccio con il cuore “. Subito dopo ho percepito quest’altra frase detta da non so chi: “ Con il cuore lo dovrai pagare “. La prima frase dovrebbe averla detta la donna che era in piedi vicino al tavolo dove avevo preso posto io. Penso che sia proprio così perché ritengo che nella vita tutto abbia un prezzo e tutto si deve pagare con i soldi, col servizio o con il cuore. Seconde Immagini: mentre stavo recitando il Gloria un uomo mi ha messo le mani sulle spalle e mi ha detto “ Grazie a Dio… “. Ha ragione di tutto bisogna ringraziare, anche della possibilità di pagare con il dolore i debiti karmici, poiché il dolore dona comprensione. Bisogna ricordare sempre la legge della gratitudine che vige nel Cosmo. Terze Immagini: ricordo che stavo cantando mentalmente un canto liturgico ( Io vedo il Re… ), quando mi sono visto lavarmi le mani che erano bianche di schiuma. Qualcuno che non ho visto ha detto: “ Siccome vai in carcere …”. E’ il Nemico che vorrebbe farmi preoccupare. Ma cosa dovrei aver mai fatto per andare in carcere ? E mi tengo la mia tranquillità. Nota: alle Sante Messe sono più vigile e mi accorgo subito delle intrusioni diaboliche nella mia mente. Io sto più attento oppure Qualcuno ha detto a Satana di lasciarmi in pace, forse; ma forse dipende anche dal fatto che sto più attento perché il primo principio della vita è quello della libertà e perciò Satana è libero di fare come vuole, salvo poi pagare il conto karmico. 7
  8. 8. Quarte Immagini: ho spiegato un tovagliolo celeste; poi mi sono trovato seduto ad una tavola imbandita pronto a mangiare. Era una tavola rettangolare per circa dodici persone. Simbolizza pranzi spirituali comunitari nella nuova casa in cui sono stato accolto alcuni giorni fa. Quinte Immagini: su di un giornale colorato di blu ho letto in stampatello l’inizio di una frase scritta con lettere blu più scure: “ I PIACERI DELLA ….”. Ho concluso mentalmente la frase: “ I piaceri della vita spirituale” simbolizzati dalla tavola. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 13-7-2000 GUARIGIONI –CAMMINARE SULLE VIE DI DIO – LA DIVINITÀ MARIA DI NAZARETH Prime Immagini: Ho visto un ciuffetto di peli bianchi in mezzo a quelli neri. I peli rappresentano l’istintività. Io sono emotivo, tranne che nel piano astrale; nei giorni scorsi mi è stato suggerito di controllarla. Forse la Madre Spirito Santo mi dice che ormai la mia emotività è molto ridotta e di ciò La ringrazio sentitamente. Si vedano le seconde Immagini. Seconde Immagini: In una stanza ho visto alcuni lettini, uno accanto all’altro con una copertina celeste con piccoli motivi floreali; su uno di questi una scritta su carta: GUARIGIONI. Nei lettini non c’era alcuna persona, nemmeno io. Ne deduco che chi entra in quell’ospedale del mondo astrale guarisce istantaneamente. Mi ricorda i miracoli del Signore Gesù in Palestina. Io penso che sono stato guarito dalla Madre Spirito Santo della mia eccessiva emotività. Queste Immagini sono collegate con le prime. Terze Immagini: una persona, continuando a stare seduta su di una sedia alla quale si teneva stretta con le mani, si spostava dall’ombra di un fabbricato che aveva alle spalle verso la zona illuminata dal sole. Alla sua sinistra. Le Immagini potrebbero significare sto uscendo, seppure in modo strano, dall’ombra dei peccati veniali per andare verso la Luce di Dio, il Sole, per vivere secondo le Sue leggi. Quarte Immagini: in una piazzetta c’erano alcune file di sedie; in una di esse c’era una donna che teneva la testa china, forse in segno di rispetto o di meditazione; forse si sentiva in colpa; non ho visto il volto della donna. Quinte Immagini: due donne si sono passate un bambino piccolo sopra la testa per portarlo verso di me. Ho compreso che volevano portarlo alle mie spalle, ma non so perché. Seste Immagini: Alcuni bambini con un cappellino moderno con la tesa davanti mi hanno sorpassato, ma poi – almeno due di loro – si sono voltati per guardarmi. Questo buon rapporto con i bambini mi piace molto. 8
  9. 9. Settime Immagini: ho visto una sala, dal fondo di essa; era piena di grandi poltrone del tipo simile, anche se più voluminose di quelle delle parrucchiere. Erano di pelle o similpelle di due colori. La seduta era celeste e il poggiatesta rosa. Nella sala non c’era nessuno. Il celeste simboleggia aspirazioni altruiste e mistiche soddisfatte. Il rosa la realizzazione. I colori pastello nel loro insieme significano completamento. Queste Immagini, forse, sono collegate con le prime e le seconde. Ottave Immagini: Pensando ai bisogni spirituali dei fedeli del giovane Padre Pio ho visto un uomo dal volto lungo in abiti sacerdotali; mi ha detto qualcosa in una lingua gutturale per me incomprensibile come uomo della Terra; nell’Aldilà, forse l’ho compresa. None Immagini: una donna aveva le occhiaie completamente vuote, ma in quelle occhiaie c’era un po’ di vita. Sembrava che vi si girasse un film dal movimento che vedevo. Forse le Immagini vogliamo dire che si può perdere la vista del corpo fisico, ma che la vista del corpo spirituale non si perde mai, grazie a Dio. Decime Immagini: ho visto il volto della mia zia Cocca, sorella di babbo Silvano: Ella era in penombra, molto vicina a me. Le sue labbra erano appena increspate da un sorriso. Sembrava consapevole della mia meditazione o del mio silenzio in quanto mi osservava. La zia Cocca è morta da circa trent’anni, abbastanza giovane. Era molto affezionata a babbo Silvano e quindi anche a noi nipoti. Io andavo a trovarla da grande, di tanto in tanto, anche con Chica. Le farò dire una Messa, anche se era evidente che aveva trovato la Pace di Gesù. Consapevolezza – Convinzione: duemila anni fa la Madonna era piena di Grazia e il Signore Dio era con Lei. Glielo disse l’Angelo durante l’Annunciazione 3 . Ora, essendo Una con il Figlio Gesù è piena di Divinità, forse anche da prima dell’Assunzione in Cielo. Undicesime Immagini: ho visto delle persone in costume da bagno stile anni trenta. Avevano i piedi quasi neri, ma non di sporco. Stavano per tuffarsi verso di me che ero in acqua o sopra l’acqua. Le dita dei loro piedi erano piegate sul bordo della piscina. E’ difficile interpretare queste Immagini; ci provo: la vita umana può essere paragonata ad una gara sportiva. I piedi sono le basi del corpo umano. Il colore nero si può collegare con il Male e la mancanza di fede in Dio e di ottimismo. Perciò i piedi neri possono significare sfiducia e mancanza di speranza. In altri termini gli uomini affrontano la gara della vita con basi sbagliate. Dodicesime Immagini: una donna mi ha detto “ Non gli ho portato da mangiare, non ho i soldi “. Non ho visto la donna in volto ed era un po’ lontana da me. Non saprei che dire salvo che mi si stimola a ricordarmi dei poveri. 3 Vangelo di Luca 1, 16-38 9
  10. 10. Tredicesime Immagini: sul retro di un bus ho visto il numero di telefono di una società di taxi, La scritta TAXI era nella parte posteriore destra; forse il numero era 971, ma non ne sono sicuro perché l’Immagine è stata troppo veloce; perciò non provo nemmeno a scoprine il significato segreto. Gloria, lode e gratitudine a Dio e alla Madonna. 14-7-2000 SCEGLIERE Prime Immagini: ho visto un vassoio, ma ho guardato soltanto il bicchiere con l’acqua. Penso che si tratti di energie; ieri l’altro ero molto stanco. Non ricordo più da quando ho avuto una simile stanchezza cerebrale. Ma sto recuperando, grazie a Dio. Seconde Immagini: ho visto dei pomodori piccoli e maturi. Il rosso simbolizza l’amore; ne deduco che me ne hanno dato una dose. Terze Immagini: ho visto un giovane sui 25 anni che teneva in braccio un bambino piccolo di 2-3 mesi dal modo in cui gli teneva le spalle. Si trovava sulla soglia di un appartamento. Non so chi fosse. Quarte Immagini: ho acceso un minuscolo apparecchio che avevo in mano: Si sono accesi quattro piccoli cerchietti uno sotto l’altro. I cerchietti avevano una tenue luce, ma non ne ricordo più il colore o i colori. Deduco che l’apparecchio aveva quattro funzioni; queste Immagini sono collegate, forse con le seste Immagini ed anche con le quinte, ma non ho la più pallida idea di quali possano essere queste funzioni. Quinte Immagini: ho rovistato con una grossa penna nera tra altre penne in fondo ad un barattolo. In fondo a tal barattolo avrei potuto logicamente trovare gomme, fermagli, appuntalapis e simili; ne deduco, anche in relazione alle seste Immagini che avevo possibilità di scegliere, ma non so quali doni dello Spirito detti oggetti simbolizzano. Seste Immagini: stavo scegliendo tra diversi frutti e poi ho scritto “ Scegliere “. Il frutto può rappresentare un dono della Madre Spirito Santo. Ne deduco che ho possibilità di scegliere tra quattro doni dello Spirito Santo. Queste Immagini mi sembrano collegate con le quarte e le quinte. Per scegliere un dono dovrei conoscerli tutti e quattro, ma non conoscendoli non posso esprimermi. Mi pare che La Madre Spirito Santo voglia semplicemente farmi sapere che è vicina a farmi un dono; quando sarà il momento mi farà sapere fra quali doni posso scegliere. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. 15-7-2000 “ E’ UNA NOTEVOLE GIOIA VEDERE CON GLI OCCHI DI DIO “ Prima Immagine: un uomo dal volto rotondo e con un occhio quasi chiuso mi ha detto: “ E’ una notevole gioia “ ; purtroppo non ricordo più a che cosa pensavo, ma la gioia la sento più spesso, 10
  11. 11. grazie a Dio. Poi ho percepito queste parole: “ Con gli occhi di Dio “. Immagine e percezione debbono essere unite, perciò il messaggio dell’uomo è stato: “ E’ una notevole gioia “ vedere “con gli occhi di Dio “. Spero che ciò avvenga presto, perché sarà una tappa fondamentale non solo di questa vita, ma di tutte le mie precedenti esistenze nel Cosmo 4 . Gloria, lode e gratitudine a Dio. 18-7-2000 TI FAI A BRANDELLI – IL NEGOZIO DELLA FIDUCIA IN SE STESSI – LA MADONNAAUMENTA LA MIA FEDE – ENERGIA VITALE DIRETTA Prime Immagini: mentre stavo pensando negativamente a seguito di un sogno ho visto il volto di un manichino ridotto a brandelli. Sono gli effetti del pensiero negativo sull’uomo. Sotto questo aspetto ieri e ieri l’altro ho avuto un filo di irragionevole inquietudine. E senza ragione oggettiva. Seconde Immagini: Stavo attraversando una strada per entrare in un negozio sulla cui insegna era scritto: “ FIDUCIA IN SE STESSI “. Io ho attraversato la vita con molta fiducia in me stesso, bastava che fossi tranquillo con la mia coscienza e qualunque difficoltà spariva ai miei occhi. Evidentemente avevo fiducia in me stesso per scelta o per l’aiuto di Dio, sapendo che Lui mi amava. Ma allora, da dove provengono queste inquietudini attuali? Dovrebbe essere di provenienza atavica. Comunque ringrazio Dio di avermi ridato fiducia in me stesso. Terze Immagini: Donatella, nel piano astrale, ha chiamato Nicola ad alta voce mentre stavo andando a fare il bagno nel piano fisico, come per dirgli aspetta, vengo anch’io. Non so dove sarebbe andato Nicola. Quarte Immagini: Stavo pensando che difetto di Speranza, la quale dipende dalla Fede, come la Carità. Allora ho chiesto alla Madonna – capace di incredibili miracoli – di aiutarmi a farmi crescere nella Fede e quindi nelle tre virtù teologali. Dopodiché mi hanno versato un liquido in un bicchiere che mi è sembrato vino. Che dire, grazie eterne per questo miracolo. Percezione: mi sono sentito chiamare con il mio nome e cognome, Veniero Ceccarini. Poi ho scritto o visto scritto su di un foglio con la mia calligrafia “ Era “. Siccome la Madonna mi ha fatto subito la Grazia di aumentare la mia Fede e quindi la Speranza e la Carità. E’ per questo che nel piano astrale ho scritto “ era “ di me stesso, perché il debito ancestrale della mancanza di fiducia in me stesso è sparito. Sesta Immagine: ho visto uno strano tipo di presa di corrente, che era più grande di quelle normali. Sopra i due fori per la spina c’era un piccolo foro dal quale usciva un getto d’acqua. Il foro aveva un diametro di circa mezzo centimetro. L’Immagine significa che riceverò direttamente energia acqua in me stesso, simbolizzato da un appartamento. Di tutto ringrazio Dio e la Madonna. 4 Cerchio Firenze 77, Dizionario del Cerchio, pagina 65, Mediterranee 11
  12. 12. Gloria, lode e gratitudine a Dio e alla Madonna. Nota: vedi il Diario di domani per quanto riguarda il debito ancestrale di cui ho parlato sopra. 19-7-2000 DEBITO ANCESTRALE IN PARTE ELIMINATO – “PREMESSE“ – “AD UN CERTO PUNTO IL TASSELLO SI FA COSÌ” - “UN MIGLIORAMENTO “ – C’E’ CHI NON CI CREDE – IL NOSTRO DIO Prima immagine: ieri ho avuto uno strano vuoto di memoria e al mattino, ma anche di pomeriggio, c’è stata nebbia e stanchezza nella mia mente. Pensavo a questo quando ho visto la parola “premesse” nella pagina di un libro. Subito dopo l’ho cancellata con una penna biro. Per me lo strano vuoto di memoria è conseguenza della modifica che hanno fatto nella mia mente per toglierci un debito ancestrale Seconde Immagini: su di una strada asfaltata ho visto davanti a me una buchetta sull’asfalto del diametro di circa mezzo metro. Mancava tutto l’asfalto e parte del manto di ghiaia. L’ho evitata per pochissimo. Penso che le Immagini si riferiscano alle premesse e quindi al debito karmico e perciò ancestrale. In altri termini la buca significa che tale debito ancestrale è stato sradicato. Da giovane non ho risentito del debito ancestrale poiché ero ottimista per scelta e avevo fiducia che tutto mi andasse bene. E’ stato fondamentale credere che Dio mi amava fin dai sedici/diciassette anni circa. Tale consapevolezza ha sgombrato la strada della mia vita da ogni ostacolo; facevo tranquillamente quel che mi mettevo in testa di fare; uniche condizioni che mi sentissi in pace con la mia coscienza e la cosa da fare fosse una cosa buona. Percezione: ho percepito questa frase: “ Ad un certo punto il tassello si fa così “. Qualcuno, penso la B.V. Maria o un Angelo ha insegnato ad un altro come fare per ridurre o eliminare il mio debito karmico o ancestrale dalla mia memoria o psiche in forza del quale tendo a pensare negativamente. Seconda Percezione: ho percepito “ Un miglioramento “. Ne deduco che una parte del debito karmico o sensazione ancestrale rimarrà, ma ringrazio per il miglioramento; man mano che imparerò otterrò altri miglioramenti. Terza Percezione: ho percepito “ Dalla rosa in poi “; mi pare che la rosa sia un punto della memoria ancestrale; da quel punto in poi dalla mia memoria o dalla mia psiche è stato eliminato il debito ancestrale o karmico che ha determinato sia la mia reincarnazione che il “dolore”, che le inquietudini e il pensiero negativo. Terze Immagini: sono uscito da una porta rinforzata con strisce di ferro. E’ una conferma simbolica dei lavori che sono stati fatti alla mia mente e per i quali ringrazio sentitamente.. Una donna, davanti ad essa mi ha detto qualcosa che non ricordo più, tranne che mi ha rivolto una domanda. Poi 12
  13. 13. ho visto un uomo mentre scendeva le scale, che scuotendo la testa diceva “ Non ci credo “; liberissimo di non credere fratello, ma i fatti sono fatti; le immagini e le percezioni sono chiare. Quarte Immagini: dopo aver recitato il Padre Nostro ho dato un bacio su una guancia ad una persona adulta e poi gli ho detto: “ E’Lui il nostro Dio “. Gloria, lode e gratitudine a Dio, alla Madonna e agli Angeli. 20-7-2000 ENERGIA – ALLEGRIA – BUONAAMMINISTRAZIONE - NOTIZIE IN ARRIVO Prime Immagini: ho tagliato una pesca a metà; è cibo spirituale per il quale ringrazio sentitamente. Seconde Immagini: ho visto un torrente di montagna in un punto dove l’acqua scrosciava tra grosse pietre stondate. Questa annuncia è energia vitale per me, per la quale ringrazio sentitamente. Terze Immagini: Mentre pregavo l’Ave Maria mi sono trovato nel centro di una strada dove alcune persone anziane si erano voltate a guardarmi. Ma prima avevo pregato per i defunti cambiando la preghiera così: La vita eterna dona loro Signore, risplenda in essi la Luce perpetua, vivano e riposino in pace, Amen. Probabilmente hanno ritenuto la preghiera adeguata al loro vero stato d’essere. Quarte Immagini: ho visto un bicchiere da bambini con diversi musi di Paperino. Mi pare un messaggio che mi stimola ad essere allegro. Non sono triste, ma Chica non si sente tanto bene ed allora sono un po’ preoccupato. Quinte Immagini: ho visto un modulo, ma non ricordo più a che cosa servisse, ma non ho fatto in tempo a leggerlo. Ritengo si tratti di formalità del mondo astrale dove c’è un efficace amministrazione di tutto. Seste Immagini: mi è caduta una ciliegia di mano; immagino che l’avrò raccolta Seste Immagini: uscendo da un corridoio ho visto in una stanza un foglio per terra, piuttosto grande forse era un giornale. Non so che dire. Settime Immagini: ho ricevuto una lettera, ma ho avuto l’impressione che riguardasse persona estranea alla mia famiglia, ma che conosco. Comunque, notizie in arrivo. Percezione: ho percepito queste parole: “ Il regalo di Otette, l’istituto di Otette “. La mia consapevolezza terrena non ha mai sentito questo nome prima di ora; non so che dire. Ottave Immagini: ho visto la prima pagina di un giornale con la foto di un uomo di circa sessant’anni, capelli cortissimi, scuri; l’uomo era piuttosto robusto e indossava una maglietta scura. Non so che dire, tranne che la lettera riguardi lui e che si tratti di una conoscenza astrale della quale non ho consapevolezza. Intuizione: ho intuito che il titolo principale di una articolo che non ho letto aveva per oggetto una questione italiana attuale; forse si tratta di criminalità o di immigrazione. Non so che dire. 13
  14. 14. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 21-7-2000 dopo la pennichella LE MIE BASI Ho visto i piedi divaricati e le gambe di un uomo fino al ginocchio e poi due sacchi di cemento per terra. Il Messaggio mi pare chiaro: figlio, rinforzeremo le tue basi fino a farle diventare fortissime come se fossero di cemento. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 22-7-2000 I QUADRI DELLA MADONNA CON IL BAMBIN GESU’ E QUELLO CON PADRE PIO Prime Immagini: mentre dicevo una coroncina alla Madonna ho visto un quadro con la B.V. Maria e il Bambin Gesù. Il fondo del quadro era in oro; la parte superiore era a volta. Sulla cornice in rilievo, sopra la testa della Madonna, c’erano bagliori d’oro che ricordavano le dodici stelle. Seconda Immagine: ho visto un quadro a mezzo busto del Beato Padre Pio da Pietrelcina. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna, a Gesù Bambino e al Beato Padre Pio. 24-7-2000 LA PUREZZA, L’ABBONDANZA Prima Immagine: avevo tre pillole nella mano destra ( forse la sinistra era fasciata ). L’Immagine mi dice che comincio a curare me stesso e anche questo è un miglioramento. Seconda Immagine: ho visto un alberello al quale erano spuntate le gemme; avevano un colore bianchissimo. Il bianco è il colore della Purezza; forse la Madre Spirito Santo l’ha fatta crescere in me. Terza Immagine: ho visto il sorriso raggiante di una giovane donna; somigliava Donatella. Percezione: ho percepito un nome, Cristina, che è stato pronunciato con enfasi. Forse è il nome della ragazza che somiglia a Donatella, una conoscenza del mondo astrale. Considerazione: sto molto bene in ogni senso; ho superato la stanchezza di una decina di giorni fa, grazie alle energie celesti. E la gioia, in questi due ultimi giorni, stava per esplodere in me. Quarta Immagine: ho visto scritta una parola, mi è sembrata “L’abbondanza” Sono quasi sicuro che era quella; forse il Cielo mi informa che è vicino il tempo dell’abbondanza. Quinta Immagine: ho visto un numero 818834; ho intuito o pensato che era un numero telefonico; tal numero non esiste nella zona di Livorno e senza il prefisso è impossibile telefonare. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 25-7-2000 IL SIGNORE GESÙ “ CONTINUÒ “ – COMPETIZIONE 14
  15. 15. Prima Immagine: due giorni fa ho visto un cubo composto di innumerevoli fili multicolori pressati, ma l’avevo dimenticato. Il cubo rappresenta la materia, suddivisa nell’Immagine in innumerevoli fili, come innumerevoli sono gli esseri viventi e le cose. Il cubo ha quattro dimensioni perché anticipa la presa di coscienza della dimensione spirituale da parte dell’uomo ( Si veda Solas Boncompagni, Il mondo dei simboli, pagina 169 e ss, Mediterranee ). Seconde immagini: ho defecato per terra; penso che significhi che mi sono liberato di materialità Terze Immagini: ho preso una palla al volo che ho calciato con forza arrivandoci prima di un altro, che è caduto per terra. Non sono stato gentile con l’altro, ma giocando non è possibile lasciare la palla all’altro. Non so capire bene che cosa le Immagini simbolizzano, poiché anche nel piano spirituale è giusto competere o almeno così mi pare. In ogni caso si tratta di un episodio sportivo e da sportivo mi sono comportato; ho vissuto la mia vita professionale con spirito sportivo. Quarte Immagini: Pensando al Signore Gesù in Palestina ho scritto “ Continuò “; ovvero, il Signore, nonostante sapesse che i sinedristi l’avrebbero ucciso continuò la Sua missione fino a compierla. Quinte immagini: ho spezzato con i denti una sostanza scura con molti fili neri. Ne ho tratto una impressione negativa; queste dovrebbero essere immagini con la i minuscola, ma non ne sono sicuro. Seste Immagini: ho manipolato una sostanza molle di colore chiaro o bianca. Non saprei dire di che cosa si trattava. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù 27-7-2000 “ IL SACERDOZIO E’ L’ERRORE INCOMBENTE SULLE RELIGIONI “ Prime Immagini: ho visto l’acqua scorrere su di uno strada in forte discesa. Interpreto queste Immagini come un altro indice di energie positive che stanno per arrivare fino a me. Percezione: “ Il sacerdozio è l’errore incombente sulle religioni “. Argomento molto complesso, preferisco astenermi dai commenti, ma i sacerdoti mi sembrano necessari Gloria, lode e gratitudine a Dio. 28-7-2000 LA MIA COSCIENZA – IL MONDO E’ BELLO – “ DA TEMPO VI VOLEVO PARLARE … DI GESU’“ Prime Immagini: con un fazzoletto o un pezzetto di stoffa pulivo l’interno di una water closet già pulito, ovvero lo lucidavo. Voglia Iddio che io non commetta più peccati !. Seconda Immagine: ho visto una seduta ben fatta di una sedia impagliata; forse significa figlio, riposati un po’. Percezione: ho percepito “ E’un mondo più bello di una sedia “; non lo metto in dubbio affatto. 15
  16. 16. Seconda Percezione: “Da tempo vi volevo parlare …di Gesù “. Forse è stata la mia anima a dirlo, ma a chi ? L’ho detta nel piano astrale. Terze Immagini: in mezzo alla strada la mia consapevolezza ha fermato il traffico delle auto. Non so con quale autorità e perché. Quarte Immagini: una donna, in su con gli anni, mi ha detto “ Dica “: l’ha detto con il tono di domandarmi “ Lei cosa ci fa qui ?”. Ella aveva un vestito celeste a fiorellini bianchi. Già altre volte mi sono capitate cose simili. Non so dov’ero. Quinta Immagine: avevo tra le mani un piccolo libro, ma l’Immagine è sparita troppo presto per poterlo vedere bene. Nel mezzo della copertina c’erano due cerchi colorati. I libri ampliano la nostra cultura; vederli può significare il desiderio di ampliare sempre più le proprie conoscenze. E’ stata una costante di tutta la mia vita, anche professionale. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 29-7-2000 INIZIA UNA NUOVA TAPPA IN AUTO – IL SIGNORE GESÙ MI RISPONDE: “SENZ’ALTRO, SENZ’ALTRO REVO” – UN DEMONIO Prime Immagini: per strada ho visto una Station Wagon parcheggiata a lisca di pesce alla mia sinistra, con i fari posteriori accesi. L’auto aveva un colore scuro che nel buio non ho potuto riconoscere. Penso che si tratti dell’inizio di una nuova tappa. Ringrazio la Madre Spirito Santo per l’accelerazione che avrò. Seconde Immagini: la sede stradale nella quale mi trovavo era occupata da cartelli indicatori rotondi con frecce bianche in campo blu. Dovevo girare a destra. Ciò significa che sono partito subito per la nuova tappa; ora sono in città, mi pare. Teofania: siccome non riesco più a trovare un libro su Gesù Bambino, né nelle librerie di casa, né in quelle dello studio, ho chiesto aiuto al Signore e subito dopo ho percepito queste parole: “Senz’altro, senz’altro Revo “. ( Poi l’ho trovato, il 1-8-2000 ). Terze Immagini: ho applicato un foglio di cellofan su di un comune foglio di carta quadrotta; forse significa questo: figlio, scrivi quel che pensi, ma sii trasparente. Preghiere: ho pregato per le anime del Purgatorio affinché vadano presto in Paradiso. Poi ho pregato per gli Angeli ribelli, affinché il Signore Dio li accolga tutti in Paradiso, previo Purgatorio secondo la Sua volontà, i Suoi modi e i Suoi tempi. Ho affidato le mie preghiere di oggi, di stanotte e di sempre alla B.V. Maria così sono più sicuro che si realizzino. Dimenticavo: dopo aver pregato per gli Angeli ribelli ho visto il muso di un animale tra un gattone e un puma. Mi guardava attentamente; penso che sia un Demonio. 16
  17. 17. Quarte Immagini: ho aperto una porta dietro la quale c’era un mobile molto antico con larghi commenti tra un cassetto e un altro. Il fatto di aver aperto la porta mi pare molto positivo come commento alle mie preghiere per gli Angeli ribelli. L’armadio, mal costruito, mi pare che ne contiene poche e sporadiche in favore di questi Angeli. E’ possibile che molti pensino che stia dicendo delle bestialità ma non mi pare che sia così: infatti: a: in due libri dell’Antico Testamento ( Giobbe 1 e 2 e Zaccaria 3, 1-2 ) viene riferito che Satana prende ordini da Dio ed è giusto che sia così poiché il Diavolo ha un ruolo, per quanto cattivo, nella Storia della Salvezza.; b. il Signore Gesù ci insegna ad amare anche i nostri nemici; c. se così è perché escludere dal Paradiso gli Angeli ribelli quando questi si convertiranno, chiederanno perdono e vivranno evangelicamente ? Escluderli a priori dalla Salvezza sarebbe illogico; perciò è giusto pregare anche per la loro conversione. Quinte Immagini: ho visto tre diverse paia di sandali, ma due paia non erano miei, erano di un ragazzo e di una ragazza. I sandali rappresentano protezione nel cammino; farò un cammino con questi due giovani e tutti e tre saremo protetti. Bisogna pregare per la salvezza dei malvagi e degli Angeli ribelli. Seste Immagini: avevo in braccio una bambina piccola di pochi mesi. Forse queste immagini sono collegate con le preghiere per gli Angeli ribelli. Settime Immagini: ieri sera ho cambiato canale per non vedere scene oscene; stanotte le ho viste uguali o simili. Forse significano che devo mortificare ancora la mia sessualità, poiché la Purezza è da perseguire. Gloria, lode e gratitudine a Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo. Capraia, 30-7-2000 L’UOMO CON IL MAGLIONE ROSSO Ho visto quattro uomini, seduti l’uno accanto all’altro. Il quarto alla mia destra aveva un maglione rosso fuoco. Lo prendo come uno splendido auspicio. L’uomo era un orientale, un indiano mi è parso. Questa Immagine dovrebbe essere collegata con quelle di ieri e mi sembra significhino che crescerò nell’amore incondizionato. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 1-8-2000 HO RITROVATO IL LIBRO – IL SILENZIO - IL SIMBOLO DELL’AMORE AL POSTO D’ONORE Prime Immagini: ho visto dei libri e degli incartamenti dal disotto; sopra c’erano i libri grandi e sotto quelli piccoli; poi c’erano altri libri in uno scaffale; un libro era all’ultimo posto; lo Spirito mi 17
  18. 18. dice cercalo così. Non trovavo un libro su Gesù e non trovandolo ho chiesto aiuto. L’ho trovato fuori posto in una cartella. Grazie perché mi serviva come sussidio. Pensiero: La preghiera è efficace nel rapporto di avvicinamento a Dio, ma il silenzio può essere ancor più efficace perché è nel silenzio che Dio comunica meglio con i suoi figli. Seconde Immagini: ho visto una bandiera rossa in una bacheca; ne deduco che il simbolo dell’amore deve essere messo al posto d’onore. Percezione: ho percepito un numero, forse il 985, ma non ne sono sicuro; perciò è inutile cercare di capirne il significato segreto. Terze Immagini: ho visto una strada di città lunga e perfettamente diritta. Ne deduco che sto svolgendo bene questa tappa, ringraziando Iddio. Quarte Immagini: ho visto due bottiglie di vetro, una bianca e una blu ( disegno ). Mi pare che simbolizzino la Purezza e la Spiritualità che mi sono state donate e di ciò ringrazio sentitamente la Madre Spirito Santo. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 2-8-2000, mattino CIBO SPIRITUALE Stavo per sedermi a tavola dove c’era già una donna che non ho guardato. La mia attenzione era attratta dal cibo. Era una finestra di fagioli o di ceci. La donna, alla mia destra era a capotavola, io stavo per sedermi alcuni posti alla mia sinistra. Non c’erano sedute altre persone. Ringrazio del cibo spirituale; sono stato poco educato nei confronti della donna. Gloria, lode e gratitudine a Dio 2-8-2000, pomeriggio “L’INDULGENZA DELLA PORZIUNCOLA” Percezione: ho percepito questa frase: “E invece me l’hanno attribuito”. Penso che fosse la mia Anima che parlava, anche se non so a chi. Ritengo che si tratti dell’indulgenza della Porziuncola che ho chiesto per Chica nella Chiesa dei Cappuccini stamani. Penso significhi che l’hanno dato sia a lei che a me. Come al solito la bontà di Dio supera le nostre aspettative. Stamani mi sono sentito particolarmente bene, ma anche ora che scrivo. Gloria, lode e gratitudine a Dio, alla Madonna e a San Francesco D’Assisi. 3-8-2000 UN VIAGGIO ASTRALE – UN INGANNO Prima Immagine: non la ricordo più 18
  19. 19. Percezione: ho percepito: “ Questo dovrebbe succedere “. Troppo poco per capire. Non c’è ragione che mi preoccupi: quel che sarà, sarà; io so che sarà per il mio bene, poiché Dio e la vita che ha ideato sono perfetti per gli scopi dell’evoluzione dell’uomo. Seconda Immagine: ho chiuso la cerniera di un portabiti da viaggio; si tratta di un viaggio astrale; è tanto che non ne faccio sulla Terra. Terza Immagine: sulla forcella di una moto c’era il n° 52; il numero era inserito sulla forcella stessa in un cerchietto. Il significato esoterico del N°52 secondo Anna Laura Ricci, I Segreti della numerologia, pagina 80, Mediterranee, è il seguente: “ Gelosia eccessiva. Tendenza alle dispute e alla rivalità.”. Questo numero non mi riguarda perché non sono geloso e non ho tendenze per dispute e rivalità. E delle gelosie degli altri mi è sempre interessato poco perché erano problemi loro. Io ho sempre fatto la mia strada senza interessarmi degli altri. Se Satana vuole confondermi perde tempo. Quarte Immagini: ho versato acqua da una bottiglia in un cilindro di colore blu; il contenitore era fatto, più o meno, come i contenitori termici di bottiglie di vino fresche nei ristoranti. Oppure e meglio era un enorme bicchiere da almeno un litro. Si tratta di energia spirituale che sarà conservata e per la quale ringrazio. Percezione: forse ho percepito il numero 74471, ma siccome non ne sono sicuro non ne ricerco il significato segreto. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 4-8-2000 ENERGIE E COLLEGAMENTI – IL LIBRO GRANDI VISIONI – IL MOTOSCAFO - LA RIVOLUZIONE MESSIANICA Prime Immagini: al soffitto della camera dove mi trovavo c’erano strane tubazioni e cassette in ceramica mai viste. Penso che significhino nuovi collegamenti con il Cielo, per i quali ringrazio. Seconde Immagini: ho visto un libro dal titolo “ GRANDI VISIONI “. Sulla copertina c’erano disegni di strani grattacieli. Mi pare che il Cielo mi dica di fare una selezione delle sole Grandi Visioni e di pubblicarle in un libro. Lo farò. Terze Immagini: mi sono visto sopra un insolito motoscafo aperto in mezzo ad un mare coperto di schiuma. Mi sono visto in piedi, dall’alto, mentre mi tenevo ad un paletto della barca, pitturato di rosso, a poppa, lato sinistro; forse uno dei paletti della tenda di poppa. Mi pare che le Immagini significhino che ho iniziato una tappa per mare trasportato da un mezzo della Madre Spirito Santo che ringrazio. Pensiero: nella vita spirituale tutto è semplice, anche se non è sempre facile capirla. Se ci abbandoniamo alla Provvidenza e smettiamo di far passare tutto dalla mente, poiché la Guida ci 19
  20. 20. viene dalla Coscienza e dal cuore è più facile capire la vita dello Spirito. E’ tramite la coscienza che le tre Persone della SS. ma Trinità parlano all’uomo. Quanto al Signore Gesù non c’è eroe antico o moderno che sia stato più grande di Lui, né rivoluzionario, più indomito, forte e preparato. E allo stesso tempo più mite e buono. Da solo con l’aiuto del Padre e della Madre Spirito Santo ha sconfitto i mali dl mondo a cominciare dai capi del suo popolo. La sua rivoluzione culturale riguarda tutti gli uomini e tutte le religioni di ogni epoca, anche posteriore ( mi riferisco in special modo alla religione islamica ) e si fonda su di una dottrina imperniata sull’amore e sul dono di se stessi. Gloria, lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo. E alla Madonna. 5-8-2000 “IO TI PORTO IL SACCO E TI APRO LA STRADA” – L’AMORE è INVINCIBILE – CHIEDI PERDONO E I PECCATI SONO STATI RIMESSI Percezione: pensavo alla Capraia e ai capraiesi che hanno saputo proteggere il loro ambiente; perciò ho ritenuto mio dovere cercare di esser loro utile e continuo a farlo. Dopodiché ho percepito queste parole: “ Io ti porto il sacco e ti apro la strada “. Grazie mille. Pensiero: nel “Cantico dei Cantici, ultimo paragrafo si dice che l’amore è forte come la morte per significare che l’amore è invincibile. Prime Immagini: avevo in mano una busta con dentro alcune olive. L’ulivo è associato alla pace e alla ricompensa. Le olive, come frutto simbolizzano l’abbondanza e in un certo senso anche la pace e la ricompensa. Poi ho percepito queste parole: “ Chiedi perdono “. L’ho chiesto e lo richiedo per tutte le mie manchevolezze, omissioni e trasgressioni. Seconde Immagini: Mi trovavo in un giardino dove all’altezza del primo piano avevano messo ad asciugare alcune lenzuola. Secondo Serena Foglia, I Simboli del Sogno, pagina 56, Tascabili Economici Newton, “…quest’immagine onirica indurrebbe ad un riesame del passato a riscoprire fatti e sentimenti che l’io consapevole ha rimosso o dimenticato. “. In tal caso le lenzuola indicano che il perdono che mi è stato suggerito, e io ho chiesto, ha lavato i miei peccati e di ciò ringrazio Dio. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 6-8-2000 “LA CONQUISTA UMBRA” – “ NONNO GUARDA …” - IL TEMPO – UNO SPETTACOLO STUPENDO PER BAMBINI – UN INVITO - FEDE E SPIRITO Prima Immagine: ho visto il titolo di un giornale: “ La conquista Umbra “. Penso che si riferisca alla straordinaria vita di San Francesco D’Assisi e alla Sua Umbria che tanto ricorda il Santo. A San Francesco devo molto, ma ricordo anche Santa Chiara e tutti i Santi francescani incluso Padre Pio. 20
  21. 21. Seconde Immagini: Tommy mi ha detto: “ Nonno guarda …” mentre mi mostrava un orologio rettangolare simile ad uno che ho io. Forse le Immagini si riferiscono ad un nuovo tempo che sta giungendo per lui o per me. Terze Immagini: ho visto fantastiche Immagini che scaturivano da libretti tipo quelli di Walt Disney. Penso che queste Immagini siano dovute a Gesù Bambino, visto che anch’io sono un bambino, seppur spirituale. E’ una gratificazione per la quale ringrazio Gesù Bambino. Quarte Immagini: ho visto una tavola apparecchiata. Penso che simbolizzi un prossimo invito spirituale per il quale ringrazio. Altre Immagini: ho visto altre Immagini che simbolizzavano la Fede e lo Spirito, ma non le ricordo più. Gloria, lode e gratitudine a Gesù Bambino che nel passato ho visto diverse volte e sempre triste per quanto mi ricordo. Per me è il Protettore dei Bambini. Capraia 8-8-2000 L’ACCOGLIENZA – GESU’ CONTINUAA TENERMI D’OCCHIO – COLLEGAMENTO Prime Immagini: Un gruppetto di persone festanti mi aspettava al di là di un tunnel; io le ho raggiunte passando sulla destra del tunnel. Mi sembra di aver finito un’altra tappa del mio cammino spirituale e di ciò ringrazio sentitamente. Seconde Immagini: ho visto Immagini un po’ fantastiche, ma in bianco e nero che ora non ricordo più. Penso che le persone che agitavano le braccia per salutarmi mi abbiano fatto festa. Forse le Immagini sono collegate con quelle di Tommy che mi mostrava l’orologio in quanto la presenza di tante persone indica un traguardo importante del quale io non mi rendo conto. Terze Immagini: Sui mobili di un salotto antico ho visto molte fotografie di una donna, tutte in cornici d’argento di almeno un secolo fa. Le cornici erano tutte bellissime, finemente cesellate con motivi che si sovrapponevano molto alle fotografie. Una di esse era un’opera d’arte orafa. Secondo Jung il salotto simbolizza la coscienza; le foto della donna dovrebbero rappresentare varie fasi della coscienza e le cornici l’opera di Dio nelle singole fasi della coscienza individuale, ossia ciò che Lui fa per farci crescere in coscienza. Ne deduco che nei secoli sono cresciuto in coscienza ad ogni incarnazione secondo il progetto divino. Grazie mille, eterne al Padre, alla Madre Spirito Santo, al Figlio Gesù e alla Madonna. Quarta Immagine: Pensavo al saggio che sto scrivendo su Gesù del quale ho praticamente finito la correzione della prima bozza, ma che amplierò descrivendo altre azioni di Gesù in Palestina in base ai resoconti dei brani evangelici. La prossima bozza sarà praticamente definitiva. Dopodiché ho visto per un attimo un uomo che indossava una tunica bianca, ma non ho avuto il tempo di osservarlo in viso. Forse simbolizza il Signore Gesù, ma non posso dirlo. 21
  22. 22. Quinte Immagini: ho visto un pesce, piuttosto grosso, che nuotava lentamente; era lungo 30-40 centimetri e aveva una livrea verde, diversa dai pesci dei nostri mari. Siccome il pesce è un forte simbolo cristico ne deduco che l’uomo che ho visto simbolizza il Signore; forse l’Immagine precedente esprime l’attenzione del Cristo per ciò che sto scrivendo su di Lui; in altri termini Egli sta attento che non scriva sciocchezze. E come mi corregge eventualmente? Da come mi sento dentro capisco se ciò che scrivo è giusto o sbagliato; se ho sbagliato la riflessione dura finché non ho capito l’errore e quindi anche fino al giorno dopo e oltre, qualche volta. Seste Immagini: ho inserito uno strano apparecchio di gomma nera con sfere e quadrati, sempre di gomma, tutti uniti dallo stesso tubo. Forse le Immagini significano che sono collegate con energie extraterrene, L’ascesi umana è molto lunga sia considerate le varie incarnazioni terrene, sia presa ciascuna a se stante, come la mia attuale, ad esempio. Si procede lentamente tra tenebre e luci, pulizie e purificazioni perché abbiamo una dura cervice. In effetti ci piace soddisfare i nostri bisogni e desideri carnali, anche quando si cerca di progredire sul nostro sentiero spirituale. Ma è indubbio che la difficoltà del procedere sul nostro sentiero spirituale è insita nella “ carne “. E se non aiutasse il Redentore, la Madre Spirito Santo e la Madonna invece di cinquantamila anni 5 ce ne metteremmo un milione per essere salvati. Gloria lode e gratitudine al Padre, al Figlio, alla Madre Spirito Santo e alla Madonna. Capraia, 9-8-2000 UNA STRANA STANZA PARROCCHIALE Il sogno: sono entrato in una chiesa per pregare. Dopo averlo fatto sono entrato in un corridoio da una porta della chiesa. Mentre passavo davanti ad una porta aperta ho visto uomini con vesti e abbigliamento da giocatori o affaristi intorno ad un tavolo.. Dopodiché da una porta successiva è uscita una donna con lunghe vesti ed il volto coperto da un fitto velo blu. Mi ha detto “ che ero stato osservato e che la mia presenza non era gradita “. Le ho risposto che se quella stanza non fosse stata della Parrocchia me ne sarei già andato. La donna, nonostante che avesse ancora il velo mi ha fatto un grande sorriso. Dopodiché mi sono svegliato. Prima Immagine:Ho visto un uomo che mi ha fatto cenno di entrare, ma non so dove. Non mi risulta, perlomeno a Livorno e dintorni, che ci siano parrocchie tipo quella del sogno. Ma niente vieta di stare attenti. Seconde immagini: ho visto per terra un vaso di vetro con dei cerchi pitturati di rosso; era del tutto ripulito dalla terra. Più in là c’era un albero malandato gettato per terra. Queste immagini non mi ingannano. L’Eterno ama anche le sue creature vegetali e non approva chi le sradica e le getta per terra in quel modo. 5 Cerchio Firenze 77, Oltre l’Illusione, pagina 185, Mediterranee 22
  23. 23. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia 10-8-2000 IL CUORE DI GESÙ – IL TESORO – L’ACQUA VIVA DISPONIBILE – CERCA NEL TUO INTIMO - IMMIGRATI E EGOISMO Prime Immagini: ho visto una piccola Chiesa di montagna grande quanto una capanna. Nel buio il piccolo cuore di una statua di Gesù brillava nella notte. Erano Immagini dei piani alti e significano che l’amore del Signore illumina il mondo e ci indica che la strada da percorrere è quella della Carità Amore. Seconde Immagini: ho visto, in un anfratto, qualcosa simile ad un portafoglio gonfio e l’ho preso. Mi pare significhi. Mi pare significhi: figlio, cerca la carità amore dentro di te perché è il tuo vero tesoro. Terze Immagini: ieri sera nella spaccatura di un muro costruito con blocchi di cemento ho visto un rubinetto di vecchio tipo in cima ad un tubo per la conduttura dell’acqua. La cannella era d’ottone. Mi pare un riferimento all’energia vitale che ho disponibile e per la quale ringrazio. In effetti, grazie a Dio, sto bene. Quarte Immagini: stavo guardando i miei piedi nudi. Non saprei che dire tranne che il piede destro è guarito rispetto a quando l’ho visto fasciato; perciò ne deduco che ora le mie basi sono solide, così come mi era stato detto con altre Immagini. Quinte Immagini: ho visto una confezione, ma nonostante cercassi di vederla meglio, non mi è stato consentito; essa somigliava ad un grande vassoio per paste di pasticceria che ho visto di traverso. Il vassoio era alto e largo quaranta centimetri; ed era lungo il doppio. Sopra c’era un dipinto o la riproduzione di un dipinto che rappresentava frutta di molte specie, ma ho riconosciuto soltanto le prime: erano albicocche divise in due parti, probabilmente c’erano anche dei fiori; in tal caso erano margherite. Probabilmente ho visto un dipinto che rappresentava soprattutto frutta che è simbolo di abbondanza per la quale ringrazio. Seste Immagini: stavo guardando in un piccolo “luogo” buio, ma non vedevo niente, né comprendevo che cosa vi stessi cercando. Forse significa che devo cercare nella mia mente inconscia Settime Immagini: stavo pensando ai tanti problemi degli immigrati clandestini, quando ho visto un uomo grande e grosso, anzi obeso, che mi ha impedito di vedere le Immagini. Forse significa che non conosco bene i loro problemi di esseri umani che fuggono da guerre, persecuzioni, fame, oppressioni e miserie varie. Ma una cosa è certa, dobbiamo ospitarli e farli vivere qui dignitosamente, per quante siano le difficoltà del nostro Paese. Ha ragione la Chiesa Cattolica a dire che siamo egoisti. 23
  24. 24. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 12-8 – 2000 TENSIONI AFFETTIVE – SPERANZA E ACCETTAZIONE – SI CONSERVANO CREDENZE ERRATE – PULIZIE Prime Immagini: ho visto un autobus che aveva nel mezzo una striscia di numeri 45 (disegno). Il 45 ha due significati, ma per quanto mi riguarda è significativo solo quello di tensioni affettive 6 . Penso che il Cielo mi annunci diversità di vedute con Chica. Seconde Immagini: mi sono trovato sulla riva di uno specchio acqueo di un bel colore verde. Avevo i piedi nudi immersi nell’acqua. Il verde rappresenta la Speranza, l’attesa, la pazienza, ma anche l’accettazione di tutto ciò che la vita ti porta in dono, anche quando si tratta di avversità, perché tutto è strumentale alla nostra comprensione e quindi al Bene. La comprensione ci dona conoscenza di noi stessi e della vita. L’acqua rappresenta la culla della vita e l’energia vitale, quindi ne deduco che ho fatto approvvigionamento di energie. Terze Immagini: mi sono trovato in uno stanzino dove dormiva una donna anziana, che però non c’era. La superficie era quasi tutta occupata da vecchie cose inutilizzate e da gruppi di cose uguali ben separate le une dalle altre. Le Immagini mi pare significhino che le persone, a volte, conservano per tutta la vita credenze errate o senza valore, ma ciò nonostante perseverano nell’attribuire loro un valore che non hanno. Ciò accade per varie ragioni, ma soprattutto perché non si ha la mente aperta al vero o al nuovo e si presume che ciò che si pensa sia giusto. Quarte Immagini: ho tirato su dall’acqua un paio di pantaloni corti di colore blu e l’ho guardati controluce; erano stati lavati bene. Sono immagini positive poiché io stesso, non solo lo Spirito, si preoccupa che io sia pulito e vesta decorosamente. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS., ma Trinità e alla Madonna. Capraia, 13-8-2000 LA ZIA COCCA E LO ZIO MARIO – LE LAMPADE VOTIVE – “… CROCE ROSSA E AMICIZIA “- MEDICINA E CIBO SPIRITUALE Il sogno: ho sognato l’amico Stefano Valenti che mi ha chiesto di scrivere qualcosa, che non ricordo, dicendomi di scriverla con il suo nome e cognome. Poi è venuta mia zia Cocca Ceccarini Trassinelli elegantemente vestita. Le ho detto che prima avevo da fare con Stefano; poi mi sono messo a cercare un foglio, ma non sono riuscito a trovarlo in tutto lo studio…..; nello studio non c’era nemmeno un pezzo di carta…Allora ne ho preso un pezzetto che avevo in tasca. Dopodiché la zia mi ha detto: “ Non posso più aspettare “ E a quel punto mi sono svegliato. Ho pregato a lungo 6 Anna Laura Ricci, I segreti della numerologia, pagina 79, Mediterranee 24
  25. 25. per lei, i miei genitori, i miei zii e per i parenti di Chica. Finché mi è stato ricordato dal Cielo di pregare anche per lo zio Mario Ceccarini, fratello di babbo Silvano. Prime Immagini: ho visto bene, tenendole in mano due belle lampade votive di vetro. Una era a forma triangolare con vetro bianco e motivi blu. Mi pare che le Immagini significhino che le nostre preghiere portano un po’ di luce alle Anime dei defunti che ne hanno bisogno. Percezione: ho poi percepito, mentre continuavo a pregare per le anime trapassate e per gli Angeli ribelli secondo la Volontà e la Giustizia di Dio, queste parole: “ …Croce rossa e amicizia. Ho pregato anche per la Croce Rossa istituzione benefica internazionale e per l’amicizia e la solidarietà tra gli uomini. Amicizia e solidarietà sono grandi valori eterni. Seconde Immagini: mi è stata data una tazza vecchio tipo; era grande e piena di un liquido giallo; penso che simbolizzi una medicina spirituale, considerando che il giallo è collegato con la Divinità. Grazie mille. Terze Immagini: ho visto una piccola parte di un albero di susine molto grosse, ma ne ho viste due sole; il colore era violaceo; penso che simbolizzano cibo spirituale per il quale ringrazio. Gloria lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità Padre Figlio e Madre Spirito Santo. E alla Madonna. Capraia, 14-8-2000 IL TRENO E LA DONNA DISPERATA Prime Immagini: ho visto una donna giovane, bionda, con i capelli corti che ha urlato disperatamente per due volte gettando la testa all’indietro e con la bocca completamente aperta. Tuttavia non ho udito l’urlo, l’ho soltanto intuito. Seconde Immagini: mi sono trovato davanti ad una rampa di pochi scalini, ma ripidi e larghi. La corda tesa davanti ad essa è stata abbassata. La mia consapevolezza ha salito i gradini ed ha visto un treno fermo sui binari. Negli scompartimenti non c’erano persone; erano tutti vuoti, almeno quelli del vagone davanti alle scale. Non c’era nessuno nemmeno sul marciapiede. Dopodiché ho udito una serie di nomi, un appello, dunque, fatto da qualcuno che non ho visto. Ricordo solo un nome, Andrea, ma non il suo cognome nonostante l’avessi udito distintamente come quello degli altri. Non ricordo più né altre Immagini, né percezioni. Il vagone del treno era moderno, bello e pulito con grandi finestrini. Al momento non so interpretare queste Immagini se non come una tappa che farò insieme a molte altre persone. La donna forse si disperava perché non era stata ammessa a questa tappa. Mi dispiace molto per lei. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 15-8-2000 GESU’ CROCEFISSO 25
  26. 26. Prime Immagini: ho visto un Gesù crocefisso su di una croce di rame fatta così, disegno. Mi pare che le Immagini mi suggeriscano di meditare sulla croce, come ci dice di fare la Madonna da Medjugorje, aggiungendo che da tali meditazioni derivano Grazie particolari. L’ho fatto. Seconde Immagini: ho visto una bombola di gas domestico. E’ energia spirituale per la quale ringrazio (In Capraia non c’è altro tipo di distribuzione di gas ) Terze Immagini: ho scelto un velo blu, molto fine tra molti altri; forse l’ho preso per Chica, poiché non mi pare adatto ad un uomo. Quarte Immagini: ho visto un biglietto di banca da L. 50.000; il denaro è un potere, ma in questo caso penso significhi ricompensa. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. Capraia, 16-8-2000 IL MIRACOLO DELL’EUCARESTIA E LA PRESENZA DI CRISTO SULLA TERRA Prime Immagini: ho visto una donna che ha sceso una scala; simbolicamente potrebbe significare che ha commesso uno o più peccati. Seconde Immagini: un uomo mi ha dato un’ostia affinché facessi la Comunione in un altro piano di esistenza ( mondo astrale ), perché non ho potuto farla nel piano terreno. Per l’Ascesi dell’uomo la pratica dell’Eucarestia è fondamentale. E’ uno dei miracoli più sensazionali del Cristo: è presente nell’Eucarestia per ogni fedele che si comunichi; è presente nelle ostie consacrate in tutti i Tabernacoli della Terra. Ma prima dell’Eucarestia aveva fatto un altro miracolo per assicurare la Sua Presenza: quando due o tre persone si riuniscono nel Suo nome per chiedere qualunque cosa al Padre Suo, Lui è in mezzo a loro 7 . Praticamente il Signore Gesù è sempre presente sulla Terra e così ha vinto il mondo e Satana. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. Capraia , 17-8-2000 HO FAME DI SPIRITUALITÀ Avevo appena finito di mangiare la pastasciutta che ho allungato la mano per prendere anche un po’ di risotto. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 18-8-2000 LA NAVE Prime Immagini: non ricordo le Immagini, ma ricordo che ero in una città di mare, di fiume o di lago. 7 Vangelo di Matteo 18, 19-20 26
  27. 27. Seconde Immagini: ho visto una nave, dalla carena rotonda e non profonda su uno scalo; era sostenuta da blocchi di legno non tanto grandi. Ne deduco che era una nave fluviale o lacuale e che simbolizza l’inizio di una nuova tappa. Chissà perché mi viene in mente il lago di Tiberiade. Se non mi sbaglio; è tanto tempo che non viaggio per mare o su un lago. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 20-8-2000 COMPRENDERE GLI ALTRI TI PORTERA’ AD AMARLI – NELLA VITA TUTTO E’ COSA MOLTO BUONA COME CI INSEGNA IL SIGNORE DIO NELLA GENESI Prime Immagini: sin da bambino ho cercato di capire gli uomini, a cominciare dalla mamma. Dopo questi pensieri che si sono conclusi con quanto è difficile cambiare anche di poco la propria natura, la mia consapevolezza si è chinata e con le braccia aperte ha preso tutto il possibile da un mucchio che c’era per terra. E’ come mi fosse stato detto figlio, hai fatto del tuo meglio per comprendere gli esseri umani. Alla destra dei pini, in terra, ardeva un fuoco. Seconde Immagini: non ricordo a che cosa pensavo, ma d’un tratto, dall’alto ho visto un lampo di colore blu avvolgere la chioma di due pini, l’uno vicino all’altro, i quali hanno cominciato a bruciare come due fiammiferi. Penso e spero che le Immagini rappresentino le coppie sposate. In un attimo voi arderete di amore universale che non è lontano da voi, ma vicinissimo “ come il calore al fuoco, l’umidità all’acqua.... 8 ”. La coppia, nella vita ideata dal Signore Dio forma una unità importante, poiché la famiglia è una cellula fondamentale in tutti i popoli. Io penso che il comprendere gli uomini ci porti anche a comprendere la vita e quindi ad amarla. Terze Immagini: Pensavo alla vita che è Una, ma che noi si divide erroneamente in Male e Bene. La vita dovrebbe essere vista secondo i fini dell’Evoluzione delle coscienze. Se facessimo così non ci apparirebbe bella o brutta, ma soltanto bella. Il buio della notte, può essere bello come la luce del giorno, se si sa apprezzare. Il Creatore ce lo dice nella Genesi 9 , ma noi si trascura tale insegnamento. La vita dipende anche dal modo in cui si vive e ci rapportiamo a Dio. Se lo si mette al primo posto, se ci rendiamo conto che tutto ciò che ci capita è per ragioni di giustizia e per farci comprendere la vita e noi stessi, allora si capisce anche che tutto è Dio e che Dio è in tutto e in tutti 10 . A questo punto la mia consapevolezza ha preso con due lunghe pinze da un recipiente – una specie di bidone basso - una grossa lente di una materia fluida, ma che manteneva, inspiegabilmente, la forma di una grande lente di un colore un po’ scuro, direi marrone. Ne deduco che la vita è un miscuglio vivente che può adattarsi a varie scelte dell’uomo che è libero di viverla come vuole in quanto la lente si adatta alle possibilità diverse che la vita stessa ci offre, anche in 8 Similitudine dei Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77, i cui libri sono pubblicati da Mediterranee 9 Genesi 1, 29-31 10 Eileen Caddy, Le porte interiori, Messaggio del 28 Marzo, Amrita 27
  28. 28. dipendenza delle epoche e delle generazioni di uomini ( o almeno così mi pare di interpretare la lente ). Quarte Immagini: Mi sono visto in una Chiesa, in una delle panche di centro, ma sulla sinistra, dove spesso mi metto. Un prete, forse al momento in cui si augura la pace ai vicini, ha dato la mano alla donna che era davanti a me, ma poi si è voltato verso l’altare. Mi pare che le Immagini significhino questo: figlio, questo tuo modo di intendere la vita come tutta buona - in forza del peccato e delle leggi dell’evoluzione ( Reincarnazione e karma o legge di causa ad effetto ), perché il Male è strumentale al Bene - non sarà apprezzato dalla Gerarchia sacerdotale, nonostante il Signore Dio dica nella Genesi, il sesto giorno della Creazione, che tutto era cosa molto buona. Quinte Immagini: ho visto Rossella con una grande valigia ai piedi ed altre cose che ho dimenticato. La grande valigia forse significa che si è caricata di troppi pesi. Gloria, lode e gratitudine a Dio. Capraia, 22-8-2000 LO STRANO SGUARDO DELLA RAGAZZA Ricordo soltanto di aver visto una ragazza molto bella, ma aveva una strana fissità. Non era opera di uno scultore o di un pittore, nonostante il mio sguardo si sia poi diretto verso una targhetta di ottone dove c’erano scritte alcune parole. La prima parola era Roberta, ma le altre non le ricordo. Ma la ragazza non era opera di un artista umano, sicché mi è venuto in mente che nell’Eternità, o Eterno Presente tutto e tutti esistiamo già, anche se non siamo ancora nati sulla Terra. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 23-8-2000, in navigazione IL MARE Il mare è un enorme organismo nel quale l’acqua e la luce creano le condizioni per la nascita della vita e il suo mantenersi. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 23-8-2000 LIBRI Stamani ho compreso per quale ragione mi è stato fatto vedere il libro Grandi Visioni; ritengo significhi questo: seleziona fra tutte le visioni che hai avuto solo le grandi visioni e pubblica un libro con solo quelle. Anni fa vidi due libri uno dopo l’altro mi pare: Azioni di Gesù; Teologia di Schumann. ( una o due enne ) 28
  29. 29. Del primo non lessi il libro dell’autore, così come non ho letto quello di Grandi Visioni. Li cercai tutte e due anche a Milano, presso l’arcidiocesi, poiché uno Schumann fu arcivescovo di Milano, ma non li trovai. Dopo anni ho capito/deciso di dover io scrivere un saggio sulle azioni di Gesù in Palestina , ma anche sulle Sue strategie con il fine di dimostrare che il Signore non fu un Agnello, ma un indomito rivoluzionario ( e che fu un Agnello soltanto l’ultima settimana della Sua vita ). Sto scrivendo questo libro perché gli uomini, i giovani in particolare, hanno bisogno di esempi. E non c’è migliore esempio che il Suo. Ma va proposto in modo diverso da quello consueto delle Chiese Cristiane. Ora cercherò il libro Grandi Visioni, ma dubito che ci sia e se fu pubblicato nel passato, probabilmente non è più disponibile presso le librerie o l’editore. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 24-8-2000 LA POSTURA NELLA PREGHIERA In una Chiesa, alla mia consapevolezza, è stato fatto notare che al momento della preghiera, i miei piedi era scomposti in quanto le mie gambe erano un po’ divaricate. Ne deriva che tutto è importante nella preghiera, anche la postura. Nelle Chiese, ad esempio, troppe persone accavallano le gambe. E’ un errore. La Madonna è maestra anche di postura in tutte le Sue Apparizioni. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna . 26-8-2000 UN VOLO NEL DESERTO – LA CONVERSIONE DEL CUORE – UN BACIO Prime Immagini: La mia consapevolezza ha sorvolato una zona desertica con un percorso sinuoso, per quanto breve, lungo una “strada” naturale. Mi sono fermato per aria, da dove potevo vedere dall’alto un volto umano, formato da pietre, che somigliava vagamente a quello del Cristo. Da giorni sono in una fase riflessiva sul mio sentiero spirituale, come se fossi nell’attesa che la nave sullo scalo sia varata, per fare un tappa su un lago, su un fiume o al limite, in mare. Sto riflettendo in questa sosta e sul mio sentirmi erroneamente solo. Devo comprendere lo scopo di questa sosta al più presto ( devo perciò capire ciò che mi si vuole insegnare ). Una ragione deve esserci; forse dovrei fare qualche progetto per il mio futuro ? Ma non ho già abbastanza carne al fuoco ? Il volo astrale di questa notte non può essere casuale, ammesso ma non concesso che qualche vicenda di questa mia vita lo fosse. Forse ho visto il luogo dove il Signore Gesù, portatavi dallo Spirito, visse nel deserto quaranta giorni e quaranta notti prima di iniziare la Sua Missione salvifica in Palestina. E’ a questo punto che ho percepito queste parole “ Me ne infischio “; Le ha dette certamente un Demonio. 29
  30. 30. Percezione: ho percepito queste due parole, “ Conversione del cuore “. Mi pare che la meditazione che devo fare sia sulla conversione del mio cuore, che deve infiammarsi d’amore, così come dicono i Maestri disincarnati del Cerchio Firenze 77 in uno dei loro libri. Questa dunque mi pare la ragione della mia fermata sul sentiero spirituale, ma penso che per tale evento occorra l’intervento dello Spirito di Dio, la Madre Spirito Santo. Seconde Immagini: dal pianerottolo di una rampa di scale ho fatto cenno ad un giovane di raggiungermi mentre stavo riflettendo sulla conversione del cuore. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. 29-8-2000 IN UN PICCOLO AEROPORTO Stamane la mia consapevolezza si è trovata davanti alla porta in alluminio di una piccola costruzione bianca ai cui lati c’erano due orologi. Sapevo, non so come, che mi trovavo in un piccolo aeroporto di un Paese lontano. Ritengo che i due orologi segnassero uno, l’ora locale, e l’altro l’ora inglese. Il cielo mi annuncia un’altra tappa che credevo dovessi fare per mare, ma evidentemente l’ho già fatta ed era breve. Questa è un’altra tappa per via aerea. Sia come sia, spiritualmente parlando sto meglio grazie a Dio, che ha accelerato il mio cammino spirituale Grazie mille, eterne al Signore Dio. 30-8-2000 AUTOVOGLIA – UNA TAPPA IN NOVE Salivo, insieme ad altre persone, tre o quattro, una lunga scala piuttosto ripida inserita tra gli alberi, in collina o in montagna. L’uomo accanto a me parlava di autovoglia e mi ha chiesto di definirla. L’ho fatto come capacità di iniziativa e volontà di voler raggiungere degli obiettivi che ritenevo di avere. Siamo arrivati quasi in cima alla scala. Sulla terrazza c’erano tante persone che sembravano aspettarci. Nell’ultima fila c’era una giovane donna molto alta, perché la sua testa e il suo collo emergevano tra quelli delle altre che le stavano davanti. Lei ci guardava attentamente, probabilmente perché era il capogruppo. Seconda Immagine: ho visto per terra un bicchiere vuoto che splendeva tanto era pulito; acqua come energia e ristoro dopo l’erta salita. Percezione: ho percepito una parola composta non usata nella lingua corrente seguita da “ …in nove “. Proseguiremo l’ascesa in nove, perché quello era un traguardo intermedio. Questa è una tappa che proseguiamo a piedi. E’ una nuova tappa. Nella precedente, all’aeroporto, ero solo; questa la porterò a termine insieme ad altri otto per la Grazia del Padre, del Figlio e della Madre Spirito Santo. 30
  31. 31. Gloria, lode e gratitudine alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. INGANNI E PREGHIERE – IL SANTINO CON LA MADONNA E IL BAMBINO GESU’ Prime immagini: stavo cantando mentalmente il Gloria a Dio quando ho visto un vigile in mezzo alla strada alzare una paletta. E’ un inganno del solito Nemico e perciò ho continuato a cantare. Seconde Immagini: La mia consapevolezza si è trovata in bicicletta in discesa con altri compagni davanti a me. Questo dovrebbe significare che siamo vicini al termine di questa tappa., grazie a Dio. Terze Immagini: una donna mi ha detto di aver trattato della visione sentimentale. Le ultime parole non le ricordo più, ma sono rimasto perplesso. Quarte immagini: ho visto una donna di spalle, magra, che indossava una veste di stoffa fine di colore grigio. Aveva i capelli nascosti da un pezzo di stoffa o da qualcosa, un foulard forse, che non distinguevo bene, anch’esso grigio. Poi questa stoffa è sparita e ho potuto vedere che aveva capelli biondissimi, molto ondulati. La nuca era coperta fino al collo da una cuffia grigia come la portavano le donne di un secolo fa. I capelli ondulati, o meglio i riccioli, le arrivavano fino alle spalle, come raccolti dalla cuffia. Sono rimasto perplesso non sapendo da qual parte le immagini provenivano; un attimo dopo mi è stata fatta vedere la gonna della donna; era stretta, in vita, e poi era larga e lunga, si trattava di una gonna di altri tempi. Era fatta di stoffa di fantasia dove predominavano il verde e il rosso. Potrei disegnarla, ma non ne vale la pena. Queste immagini non mi sono piaciute affatto. Satana cerca di ingannarmi distraendomi, ma io ho capito il pericolo. Ho continuato a pregare o a cantare, sempre mentalmente. Poi mi sono addormentato, ma non ho pensato alla donna bionda. Quarte Immagini: Chica mi ha detto che per qualcosa le veniva chiesto dieci volte di più. Quinte Immagini: Fiorella mi è venuta incontro per stringermi la mano. Lei è molto attiva con l’Apostolato della preghiera e fa un ottimo lavoro. Seste Immagini: Mentre pregavo un prete mi ha detto che in quello stesso luogo pregano in molti. Io non sapevo dov’ero. Settime Immagini: mentre recitavo una coroncina alla B.V. Maria mi sono trovato tra le mani un santino della Madonna con il Bambin Gesù. Forse significa che mi hanno ascoltato. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna e a Gesù Bambino. 2-9-2000 IL FIUME – IL LIBRO BELLISSIMO – LA GIOIA – UN’ALTRA VOGLIA DI SALVEZZA Scrivendo, come al solito al buio, mi sono accorto che la penna non scriveva, ma ora non mi ricordo più queste Immagini. Seconde Immagini: la mia consapevolezza si è trovata nel mezzo di un fiume sopra l’acqua calma, come se il mare fosse vicinissimo e ne ostacolasse il fluire. Ho avuto una sensazione di gioia della 31
  32. 32. quale ringrazio il Signore come fece il Salmista. Il fiume simbolizza il fluire della vita e siccome era tranquillo vuol dire che mi aspetta un periodo felice. Terze Immagini: Mentre mi svegliavo vedevo qualcosa che non riuscivo a mettere a fuoco, ma presto ci sono riuscito: si trattava di un libro davanti alla mia vista interiore, illuminato da una Luce intensa. Era aperto; le Immagini spuntavano dalle pagine di questo libro per bambini. Le Immagini erano bellissime: debordavano dalle pagine e avevano per oggetto piccoli Angeli, bambini, fiori, nastri colorati che sembravano unire Angeli e bambini. Era come vedere un stupendo quadro vivente che solo un maestro di Walt Disney avrebbe potuto cercare di riprodurre, ma i colori e la Luce mi infondevano gioia pura. Erano Immagini per bambini del Regno di Dio sul quale sto riflettendo scrivendo il Saggio sul Signore Gesù. Ritengo che si Gesù Bambino l’autore di questa visione e mi ricorda che nel Regno si alterna il lavoro al riposo e al divertimento. Tutto ciò vivendo in Comunione. Le Immagini che ho visto come molte altre mi farebbero desiderare di chiedere di chiamarmi nell’Aldilà, ma non è possibile che lo faccia perché ho famiglia, affetti forti e cose che debbo ancora fare e da imparare interagendo continuamente con moglie, due figlie, due generi, quattro nipoti; ho ancora da dare e da ricevere. In questi due anni hanno dominato i tre piccoli nipoti, ma anche Nicola che è sempre affettuoso, ma ora ha un altro amore, Aurora, come è giusto che sia. Quarte Immagini: la mia consapevolezza si è trovata in bicicletta, ad un quadrivio, dove ho superato una donna più tonda che lunga, mentre giravo a destra. Penso che le Immagini significhino che ho iniziato un’altra tappa, ma da solo. Quinte Immagini: davanti a me avevo un nastro con appeso qualcosa in fondo che ho staccato, ma non ho guardato; ho percepito questa frase: “ Un’altra voglia di Salvezza “. Penso che la frase significhi che la mia voglia di Salvezza è cambiata. Ora guardo al Regno di Dio non come ad un rifugio dall’Inferno, ma per vivere finalmente nella gioia che si ottiene dedicandosi interamente agli altri per amore di Dio. Seste Immagini: Stavo salendo con altre persone davanti a me ( ma forse anche dietro ), su una lunga scala interna abbastanza ripida, ma divisa in due rampe interrotte da un pianerottolo. Sul pianerottolo, alla mia destra, ho visto Don Carlo in una posa tra l’inginocchiato e il seduto/appoggiato. Don Carlo stava da una parte e non ostacolava la salita delle altre persone. Mentre passavo, ancor prima di arrivare accanto a lui, ho allungato il braccio e con la mano destra, senza fermarmi, l’ho spinto leggermente affinché si alzasse e riprendesse a salire insieme a noi. Don Carlo è un bravo sacerdote; gli sono amico e mi sento ricambiato. Percezione: ho percepito “ Se invece l’uomo ama Dio e ha nel cuore ….” la gioia, aggiungo io la vita diventa bellissima. In noi cambia tutto anche la voglia di Salvezza. E si può vivere in terra 32
  33. 33. quasi come si fosse in Paradiso, anche se la vita paradisiaca avrà le sue diversità, quantomeno perché nell’Aldilà non si hanno i limiti fisici e siamo più vicini alle tre Persone della SS. ma Trinità e alla Madonna. Ciononostante, siccome il Paradiso non è un luogo, ma uno stato d’essere, anche in terra si può vivere una vita paradisiaca. Gloria, lode e gratitudine a Dio che ha creato la vita così multiforme, ma allo stesso tempo Una, come gli Esseri in fin dei conti, sono innumerevoli nell’UNO. 3-9-2000 LA VERITA’ SU GESU’ Finalmente la Chiesa presenta il Signore Gesù esclusivamente come vittorioso in un convegno che ha per tema la Sua vittoria sul mondo. Spero che sia presentato come un uomo fortissimo ( lo dimostrò durante la fustigazione e la crocefissione ), indomito, coraggiosissimo, che da solo sconfisse un Sistema Paese tetragono ad ogni innovazione. Questo è quel che sostengo in un saggio che sto scrivendo fondandolo su brani evangelici per dare ai giovani un vero, luminoso esempio da seguire al posto dei falsi idoli moderni che i media e i giovani stessi creano per ignoranza. Gesù fu vero uomo che combatté, inerme, una guerra mortale impossibile contro i poteri forti di Israele senza spargere una goccia di sangue e senza ordinare vendette. Egli combatté la Sua guerra con l’amore, la Sapienza e una intelligenza sopraffina, da vero Figlio di Dio; fu un leone e un agnello soltanto la settimana della Passione quando capì che era arrivato il tempo del compimento della Sacra Scrittura E’ a questo punto che ho visto un uomo uscire da una stanza e dire grazie. Io spero che da quel congresso non escano nuove sdolcinature. Il Sogno: mi sono sognato che babbo Silvano si era messo a fare affari in un Paese straniero, ma nel pagare la merce acquistata si era fidato della persona sbagliata. Era tornato di nuovo all’estero sperando di recuperare il danaro, ma senza riuscirci. Queste cose me le raccontava una persona del suo ufficio affinché conoscessi i fatti prima di andare a cercare di risolvere il problema. Ma il pensiero della nuova delusione del babbo non mi consentito di continuare il sogno. Non ho dunque visto babbo Silvano come le altre volte, ma penso che abbia bisogno di preghiere. Le dirò e farò dire un’altra Messa per lui, mamma Vanda, la Zia Cocca e lo zio Mario. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù. 4-9-2000 IL SANTINO E CHICCO Ho visto troppo velocemente un santino molto noto, ma che non ricordo bene. Ricordo un bancone circolare ( disegno ) e, ai piedi, una persona in ginocchio che pregava. Se ricordo bene, nel santino 33
  34. 34. era raffigurata la Madonna. La persona che stava pregando probabilmente simbolizzava me, che stavo recitando una coroncina. Poi ho visto Francesco in piedi, a piedi nudi, come al solito, nonostante le sgridate di tutti. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna. 5-9-2000 IL PALAZZO AI PIEDI DELLA MONTAGNA Da lontano, aldilà di un grande pianoro, ho osservato a lungo un grande palazzo con innumerevoli finestre. Sembrava attaccato ai piedi di una grande montagna. Accanto al palazzo, alla sinistra dello stesso, c’erano molti fabbricati più bassi, di diverse dimensioni e tutti mi sono sembrati per civile abitazione. Mi sono ricordato il passo evangelico che parla delle tante case che ci sono nel Regno del Padre. Erano Immagini che provenivano dai piani alti; nel pianoro non c’era nulla e nessuno. Apparentemente ero di nuovo solo, ma già in vista di un luogo abitato. Mi aspetta un cammino non troppo lungo; in termini terreni, appena tre o quattro giorni di cammino. Il nuovo traguardo mi sembra rappresenti un periodo di vita in comune con altri in una di quelle case vicino al palazzo, quantomeno principesco. Si tratta di un nuovo soggiorno di studio o di meditazione. Non sono in grado di valutare la grandezza e l’altezza della montagna, poiché ne ho vista solo una parte, la sua base. Ho percepito il n° 826 e forse il n° 105. Interpreto solo il numero 826 che si riduce a 16. Il sedici significa “ Prove e difficoltà passeggere; qualche volta è necessario partire da zero 11 . Nel mio caso il numero conferma che nell’attraversare il pianoro non avrò difficoltà e infatti così mi sembrava. Grazie a Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo. 7-9-2000 L’ERRORE E LA CADUTA. POI L’AIUTO DELLA SOCCORRITRICE - LA MADONNA CON DUE GRANDI STELLE AI LATI DELLA TESTA - ESCI IN FRETTA Prime Immagini: ho visto un uomo al buio precipitare nel vuoto per alcune decine di metri. Sono rimasto perplesso perché ieri sera ho commesso un errore, ma non mi sembrava tanto grave. Mi spiace molto, scusatemi. Seconde Immagini: ho visto la cresta di una montagna, ma le Immagini non erano così chiare come quelle di ieri l’altro. Penso che l’ho vista mentre attraversavo il pianoro. Terze Immagini: ho visto, molto rapidamente una grande tavola rotonda, con alcune persone sedute all’estremità opposta del tavolo. Ho raggiunto le case ai piedi della montagna che ho visto ieri 11 Anna Laura Ricci, I segreti della numerologia, pagina 78, Mediterranee 34
  35. 35. l’altro. Un uomo si è inginocchiato e probabilmente ha chiesto perdono; penso che l’uomo simbolizzi me, nuovo arrivato nella Comunità.. Percezione: ho percepito un discorso che mi è sembrato un po’ sconnesso e due cognomi di persone che conosco, ma delle quali non so niente, quasi come mi sia stato fatto un paragone. Siccome negli appunti ho scritto un rigo sopra l’altro non leggo più niente e non ricordo più. Quarte Immagini: non sono riuscito ad accendere un enorme lumino per il semplice fatto che non lo accendevo nel centro dove c’erano uno o due stoppini. Come dire che non mi riescono neppure le cose facili; penso che le Immagini si riferiscano all’errore di ieri sera. Quinte Immagini: sono entrato in una stanza dove c’erano varie persone. Una donna anziana, claudicante è uscita. Poi ho visto la copertina di una rivista con una domanda in fondo: AMMALATO ? No, non lo sono, ho solo sbagliato. Seconda Percezione: Alla fine del giorno mi han chiesto i soldi, ma a chi li devo dare ? Lì per lì mi è sembrata una domanda senza senso, ma ora mi pare di aver capito: l’errore – per misericordia divina - potrò ripararlo con una elargizione che farò domani stesso perché non ho tempo di farla oggi. Se il caso esistesse direi che è un caso che stamani ho trovato un giornaletto di frati cappuccini il cui indirizzo cercavo da tempo. Seste Immagini: sopra di me, in alto, ho visto una donna giovane, la Madonna al tempo in cui Gesù aveva circa trent’anni. Ai lati della testa aveva due grandi stelle ridondanti d’oro, grandi quanto due grandi pompelmi; forse era proprio Lei che mi segue nell’Ascesi. Che dire ? Scusami anche Tu, Madre; andrò anche a confessarmi per vedere di comprendere bene cosa devo fare in futuro per non ripetere l’errore. Oggi pomeriggio sono un po’ turbato. Ho perso lo stato di gioia terrena che avevo fino a sera. Settime Immagini: Ero dietro ad un uomo molto assorto e serio che aspettava che il portino di ferro si aprisse. Non so dove sarei entrato. Ottave Immagini: una donna molto grassa, ma dal sorriso gioioso mi ha detto: “ Esci in fretta “ facendomi anche un cenno con il braccio destro. Evidentemente sono uscito, ma poi mi sono domandato: ma da dove se non mi sono visto entrare ? Col senno di poi penso che nel piano astrale sono entrato in un luogo di penitenze, dietro l’uomo assorto. Il luogo è simbolicamente lo stato d’essere che avevo stamani anche prima di mettermi a scrivere. La frase della donna – sempre simbolicamente – significa: non essere triste, hai sbagliato, ma il Cielo ha compreso la situazione. Tu hai compreso l’errore ripara con la solidarietà che hai in mente di fare e ritorna allegro e sereno. None Immagini: ho chiesto ad una signora di farmi telefonare, ma non so che cosa volevo chiedere al telefono e a chi telefonavo. Erano belle Immagini, ma non le ricordo più, finché ho tirato un sospiro di sollievo. E poi ho scherzato con la signora che mi ha fatto telefonare. 35
  36. 36. Gloria, lode e gratitudine alla Madonna. 8-9-2000 IL MORTO – LA CORDATA – “ NON È QUI “ Ho aperto la porta di una grande stanza con tante cose, ma bene ordinate. Non era casa mia, forse era il Vescovato, o almeno così ho intuito Seconde immagini: siamo entrati in una stazione ferroviaria. I miei compagni hanno scelto la destinazione. Dopo essere saliti nello scompartimento del treno, nello scompartimento vicino, un uomo è caduto per terra dal sedile; ho avuto l’impressione che fosse morto; ho avuto anche l’impressione che si fosse suicidato con un colpo di pistola, ma non ho sentito alcun rumore. Forse è un inganno satanico. Terze Immagini: ho visto tre giovani preti che sono entrati in una stanza rapidamente. Quarte Immagini: ho visto un indirizzario a ruota ( disegno ); le schede avevano una catenina d’acciaio con palline. E’ stato detto “ Servirsi dei Certificati “. Non saprei che dire. Quinte Immagini: ho pensato che dovrò scalare la montagna che ho visto ieri e che non sarà facile. Subito dopo mi sono trovato all’aperto con altri due uomini; il più vicino a me, magro mi ha detto: “ Formiamola “; penso si riferisse alla cordata che si fanno per scalare le montagne scoscese. Quindi non la scalerò da solo, ma insieme a questi compagni. Seste Immagini: mi sono trovato in una grande stanza piena di persone. L’ho attraversata fino all’estremità e ho chiesto qualcosa al banco. Una donna giovane, alta, bionda è venuta verso di me. Siamo andati verso il centro della stanza dove io mi sono fermato perché pensavo che la ragazza dovesse dare la risposta soltanto a me, che avevo formulato la domanda, ma lei a voce alta ha detto “ Non è qui “. Evidentemente eravamo lì tutti con lo stesso scopo. Al banco, evidentemente, avevo chiesto di qualcuno, ma l’uomo che scrive non lo sa, né so che cosa facevamo tutti insieme in quella stanza, ma mi pare evidente che per l’ascesa, tutti cercassero il Signore Gesù. Gloria, lode e gratitudine al Signore Gesù e alla Madonna. 9-9-2000 UNA NUOVA TAPPA Stamani mi sono trovato in viaggio su di una strada che avevo già visto, ma che era stata molto modificata. La strada era in pianura; ne deduco che la montagna è stata già scalata. Mi trovavo in auto e stavo andando verso un vecchio arco con sopra una casa. Penso che si tratti di un vecchio paese. Forse sto per concludere un’altra tappa, velocemente, ancora una volta, per misericordia divina. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 10-9-2000 36
  37. 37. DOLCEZZA Prime Immagini: ho visto un dolce quasi intero davanti a me; è Dolcezza della Madre Spirito Santo che ringrazio sentitamente. Seconde immagini: ho visto un piatto di pastasciutta; un terzo era ancora da mangiare; un terzo era stata masticata e poi rimessa nel piatto. Io ringrazio, il terzo ancora da mangiare io non lo mangio. Terze Immagini: mi pare di aver visto il N°47; per me sulla terra significa attenzione pericolo, ma il significato segreto è “ Riuscita in amore. Può contare sulle amicizie 12 “ . Gloria, lode e gratitudine a Dio. 11-9-2000 LA FORTEZZA Prime Immagini: per strada, alla mia destra, ho visto una fortezza, bassa, di uno o due piani ed era costruita in mattoni rossi. Ho indirizzato l’auto nel punto dove potevo parcheggiare in mezzo ad altre due auto. Seconde Immagini; un uomo mi ha detto “ Buona sera, signor Ceccarini “. Eravamo in un ambiente con poca luce, ma ero aspettato nella fortezza, utilizzata ad uffici, immagino. Ogni tanto, giova ripeterlo, io non odo alcun suono perché percepisco le parole per telepatia, a livello mentale. Penso di essere giunto al termine di un’altra tappa. Sono ridiventato allegro; penso al significato di quanto ho capito in questi giorni e ringrazio. Ieri ho riflettuto sui peccati di gola perché sono uno dei miei punti deboli. Ci penserò. Che cosa ho imparato in questa tappa riflettendo sull’ubbidienza ? Che deve essere totale. Gloria, lode e gratitudine a Dio. 11-9-2000, pomeriggio IL GIOCATORE Le Immagini hanno interrotto il mio dormiveglia: ho visto un giocatore di calcio in azione: ha tirato alla destra del portiere ad un palmo da terra, spiazzando il portiere; infatti, si è tuffato dall’altra parte. Questa azione mi pare significhi che ho tratto profitto dalle Immagini e dalle riflessioni di questi ultimi giorni. Che dire ? Grazie, sempre grazie Gloria, lode e gratitudine a Dio. 13-9-2000 LA RISPOSTA DEL SIGNORE DIO: “ SENZA IMPEGNI, SENZA IMPEGNI “ Teofania: dicevo questa preghiera ripetutamente: Signore Dio, accogli le anime del Purgatorio in Paradiso e quelle dell’Inferno in Purgatorio, incluso gli Angeli ribelli secondo la Tua giustizia misericordiosa. La risposta del Signore Dio è stata: “ Senza impegni, senza impegni “. Per me la 12 Anna Laura Ricci, I Segreti della numerologia, pagina 79, Mediterranee 37
  38. 38. risposta è molto importante e conferma ciò che sempre sostenuto e cioè: se si convertono e vivono evangelicamente si salvano anche gli Angeli ribelli. Come ? Lo sa Dio. Prime Immagini: in una stanza grande, con molti tavoli vuoti, mi sono seduto ad un tavolo con due suore, ognuna vestita con un abito e una cuffia candidi. Non so che interpretazione dare a queste Immagini: forse le suore sono come me convinte che la Salvezza è per tutti, anche perché Dio è onnisciente e onnipossente; sa Lui come risolvere tutti i problemi. Seconde Immagini: mi sono trovato all’interno di una grande sala; le pareti erano state affrescate in bianco e nero. Nella sala c’erano oggetti e cose di ogni tipo a cominciare dalle biciclette; erano tutte cose necessarie alla vita quotidiana; non ho visto mobili, né sedie o altro. La sala era nuda di questi arredi. Dopodiché ho visto un gruppo di persone intorno a un sacerdote, che indossava una bella veste lunga fino ai piedi di colore verde. Penso che si tratti dei familiari di un sacerdote ( mi pare di aver visto anche dei bambini ). Seconda percezione: hanno detto che si è sviluppato un incendio in una zona commerciale, ma io ho visto soltanto persone affaccendate. Poi ho percepito queste parole: “Aziende/Imprese che hanno subito danni, Margherita e Tea “. Non so che dire; mi dispiace per loro perché un incendio è quasi sempre una rovina totale. Gloria, lode e gratitudine a Dio e alla Sua Giustizia misericordiosa. 14-9-2000 CIBO SPIRITUALE E DOLCEZZA Prima Immagine: ho visto un piatto di spaghetti in bianco, erano fumanti. E’ cibo spirituale per il quale ringrazio. Seconda Immagine: ho visto un piatto di tagliatelle pronte per la cottura; erano molto compatte; il formaggio era già grattato in un mucchietto a parte; ringrazio anche per il formaggio. Terza Immagine: ho visto una superficie piana con sopra una forma ovale, compatta a strisce piccole. La sostanza da una parte doveva essere zucchero; si tratta di Dolcezza; il dolce era ancora da cuocere, ma io ringrazio ugualmente la Madre Spirito Santo. Quarta Immagine: ho visto un piatto di arselle grandi che da noi si chiamano zighe, già cotte. Grazie mille per l’abbondanza di carboidrati spirituali, proteine e Dolcezza. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo. 15-9-2000 ENERGIE SPIRITUALI Ho visto due raspolli di uva bianca; si tratta di energia spirituale della quale ringrazio, anche se non so bene che cosa sia, ma avendo a che fare con il vino la apprezzo molto sotto l’aspetto spirituale. Gloria, lode e gratitudine alla Madre Spirito Santo: 38

×