Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

Italy 海外自助遊學經驗分享 by Judy Liu

585 Aufrufe

Veröffentlicht am

2014年回母校分享如何海外自助遊學

Veröffentlicht in: Lifestyle
  • Als Erste(r) kommentieren

Italy 海外自助遊學經驗分享 by Judy Liu

  1. 1. BY JUDY LIU 2014
  2. 2.   ..   ..
  3. 3. ....
  4. 4. http://www.dantealighieri.com/siena.php
  5. 5. http://tw.ceair.com/muovc/main/en_HK/index.html
  6. 6. SOCIETA’ DANTE ALIGHIERI UN MONDO IN ITALIANO Comitato di Siena Prot. 12/2013 Siena, 29/05/2013 CERTIFICATO DI ISCRIZIONE La Società Dante Alighieri - Comitato di Siena, dichiara che LIU YU-CHIA Nata il 24/05/1992 a Taiwan, è iscritta al seguente corso: G8 intensivo di lingua italiana (4 ore di lezione per un totale di 20 ore di lezioni a settimana la mattina - tre ore di grammatica e conversazione e un'ora di attività comunicativa ogni giorno) che si svolgerà dal 08/07/2013 al 30/07/2013 La studentessa dovrà frequentare obbligatoriamente il corso per il quale si è iscritta. Si dichiara inoltre che la studentessa ha già pagato la retta per l'intero periodo del corso. Il Presidente Luca Bonomi Si rilascia il seguente certificato in carta semplice per gli usi consentiti dalla legge. SDA – Via T. Pendola, 37 – 53100 Siena – Italia – tel. 0577 49533 – fax 0577 270646 – info@dantealighieri.com REGULATION (EU) No 1211/2010 OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL of 15 December 2010 amending Council Regulation (EC) No 539/2001 listing the third countries whose nationals must be in possession of visas when crossing the external borders and those whose nationals are exempt from that requirement THE EUROPEAN PARLIAMENT AND THE COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION, Having regard to the Treaty on the Functioning of the European Union, and in particular Article 77(2)(a) thereof, Having regard to the proposal from the Commission, After transmission of the draft legislative act to the national parliaments, Acting in accordance with the ordinary legislative procedure (1), Whereas: (1) The composition of the lists of third countries and terri­ tories in Annexes I and II to Council Regulation (EC) No 539/2001 (2) should be, and should remain, consistent with the criteria laid down in recital 5 of that Council Regulation. Third countries or territories for which the situation has changed as regards those criteria should be transferred from one Annex to the other. (2) The imposition of the visa requirement on the citizens of Taiwan is no longer justified, as, in particular, the territory does not represent any risk of illegal immi­ gration or threat to public policy for the Union, and in the light of external relations, in accordance with the criteria set out in recital 5 of Regulation (EC) No 539/2001. Consequently the reference to that territory should be transferred to Annex II to that Regulation. Further, visa liberalisation should apply only to holders of passports issued by Taiwan which include an identity card number. (3) A reference to Northern Mariana should be deleted from Annex I to Regulation (EC) No 539/2001, as the citizens of the territory in question are, as holders of US passports, citizens of the United States, which is listed in Annex II to that Regulation. (4) As regards Iceland and Norway, this Regulation constitutes a development of the provisions of the Schengen acquis within the meaning of the Agreement concluded by the Council of the European Union and the Republic of Iceland and the Kingdom of Norway concerning the latters’ association with the implemen­ tation, application and development of the Schengen acquis (3), which fall within the area referred to in Article 1, point (B), of Council Decision 1999/437/EC of 17 May 1999 on certain arrangements for the application of that Agreement (4). (5) As regards Switzerland, this Regulation constitutes a development of the provisions of the Schengen acquis within the meaning of the Agreement between the European Union, the European Community and the Swiss Confederation on the Swiss Confederation’s association with the implementation, application and development of the Schengen acquis (5), which fall within the area referred to in Article 1, points (B) and (C), of Decision 1999/437/EC, read in conjunction with Article 3 of Council Decision 2008/146/EC (6). (6) As regards Liechtenstein, this Regulation constitutes a development of the provisions of the Schengen acquis within the meaning of the Protocol signed between the European Union, the European Community, the Swiss Confederation and the Principality of Liechtenstein on the accession of the Principality of Liechtenstein to the Agreement between the European Union, the European Community and the Swiss Confederation on the Swiss Confederation’s association with the implementation, application and development of the Schengen acquis, which fall within the area referred to in Article 1, points (B) and (C), of Decision 1999/437/EC, read in conjunction with Article 3 of Council Decision 2008/261/EC (7). (7) This Regulation constitutes a development of provisions of the Schengen acquis in which the United Kingdom does not take part, in accordance with Council Decision 2000/365/EC of 29 May 2000 concerning the request of the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland to take part in some of the provisions of the Schengen acquis (8); the United Kingdom is therefore not taking part in its adoption and is not bound by it or subject to its application. ENL 339/6 Official Journal of the European Union 22.12.2010 (1) Position of the European Parliament of 11 November 2010 (not yet published in the Official Journal) and decision of the Council of 25 November 2010. (2) OJ L 81, 21.3.2001, p. 1. (3) OJ L 176, 10.7.1999, p. 36. (4) OJ L 176, 10.7.1999, p. 31. (5) OJ L 53, 27.2.2008, p. 52. (6) OJ L 53, 27.2.2008, p. 1. (7) OJ L 83, 26.3.2008, p. 3. (8) OJ L 131, 1.6.2000, p. 43. REGOLAMENTO (UE) N. 1211/2010 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 dicembre 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 539/2001 del Consiglio che adotta l’elenco dei paesi terzi i cui cittadini devono essere in possesso del visto all’atto dell’attraversamento delle frontiere esterne e l’elenco dei paesi terzi i cui cittadini sono esenti da tale obbligo IL PARLAMENTO EUROPEO E IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA, visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in par­ ticolare l’articolo 77, paragrafo 2, lettera a), vista la proposta della Commissione europea, previa trasmissione del progetto di atto legislativo ai parlamenti nazionali, deliberando secondo la procedura legislativa ordinaria (1), considerando quanto segue: (1) La composizione degli elenchi di paesi terzi e territori di cui agli allegati I e II del regolamento (CE) n. 539/2001 del Consiglio (2) dovrebbe essere, e dovrebbe rimanere, coerente con i criteri dettati nel considerando 5 di tale regolamento. I paesi o territori terzi la cui situazione è mutata rispetto a tali criteri dovrebbero essere spostati da un allegato all’altro. (2) L’imposizione dell’obbligo del visto ai cittadini di Taiwan non è più giustificata, in quanto il territorio non rappre­ senta rischi in termini di immigrazione clandestina e di minaccia all’ordine pubblico per l’Unione, e considerate le relazioni esterne, in conformità dei criteri fissati all’articolo 5 del regolamento (CE) n. 539/2001. Di con­ seguenza il riferimento a tale territorio dovrebbe essere spostato all’allegato II di tale regolamento. Inoltre, la liberalizzazione dell’obbligo del visto dovrebbe applicarsi soltanto ai titolari di passaporti rilasciati da Taiwan che includono un numero di carta d’identità. (3) La menzione delle Marianne settentrionali dovrebbe es­ sere soppressa dall’allegato I del regolamento (CE) n. 539/2001 poiché i cittadini di tale territorio, in quanto titolari di passaporto USA, sono cittadini degli Stati Uniti d’America, paese incluso nell’allegato II di tale regola­ mento. (4) Per quanto riguarda l’Islanda e la Norvegia, il presente regolamento costituisce uno sviluppo delle disposizioni dell’acquis di Schengen ai sensi dell’accordo concluso dal Consiglio dell’Unione europea con la Repubblica d’Is­ landa e il Regno di Norvegia sulla loro associazione all’attuazione, all’applicazione e allo sviluppo dell’acquis di Schengen (3), che rientrano nel settore di cui all’articolo 1, lettera B, della decisione 1999/437/CE del Consiglio, del 17 maggio 1999, relativa a talune modalità di applicazione del suddetto accordo (4). (5) Per quanto riguarda la Svizzera, il presente regolamento costituisce uno sviluppo delle disposizioni dell’acquis di Schengen ai sensi dell’accordo tra l’Unione europea, la Comunità europea e la Confederazione svizzera riguar­ dante l’associazione di quest’ultima all’attuazione, all’ap­ plicazione e allo sviluppo dell’acquis di Schengen (5), che rientrano nel settore di cui all’articolo 1, lettere B e C, della decisione 1999/437/CE, in combinato disposto con l’articolo 3 della decisione 2008/146/CE del Consiglio (6). (6) Per quanto riguarda il Liechtenstein, il presente regola­ mento costituisce uno sviluppo delle disposizioni dell’ac­ quis di Schengen ai sensi del protocollo tra l’Unione europea, la Comunità europea, la Confederazione sviz­ zera e il Principato del Liechtenstein sull’adesione del Principato del Liechtenstein all’accordo tra l’Unione euro­ pea, la Comunità europea e la Confederazione svizzera riguardante l’associazione della Confederazione svizzera all’attuazione, all’applicazione e allo sviluppo dell’acquis di Schengen, che rientrano nel settore di cui all’articolo 1, lettere B e C, della decisione 1999/437/CE, in combinato disposto con l’articolo 3 della decisione 2008/261/CE del Consiglio (7). (7) Il presente regolamento costituisce uno sviluppo delle disposizioni dell’acquis di Schengen a cui il Regno Unito non partecipa, a norma della decisione 2000/365/CE del Consiglio, del 29 maggio 2000, riguardante la richiesta del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord di partecipare ad alcune disposizioni dell’acquis di Schen­ gen (8); il Regno Unito non partecipa pertanto alla sua adozione, non è da esso vincolato, né è soggetto alla sua applicazione. ITL 339/6 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea 22.12.2010 (1) Posizione del Parlamento europeo dell’11 novembre 2010 (non an­ cora pubblicata nella Gazzetta ufficiale) e decisione del Consiglio del 25 novembre 2010. (2) GU L 81 del 21.3.2001, pag. 1. (3) GU L 176 del 10.7.1999, pag. 36. (4) GU L 176 del 10.7.1999, pag. 31. (5) GU L 53 del 27.2.2008, pag. 52. (6) GU L 53 del 27.2.2008, pag. 1. (7) GU L 83 del 26.3.2008, pag. 3. (8) GU L 131 dell’1.6.2000, pag. 43.
  7. 7. https://www.youtube.com/watch?v=J3MG-WTbaCQ
  8. 8. Firenze
  9. 9. PISA
  10. 10. Montepolciano
  11. 11. Montepolciano
  12. 12. Milano
  13. 13. Milano
  14. 14. Venezia
  15. 15. Venezia
  16. 16. Roma
  17. 17. Roma
  18. 18. Roma
  19. 19. • • • • •
  20. 20. Thanks!

×