Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.
L’apprendimento sostenibile organizzativo:
Un modello psicosociale
Gianvito D’Aprile
Grifo multimedia S.r.l.
g.daprile@gri...
Outline della presentazione
-

Framework teorico: Sostenibilità e
Responsabilità sociale, Comunità di Pratica,
Apprendimen...
Framework teorico
-

Organizzazione sostenibile: apprendere la
sostenibilità e la responsabilità sociale (Velazquez et
al....
Obiettivi e ipotesi di ricerca
In generale, si ritiene che le pratiche
sostenibili dell’organizzazione, senso di
comunità ...
Metodo di ricerca (1)
Partecipanti e contesto di ricerca
- 345 lavoratori (F=58.3%; M età=33.81,
SD=9.26) tra imprenditori...
Metodo di ricerca (2)
Strumenti, procedura, analisi
Questionario self-report, somministrato online, composto da:
-Variabil...
Risultati (1)
Analisi fattoriale confermativa:

COSOC
OC
beh PCSR

χ²
Df
16
21
20

F
31.51
52.84
124.73

p
.01
.00
.00

CF...
Risultati (2)
Correlazioni:
Age
.19**

Gender
Age
Working age
Size of enterprise
Occupation
COSOC
OC
M
33.81
SD
9.26
** p ...
Risultati (3)
N

ANOVA:

COSOC

OC

P-CSR beh

29.36
29.11
.28 (1, 343)

34,92
34,79
.04 (1, 343)

33,23
32,85
.49 (1, 343...
Risultati (4)
Modello equazioni strutturali:

P-CSR beh

Overall = .69

Overall = .52
COSOC
Yes = .54
No = .44
Overall
[N ...
Considerazioni conclusive
Considerazioni teoriche:
-Il modello di apprendimento sostenibile organizzativo speculare al mod...
Nächste SlideShare
Wird geladen in …5
×

ConvegnoCKBG2014 - D'Aprile - L’apprendimento sostenibile organizzativo: Un modello psicosociale

IV Convegno CKBG, Pavia 29-31 gennaio 2014

Gianvito D'Aprile
Grifo Multimedia SRL

L’apprendimento sostenibile organizzativo:
Un modello psicosociale

Simposio: Apprendimento sostenibile e tecnologie: come supportare lo sviluppo nei contesti educativi ed organizzativi

Discussant: Vittore Perrucci (Università della Valle d’Aosta)

  • Loggen Sie sich ein, um Kommentare anzuzeigen.

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

ConvegnoCKBG2014 - D'Aprile - L’apprendimento sostenibile organizzativo: Un modello psicosociale

  1. 1. L’apprendimento sostenibile organizzativo: Un modello psicosociale Gianvito D’Aprile Grifo multimedia S.r.l. g.daprile@grifomultimedia.it Grifo multimedia IV Congresso Nazionale CKBG 29-31 gennaio 2014, Pavia
  2. 2. Outline della presentazione - Framework teorico: Sostenibilità e Responsabilità sociale, Comunità di Pratica, Apprendimento mediato dalle tecnologie - Obiettivi di ricerca - Metodo di ricerca - Risultati - Considerazioni conclusive 2
  3. 3. Framework teorico - Organizzazione sostenibile: apprendere la sostenibilità e la responsabilità sociale (Velazquez et al., 2011) - Responsabilità Sociale d’Impresa: sistema di comportamenti organizzativi ad alto impatto sociale e psicologico (Aguinis, 2011; D’Aprile & Talò) - sustainability is the possibility of the Self expression through the active and interactional participation in a community  Comunità di Pratica (Wenger, 1998): pratica, partecipazione e identità (commitment) (Bulkeley, 2006) - ICT supportano la costruzione di comunità, alimentano il senso di appartenenza e contribuiscono a definire processi identitari (Wellman & Haythornthwaite, 2002) 3
  4. 4. Obiettivi e ipotesi di ricerca In generale, si ritiene che le pratiche sostenibili dell’organizzazione, senso di comunità e commitment organizzativi sono essenziali per poter spiegare l’apprendimento sostenibile Si ipotizza che 1. Modello: Pratiche  Senso di comunità  commitment 2. rispetto a tutte le variabili del Modello punteggi più elevati per partecipanti che usano le ICT 3. Legami tra le variabili del Modello più elevati per partecipanti che usano le ICT 4
  5. 5. Metodo di ricerca (1) Partecipanti e contesto di ricerca - 345 lavoratori (F=58.3%; M età=33.81, SD=9.26) tra imprenditori (100, 29%) e dipendenti (245, 71%) di piccole (11.3%) e medie imprese (87.8%) pugliesi. Parte preponderante di laureati (60%) con esperienza lavorativa di 9.9 anni (DS = 9.36). - Alcuni partecipanti (37%) membri del Consorzio pugliese Costellazione Apulia, coinvolto nel progetto DI.CO.TE. ( www.dicote.it), finanziato dal 2009 al 2012 dalla Regione Puglia 5
  6. 6. Metodo di ricerca (2) Strumenti, procedura, analisi Questionario self-report, somministrato online, composto da: -Variabili socio-demografiche: genere, età, esperienza lavorativa, ruolo in azienda, grandezza e tipologia di impresa -Psychosocial-Corporate Social Responsibility Scale (5-punti Likert) (D’Aprile & Talò, 2013) -Community Organization Sense of Community Scale (5-punti Likert) (Peterson et al., 2008) -Organizational Commitment Questinnaire (5-punti Likert) (Mowday et al., 1982) Analisi: -Correlazioni, ANOVA, modello di equazione strutturale 6
  7. 7. Risultati (1) Analisi fattoriale confermativa: COSOC OC beh PCSR χ² Df 16 21 20 F 31.51 52.84 124.73 p .01 .00 .00 CFI .98 .97 .92 TLI .97 .96 .96 RMSEA [90% C.I.] .05 [.24 .08] .06 [.04 .08] .06 [.50 .07] p .39 .11 .05 L’analisi fattoriale conferma la struttura teorica delle misure incluse nel questionario 7
  8. 8. Risultati (2) Correlazioni: Age .19** Gender Age Working age Size of enterprise Occupation COSOC OC M 33.81 SD 9.26 ** p < .01; * p < .05 Wor.age Size ent. .25** -.19** .75** -.22** -.28** Occupat. -.27** -.53** -.59** .30** COSOC -.03 .18** .23** -.17** -.26** OC -.01 .21** .22** -.14** -.36** .68** 9.91 9.36 1.71 .45 29.26 4.25 34.86 5.68 1.39 .49 beh PCSR -.02 .29** .29** -.16** -.35** .59** .61** 65.32 8.13 NOTA BENE: Correlazioni statisticamente significative tra le variabili del modello: CSR, senso di comunità e commitment 8
  9. 9. Risultati (3) N ANOVA: COSOC OC P-CSR beh 29.36 29.11 .28 (1, 343) 34,92 34,79 .04 (1, 343) 33,23 32,85 .49 (1, 343) 31,05* 28,53* 25.93 (1, 343) 38,09* 33,55* 52.16 (1, 343) 35,37* 32,14* 33.11 (1, 343) 31,19* 28,99* 9.79 (1, 343) 38,43* 34,37* 19.86 (1, 343) 36,50* 32,60* 24.47 (1, 343) 29,86* 28,34* 10.01 (1, 335) 35,54* 33,86* 7.09 (1, 335) 33,48 32,40 3.82 (1, 335) 27,99* 31,36* 57.45 (1, 343) 33,01* 37,92* 73.17 (1, 343) 31,16* 36,25* 113.74 (1, 343) Gender female 201 male 144 F Occupation employers 100 employees 245 F Type of business production 42 service 303 F Company size small 205 medium 132 F Di.Co.Te no 215 yes 130 F * Significant difference p < .05. NOTA BENE: Questi risultati confermano ipotesi 2 (punteggi più elevati per ogni variabile del modello per chi usa ICT 9
  10. 10. Risultati (4) Modello equazioni strutturali: P-CSR beh Overall = .69 Overall = .52 COSOC Yes = .54 No = .44 Overall [N = 345] χ2 Value Degrees of Freedom P-Value CFI TLI RMSEA Estimate 90% C.I. p RMSEA <= .05 SRMR Di.Co.Te. yes [N = 130] Di.Co.Te. no [N = 215] 10.25 1 .00 .97 .95 3.79 1 .05 .96 .95 2.34 1 .12 .99 .98 .07 .05 .08 .04 .03 .05 .00 .08 .09 .04 .07 .00 .10 .22 .02 Yes = .97 No = .43 OC NOTA BENE: Si confermano Ipotesi 1. Modello: Pratiche  Senso di comunità  commitment Ipotesi 3. Legami tra le variabili del Modello più elevati per partecipanti che usano le ICT 10
  11. 11. Considerazioni conclusive Considerazioni teoriche: -Il modello di apprendimento sostenibile organizzativo speculare al modello di Comunità di Pratica (partecipazione-appartenenza-identità) -Le tecnologie sembrano potenziare un tale processo di apprendimento, generando un impatto forte sulla percezione delle pratiche, sull’aumento del senso di comunità e quindi sul commitment Considerazioni pratiche: -Nelle organizzazioni si potrebbe stimolare la riflessione sulle pratiche organizzative sostenibile come pretesto per la partecipazione collettiva -Nelle organizzazioni si potrebbero implementare social network ben tutorati per accrescere i livelli di partecipazione sfruttando la dimensione blended 11

×