Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

VENEZIA - Andamento Crociere 2010

459 Aufrufe

Veröffentlicht am

LE CROCIERE A VENEZIA UN SUCCESSO SENZA TEMPO

Autorità Portuale Venezia e Venezia Terminal Passeggeri.

Comunicato stampa 29 Novembre 2010

Veröffentlicht in: Bildung, Business, Reisen
  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

VENEZIA - Andamento Crociere 2010

  1. 1. VENEZIA TERMINAL PASSEGGERI PROTAGONISTA AL SEATRADE CRUISE SHIPPING DI MIAMII DATI DI TRAFFICOUn 2010 da incorniciare per la crocieristica in laguna. I dati della Venezia Terminal Passeggeri, societàche dal 1997 promuove e sviluppa l´attività passeggeri nel Porto di Venezia parlano chiaro: 1.617.011crocieristi sono sbarcati nella Serenissima l‟anno scorso, con un incremento del +13.80% sul 2009. Unrecord che consolida lo straordinario trend di questo comparto turistico che negli ultimi dieci anni havisto il quintuplicamento delle presenze in laguna, portando lo scalo veneziano, secondo le stime dellarivista internazionale GP Wild al primo posto, insieme a Barcellona, tra gli home port del Mediterraneo,ed all‟undicesimo posto nella classifica internazionale dei porti crocieristici."Quest´anno abbiamo raggiunto un traguardo che fino a poco tempo fa sembrava impensabile. - sottolinea entusiastaRoberto Perocchio, Amministratore Delegato della Venezia Terminal Passeggeri - I numeri giàstraordinari del 2010, gli oltre un milione e seicentomila passeggeri, e le 629 toccate aumentate di oltre il 15% sono prontiad essere superati da un 2011 che dovrebbe, alla luce delle nostre stime, segnare una ulteriore crescita fino a 1.817.600crocieristi. Valori che confermerebbero la bontà delle nostre scelte e del nostro programma di investimenti ed interventi perriqualificare l´area di Marittima, adeguandola alle esigenze degli operatori e degli utenti. Venezia è diventato ormai unhub crocieristico di primaria grandezza. E’ la sorgente degli itinerari che interessano l’area più affascinante delMediterraneo, che si snoda tra Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Grecia e Turchia. Il suo successo è imputabile avari fattori tra cui aver fidelizzato player primari quali Costa Crociere e il Gruppo Carnival al quale Costa appartiene,MSC Crociere e Royal Caribbean International con gli altri brand collegati e aver acquisito importanti player del mercatoamericano quale Norwegian Cruise Line che per la prima volta ha posizionato a Venezia in Homeport una sua unità,la Norwegian Gem, e non da ultimo aver intercettato i nuovi trend del settore. Basti pensare all’incremento dellacrocieristica invernale ed alla scelta di MSC di posizionare una propria nave in laguna per tutto il periodo di bassastagione, dove le destinazioni storiche del Mediterraneo, grazie ad un minor congestionamento possono essere visitate inmaggiore tranquillità. Segnalo inoltre il fenomeno emergente delle crociere brevi, rivolte a chi si affaccia per la prima volta aquesto tipo di vacanza e l’ottimo risultato del segmento dedicato alle crociere incentive e business”.E proprio la crocieristica invernale premia Venezia. I dati di traffico diffusi ad inizio 2011 dalla VeneziaTerminal Passeggeri, evidenziano come tra i fattori del successo del Terminal lagunare nel 2010 ci sial‟incremento del numero dei crocieristi nei mesi “freddi”. L‟operazione di destagionalizzazione degliitinerari, che gli operatori hanno coniugato con una più approfondita segmentazione dei target fasentire i suoi effetti. Secondo le ultime stime di VTP si prevede che questa stagione invernale(27.11.2010 – 24.03.2011) farà registrare tredici toccate per un totale di ca. 59.100 passeggeri, valori cheincrementeranno rispettivamente di oltre il 30% (toccate) e di oltre il 10% (passeggeri) nello stessoperiodo del prossimo anno (27.11.11-24.03.2012)Dell‟ottimo stato di salute della crocieristica in laguna, non gode solo l‟indotto locale, bensì l‟interosistema portuale adriatico. “ Venezia è diventata di fatto la Porta del Mediterraneo Orientale, -sottolineaPerocchio -, e i suoi successi generano riscontri positivi su realtà quali Ravenna e Koper, ma anche su lontani porti delMar Nero”. Capitale Sociale: € 3.920.020,00 interamente versato Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. – Marittima Fabbricato 248 - 30135 Venezia Tel. +39-041-2403000 r.a. – Fax. +39-041-2403091 – e-mail: vtp@vtp.it – http//www.vtp.it Registro Imprese di Venezia - C.C.I.A.A., C.F. e P.IVA 02983680279 Azienda Certificata secondo UNI EN ISO 9001:2008
  2. 2. GLI INVESTIMENTI PROGRAMMATISul fronte degli investimenti, la Venezia Terminal Passeggeri ha approntato un piano di 17 milioni dieuro nel prossimo triennio destinati ad infrastrutture ed equipaggiamenti per potenziare lo scalolagunare ed adeguare gli standard alle esigenze di una clientela di utenti internazionale. Attualmentel‟area conta oltre 42.000 mq coperti di fabbricati e nel prossimo futuro si prevede la possibilità diaccogliere otto navi in contemporanea ciascuna, con un terminal dedicato. Nel dettaglio, sonoproseguiti i lavori di realizzazione del Terminal Isonzo 2 in collaborazione con l‟Autorità Portuale, lacui inaugurazione è prevista il 13 luglio 2011. Di rilievo in tema di tutela ambientale ed eco sostenibilitài progetti dedicati al cold ironing, con colonnine di elevata potenza installate in banchina Santa Marta edall‟ormeggio 15 di Marittima riservate ai maxiyacht. Inizieranno inoltre entro il primo semestre 2011, ilavori di ristrutturazione del fabbricato 109 /110 con destinazione uso crocieristico. Il progettocontempla le più innovative tecniche di recupero edilizio ed impiantistico all‟insegna del risparmioenergetico ed al miglioramento dell‟efficienza nell‟ottica dell‟adozione di fonti alternative previste perl‟area di Marittima. L‟edificio, costruito nel 1931 per il deposito di cotone e finora impiegato solo comemagazzino per lo stoccaggio, occupa una superficie di 14.000 mq per un altezza di 12 m. Laristrutturazione garantirà una ulteriore stazione passeggeri autonoma sulla banchina Tagliamento, perpoter servire in maniera più fluida la presenza contemporanea di due navi ormeggiate rispettivamente difronte al Terminal 107/108 ed al nuovo terminal 109/110. Nell‟ottica di pieno utilizzo edottimizzazione degli spazi, la nuova stazione potrà essere destinata anche ad ospitare eventi emanifestazioni fieristiche. I tempi di realizzazione del nuovo progetto, sono stimati in 12 mesidall‟inizio dei lavori .MBT: LA RISPOSTA TECNOLOGICA DI VTP AI PROBLEMI DI GESTIONE DEIFLUSSI PASSEGGERIIl MBT (Multipurpose Boarding Tower) è una soluzione innovativa, frutto di una partnership traVTP Engineering, Divisione di Venezia Terminal Passeggeri ed Abacoingegneria Treviso, permigliorare la gestione dei flussi passeggeri, diminuire i tempi di sosta delle navi in porto e ridurre iconsumi energetici connessi alle attività portuali.Il MBT è costituito da una torre multifunzione mobile, per limbarco e lo sbarco dei passeggeri – inparticolare di quelli a mobilità ridotta- dalle navi da crociera, che collega tramite ascensori la banchina,il terminal e la nave, qualunque sia l‟altezza del ponte di imbarco, consentendo percorsi multiplialternativi per passeggeri e operatori di banchina/equipaggio.Tra i punti di forza del MBT, il suo spazio estremamente ridotto. L‟ingombro è di soli 9m x 15m, conun altezza della torre di 18m. Dimensioni che occupano davvero uno spazio minimo in banchina,lasciando libero il fianco della nave per la movimentazione dei bagagli o per altre attività operative.Le sue caratteristiche ne permettono l‟adattabilità anche alle tipologie di navi con scialuppe sporgenti. IlMBT è dotato di un punto di imbarco raggiungibile dai 4 m ai 14 m di altezza rispetto alla quotabanchina e grazie a tre ascensori, ciascuno con una capacità di ventisei persone, è in grado di smaltireflussi di oltre 2500 persone all‟ora, con la possibilità di riservare uno degli ascensori agli operatoriportuali o all‟equipaggio.Il primo prototipo del MBT è già entrato in funzione ad aprile di questo anno presso la banchina Piavedel Porto Passeggeri di Venezia, dimezzando i tempi di imbarco/sbarco. Capitale Sociale: € 3.920.020,00 interamente versato Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. – Marittima Fabbricato 248 - 30135 Venezia Tel. +39-041-2403000 r.a. – Fax. +39-041-2403091 – e-mail: vtp@vtp.it – http//www.vtp.it Registro Imprese di Venezia - C.C.I.A.A., C.F. e P.IVA 02983680279 Azienda Certificata secondo UNI EN ISO 9001:2008
  3. 3. MADE IN VENICE: UN PROGETTO A SOSTEGNO DELL’ARTIGIANATOVENEZIANO DI QUALITÀA marzo 2011 Venezia Terminal Passeggeri ha presentato „Made in Venice‟, un progetto interattivo diitinerario veneziano alla scoperta dell‟artigianato di pregio (vetro, tessuti, merletti, ricamo, maschere,costumi, gondole) e dei negozi di qualità della Serenissima a cura del giornalista Ralph Grizzle. „Made inVenice‟ si concretizza in una pubblicazione cartacea e digitale, completata da un video scaricabileall‟indirizzo Internet avidcruiser.com/madeinvenice, rivolta alle più importanti compagnie di crocieramondiali che possono inserire a catalogo, tra le proprie escursioni, un tour alla scoperta delle autentichetradizioni locali attraverso un percorso mirato tra i laboratori artigiani e le botteghe di qualità cheproducono e vendono. L‟iniziativa, un‟innovativa operazione di direct marketing, fruibile daglioperatori del settore su qualsiasi piattaforma digitale, compreso il cellulare, è veicolata su vari canali, tracui il portale del quotidiano americano USA Today. VTP da sempre sostiene ed incentiva azioni dimarketing territoriale in grado di valorizzare Venezia e la sua Laguna. Dopo il successo della primaedizione di Port Guide, realizzata nel 2006 e dedicata ad itinerari enogastronomici, un nuovo strumentoper scoprire il meglio della tradizione artigianale locale, che dall‟arte vetraria muranese alla lavorazionedei merletti, affascina migliaia di turisti da tutto il mondo.ADRIATIC SEA: UN ESEMPIO DI COMARKETING TRA PORTI DELLA MEDESIMAMACROAREA CROCIERISTICAAdriatic Sea, A Sea of a Thousand Faces è un‟iniziativa nata nel 2002 che per la prima volta vedeva riunitiin unico network i più importanti porti dell‟Adriatico per valorizzare con un‟immagine unica ecoordinata, l‟ampia e variegata offerta turistica che quest‟area può proporre agli operatori del settore. Ilnuovo progetto editoriale lanciato a marzo 2011 e che ha coinvolto 12 Porti, punta a rinforzarel‟immagine di questa rete, attraverso una serie di iniziative e scelte strategiche che la identifichino alivello internazionale e le permettano di competere con le altre realtà del comparto. Un‟operazioneeditoriale che vuole essere un invito a scoprire le migliori destinazioni della costa adriatica, attraversoproposte di crociere tradizionali e a corto raggio, corredate da puntuali informazioni caratteristichetecniche degli scali, informazioni turistiche e interessanti ed inediti spunti per escursioni. Il progetto,che ha visto la partecipazione dei seguenti Porti dellAdriatico: Dubrovnik, Koper,Opatija, Pirano/Portoros, Rab, Ravenna, Rijeka, Sibenik, Split, Trieste, Venezia e Zadar, ha comeobiettivo quello di attirare l‟attenzione del mercato crocieristico internazionale per registrare unsensibile incremento in termini di numero di passeggeri e di nuovi approdi.AD OTTOBRE 2011 ITALIAN CRUISE DAYSi svolgerà il 28 Ottobre 2011 presso le strutture congressuali del Terminal Passeggeri di Venezia, laprima edizione di Italian Cruise Day, il primo forum sull‟industria crocieristica italiana, destinato adiventare un appuntamento annuale. Ideato da Risposte Turismo e organizzato assieme a VTP Events,società interamente partecipata da Venezia Terminal Passeggeri, l‟iniziativa vuole fare il puntosull‟industria crocieristica in Italia, sui suoi processi produttivi, sui suoi attori, sulle sue dinamiche eproblematiche, nonché sulle sue prospettive future.Nel corso della giornata, a cui parteciperanno i più importanti stakeholder del settore, le istituzioni e ilmondo della ricerca, verrà presentata la prima edizione di Italian Cruise Watch, un report analitico edaggiornato su serie storiche e previsioni di traffico, impatti e ricadute territoriali, dinamiche interne alsettore. L‟incontro sarà al tempo stesso occasione di dialogo, approfondimento e business. Capitale Sociale: € 3.920.020,00 interamente versato Venezia Terminal Passeggeri S.p.A. – Marittima Fabbricato 248 - 30135 Venezia Tel. +39-041-2403000 r.a. – Fax. +39-041-2403091 – e-mail: vtp@vtp.it – http//www.vtp.it Registro Imprese di Venezia - C.C.I.A.A., C.F. e P.IVA 02983680279 Azienda Certificata secondo UNI EN ISO 9001:2008

×