Diese Präsentation wurde erfolgreich gemeldet.
Wir verwenden Ihre LinkedIn Profilangaben und Informationen zu Ihren Aktivitäten, um Anzeigen zu personalisieren und Ihnen relevantere Inhalte anzuzeigen. Sie können Ihre Anzeigeneinstellungen jederzeit ändern.

MARIA CARMELA GIARRATANO | MAB | Focus UNESCO | settembre 2019

16 Aufrufe

Veröffentlicht am

WTE 2019 | Focus Città e Siti UNESCO
https://scientific.wtevent.it
Programma MAB per l’uomo e la biosfera
Sala Altoviti del percorso museale di Palazzo Venezia, a Roma
Giovedì 26 settembre | 14.30 : 15.20
https://scientific.wtevent.it/sessions/mab/

Maria Carmela Giarratano
Direttore Generale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
https://scientific.wtevent.it/relatori/maria-carmela-giarratano/

A Roma, Palazzo Venezia giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 settembre per un evento che ha mantenuto la promessa di restituire spunti rilevanti per rinnovati modelli di management e per un efficace valorizzazione e promozione sostenibile dell’offerta culturale materiale e immateriale anche in chiave di crescita dell’economia del turismo, favorire la connessione con progetti innovativi e il networking tra persone.

Veröffentlicht in: Wissenschaft
  • Als Erste(r) kommentieren

  • Gehören Sie zu den Ersten, denen das gefällt!

MARIA CARMELA GIARRATANO | MAB | Focus UNESCO | settembre 2019

  1. 1. Il Programma Man and the Biosphere UNESCO: equilibrio tra Uomo e Natura Maria Carmela Giarratano Direttore Generale per la protezione della natura e del mare del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Presidente del Comitato Tecnico Nazionale del Programma MAB UNESCO WTE 2019 – Focus Città e Siti UNESCO 26 settembre 2019 – Palazzo Venezia, Roma Comitato Tecnico Nazionale
  2. 2. Comitato Tecnico Nazionale Programma Man and the Biosphere Programma scientifico intergovernativo multilaterale avviato dall’Unesco nel 1971 per migliorare il rapporto tra uomo e ambiente, promuovere lo sviluppo sostenibile e ridurre la perdita biologica e culturale
  3. 3. Vision del Programma Un mondo in cui gli uomini hanno coscienza del loro avvenire comune e della loro interazione con il nostro pianeta e agiscano responsabilmente insieme per costruire delle società prospere in armonia con la Biosfera. Sviluppare e rinforzare dei modelli di sviluppo sostenibile nella Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera. Condividere le esperienze fatte e le lezioni apprese per facilitare la diffusione e l’applicazione mondiale di questi modelli. Sostenere la valutazione e la gestione, le strategie e le politiche di qualità relative allo sviluppo sostenibile e alla pianificazione, così come di istituzioni affidabili e solide Mission del Programma Programma Man and the Biosphere Comitato Tecnico Nazionale
  4. 4. Programma Man and the Biosphere Strategia di Siviglia Quadro Statutario Piano d’Azione di Madrid 2008-2013 Strategia MAB 2015-2025 Piano d’Azione di Lima 2016-2025 1995 2008 2015 2016 fornisce un quadro completo per gli obiettivi del Programma e per contribuire agli obiettivi mondiali di sviluppo sostenibile attraverso le RB come siti modello prevede una serie di azioni complete per l’attuazione efficace della Strategia MAB 2015- 2025 Stabilisce obiettivi specifici, raccomandazioni a livello nazionale, internazionale e di ciascuna RB, indicatori di attuazione riprende la Strategia di Siviglia e pone 3 sfide: cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, urbanizzazione definisce funzioni, criteri, zonizzazione, revisione periodica per le RB Comitato Tecnico Nazionale
  5. 5. Comitato Tecnico Nazionale Obiettivo del Programma Man and the Biosphere UNESCO Creare un equilibrio tra la necessità di Conservazione della Diversità Biologica, lo Sviluppo Economico e Sociale ed i Valori Culturali Come? Attraverso le Riserve di Biosfera
  6. 6. Comitato Tecnico Nazionale Le Riserve di Biosfera Aree rappresentative di ecosistemi, o di una combinazione di ecosistemi, terrestri e marino/costieri, che rispondano, attraverso 3 zone, alle 3 funzioni complementari di: 1. Conservazione zona Core per preservare risorse genetiche, specie, ecosistemi e paesaggi 2. Sviluppo zona Buffer per incoraggiare uno sviluppo economico e umano duraturo 3. Supporto logistico zona Transition per sostenere ed incoraggiare ricerca, educazione ambientale, formazione e sorveglianza continua
  7. 7. Comitato Tecnico Nazionale Le Riserve di Biosfera Aiutano a perseguire gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030…
  8. 8. Comitato Tecnico Nazionale Le Riserve di Biosfera …in particolare: Obiettivo 13: prendere urgenti misure per lottare contro i cambiamenti climatici e le loro ripercussioni Obiettivo 15: proteggere e ripristinare gli ecosistemi terrestri, assicurando che siano sfruttati in modo
  9. 9. Riserve della Biosfera nel Mondo La Rete Mondiale, dinamica e interattiva di siti di eccellenza, ha lo scopo di favorire l'integrazione armoniosa delle persone e della natura per uno sviluppo sostenibile attraverso il dialogo partecipativo, la condivisione delle conoscenze, la riduzione della povertà, il miglioramento del benessere umano, il rispetto dei valori culturali e il miglioramento della capacità della società di far fronte ai cambiamenti climatici. Comitato Tecnico Nazionale Ø 701 siti iscritti Ø 21 transfrontalieri Ø 124 paesi coinvolti Ø 5 Reti Regionali
  10. 10. Riserve della Biosfera in Italia 1. Collemeluccio-Montedimezzo 2. Circeo 3. Miramare e Costiera Triestina 4. Cilento e Vallo di Diano 5. Somma-Vesuvio e Miglio d'Oro 6. Ticino Val Grande Verbano 7. Isole di Toscana 8. Selve costiere di Toscana 9. Monviso 10. Sila 11. Appennino Tosco-Emiliano 12. Alpi Ledrensi e Judicaria 13. Delta Po 14. Collina Po 15. Tepilora Rio Posada e Montalbo 16. Valle Camonica - Alto Sebino 17. Monte Peglia 18. Alpi Giulie Italiane 19. Po Grande Comitato Tecnico Nazionale
  11. 11. Il Programma MAB UNESCO in Italia Comitato Tecnico Nazionale Costituito nel 2011, coordina tutte le attività per l’attuazione del Programma Incardinato presso il MATTM, vi sono rappresentati MAECI, MIBAC, MIPAAFT, MIUR, CNIU, CUFAA e CNR. Nel 2017 ha approvato le LINEE GUIDA NAZIONALI per il Consolidamento della Rete italiana delle Riserve della Biosfera attraverso -un quadro di riferimento per la presentazione e la valutazione delle proposte di candidatura -una metodologia di verifica e supporto della gestione per le Riserve riconosciute Obiettivi • mantenere alto il valore del riconoscimento a livello nazionale • aumentare e rafforzare le attività inerenti le tre funzioni delle RB • incentivare le candidature di quei territori già vocati agli obiettivi del Programma Comitato Tecnico Nazionale
  12. 12. ØLinee Guida Nazionali per l’utilizzo del marchio della Riserva Comitato Tecnico Nazionale MAB Attività in corso Procedure per la richiesta, la concessione e l’utilizzo del marchio per promuovere processi, prodotti, attività, beni e servizi per favorire e diffondere risorse, attività tradizionali e peculiarità dei territori, nel rispetto degli obblighi UNESCO Comitato Tecnico Nazionale ØSinergie e cooperazione con altri Programmi Europei MAB e CBD (Convention on Biological Diversity) - La pertinenza delle esperienze e delle attività della Rete di RB è stata inclusa nelle “Conclusioni del Consiglio dell'UE” per la 14a Conferenza delle parti della CBD, che ne ha riconosciuto la necessità di menzione espressa nel paragrafo dedicato alle aree protette e alle altre efficaci misure di conservazione area-based (OECM - other effective area-based conservation measures). Il Programma e la sua Rete rappresentano una grande idea: persone e territori di tutto il mondo condividono una visione e finalità comuni. La comunicazione è uno strumento formidabile a livello strategico e deve essere tesa al più ampio coinvolgimento delle Comunità. ØStrategia di comunicazione
  13. 13. Tu sei la Riserva della Biosfera! Prenditene cura! Comitato Tecnico Nazionale

×